chi mi spiega il funzionamento di una forcella??

marco91 kona

Biker cesareus
Feedback: 1 / 0 / 0
23/6/09
1.667
0
rivoli (TO)
ciao a tutti ragazzi...premetto che ho gia cercato e ricercato su internet, su bicipedia, sul forum (le discussioni vecchie) ma non ho trovato esattamente ciò che cercavo quindi apro una nuova discussione sperando di non essermi lasciato sfuggire una discussione gia esistente a riguardo...:duello:
la mia domanda è se qualcuno è disposto a spiegarmi bene il funzionamento di una forcella...perchè ho le idee terribilmente confuse...ho letto su bicipedia i vari componenti e i principali li ho memorizzati come steli, foderi, piastra, canotto, archetti, ecc ecc...per quanto riguarda "cio che ammortizza la forcella" ho letto che possono essere molle elicoidali, aria sotto pressione, semplici tamponi di elastomeri (cosa sono?? :nunsacci:) o una combinazione di questi...ma a cosa serve l'olio? in tutte le forcelle c'è? cosa sono le camere d'olio? a cosa servono? cosa succede all'interno di una forcella quando viene compressa/estesa?? :nunsacci: scusate ma ho una confusione terribile nella mia testa :specc: ringrazio in anticipo chi mi saèrà spiegare il tutto...:celopiùg:
 

 

Barbapapà

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
2/3/06
1.062
0
43
Gassino Torinese
Bike
MTB: Mondraker Foxy Customized, BMX: Sunday Primer
ciao a tutti ragazzi...premetto che ho gia cercato e ricercato su internet, su bicipedia, sul forum (le discussioni vecchie) ma non ho trovato esattamente ciò che cercavo quindi apro una nuova discussione sperando di non essermi lasciato sfuggire una discussione gia esistente a riguardo...:duello:
la mia domanda è se qualcuno è disposto a spiegarmi bene il funzionamento di una forcella...perchè ho le idee terribilmente confuse...ho letto su bicipedia i vari componenti e i principali li ho memorizzati come steli, foderi, piastra, canotto, archetti, ecc ecc...per quanto riguarda "cio che ammortizza la forcella" ho letto che possono essere molle elicoidali, aria sotto pressione, semplici tamponi di elastomeri (cosa sono?? :nunsacci:) o una combinazione di questi...ma a cosa serve l'olio? in tutte le forcelle c'è? cosa sono le camere d'olio? a cosa servono? cosa succede all'interno di una forcella quando viene compressa/estesa?? :nunsacci: scusate ma ho una confusione terribile nella mia testa :specc: ringrazio in anticipo chi mi saèrà spiegare il tutto...:celopiùg:
Ti consiglio di acquistare TUTTO MOUNTAINBIKE di agosto 2009 (forse fai ancora in tempo a trovarlo!) dove nel capitolo dedicato alla tecnica (a pag 64) troverai molte risposte ai tuoi dubbi.
L'articolo OLTRE LA SOGLIA è scritto da Cristiano Guarco e secondo me anche chi non capisce un tubo di ammortizzatori avrà le idee molto più chiare.
E' dedicato alla piattaforma stabile, però prima di arrivare a questa viene spiegato il funzionamento delle forcelle e degli ammortizzatori.
BUONA LETTURA!!!
 

marco91 kona

Biker cesareus
Feedback: 1 / 0 / 0
23/6/09
1.667
0
rivoli (TO)
Barbapapà;3236770 ha scritto:
Ti consiglio di acquistare TUTTO MOUNTAINBIKE di agosto 2009 (forse fai ancora in tempo a trovarlo!) dove nel capitolo dedicato alla tecnica (a pag 64) troverai molte risposte ai tuoi dubbi.
L'articolo OLTRE LA SOGLIA è scritto da Cristiano Guarco e secondo me anche chi non capisce un tubo di ammortizzatori avrà le idee molto più chiare.
E' dedicato alla piattaforma stabile, però prima di arrivare a questa viene spiegato il funzionamento delle forcelle e degli ammortizzatori.
BUONA LETTURA!!!
ah okok...allora cercherò quel numero...grazie Barbapapà :celopiùg:
 

Injen

Biker serius
Feedback: 23 / 0 / 0
23/8/09
160
0
Foggia
il principio è lo stesso ad esempio delle sospensioni delle auto...

in estrema sintesi un elemento che assorbe l'urto deformandosi (molla/aria) ed un altro che smorza le oscillazioni del primo (olio/aria).
Se ci fosse ad esempio solo la molla, la forcella assorbirebbe si l'urto ma poi continuerebbe a rimbalzare sopra e sotto finche la molla non avrà dissipato tutta l'energia acquisita...
Qui entra in gioco il secondo elemento, tipicamente l'olio, che forzato a passare attraverso valvole o fori, dissipa l'energia acquisita dalla molla e permette alla forcella di ritornare senza rimbalzi.
 

pantaldj82

Biker urlandum
Feedback: 11 / 0 / 0
5/2/06
526
15
Mendicino (CS), Calabria
Per spiegarmi meglio (almeno a grandi linee) ti allego uno spaccato di una forcella:



la molla in foto può essere anche sostituita da aria, per la regolazione del precarico si possono usare spessori interni sopra la molla, piattelli mobili registrabili dall'esterno o aria

l'elemento smorzante consiste schematicamente in un pistone munito di fori attraverso cui viene forzato a passare l'olio; nell'esempio in foto la parte idraulica è contenuta in una cartuccia, all'interno della quale scorre il pistone.

Lo smorzamento va distinto per le fasi di compressione ed estensione (vedi dettaglio) a seconda del modello lo smorzamento può essere gestito tramite un solo pistone (come negli ammortizzatori) o separatamente nei due steli.
Giusto per avere un'idea di quello che accade farò riferimento alla figura, che rappresenta schematicamente una delle varie tipologie di sistemi in commercio.

Quando la forcella si comprime l'olio che si trova nella parte inferiore della cartuccia sotto al pistone viene spinto attreaverso di esso nella parte superiore della cartuccia; al variare della dimensione dei fori attraverso cui passa l'olio si ha meno o più smorzamento.

In fase di estensione avviene l'inverso, l'olio passa dalla parte superiore della cartuccia in quella inferiore; in questo esempio il flusso dell'olio in estensione passa attraverso l'asta del pistone che è cava, avvicinando la punta dell' l'astina in figura, si va a diminuire la sezione di passaggio nel foro, permettendo la regolazione della velocità di ritorno.

Gli elastomeri sono dei cilindretti di un materiale di consistenza gommosa, che vengono compresi nel funzionamento della forcella (ormai in quelle più datate o economiche) la cui elasticità può essere paragonata ad una molla. Oggi vengono utilizzate come tamponi di fondocorsa (in estensione e compressione) data la loro leggerezza.

Spero di essere stato chiaro e di non aver pocurato altri dubbi...
 
  • Like
Reactions: dukeengine and ugo

marco91 kona

Biker cesareus
Feedback: 1 / 0 / 0
23/6/09
1.667
0
rivoli (TO)
Per spiegarmi meglio (almeno a grandi linee) ti allego uno spaccato di una forcella:



la molla in foto può essere anche sostituita da aria, per la regolazione del precarico si possono usare spessori interni sopra la molla, piattelli mobili registrabili dall'esterno o aria

l'elemento smorzante consiste schematicamente in un pistone munito di fori attraverso cui viene forzato a passare l'olio; nell'esempio in foto la parte idraulica è contenuta in una cartuccia, all'interno della quale scorre il pistone.

Lo smorzamento va distinto per le fasi di compressione ed estensione (vedi dettaglio) a seconda del modello lo smorzamento può essere gestito tramite un solo pistone (come negli ammortizzatori) o separatamente nei due steli.
Giusto per avere un'idea di quello che accade farò riferimento alla figura, che rappresenta schematicamente una delle varie tipologie di sistemi in commercio.

Quando la forcella si comprime l'olio che si trova nella parte inferiore della cartuccia sotto al pistone viene spinto attreaverso di esso nella parte superiore della cartuccia; al variare della dimensione dei fori attraverso cui passa l'olio si ha meno o più smorzamento.

In fase di estensione avviene l'inverso, l'olio passa dalla parte superiore della cartuccia in quella inferiore; in questo esempio il flusso dell'olio in estensione passa attraverso l'asta del pistone che è cava, avvicinando la punta dell' l'astina in figura, si va a diminuire la sezione di passaggio nel foro, permettendo la regolazione della velocità di ritorno.

Gli elastomeri sono dei cilindretti di un materiale di consistenza gommosa, che vengono compresi nel funzionamento della forcella (ormai in quelle più datate o economiche) la cui elasticità può essere paragonata ad una molla. Oggi vengono utilizzate come tamponi di fondocorsa (in estensione e compressione) data la loro leggerezza.

Spero di essere stato chiaro e di non aver pocurato altri dubbi...
piu chiaro di cosi non potevi essere....grazie 1000 pantaldj82 mi sei stato davvero d'aiuto...ora mi stampo questa "lezione" e me la appendo in camera e ogni sera prima di andare a dormire la leggo (come si fa con le preghiere)...:smile: p.s dove hai preso questa immagine?? grazie ancora :celopiùg:
 

pantaldj82

Biker urlandum
Feedback: 11 / 0 / 0
5/2/06
526
15
Mendicino (CS), Calabria
piu chiaro di cosi non potevi essere....grazie 1000 pantaldj82 mi sei stato davvero d'aiuto...ora mi stampo questa "lezione" e me la appendo in camera e ogni sera prima di andare a dormire la leggo (come si fa con le preghiere)...:smile: p.s dove hai preso questa immagine?? grazie ancora :celopiùg:
Figurati è stato un piacere :celopiùg:

L'immagine l'ho trovata su google digitando "fork cutaway" e spulciando un pò i risultati
 

Anonybike

Biker cesareus
Feedback: 22 / 0 / 0
14/7/12
1.786
70
Messina
Ciao a tutti
Riprendo questo 3d per chiedere una cosa.
Ho smontato la mia forca e la parte dell'olio e completamente a secco.
Cosa devo fare???
Grazie

Inviato dal mio SM-N7505 utilizzando Tapatalk
 

marpa

Biker poeticus
Feedback: 0 / 0 / 0
29/12/08
3.862
230
Poirino (TO) Piemonte
Bike
YT Capra 2 AL Comp 27.5
Ciao a tutti
Riprendo questo 3d per chiedere una cosa.
Ho smontato la mia forca e la parte dell'olio e completamente a secco.
Cosa devo fare???
Grazie

Inviato dal mio SM-N7505 utilizzando Tapatalk
Non sapendo che forka hai posso solo consigliarti di verificare che steli e boccole siano ancora ok, poi pulisci bene tutto e per ultimo verifica sul sito del costruttore quale olio serve e la quantità .
 

Anonybike

Biker cesareus
Feedback: 22 / 0 / 0
14/7/12
1.786
70
Messina
Non sapendo che forka hai posso solo consigliarti di verificare che steli e boccole siano ancora ok, poi pulisci bene tutto e per ultimo verifica sul sito del costruttore quale olio serve e la quantità .
La bici l'ho presa usata e credo che nella forca manchi qualcosa.
Il pistone basso non è ermetico a parete quindi se metto l'olio da sopra questo scende fino infondo.

Inviato dal mio SM-N7505 utilizzando Tapatalk
 

marpa

Biker poeticus
Feedback: 0 / 0 / 0
29/12/08
3.862
230
Poirino (TO) Piemonte
Bike
YT Capra 2 AL Comp 27.5
La bici l'ho presa usata e credo che nella forca manchi qualcosa.
Il pistone basso non è ermetico a parete quindi se metto l'olio da sopra questo scende fino infondo.

Inviato dal mio SM-N7505 utilizzando Tapatalk
Quindi è una forka a bagno aperto, credo non sia normale , l'olio dovrebbe rimanere nel pistone e sotto normalmente si aggiunge un po d'oli per lubrificare le boccole . Potrebbe essere saltato qualche O ring di tenuta .
 

Anonybike

Biker cesareus
Feedback: 22 / 0 / 0
14/7/12
1.786
70
Messina
Quindi è una forka a bagno aperto, credo non sia normale , l'olio dovrebbe rimanere nel pistone e sotto normalmente si aggiunge un po d'oli per lubrificare le boccole . Potrebbe essere saltato qualche O ring di tenuta .
È una datata
Manitou Mars Carbon lite cl.


Inviato dal mio SM-N7505 utilizzando Tapatalk
 

francescoMTB1

Biker pazzescus
Feedback: 66 / 0 / 0
6/1/08
13.591
1.221
59
Una casetta di Legno nel Bosco
Bike
Specialized
Spiegheresti un particolare?
I due componenti in che ordine li hai trovati montati? :nunsacci:
Insieme nello stesso stelo?
Separatamente ciascuno in uno stelo?
E' una sospensione ad aria?

A me sembra che invece lo sia ad aria , quindi stelo dx pistone rebound con regolazione sotto il fodero dx , ed a sx invece pistone delle compressioni con blocco ed e' lo stelo in cui la funzione idraulica prevede l'olio.

Di piu' non riesco a dirti anche perche' e' una forcella mai utilizzata.
 

 

Discussioni simili