MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Come pulire e lubrificare la catena

Come pulire e lubrificare la catena

Come pulire e lubrificare la catena

16/05/2017
Whatsapp
16/05/2017

La manutenzione della catena è la prima cosa che un biker, ancor prima che meccanico, deve imparare a fare. Una corretta pulizia e lubrificazione sono infatti fondamentali per il buon funzionamento della trasmissione e per la sua durata: una trasmissione ben tenuta dura di più e funziona meglio.

La manutenzione della catena è un’operazione relativamente semplice che si limita a pulizia lubrificazione. C’è infatti bene poco di più da fare su questo componente, a parte verificarne regolarmente l’usura in modo da sostituire la catena prima che l’allungamento sia troppo marcato e causi problemi di usura di corona e pignoni.

Una catena ben manutenuta non solo è più silenziosa, cambia meglio e cade meno, ma dura anche di più nel tempo perchè lo sporco, la sabbia in particolare, è fortemente abrasiva. Se quindi la vostra bici ha la catena nera per lo sporco, siete sulla cattiva strada e state facendo felici Sram o Shimano.

Pulizia

Ogni tot di uscite, solitamente quando si lava tutta la bici, la catena va pulita. La catena e tutta la trasmissione deve essere pulita regolarmente, proprio per eliminare le particelle abrasive che si appiccicano su di essa.

La pulizia migliore si fa con un bel tubo dell’acqua, quando si lava la bici. Niente idropulitrice, quella distrugge i cuscinetti, solo detergente, un tubo dell’acqua e delle spazzole apposite.

Molto valida per la pulizia della trasmissione è la spazzola Finish Line the Grudge. E’ perfetta per rimuovere lo sporco dai pignoni e la parte con le tre spazzoline pulisce la catena in maniera super efficiente. Le altre due spazzole sono invece perfette per togliere le incrostazioni dalle pulegge del cambio e dalle corone oppure per togliere foglie e residui di fango da dentro i pignoni.

Innanzitutto se la trasmissione è molto sporca è necessaria una rimozione meccanica delle incrostazioni, utilizzando la seconda spazzola della foto o un piccolo cacciavite a bici asciutta. Successivamente si può bagnare la bici e con la pressione del tubo togliere le incrostazioni di fango e terra.

A questo punto si applica il detergente, in questo caso il Bike Spray è sufficiente essendo la catena e la trasmissione piuttosto pulita. E’ opportuno lasciare agire il prodotto alcuni minuti.

Con una spazzola morbida si puliscono bene i pignoni.

Con la spazzola più dura le pulegge.

Con l’apposito lato del The Grudge si pulisce per bene la catena.

Infine si sciacqua tutto con abbondante acqua e si ripete l’operazione se il risultato non ci soddisfa.

Sporco ostinato: cosa usare e cosa non usare

Se la nostra catena è particolarmente sporca (male! Significa che non abbiamo usato un prodotto adeguato per la lubrificazione o che non ci facciamo abbastanza manutenzione) dobbiamo passare ai metodi bruschi.

Esistono diversi detergenti che si applicato sulla catena incrostata prima di bagnare la bici.

Un prodotto che funziona molto bene è il Muc Off Drivetrain Cleaner che va applicato a “secco” e lasciato agire alcuni minuti. Poi si sciacqua con l’acqua e si pulisce la trasmissione ulteriormente con il detergente per la bici, rimuovendo così eventuale colate di sporco dal telaio o dalle pedivelle.

Prodotti a base alcalina come lo sgrassatore Chante Claire o il Fulcron sono invece fortemente sconsigliati perchè danneggiano le anodizzazioni e le guarnizioni (presenti su mozzo e movimento centrale). Possono essere usati come terapia d’urto una tantum perchè estremamente potenti ed efficaci (io stesso li uso in officina quando arrivano delle bici in condizioni pietose), ma usati regolarmente fanno molti danni e causano usura precoce della catena, di pignoni e corone e dei cuscinetti. Da evitare come la peste!

E se non ho il tubo dell’acqua?

Il problema di molti bikers che abitano in città è che spesso trovare un tubo per pulire la bici è pressochè impossibile.

La soluzione in questi casi è il pulisci catena. Si tratta di un dispositivo (una vaschetta con alcune spazzole) al cui interno si mette un prodotto apposito (in genere un solvente o un potente pulitore). Le spazzole ed il prodotto puliscono la catena senza sporcare in giro.

Si può usare sia in garage che sul balcone di casa, magari non proprio sul parquet del salotto!

Spesso si consiglia di usare il petrolio bianco per pulire la catena, ma sinceramente è meglio usare prodotti specifici, magari biodegradabili. Il petrolio bianco non solo inquina l’ambiente e le falde, ma è anche cancerogeno.

Lubrificazione

La corretta lubrificazione della catena è estremamente importante. Una catena correttamente lubrificata, con la giusta tecnica ed il giusto prodotto:

  • si pulisce più facilmente perchè non si incrosta
  • dura più a lungo nel tempo
  • è più silenziosa
  • fa funzionare meglio la trasmissione

Dopo aver lavato la trasmissione, la catena va lubrificata immediatamente. Si passa uno straccio o ancora meglio una soffiata di compressore sulla catena e si procede alla lubrificazione.

La corretta lubrificazione va fatta goccia per goccia solo sui rullini della catena. E’ proprio li che l’olio deve penetrare, il resto della catena può rimanere secco, anzi meno olio ci va meglio è perchè si attacca meno sporco.

Appoggiamo la bici o mettiamola sul cavalletto e applichiamo l’olio sulla parte inferiore della catena, facendo ruotare i pedali all’indietro. Applichiamo delle gocce solo sui rullini, l’olio per gravità colerà all’interno di essi lubrificandoli.

Consiglio, se ce l’abbiamo, di partire sempre dalla falsamaglia, in modo da essere sicuri di aver applicato l’olio su tutta la catena.

Una volta applicato l’olio, avvolgiamo la catena con un panno o un pezzo di carta per rimuovere l’eccedenza. L’olio che serve a lubrificare la catena è solo quello dentro i rullini, il resto è tutta eccedenza che va eliminata per ridurre il rischio che si attacchi lo sporco.

La nostra catena ben lubrificata come potete vedere non è zuppa d’olio, ma quasi asciutta. L’olio è presente invece all’interno dei rullini.

Il prodotto giusto per le nostre necessità

Il segreto per fari sì che la pulizia della trasmissione sia un’operazione facile e veloce è usare l’olio giusto per la lubrificazione. E’ infatti meglio utilizzare un prodotto leggero che non sporchi, un prodotto che va applicato magari a tutte le uscite, ma che non faccia diventare nera la catena. In questo modo con una spruzzatina di detergente per bici ed una rapida spazzolata la nostra trasmissione sarà subito pulita.

Ovviamente è molto importante scegliere l’olio giusto per le condizioni in cui andremo a pedalare:

  • un olio da asciutto è tendenzialmente secco. E’ poco persistente e si dilava in fretta con l’acqua, ma in quanto secco non fa attaccare lo sporco e non fa incrostare la catena. Va applicato più spesso, ma rende l’operazione di pulizia più rapida e veloce.
  • un olio da bagnato va usato solo in condizioni di bagnato e fango. E’ estremamente persistente proprio per non essere dilavato dall’acqua, ma tende ad impastarsi con lo sporco. In condizioni da asciutto fa più danni che altro, facendo attaccare le particelle di sabbia e polvere che mischiate all’olio hanno una funzione abrasiva. Da lavare via è molto tenace, proprio perchè è formulato per resitere al dilavamento.

Per questi motivi nel nostro garage non devono mancare mai almeno due oli: uno da asciutto, più secco, ed uno da bagnato, più persistente.

Di prodotti per pulizia e lubrificazione della trasmissione ce ne sono centinaia. Il mio consiglio è di andare su dei buoni prodotti. L’olio del supermecato di articoli sportivi può costare poco, ma se impasta la catena ad ogni uscita diventando catrame è più dannoso che utile. Va bene sulla bici da città che sta legata al palo e prende la pioggia, non sulla nostra mtb con trasmissioni decisamente più evolute della bici da palo.

Non è meglio spendere 5-10 euro in più per un prodotto che ci assicura una catena sempre ben lubrificata ed efficiente e che ci semplifica la vita quando andiamo a pulire la trasmissione? Ad ognuno le proprie considerazioni

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Chuck26
Chuck26

Proprio a riguardo dell’olio, avendone provanti parecchi, ora mi trovo benissimo proprio con quello che c’è nell’ultima foto a sx: Muc-Off C3 Ceramic Dry…secondo me veramente valido per il rapporto tra lubrificazione e attrazione dello sporco. Ormai gli oli wet li usiamo solo per condizioni estreme, altrimenti la catena diventa un pastone in pochissimo tempo…

Mandi!
Chuck26

Marco Toniolo

Concordo sul fatto che il C3 sia buono, ma se giri su sentieri con tanti guadi di ruscelli, anche se il resto è tutto asciutto, la catena si secca in fretta. Per dove giro io la soluzione migliore è il wet e pulizia frequente

Chuck26
Chuck26

Effettivamente guadi e ruscelli dalle mie parti sono cosa rara…più frequente la polvere fina tipo talco!

Mandi!
Chuck26

Frank2Ruote
Frank2Ruote

Pulire la trasmissione con il petrolio bianco è bene o male?

jimmy27
jimmy27

Ma sei matto?? il petrolio bianco costa solo 5 o 6 euro al litro troppo poco 😉
Se hai una bici da 12 mila euro ci vuole un prodotto da almeno 50 euro!

pagliao
pagliao

Metti la catena a mollo nel petrolio bianco intanto che lavi la bc. Quando la togli è come nuova. Io lo uso da anni e le trasmissioni mi durano una vita. È giusto fare presente che è molto inquinante, ma è anche vero che dopo averlo utilizzato se lo lasciate riposare lo sporco si deposita e potete riutilizzarlo all’infinito, provare per credere! Per quanto riguarda l’olio invece meglio puntare su prodotti specifici di buona qualità

83Ale83
83Ale83

Per la pulizia, mi trovo benissimo con lo spray apposito della FinishLine (quello nella bomboletta gialla da spruzzare per intenderci)

lumerennù
lumerennù

il WD40 non va bene?

Shelbiminox
Shelbiminox

Io uso il WD40. Lubrifica bene, attrae meno sporco dei lubrificanti specifici e tiene la catena di un bel color acciaio. Per la pulizia, l’ultima volta ho immerso catena e pulegge nello svitol, è venuto via l’impossibile!!!

thomas87
thomas87

Come detto ormai fino alla nausea, svitol e wd40 sono degli sbloccanti. Non lubrificanti. Inoltre rovina i cuscinetti.
Per la lubrificazione serve il lubrificante. Svitol ne fa uno specifico per le catene che non ha nulla a che fare con lo sbloccante standard

marpa
marpa

Io sto usando il WD 40 bike lubrificante dry nella stagione estiva e devo dire che lubrifica bene senza attrarre troppa polvere e dalle mie parti in estate sembra cipria .

Shelbiminox
Shelbiminox

E chi ti da questa certezza? Indovino.. quelli di muc-off?? Non si possono più sentire questi tecnicismi da fanboy… cito Amazon alla voce “specifiche” del wd 40.. riga 1 > Lubrificante – Uno dei principali componenti di WD-40 è un lubrificante attivo e permanente. WD-40 non contiene silicone, lanolina o additivi che possano attirare polvere o sporcizia.
Lo svitol poi lo uso per tirare via lo sparco, ma sarebbe un lubrificante anch’esso.
Il marketing se li mangia i creduloni come voi. Anche il lubrificante per la catena della motosega andrebbe meglio di ste prodottini dal colore fluo…

garyfishersugar3
garyfishersugar3

Io uso il pulisci catena della Muc-Off nella foto, e´ veramente valido; e per sgrassare la catena uso del normalissimo olio vegetale, il piu´ economico che ho trovato al supermercato, funziona in maniera eccellente. Prima di applicare l´olio specifico da catena, ovviamente, pulisco la catena con uno straccio. Puo sembrare contro intuitivo, ma non c´e´meglio di un olio per sgrassere un altro olio, e in questo modo si risparmia e non si inquina.

Skatafossy
Skatafossy

Quello che pulisci con lo straccio dice poco, dove serve cioè all’interno tra perno è bussola non pulisci niente ed in più non ci va neanche l’olio lubrificante che passi alla fine perchè è già saturo di quello vegetale+sporcizia, che ovviamente non essendo un solvente che evapora, ma al contrario un olio appiccicoso alimentare, non viene via…quando butti la catena per sfizio apri una bussola e vedrai che la trovi piena di morchia nera.

garyfishersugar3
garyfishersugar3

Uso l´olio vegetale come sgrassatore da qualche tempo, e non ho notato un deterioramento precoce della catena, ne deduco che l´olio specifico da catena, una voltsa applicato, essendo piu “fine” riesca a insinuarsi dove serve e a lubrificare anche le superfici nascoste.

pk71
pk71

Olio vegetale? tipo olio di semi o di girasole?

garyfishersugar3
garyfishersugar3

esatto.

pk71
pk71

Appena mi decido a fare pulizia provo….
mi garba l’idea……

Buzzride
Buzzride

Molto soddisfatto del C3 verde, ha una consistenza liquida che attira poco sporco e lubrifica a lungo, invece il Dry giallo è più denso e grasso e tende a impastare un po’ la catena. Costano un botto ma il tubetto sembra durare piu di altri. In alternativa al the grudge consiglio 2 vecchi spazzolini da denti uniti al manico con dello scotch.

ymarti
ymarti

Ed una molletta in mezzo tra i due spazzolini! 😉

chico82
chico82

Propio stamani.ho pulito la mtb e catena con il petrolio bianco e venuta bene ma forze e meglio adoperare prodotti adeguati .ho sempre addosso quell odoraccio di petrolio nonostante avessi i guanti

jimmy27
jimmy27

Ma a parte la pubblicità per i prodotti muc off ( molto cari tra l’altro ) questo articolo che senso ha?
C’era già un bel trend sul mag molto piu completo ed esaustivo:

https : //www.mtb-mag.com/forum/threads/la-manutenzione-della-catena.154727/

dde
dde

repetita iuvant

Shelbiminox
Shelbiminox

Inizia la stagione, questi vogliono vendereee!!!

Vettore2480
Vettore2480

A differenza di qualche anno fa, il pH degli sgrassatore uso casa è stato sensibilmente addolcito. Stavamo intorno a 13 (pH estremo) oggi la quasi totalità ha dei pH compresi tra 10,5 ed 11,5. Certamente ancora alcalini, ma ce ne corre di differenza! Questa evoluzione è dettata principalmente dalla normativa di etichettatura che impone corrosivo olre 11,5, ma anche da maggior attenzione al material care.

Skywalker67

Per sgrassare/ripulire la catena io uso normalmente una miscela 50/50 di detersivo per i piatti ed acqua di rubinetto, in un pulitore tipo il lavacatena Barbieri.

Funziona bene, non sporca, costa poco.

Somis

Per la pulizia io utilizzo un lavacatena Park tool CM-5.2 riempito con petrolio bianco, per la lubrificazione Finish Line (wet o dry) in base alle condizioni climatiche.

One_1
One_1

Utilizzatore di un gruppo 9v ho l’abitudine di rimuovere e pulire la catena senza usare solventi direttamente sulla bici… Rimontandola quando asciutta.
Su un gruppo 11v ha senso cercare qualche espediente per rimuovere la catena o conviene pulirla senza smontarla? Il solvente non cola tra i pignoni? ( Non ho possibilità di risciacquare)

Skywalker67

Perchè vuoi smontare la catena?

Con un lavacatena tipo Barbieri/Park Tools etc.

non c'è bisogno di rimuovere nulla, e non schizzi nulla, è tutto autocontenuto nella scatola di lavaggio: la agganci e fai girare la catena girando i pedali al'indietro.

Poi svuoti il lavacatena, lo riempi d'acqua e fai un giro con questa per risciacquare.

Asciughi con un panno e poi lubrifichi.

One_1
One_1

Mi hai convinto a comprarlo 🙂
Ho sempre pensato che tenere la catena montata fosse più scomodo. Più che altro per pulire pulegge e leverismi del deragliatore.

One_1
One_1

Acquistato e provato il parktool… un po’ deluso.
Catena pulita (anche se non perfettamente), ma gocce di detergente a terra e sopratutto su telaio e pignoni, che rimangono contaminati dal prodotto. Poi terminato di usarlo bisogna lavare il lavacatena, dove si deposita tutto lo sporco.
Insomma… trovo molto più veloce falsamaglia e due barattoli di vetro (uno con petrolio bianco, l’altro con acqua e sapone dei piatti)…e mentre la catena asciuga separata dalla bici, tutto il tempo di rimuovere la morchia dai pignoni con la spazzolina.

Sciuscia

[QUOTE="Danybiker88, post: 8139535, member: 3504"]Come pulire e lubrificare la catena

La manutenzione della catena è la prima cosa che un biker, ancor prima che meccanico, deve imparare a fare. Una corretta pulizia e lubrificazione sono infatti fondamentali per il buon funzionamento della trasmissione e per la sua durata: una trasmissione ben tenuta dura di più e funziona meglio.

La manutenzione della catena è un'operazione relativamente semplice che si limita a pulizia…

Continue reading….[/QUOTE]

Scusa Daniele, una domanda forse stupida: ha senso utilizzare il Muc-Off drivetrain come liquido per un lavacatena..?

Perché di suo è un prodotto da "lasciare agire e sciacquare" (tra l'altro è una vera bomba che consiglio a tutti), non da utilizzo "dinamico" come è un lavacatena o delle spazzole.

Grazie 😉 .

Sciuscia

[QUOTE="Frank2Ruote, post: 8139548, member: 80451"]Pulire la trasmissione con il petrolio bianco è bene o male?[/QUOTE]

Come detto nell'articolo, pulisce bene, ma inquina e fa malino.

Sciuscia

[QUOTE="Frank2Ruote, post: 8139548, member: 80451"]Pulire la trasmissione con il petrolio bianco è bene o male?[/QUOTE]

Come detto nell'articolo, pulisce bene, ma inquina e fa malino.

Lucky86
Lucky86

Vale la pena spendere di più per l’olio ceramico? com’è la durata dell’applicazione rispetto a quello normale?

io uso il dry muc off giallo e unge bene la catena e almeno dura un po’. il dry della finish line invece dura pochissimo infatti è consigliata addirittura l’applicazione più volte durante l’uscita (incredibile) ma soprattutto è sconsigliabile applicarlo con la catena leggermente sporca.
per il wet invece ho usato solo il finish line e non so come sia il muc off a livello di attrazione dello sporco

ElFranz
ElFranz

Confermo che col DRY finish line a metà giro la catena comincia a cigolare…. Infatti lo uso poco.
Pulisco la catena praticamente ad ogni uscita con spazzolino e acqua, rilubrificando e pulendo l’eccesso girando la catena sui pignoni piccoli il nuovo olio porta fuori dalle maglie lo sporco.
Una tantum pulitore barbieri e sgrassante, insomma:
gran laurà, ma la catena ogni tant l’è istess da cambià 🙂

alberto g
alberto g

Sono curioso di sapere come va lo SQUIRT LUBE a base di cera:
“Squirt Lube è un lubrificante per catena ,contiene 3 tipi differenti di cera e acqua in forma di emulsione, mantiene lubrificata la catena a lungo e pulita, aumenta la durata della trasmissione”
Qualcuno lo ha già usato?
Grazie

alberto g
alberto g

E’ come mettere la paraffina?

MauroETS
MauroETS

Io lo sto usando da un anno abbondante …. semplicemente fantastico!

Soprattutto se hai un clima secco, non serve pulire la catena tutte le volte, perche lo sporco si attacca poco o nulla. Rimetti una goccia su ogni rullo ogni 100-150km se giri con clima secco, o dopo ogni uscita se la catena si bagna o il clima é molto umido.
L’importante é metterlo la sera prima per dare modo all’acqua di asciugare (asciuga meno veloce dei solventi).
La catena é sempre pulita e non ti sporchi a prenderla in mano!
Il flacone da 120ml che costa 9Euro dura molto tempo (a me anche una stagione)!

alberto g
alberto g

Grazie delle info, soprattutto il consiglio di metterlo la sera prima.
Tu quale usi: Low-Temp Chain Lube o Long Lasting Dry Lube?

Sciuscia

[QUOTE="Buzzride, post: 8139577, member: 139411"]Molto soddisfatto del C3 verde, ha una consistenza liquida che attira poco sporco e lubrifica a lungo, invece il Dry giallo è più denso e grasso e tende a impastare un po' la catena. Costano un botto ma il tubetto sembra durare piu di altri. In alternativa al the grudge consiglio 2 vecchi spazzolini da denti uniti al manico con dello scotch.[/QUOTE]

Ma… geniale 🙂 ! Grazie.

Sciuscia

[QUOTE="garyfishersugar3, post: 8139569, member: 9011"]Io uso il pulisci catena della Muc-Off nella foto, e´ veramente valido; e per sgrassare la catena uso del normalissimo olio vegetale, il piu´ economico che ho trovato al supermercato, funziona in maniera eccellente. Prima di applicare l´olio specifico da catena, ovviamente, pulisco la catena con uno straccio. Puo sembrare contro intuitivo, ma non c´e´meglio di un olio per sgrassere un altro olio, e in questo modo si risparmia e non si inquina.[/QUOTE]

[QUOTE="Skatafossy, post: 8139600, member: 213427"]Quello che pulisci con lo straccio dice  poco, dove serve cioè all'interno tra perno è bussola non pulisci niente ed in più non ci va neanche l'olio lubrificante che passi alla fine perchè è già saturo di quello vegetale+sporcizia, che ovviamente non essendo un solvente che evapora, ma al contrario un olio appiccicoso alimentare, non viene via…quando butti la catena per sfizio apri una bussola e vedrai che la trovi piena di morchia nera.[/QUOTE]

Pure io sono dubbioso :nunsacci: .

Sciuscia

[QUOTE="lumerennù, post: 8139565, member: 5275"]il WD40 non va bene?[/QUOTE]

Come detto mille volte, no 😉 .

Minitrek

[QUOTE="Sciuscia, post: 8139663, member: 110827"]Ma… geniale 🙂 ! Grazie.[/QUOTE]

ok, funziona, ma schizza ovunque, meglio un lavacatena chiuso, cosi' evitiamo di sgrassarci noi dopo la bici 🙂

funnybike
funnybike

Da anni uso il metodo della paraffina (topic abbastanza seguito) sia sulla mtb che sulla bdc, ho svoltato, mai più catena, pignoni o mani sporche di morchia ed accumulo di sporcizia. Serve un pò di organizzazione ma dopo non si torna indietro..

albatros_la
albatros_la

Idem. Dopo aver sperimentato sulla precedente trasmissione a fine vita, la trasmissione nuova è stata sgrassata e paraffinata prima ancora di essere montata.
Pentolino di acciaio da quattro soldi, sacco di candeline dell’Ikea e via. Lo sporco non so cosa sia, la catena è sempre linda.
Per la pulizia di qualsiasi anfratto poco raggiungibile (cosa che si applica anche alla catena) ho messo da parte le testine “esauste” dello spazzolino da denti elettrico, col quale si raggiunge alla perfezione ogni qualsivoglia punto della bici senza schizzare sporco ovunque (il movimento rotatorio evita pasticci che con un normale spazzolino si fanno).

megaton86
megaton86

Mi mandi il link please?

Sciuscia

[QUOTE="jimmy27, post: 8139563, member: 3740"]Ma sei matto?? il petrolio bianco costa solo 5 o 6 euro al litro troppo poco 😉

Se hai una bici da 12 mila euro ci vuole un prodotto da almeno 50 euro![/QUOTE]

E' vero, roba come quella dell'articolo costa cara (il muc-off giallo a fare bene lo trovi a una ventina al litro online), però funziona davvero bene, ma la parte fondamentale è che sia biodegradabile.

Anche fottendosene dell'ambiente, io la bici la posso lavare solo in giardino, non ho uno spazio apposito… preferisco che sul prato ci sgoccioli il muc-off, che il petrolio bianco…

pk71
pk71

Guarda che tutti i saponi sono biodegradabili oltre il 90% per legge…..

pk71
pk71

p.s. anche gli olii (minerali, sintetici o naturali) inquinano, e forse anche più dei saponi, perché in acqua tendono a formare un film superficiale che impedisce l’ossigenazione e di fatto muore tutto vegetali e animali.

Sciuscia

[QUOTE="Lucky86, post: 8139654, member: 50891"]Vale la pena spendere di più per l'olio ceramico? com'è la durata dell'applicazione rispetto a quello normale?

io uso il dry muc off giallo e unge bene la catena e almeno dura un po'. il dry della finish line invece dura pochissimo infatti è consigliata addirittura l'applicazione più volte durante l'uscita (incredibile) ma soprattutto è sconsigliabile applicarlo con la catena leggermente sporca.

per il wet invece ho usato solo il finish line e non so come sia il muc off a livello di attrazione dello sporco[/QUOTE]

Sì, infatti io finita sta 'sta boccia, dopo anni di fedeltà, mi sa che passo al Muc-Off, almeno per l'estate… ci manca solo di mettersi a girare con l'olio dentro lo zaino e fermarsi a ungere 🙂 …

Sciuscia

[QUOTE="alberto g, post: 8139657, member: 152595"]Sono curioso di sapere come va lo SQUIRT LUBE a base di cera:

"Squirt Lube è un lubrificante per catena ,contiene 3 tipi differenti di cera e acqua in forma di emulsione, mantiene lubrificata la catena a lungo e pulita, aumenta la durata della trasmissione"

Qualcuno lo ha già usato?

Grazie[/QUOTE]

LoL lo compro solo per il nome

funnybike
funnybike

Timidamente io…Ruggero dei timidi.. fine O.T.

wally73
wally73

io faccio così…
smonto la catena, la metto in una bottiglia con tappo grande riempita metà solvente metà acqua.
agito e poi la lascio a mollo per un po’. intanto faccio le altre operazioni di manutenzione ordinaria…
tiro fuori la catena che esce praticamente nuova. asciugo, monto e lubrifico…

Velocity
Velocity

2€ di gettoni all’autolavaggio uno spazzolino da denti usato per il cambio e una spazzola vecchia per i caloriferi per cassetta e il resto.Il kit Castelli preso 5 anni fa per pulire la catena con una soluzione sgrassante che faccio da me .Ovviamente l’alta pressione sta lontana da movimento e corpetto.Asciugo tutto per bene con aria compressa e uno straccio e poi lubrifico con secco o umido in base alla stagione lasciando penetrare bene almeno 12h prima di utilizzare la bici.Ogni tanto la cassetta la smonto e la pulisco a mano .Minima spesa massima resa

Andrea321

[QUOTE="funnybike, post: 8139669, member: 1478"]Da anni uso il metodo della paraffina (topic abbastanza seguito)  sia sulla mtb che sulla bdc, ho svoltato, mai più catena, pignoni o mani sporche di morchia ed accumulo di sporcizia. Serve un pò di organizzazione ma dopo  non si torna indietro..[/QUOTE]

concordo, anch'io da qualche anno paraffino le mie catene e i risultati sono ottimi. Il tempo in più che si impiega per il lavaggio e per paraffinare credo sia ampiamente ripagato dalla durata del trattamento (più di 150km di solito) e dalla estrema pulizia generale della trasmissione (e se si usano 3 catene su una stessa trasmissione si ottimizzano molto i tempi del trattamento).

funnybike
funnybike

[QUOTE="megaton86, post: 8139757, member: 93691"]Mi mandi il link please?[/QUOTE]

https://www.mtb-mag.com/forum/threads/lubrificazione-catena-con-paraffina.271011/#post-6532659

buona lettura..

Sciuscia

[QUOTE="pk71, post: 8139761, member: 36998"]Guarda che tutti i saponi sono biodegradabili oltre il 90% per legge…..[/QUOTE]

Il petrolio bianco dubito lo sia.

pk71
pk71

Io compravo muc-off agli altri detergenti. A leggere muc-off sembra acqua di lurdes.

Sciuscia

[QUOTE="pk71, post: 8139761, member: 36998"]Guarda che tutti i saponi sono biodegradabili oltre il 90% per legge…..[/QUOTE]

Il petrolio bianco dubito lo sia.

Sciuscia

[QUOTE="pk71, post: 8139766, member: 36998"]p.s. anche gli olii (minerali, sintetici o naturali) inquinano, e forse anche più dei saponi, perché in acqua tendono a formare un film superficiale che impedisce l'ossigenazione e di fatto muore tutto vegetali e animali.[/QUOTE]

Certo che inquinano, ma quelli non posso evitare che finiscano per terra, e la quantità è infinitamente più piccola di quella del detergente che usi per pulire.

Comunque, usando il lavacatena, si riesce a minimizzare anche questa, visto che il grosso del liquido oleoso resta nella vaschetta e può essere smaltito a parte.

pk71
pk71

Mi piacerebbe sapere chi lo fa. Io no, l’unica cosa sto molto attento a non svernare gli olii idraulici

Zucchi
Zucchi

Il lavacatena l’avevo usato anni fa. Una volta. Poi l’ho buttato via: Costava 15 Euro lui e il detergente 10. Dopo il primo lavaggio avevo già consumato la metà del detergente, seguendo le istruzioni. Avevo tutte le spazzole del lavacatena in condizioni pietose, sembravano più sporche della catena stessa che, però, era rimasta sporca come prima.
Poi l’ho pulita con panni e olio e quindi pulito il lavacatena per ca. 1 ora.
Una vera belinata, direi…

Somis

[QUOTE="Sciuscia, post: 8139787, member: 110827"]

Comunque, usando il lavacatena, si riesce a minimizzare anche questa, visto che il grosso del liquido oleoso resta nella vaschetta e può essere smaltito a parte.[/QUOTE]

Io sotto la bici metto un sottovaso da fiori per raccogliere le gocce che comunque finirebbero per terra anche utilizzando il lavacatena.

pk71
pk71

E poi?

lollo72

La definizione di “bici da palo” è straordinaria .
Altro fattore che rovina molto la trasmissione , e non solo quella, è la salsedine , fenomeno spesso molto evidente sulle suddette bici da palo che si trovano nei pressi di località marine ; quindi potrebbe essere un buon consiglio effettuare una manutenzione completa (pulizia più lubrificazione) quando si rientra da uscite “marine”. C’è qualche prodotto specifico per proteggere la nostra mtb dalla salsedine ?

morci
morci

Il WD40!!! E questa volta per davvero. Nasce come protettore antiruggine per i missili…

Sciuscia

[QUOTE="Somis, post: 8139792, member: 170941"]Io sotto la bici metto un sottovaso da fiori per raccogliere le gocce che comunque finirebbero per terra anche utilizzando il lavacatena.[/QUOTE]

Ottimo 🙂 !

giancazaza
giancazaza

Vediamo se ho capito dove sbaglio
1) per toglere le incostrazioni non si usa punta e mazzetta
2) per lavare la catena non bisogna metterla ammollo nella candeggina
3) la cotenna di maiale non va bene per ingrassare la catena

pk71
pk71

Per i punti 1 e 2 non so risponderti perché la bici la faccio lavare alla moglie in lavatrice, per il punto 3 io ho risolto il problema eco mettendo direttamente una catena di salsicce che si auto lubrificano e mi possono salvare la vita nel caso mi perda nei boschi, unico inconveniente ti rincorrono i cani.

salitafaticosa
salitafaticosa

😂😂😂

Sciuscia

[QUOTE="pk71, post: 8139818, member: 36998"]Mi piacerebbe sapere chi lo fa. Io no, l'unica cosa sto molto attento a non svernare gli olii idraulici[/QUOTE]

Immagino che non tutti abbiano la voglia, il tempo e il modo di smaltire i reflui… io ammetto di avere, comodo comodo, un cisternone che mio suocero usa per lo stoccaggio pres-smaltimento degli olii esausti della sua azienda, quindi costandomi davvero poca fatica cerco di fare questa piccola parte di bene, anche con l'olio di frittura di casa, ecc… 🙂 .

Sciuscia

[QUOTE="pk71, post: 8139816, member: 36998"]Io compravo muc-off agli altri detergenti. A leggere muc-off  sembra acqua di lurdes.[/QUOTE]

Aahah, no beh, quello è chiaro… il marketing 🙂 . L'importante è non usare indistintamente petrolio bianco, nitro o che altro come se fossero appunto sapone da piatti… perché fanno pure male all'utilizzatore.

bikemastertwo
bikemastertwo

c’e Finish line
pedros
wd 40

Somis

[QUOTE="pk71, post: 8139821, member: 36998"]E poi?[/QUOTE]

E poi lo svuoto in un contenitore assieme a quello del lavacatena, dopo che sul fondo si è depositato lo sporco il petrolio bianco può essere utilizzato nuovamente per future pulizie della catena. Ogni tot riutilizzi smaltimento al centro di riciclaggio ed utilizzo di petrolio bianco nuovo.

Somis

[QUOTE="thomas87, post: 8139848, member: 141212"]Come detto ormai fino alla nausea, svitol e wd40 sono degli sbloccanti. Non lubrificanti. Inoltre rovina i cuscinetti.

[/QUOTE]

Mah, dipende sempre da che WD-40 si sta parlando

Wd-40 bike

Sciuscia

[QUOTE="Somis, post: 8139851, member: 170941"]Mah, dipende sempre da che WD-40 si sta parlando

Wd-40 bike[/QUOTE]

Provo a fare il veggente: l'utente non stava parlando di questi che hai linkato 😉 …

_lele_
_lele_

Io uso solo olio di oliva extravergine così pedalando mi si abbassa anche il colesterolo 😉

Luke_Brixia
Luke_Brixia

vogliamo il test di quella splendida Norco!

Sciuscia

[QUOTE="_lele_, post: 8139892, member: 166967"]Io uso solo olio di oliva extravergine così pedalando mi si abbassa anche il colesterolo ;-)[/QUOTE]

Io una volta l'ho lubrifica davvero la catena con olio extravergine 🙂 .

Era un fondo di latta da buttare e ho fatto la prova… Devo dire scorreva bene LoL.

Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk

Zucchi
Zucchi

Io uso Fulcron, concentrando l’applicazione sulla catena e da ca. 8 anni che lo uso, non ho finora avuto problemi su guarnizioni o altre cose di gomma. Siamo sicuri che lo aggredisce?
Inoltre ho visto che, al contrario di certi prodotti speciali per pulire la catena, non comporta che quest’ultima si arruginisca e non lava neanche il grasso fuori da perni e asole della catena, ma toglie solo grasso e sporco sulla superficie della catena.
Lo applico, faccio un breve giro per farlo ben penetrare e poi lavo giù con alta pressione evitando di mirare a cuscinetti.
Lava benissimo e poi ci passo con la cera della Arexons se voglio tutto lucido.
Sulla catena, una volta asciutta con un panno, metto poi tanto olio speciale. Poi giro qualche centinaio di metri e poi pulisco con un panno l’olio superfluo che intanto ha rilevato lo sporco che non era andato via.
Lo faccio da ca. 9 anni così e finora non ho ne rovinato cuscinetti ne un eccessivo consumo di catene. Le mie le cambio dopo ca. 3000 km, ma più per sicurezza che per necessità.

Minitrek

[QUOTE="Zucchi, post: 8140021, member: 42791"]Io uso Fulcron, concentrando l'applicazione sulla catena e da ca. 8 anni che lo uso, non ho finora avuto problemi su guarnizioni o altre cose di gomma. Siamo sicuri che lo aggredisce?

Inoltre ho visto che, al contrario di certi prodotti speciali per pulire la catena, non comporta che quest'ultima si arruginisca e non lava neanche il grasso fuori da perni e asole della catena, ma toglie solo grasso e sporco sulla superficie della catena.

Lo applico, faccio un breve giro per farlo ben penetrare e poi lavo giù con alta pressione evitando di mirare a cuscinetti.

Lava benissimo e poi ci passo con la cera della Arexons se voglio tutto lucido.

Sulla catena, una volta asciutta con un panno, metto poi tanto olio speciale. Poi giro qualche centinaio di metri e poi pulisco con un panno l'olio superfluo che intanto ha rilevato lo sporco che non era andato via.

Lo faccio da ca. 9 anni così e finora non ho ne rovinato cuscinetti ne un eccessivo consumo di catene. Le mie le cambio dopo ca. 3000 km, ma più per sicurezza che per necessità.[/QUOTE]

ciao, il fulcron in passato mi ha letteralmente stinto la vernice, e' molto potente.

lo utilizzo solo sulle bici da lavoro per la campagna per togliere il pastone di sporco dalla catena

Lucky86
Lucky86

comunque non ho capito se un olio ceramico sia davvero superiore e soprattutto abbia durata e resa migliore di quello normale

Sciuscia

[QUOTE="Zucchi, post: 8140025, member: 42791"]Il lavacatena l'avevo usato anni fa. Una volta. Poi l'ho buttato via: Costava 15 Euro lui e il detergente 10. Dopo il primo lavaggio avevo già consumato la metà del detergente, seguendo le istruzioni. Avevo tutte le spazzole del lavacatena in condizioni pietose, sembravano più sporche della catena stessa che, però, era rimasta sporca come prima.

Poi l'ho pulita con panni e olio e quindi pulito il lavacatena per ca. 1 ora.

Una vera belinata, direi…[/QUOTE]

Boh, dipende. Il park tool è piuttosto valido.

Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk

bikemastertwo
bikemastertwo

provate a diluire gli sgrassanti , se vi avanza uno spruzzino fate metà con acqua , anche con lo sgrassante MUC-OFF o se lo usa la vostra donna lo Chanteclair
per olio per guadi fango etc Finish Line cross country nn si sbaglia mai anche se un pò grosso ma dura ..

nicola47
nicola47

mah, sará che io sono cicloplebeo e non posso buttare via i soldi in tutti questi prodotti, ma ho sempre pulito la catena con gasolio e olio di gomito ma ho sempre la trasmissione perfettamente efficiente..

gancio
gancio

Parte uno:lavaggio,smonto la catena acqua molto calda detersivo per piatti e dentro agitandola bene,sciacquo un paio di volte poi prodotto specifico per la pulizia e stessa procedura.La catena dopo sembra nuova lo sporco nei rullini viene quasi completamente rimosso,asciugo con l’aria compressa,poi rimonto e lubrifico maglia per maglia come giustamente consigli.Attualmente uso Barbieri chain lube,ho provato WD 40 dry ma impasta come la colla.

Pietro.68

il finish line ceramic wet è un ottimo prodotto.

Sporca meno, ma mantiene le caratteristiche dei WET di non seccarsi velocemente.

MauroETS
MauroETS

[QUOTE="alberto g, post: 8140106, member: 152595"]Grazie delle info,  soprattutto il consiglio di metterlo la sera prima.

Tu quale usi:  Low-Temp Chain Lube o Long Lasting Dry Lube?[/QUOTE]

Long Lasting Dry Lube, ossia quello standard.

Usato anche d'inverno senza problemi … il low-temp vale la pena se sei parecchio sotto zero …

Bersekr
Bersekr

Ultima questione: cosa cambia tra il muc-off ceramico e non? Entrambi in casi sono dei lubrificanti (secchi e non) ma uno è ceramico e l’altro no.

giorgio90
giorgio90

L’ acquaragia sarebbe meglio evitarla? Va smaltita in qualche modo particolare? Io per la pulizia “decisa” tolgo la catena e la lascio immersa.

FabioBt
FabioBt

A parte la pubblicita’ dei prodotti muc-off che sono di gamma media tranne che per il prezzo,trovo totalmente inutile riempire d’olio tutta la catena per poi asciugarla con un panno,bastano alcune gocce su tre/quattro maglie ogni tanto sopra il pacco pignoni,far girare la catena al contrario per 3/4 volte e rimarra’ tutta lubrificata senza sprechi.

Minitrek

[QUOTE="FabioBt, post: 8140975, member: 12672"]A parte la pubblicita' dei prodotti muc-off che sono di gamma media tranne che per il prezzo,trovo totalmente inutile riempire d'olio tutta la catena per poi asciugarla con un panno,bastano alcune gocce su tre/quattro maglie ogni tanto sopra il pacco pignoni,far girare la catena al contrario per 3/4 volte e rimarra' tutta lubrificata senza sprechi.[/QUOTE]

E le altre maglie lavorano a secco?

Skywalker67

[QUOTE="FabioBt, post: 8140975, member: 12672"]alcune gocce su tre/quattro maglie ogni tanto sopra il pacco pignoni,far girare la catena al contrario per 3/4 volte e rimarra' tutta lubrificata senza sprechi.[/QUOTE]

Questo non consente all'olio di penetrare in tutti i rullini della catena, quindi (come dice Minitrek) le altre maglie lavorano a secco.

Se invece metti una goccia di olio su ciascun rullino, fai girare la catena per far penetrare l'olio, ed asciughi l'eventuale eccesso con un panno, avrai la certezza di aver lubrificato interamente la catena.

Bersekr
Bersekr

[QUOTE="FabioBt, post: 8140975, member: 12672"]A parte la pubblicita' dei prodotti muc-off che sono di gamma media tranne che per il prezzo,trovo totalmente inutile riempire d'olio tutta la catena per poi asciugarla con un panno,bastano alcune gocce su tre/quattro maglie ogni tanto sopra il pacco pignoni,far girare la catena al contrario per 3/4 volte e rimarra' tutta lubrificata senza sprechi.[/QUOTE]

Io qualsiasi guida/tutorial video che ho visto, consigliano sempre e comunque di buttare un goccia su ogni maglia. Per i prodotti, sinceramente, io li trovo consigliati ovunque insieme ai prodotti di Finish Line (e posso assicurare che di ricerche ne ho fatte molte xD ho cominciato da qui per poi chiedere e vedere ovunque). Per gli strumenti, si punta molto sui ParkTool.

Pietro.68

[QUOTE="FabioBt, post: 8140975, member: 12672"]bastano alcune gocce su tre/quattro maglie ogni tanto sopra il pacco pignoni,far girare la catena al contrario per 3/4 volte e rimarra' tutta lubrificata senza sprechi.[/QUOTE]

ottimo sistema per avere una catena che lavora a secco.

Come scritto mille mila volte da mille mila persone l'olio non serve per lubrificare il contatto fra catena e pignoni ma per LUBRIFICARE I RULLINI SUI LORO PERNI.

e il giusto modo di farlo è quello di mettere una goccia di olio in corrispondenza al singolo rullino.

alberto g
alberto g

[QUOTE="MauroETS, post: 8140501, member: 2589"]Long Lasting Dry Lube, ossia quello standard.

Usato anche d'inverno senza problemi … il low-temp vale la pena se sei parecchio sotto zero …[/QUOTE]

Grazie

FabioBt
FabioBt

[QUOTE="Pietro.68, post: 8141208, member: 68729"]ottimo sistema per avere una catena che lavora a secco.

Come scritto mille mila volte da mille mila persone l'olio non serve per lubrificare il contatto fra catena e pignoni ma per LUBRIFICARE I RULLINI SUI LORO PERNI.

e il giusto modo di farlo è quello di mettere una goccia di olio in corrispondenza al singolo rullino.[/QUOTE]

Sarà ma faccio così da sempre ,la catena a vista e' tutta lubrificata,cambio catena ogni 2000km nella norma e la trasmissione è silenziosa,uso oli di qualità come finish Line e pedro's,imbrattate la catena a vostra scelta ma stiamo parlando di attriti irrilevanti non di macchine industriali,è pur sempre una catena di bicicletta.

Sent from my SM-N7505 using MTB-Forum mobile app

Minitrek

[QUOTE="FabioBt, post: 8141449, member: 12672"]Sarà ma faccio così da sempre ,la catena a vista e' tutta lubrificata,cambio catena ogni 2000km nella norma e la trasmissione è silenziosa,uso oli di qualità come finish Line e pedro's,imbrattate la catena a vostra scelta ma stiamo parlando di attriti irrilevanti non di macchine industriali,è pur sempre una catena di bicicletta.

Sent from my SM-N7505 using MTB-Forum mobile app[/QUOTE]

Ma se si mette una goccia per ogni rullino, non si imbratta niente e anche l'eccesso da pulire e' veramente minimo.

Poi, come si dice, ognuno fa come vuole, senza voler convincere gli altri che il proprio metodo sia il migliore

Season84
Season84

Il lubrificante al teflon in che condizioni è consigliato? Grazie

gianby11
gianby11

Ma il TF2 liquido non va bene?

Francy12

Ragazzi salve, io da quando ho preso la bici ho sgrassato con chante clair e dopo petrolio(non bianco , insomma nafta) e volevo sapere cosa ne pensavate, se è sbagliato e se sto facendo una cazzata, a pulire pulisce, ma non so quanto sia indicato per la vita della catena, qualcuno che abbia dritte da darmi?

rad77

[QUOTE="Season84, post: 8141527, member: 29942"]Il lubrificante al teflon in che condizioni è consigliato? Grazie[/QUOTE]

Dipende. Teflon indica la solo composizione, non la destinazione d'uso. Ci sono lubrificanti al teflon WET, DRY, e ALL-WEATHER. La maggior parte comunque sono DRY, quindi molto leggeri per condizioni asciutte.

[QUOTE="gianby11, post: 8142444, member: 33277"]Ma il TF2 liquido non va bene?[/QUOTE]

Il Weldtite TF2? Benissimo, ottimo prodotto.

[QUOTE="Francy12, post: 8142837, member: 221772"]Ragazzi salve, io da quando ho preso la bici ho sgrassato con chante clair e dopo petrolio(non bianco , insomma nafta) e volevo sapere cosa ne pensavate, se è sbagliato e se sto facendo una cazzata, a pulire pulisce, ma non so quanto sia indicato per la vita della catena, qualcuno che abbia dritte da darmi?[/QUOTE]

Danni alla catena non ne fai, anche se sostanzialmente fai lo stesso lavoro con due prodotti diversi ma equivalenti. Il solo sgrassatore non basta?

Qualcuno al pianeta terra invece sì, se non ti occupi di recuperare gli scarti, accumularli e smaltirli come si deve. E non sto insinuando che tu non lo faccia, ho solo sfruttato l'occasione per ricordarlo 🙂

Francy12

[QUOTE="rad77, post: 8142848, member: 159481"]Dipende. Teflon indica la solo composizione, non la destinazione d'uso. Ci sono lubrificanti al teflon WET, DRY, e ALL-WEATHER. La maggior parte comunque sono DRY, quindi molto leggeri per condizioni asciutte.

Il Weldtite TF2? Benissimo, ottimo prodotto.

Danni alla catena non ne fai, anche se sostanzialmente fai lo stesso lavoro con due prodotti diversi ma equivalenti. Il solo sgrassatore non basta?

Qualcuno al pianeta terra invece sì, se non ti occupi di recuperare gli scarti, accumularli e smaltirli come si deve. E non sto insinuando che tu non lo faccia, ho solo sfruttato l'occasione per ricordarlo :)[/QUOTE]

Diciamo che lo sgrassatore leva il grosso, ma a sciogliere il fango ci pensa soprattutto la nafta, mi facevo questa domanda perchè ho notato che la catena dall'acquisto della bici mi sarà durata circa 2500 km, abbastanza pochini, soprattutto con la cura presa, lavandola ogni 3 uscite su asfalto e dopo ogni uscita in off-road, ma forse sarà solo che la catena era di scarsa fattura…. Per quanto riguarda danni ambientali metto un bustone del pattume sotto la trasmissione, che levo quando devo risciacquare il tutto. Grazie per la risposta

Minitrek

[QUOTE="Shelbiminox, post: 8146851, member: 99271"]E chi ti da questa certezza? Indovino.. quelli di muc-off?? Non si possono più sentire questi tecnicismi da fanboy… cito Amazon alla voce "specifiche" del wd 40.. riga 1 > Lubrificante – Uno dei principali componenti di WD-40 è un lubrificante attivo e permanente. WD-40 non contiene silicone, lanolina o additivi che possano attirare polvere o sporcizia.

Lo svitol poi lo uso per tirare via lo sparco, ma sarebbe un lubrificante anch'esso.

Il marketing se li mangia i creduloni come voi. Anche il lubrificante per la catena della motosega andrebbe meglio di ste prodottini dal colore fluo…[/QUOTE]

premesso che personalmente non uso quei prodotti specifici che definisci per creduloni, ma lo svitol e il classico wd 40 (perche' c'e' anche il prodotto specifico per catene bici) hanno solventi che sciolgono lo sporco, quindi anche l'olio per la lubrificazione della trasmissione.

uno ci puo' mettere qualsiasi cosa se non si vogliano spendere cifre per prodotti dedicati, l'importante che la catena non lavori a secco, ma quei due sono i meno indicati. li utilizzo entrambi ma per altri scopi :prost:

Pier88

[QUOTE="Francy12, post: 8142929, member: 221772"]Diciamo che lo sgrassatore leva il grosso, ma a sciogliere il fango ci pensa soprattutto la nafta, mi facevo questa domanda perchè ho notato che la catena dall'acquisto della bici mi sarà durata circa 2500 km, abbastanza pochini, soprattutto con la cura presa, lavandola ogni 3 uscite su asfalto e dopo ogni uscita in off-road, ma forse sarà solo che la catena era di scarsa fattura…. Per quanto riguarda danni ambientali metto un bustone del pattume sotto la trasmissione, che levo quando devo risciacquare il tutto. Grazie per la risposta[/QUOTE]

2500 km non mi sembrano pochini.

Francy12

[QUOTE="Pier88, post: 8146870, member: 57819"]2500 km non mi sembrano pochini.[/QUOTE]

Avevo sentito di persone che erano arrivate a 4000 km, arrivando al pelo , nel momento giusto per cambiarla, mentre io me ne sono accorto perchè la sentivo troppo allentata nella cambiata, quindi si era allungata. Vado dal meccanico, gli chiedo di misurarmela e indovinate? cotta, quel misuratore ci ballava il tango dentro se l'avessi lasciata n'altro po' di tempo

Francy12

[QUOTE="Pier88, post: 8146870, member: 57819"]2500 km non mi sembrano pochini.[/QUOTE]

Avevo sentito di persone che erano arrivate a 4000 km, arrivando al pelo , nel momento giusto per cambiarla, mentre io me ne sono accorto perchè la sentivo troppo allentata nella cambiata, quindi si era allungata. Vado dal meccanico, gli chiedo di misurarmela e indovinate? cotta, quel misuratore ci ballava il tango dentro se l'avessi lasciata n'altro po' di tempo

Francy12

[QUOTE="Pier88, post: 8146870, member: 57819"]2500 km non mi sembrano pochini.[/QUOTE]

Avevo sentito di persone che erano arrivate a 4000 km, arrivando al pelo , nel momento giusto per cambiarla, mentre io me ne sono accorto perchè la sentivo troppo allentata nella cambiata, quindi si era allungata. Vado dal meccanico, gli chiedo di misurarmela e indovinate? cotta, quel misuratore ci ballava il tango dentro se l'avessi lasciata n'altro po' di tempo

Pier88

[QUOTE="Francy12, post: 8146909, member: 221772"]Avevo sentito di persone che erano arrivate a 4000 km, arrivando al pelo , nel momento giusto per cambiarla, mentre io me ne sono accorto perchè la sentivo troppo allentata nella cambiata, quindi si era allungata. Vado dal meccanico, gli chiedo di misurarmela e indovinate? cotta, quel misuratore ci ballava il tango dentro se l'avessi lasciata n'altro po' di tempo[/QUOTE]

Mah, 4000 km forse li fai facendo solo strada, ma in off road le catene si usurano molto prima. In genere si cambia in base all'utilizzo intorno ai 2000 km, per cui non mi sembra così strano che la tua sia già da cambiare dopo 2500 km.

Skywalker67

[QUOTE="One_1, post: 8147118, member: 30219"]Acquistato e provato il parktool… un po' deluso.

Catena pulita (anche se non perfettamente), ma gocce di detergente a terra e sopratutto su telaio e pignoni, che rimangono contaminati dal prodotto. Poi terminato di usarlo bisogna lavare il lavacatena, dove si deposita tutto lo sporco.

Insomma… trovo molto più veloce falsamaglia e due barattoli di vetro (uno con petrolio bianco, l'altro con acqua e sapone dei piatti)…e mentre la catena asciuga separata dalla bici, tutto il tempo di rimuovere la morchia dai pignoni con la spazzolina.[/QUOTE]

Telaio e pignoni contaminati dal prodotto? Ma cosa usi? Io uso acqua e detersivo per i piatti, non contaminano nulla, basta lasciar asciugare.

Gocce di detergente a terra non mi sembra una cosa tragica, se proprio non vuoi bagnare nulla basta mettere uno straccio per terra sotto la catena (tanto poi ti serve per asciugarla).

Io invece trovo una seccatura togliere la catena solo per lavarla, soprattutto se devo fare due passaggi in due barattoli diversi e poi asciugarla.

I pignoni io li pulisco con il getto della canna dell'acqua quando lavo la bici in giardino (anche in questo caso con acqua e detersivo per i piatti), fino ad oggi non ho mai avuto depositi di grasso o morchia tali da richiedere l'uso di una spazzola apposta.

L'unica cosa che ogni tanto devo spazzolare sono le pulegge del cambio.

Sciuscia

[QUOTE="Shelbiminox, post: 8146851, member: 99271"]E chi ti da questa certezza? Indovino.. quelli di muc-off?? Non si possono più sentire questi tecnicismi da fanboy… cito Amazon alla voce "specifiche" del wd 40.. riga 1 > Lubrificante – Uno dei principali componenti di WD-40 è un lubrificante attivo e permanente. WD-40 non contiene silicone, lanolina o additivi che possano attirare polvere o sporcizia.

Lo svitol poi lo uso per tirare via lo sparco, ma sarebbe un lubrificante anch'esso.

Il marketing se li mangia i creduloni come voi. Anche il lubrificante per la catena della motosega andrebbe meglio di ste prodottini dal colore fluo…[/QUOTE]

C'è il wd-40 sbloccante e quello lubrificante.

Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk

Sciuscia

[QUOTE="One_1, post: 8147118, member: 30219"]Acquistato e provato il parktool… un po' deluso.

Catena pulita (anche se non perfettamente), ma gocce di detergente a terra e sopratutto su telaio e pignoni, che rimangono contaminati dal prodotto. Poi terminato di usarlo bisogna lavare il lavacatena, dove si deposita tutto lo sporco.

Insomma… trovo molto più veloce falsamaglia e due barattoli di vetro (uno con petrolio bianco, l'altro con acqua e sapone dei piatti)…e mentre la catena asciuga separata dalla bici, tutto il tempo di rimuovere la morchia dai pignoni con la spazzolina.[/QUOTE]

Se non avessi trasmissione 11v. farei lo stesso, ma non potendo togliere la catena il lavacatena testa la scelta migliore per me.

Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk

EMD9
EMD9

Riutilizzo gli spazzolini da denti per pulire catena e parti dove si fatica ad arrivarsi con una normale spazzola , uso il prodotto a doppia funzione di Decathlon ad un prezzo popolare e finora non ho avuto problemi.