[Video] RCM Tutorial: tornantini e nose press

[Video] RCM Tutorial: tornantini e nose press


Eccoci con la consueta puntata di Raida come Mangi nel secondo Giovedì del mese. Oggi si parla di tornanti stretti e Nose press, una manovra che molti amano e vorrebbero imparare!

Ci rivediamo su questi schermi tra un mese!

Nel mentre ricordiamo che i corsi sono ormai attivi in questo periodo e i week end si stanno rapidamente riempiendo (se non sono già completi).

Cosa aspettate! Tutte le info su www.raidacomemangi.com

A presto

Jack & RCM staff

Schermata 2015-03-12 alle 19.38.29

 

 

 

Fb Connect  Google Connect 

19 commenti

  1. Jack: non mi tradire anche tu!!!

    Nose Press, questo travisaggio forumendolo, oramai diffusosi in tutt’Italia. :-(

    PIVOT TURN è il nome corretto (Front Wheel Pivot Turn più corretto ancora), se si fa’ da fermi, altrimenti è una curva fatta in Nose Wheelie o Nose Manual. Da non confondere con la G-Turn.
    ll Nose Press è una manovra degli sport da tavola, o nella BMX è quando si fa’ uno stall sulla ruota davanti.
    Dai, giù coi meno, poi andate a scrivere Nose Press su un sito straniero e vediamo cosa vi dicono 😀

    Fonti prese a caso:

    Pivot Turn: http://www.bikeradar.com/gear/article/technique-essential-trials-skills-23776/
    https://www.youtube.com/watch?v=YKoxu7GBE-E
    Nose Press BMX: https://www.youtube.com/watch?v=5H7UDAgfGks
    Nose Press Snowboard: https://www.youtube.com/watch?v=8UD8IYvT8lM

    Firma anche tu la petizione per una corretta terminologia! 😀

    Thumb up 6 Thumb down 0
  2. Eh eh forse tuttomtb, il pazzo e combriccole varie hanno traviato più generazioni. Si in effetti e più un nose wheelie.
    Per chi è capace farlo fluidamente in curve ampie e senza discontinuità .

    Diciamo che oramai e accettato come nose press da più di 10 anni…. Si vede proprio la frenata il carico in avanti e la fase di “imbardata” . Come se avvenissero in 3 fasi, o 3 spigolature
    Vere e proprie, vederlo fare fluido da chi è capace in un movimento solo lo avvicina a un nose wheelie.

    Ps per noi normali:
    Fino a che angolo si riesce a curvare?
    Esempio classico frenare e cercare di curvare intorno a un tombino. Un pochino riesco. Ma c’è ne vuole per passare da 10 a 20 gradi ecc…

    Ciau

    Thumb up 0 Thumb down 0
  3. Tutorial sempre interessante, permettetemi però di fare un appunto.: nella mtb manca una didattica , mi spiego meglio, cioè una serie di esercizi che permettono di acquistare una certa confidenza nei movimenti e quindi rendere più facile il completamento della manovra.
    In molti sport esiste un ampia didattica ad esempio il kata nel karate permette di acquisire coltrollo e automatizzazione dei movimenti, anche nello sci vi sono una serie di esecizi che facilitano il controllo dello sci.
    Occorrerebbe sviluppare anche una didattica nella mtb altrimenti temo che la maggior parte delle persone non riuscirà mai a fare un nose press o un manual

    Thumb up 2 Thumb down 0
    1. @makkio:

      Thumb up 1 Thumb down 0
  4. Condivido quanto suggerito da “Avalonice”. Occorrerebbe veramente didattica cartacea e filmati di spiegazione pratica delle varie situazioni che si possono incontrare con la MTB. Poi suddiviso per le varie specializzazioni: XC, Enduro, ecc… Comunque quello che fate Voi è già qualcosa di veramente utile. Complimenti…

    Thumb up 0 Thumb down 0
  5. Gli esercizi propedeutici ci sono.
    C’è una serie di manovre che portano , in progressione, all’avicinamento del gesto tecnico.
    Te li insegnano nei vari corsi di varie sigle federazioni e maestri.
    La cosa più meglio e fare un corso. Perché avrai le basi scientifiche e motorie corrette.
    Fare da soli può esser dannoso per polsi caviglie ginocchia ecc.

    Una volta che si sanno certe manovrine si ritiene utilie infilarle nel giro pedalato. Nei momenti di scazzo, oppure in sentiero monotono si inizia ad alzare il posteriore solo usando la variazione di carico e niente freni.

    I ragazzini imparano in pochissimo tempo.
    I vecchietti hanno tutti una serie di paturnie e paranoie inconsce.

    L’unica via per imparare credo che sia proprio la costanza.
    Fare il movimento una volta ogni due mesi serve a poco.

    Cia

    Ps
    In un corso mtb o meglio di trial fornisce una base tecnica per molte situazioni da sentiero.

    Quelli che vengono dal trial sono una spanna sopra gli altri.
    Ci ho girato e ci hanno lasciato di stucco.

    Thumb up 1 Thumb down 0

I più letti della settimana

Lascia una risposta

Fb Connect  Google Connect