Consiglio upgrade per MTB 26"

ciclista411

Biker grossissimus
Feedback: 0 / 0 / 0
7/2/13
5.355
987
Agrigento-Lecce
Per quanto riguarda i pedali sì, sono passato da quelli in ferro e resina che hai tu (tutti spaccati dopo 1500-2000 km) a quelli in alluminio e acciaio (sui 7-8 euro online) e poi a quelli solo in alluminio (leggeri quasi la metà di quelli in acciaio ed alluminio): i Flat veri e propri (quelli larghi con i pin intercambiabili) li ho tenuti solo su una bike: robusti ma pesanti (stanno quasi tutti sui 450 grammi il paio).
Da qualche giorno però ho acquistato una bellissima front usata ,a praticamente nuova che monta pedali spd (comprate due giorni fa scarpe e tacchette: piu tardi la provo).
Per i freni ok i primi due, nel senso che sono pattini completi; nel terzo caso sono solo i pattini di ricambio in gomma.
Piu tardi ti dico come vado con gli spd...

WD-40, amico o nemico della bici?
 

 

ciclista411

Biker grossissimus
Feedback: 0 / 0 / 0
7/2/13
5.355
987
Agrigento-Lecce
Rientrato adesso.
Mi viene da dire solo: che cosa stupenda mi sono perso in vita mia..
��
Ho regolato con la chiave a brugola la vite che agisce sulla tensione della molla dei pedali spd, praticamente impostandola al minimo per una questione di sicurezza: ebbene, nonostante giretto "sotto casa" di un quarto d'ora non ho avuto alcun tipo di problema per sganciarmi. Forse ho perso qualche secondo ad agganciarmi per via dell'impostazione diversa, ma il tempo di qualche uscita e sono fiducioso di abituarmici subito.
 

fr4nk

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
Se ti piacciono i flat ci sono questi in nylon (Nukeproof electron, leggeri ma robusti) e in vari colori, rispetto a quelli che hai postato (pin in plastica i primi quindi consumo rapido e tacchette inutili col bagnato i secondi) questi sono pedali seri e tengono realmente.

Vedi l'allegato 216755

costano un pò di più...sui 40 euro da crc:spetteguless:
Grazie per il suggerimento... :-)

Per quanto riguarda i pedali sì, sono passato da quelli in ferro e resina che hai tu (tutti spaccati dopo 1500-2000 km) a quelli in alluminio e acciaio (sui 7-8 euro online) e poi a quelli solo in alluminio (leggeri quasi la metà di quelli in acciaio ed alluminio): i Flat veri e propri (quelli larghi con i pin intercambiabili) li ho tenuti solo su una bike: robusti ma pesanti (stanno quasi tutti sui 450 grammi il paio).
Da qualche giorno però ho acquistato una bellissima front usata ,a praticamente nuova che monta pedali spd (comprate due giorni fa scarpe e tacchette: piu tardi la provo).
Per i freni ok i primi due, nel senso che sono pattini completi; nel terzo caso sono solo i pattini di ricambio in gomma.
Capito... :-)
Io ho ancora un blocco psicologico verso gli attacchi... ma in effetti aspettare pernsando ad un salto del genere.

Ok per i freni. Nell'indecisione ho preso due pattini completi ed un ricambio... vediamo come vanno. C'erano diversi ricambi e la spiegazione non era per nulla esaustiva! :-(

Rientrato adesso.
Mi viene da dire solo: che cosa stupenda mi sono perso in vita mia..
��
Ho regolato con la chiave a brugola la vite che agisce sulla tensione della molla dei pedali spd, praticamente impostandola al minimo per una questione di sicurezza: ebbene, nonostante giretto "sotto casa" di un quarto d'ora non ho avuto alcun tipo di problema per sganciarmi. Forse ho perso qualche secondo ad agganciarmi per via dell'impostazione diversa, ma il tempo di qualche uscita e sono fiducioso di abituarmici subito.
Ecco... comincio a pensarci seriamente! Anche tu li temevi un pò? :-)
 

ciclista411

Biker grossissimus
Feedback: 0 / 0 / 0
7/2/13
5.355
987
Agrigento-Lecce
Grazie per il suggerimento... :-)



Capito... :-)
Io ho ancora un blocco psicologico verso gli attacchi... ma in effetti aspettare pernsando ad un salto del genere.

Ok per i freni. Nell'indecisione ho preso due pattini completi ed un ricambio... vediamo come vanno. C'erano diversi ricambi e la spiegazione non era per nulla esaustiva! :-(


Ecco... comincio a pensarci seriamente! Anche tu li temevi un pò? :-)
Sinceramente un po sì. Però, ripeto, ho regolato la tensione della molla al minimo e, provate sotto casa e nei paraggi, si sganciano che è una meraviglia, anche fin troppo direi, tanto che sto pensando di tensionarli leggermente di più.
Sono stato spinto a ciò dal fatto che su una bici che ho preso da una ventina di giorni (usata pochissimo, quasi nulla e montata al top) non mi andava di smontarli per sostituirli con i classici pedali. Spinto anche dal fatto che domenica ho partecipato ad una bellissima (e durissima) gara sull'Etna e avendo constatato che praticamente ero uno dei pochissimi che non montava gli spd, mi sono preso di coraggio e, come dici tu, ho fatto il salto: lunedì ho comprato le specifiche scarpe, ho fatto montare le relative tacchette e così con 75 euro ho iniziato questa mia nuova "avventura" dopo 27 anni di bici....
 

L'intramontabile

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
3/6/14
14
0
Se vuoi stare sul risparmio monta i pattini v-brake da bagnato. In particolare i Ritchey rossi erano una bomba. Per esperienza non frenano poi così tanto peggio rispetto a un freno a disco meccanico. L'unico neo è che l'usura è accelerata specie durante il periodo primaverile ed estivo. è un tentativo che puoi fare visto anche il costo non proibitivo.
Il montaggio del freno a disco meccanico sulla ruota anteriore comporta anche la sostituzione della ruota stessa quindi una spesa di almeno 60/70 euro. A me non sembra una soluzione ottimale dato che non fai passi avanti enormi rispetto al risultato che otteresti montando i pattini sopracitati. Piuttosto arriverei a 100 euro e monterei un impianto frenante idraulico (60 euro freno + ruota).

per quanto riguarda i copertoni io ti consiglio , oltre ai già citati modelli Continental, di valutare anche gli Hutchinson Taipan.
 

fr4nk

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
Sinceramente un po sì. Però, ripeto, ho regolato la tensione della molla al minimo e, provate sotto casa e nei paraggi, si sganciano che è una meraviglia, anche fin troppo direi, tanto che sto pensando di tensionarli leggermente di più.
Sono stato spinto a ciò dal fatto che su una bici che ho preso da una ventina di giorni (usata pochissimo, quasi nulla e montata al top) non mi andava di smontarli per sostituirli con i classici pedali. Spinto anche dal fatto che domenica ho partecipato ad una bellissima (e durissima) gara sull'Etna e avendo constatato che praticamente ero uno dei pochissimi che non montava gli spd, mi sono preso di coraggio e, come dici tu, ho fatto il salto: lunedì ho comprato le specifiche scarpe, ho fatto montare le relative tacchette e così con 75 euro ho iniziato questa mia nuova "avventura" dopo 27 anni di bici....
Mooolto mooolto interessante! :celopiùg:

Se vuoi stare sul risparmio monta i pattini v-brake da bagnato. In particolare i Ritchey rossi erano una bomba. Per esperienza non frenano poi così tanto peggio rispetto a un freno a disco meccanico. L'unico neo è che l'usura è accelerata specie durante il periodo primaverile ed estivo. è un tentativo che puoi fare visto anche il costo non proibitivo.
Il montaggio del freno a disco meccanico sulla ruota anteriore comporta anche la sostituzione della ruota stessa quindi una spesa di almeno 60/70 euro. A me non sembra una soluzione ottimale dato che non fai passi avanti enormi rispetto al risultato che otteresti montando i pattini sopracitati. Piuttosto arriverei a 100 euro e monterei un impianto frenante idraulico (60 euro freno + ruota).

per quanto riguarda i copertoni io ti consiglio , oltre ai già citati modelli Continental, di valutare anche gli Hutchinson Taipan.
Io pattini ho preso quelli che ho linkato un pò più su, Ashima. Non so che tipologia sono poichè la descrizione era davvero carente. Visto l'investimento (necessario per l'upgrade al disco) penso di restare ai V-Brake a costo di cambiare pattini ad ogni uscita (seria). :-(
Copertoni, invece, Continental MK e XK 2.20". :-)
 

ciclista411

Biker grossissimus
Feedback: 0 / 0 / 0
7/2/13
5.355
987
Agrigento-Lecce
Vedi che i pattini v-brake durano... in media li sostituisco ogni 2 anni...e io ne macino di km...
Prendo le bike (ne ho più di una...causa scimmia..) in pratica quasi ogni giorno, anche perché se sto 3 giorni senza, poi sto male...
 

biker biker

Biker popularis
Feedback: 0 / 0 / 0
3/10/15
49
0
Ragazzi ma dei pattini shimano non sono buoni ? Io vorrei cambiare dei promax che avevo di serie appena presa la bici,che già dopo nemmeno 1000 km si stanno consumando. O degli shimano o i clarks con le zone differenti
 

fr4nk

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
Quando passerò da Cosenza, un paio di giorni prima, ti avviso e mi fai vedere il risultato delle modifiche.
:-)
Con molto piacere compare! :celopiùg:


Oggi ho fatto gli upgrade che ho elencato nella discussione (magari aggiorno il primo post) che riguardano gomme, manopole e freni. Vi aggiorno brevemente... :-)

- Manopole: sono manopole economiche, ma cmq Cube, e sono davvero top! Super grippanti, fine e comode (non molto "assorbenti" ma ci pensano i guanti).
- Pattini: ho messo quelli economi (2,5 la coppia e mi pento di non aver fatto scorta) e anonimi e regolato di fino i freni, risultato: rinata!!! E quando monterò gli Ashima?
- Quick release sella: troppo corto. Caspita! Non va...
- Copertoni: soddisfatto? Ni... nel senso devo capirli bene. Montati XK davanti e MK retro, entrambi 2.20". Non mi pento assolutamente del diametro, con i 2.40", che sarebbero stati un pò soffocati, sarebbero stati troppo per la mia bike. Ho fatto un giro veloce in fiumara tendenzialmente asciutta e... alzano l'impossibile!!!!!!! Soprattutto la MK davanti che quindi mi sbatte tutto in faccia! E' possibile che sia perchè sono nuovi?
Su asfalto la bici si è moooolto appesantita, rimane incollata a terra, e la sento sforzarsi molto, tanto è che sono aumentati i cigolii nonostante sia fresca di oliatura. E' poco per giudicare, soprattutto perchè non l'ho testata nelle condizioni per le quali ho pensato l'upgrade ma... rimango un pò con l'amaro in bocca. Soprattutto sono molto "timoroso" perchè la sento sforzarsi troppo... quei rumori non mi fanno dormire sonni tranquilli. :omertà:
Mi riservo di aggiornarvi al ritorno da un giro serio, mediamente tecnico, che farò domani. Saranno i copertoni a fare la differenza sul bilancio complessivo, sia in termini di grip/pesantezza che di resistenza alle forature.
Grazie a tutti per il supporto, in particolare a ciclista411 che avanza una birra! :smile:

p.s. ho anche preso le scarpe base da trekking del Deca e devo dire che ora è tutta un'altra storia! Migliorato tantissimo il grip sui pedali. Credo che per l'upgrade aspetterò un pò... magari penso al manubrio ora! :smile:
 

ciclista411

Biker grossissimus
Feedback: 0 / 0 / 0
7/2/13
5.355
987
Agrigento-Lecce
Ragazzi ma dei pattini shimano non sono buoni ? Io vorrei cambiare dei promax che avevo di serie appena presa la bici,che già dopo nemmeno 1000 km si stanno consumando. O degli shimano o i clarks con le zone differenti
I pattini più o meno si equivalgono. Dopo averlo montati e dopo averlo perfettamente regolati (è semplicissimo) quello che fa la differenza è la loro lunghezza; io scelgo sempre quelli da 70 o 72 o 73 mm (cambio sempre marche e modelli): la maggiore superficie frenante che offrono rispetto ai pattini di lunghezza inferiore ti garantisce, oltre a spazi di arresto decisamente ridotti, una risposta nella frenata eccezionale.
Le discese micidiali, mai viste così, lunghe e caratterizzate da valori di pe denza prossimi al ribaltamento, dell'Etna Marathon a cui ho partecipato domenica scorsa le ho affrontate con una bici dotata dei freni v-brake di cui parlo. E non ho avuto il benché minimo problema. Più test prova di questo...
 

ciclista411

Biker grossissimus
Feedback: 0 / 0 / 0
7/2/13
5.355
987
Agrigento-Lecce
Carissimo, eccomi qua.
Dunque, per quanto riguarda i freni, mi fa piacere che abbia guadagnato in sicurezza; sicurezza che aumenterà ulteriormente con gli ashima.
Per il discorso sulle gomme, lo "scoramento" ti ha portato a scrivere la prima volta a scrivere che hai montato il MK dietro e l'altra volta che invece lo hai montato davanti...
O montato dietro o montato davanti, avendo conosciuto entrambe le gomme, posso dirti tranquillamente queste cose:
- Innanzitutto non scoraggiarti assolutamente: il fatto che detriti e sassolini ti vengano scagliati in faccia (ma maggiormente sulla parte inferiore del piantone obliquo della bike) deriva da due cose: sia dal fatto che i copertoni (specie il MK che sono sicuro hai montato avanti) sono nuovi e dunque con una bella tassellatura (il MK ha tasselli più pronunciati), sia dal fatto che sarai stato a pedalare in piano o in discesa e dunque con velocità non proprio da passeggio.
- Per quanto riguarda la "pesantezza" se la intendi come peso della gomma stai su livelli bassi (meno di 700 grammi, esattamente 680 con la MK), se invece la intendi come grip allora ti do ragione, specie per la MK: i tasselli alti e la loro disposizione non consentono alla ruota di slittare neanche a scalare le salite più estreme. Sulla base di ciò è logico che si soffre un po di più sull'asfalto, solo un po di più ad essere obiettivi, anche perché sulla carta sono da 2.20 ma all'atto pratico sono in effetti delle 2.0-2.1 e perché su una ruota monti la MK e sull'altra minti la XK che scorre di più.
Io che le uso entrambe da 2.4 (larghe da carcassa a carcassa 55 mm e comunque con un impronta a terra superiore e dunque con maggiore attrito) che dovrei dire?
😊
I cigolii non dipendono dall'appesantimento che hai percepito, ma dai percorsi che hai fatto: anche a me era capitata una cosa simile una delle prime volte (una ventina di anni fa...) che dall'asfalto passai a girare per degli sterrati "seri" (stile martello pneumatico trasformato in bike...). Serrando, regolando e lubrificando tutto quello che c'era da controllare) ho ripristinato tutto (ed era una bike tra quelle da supermercato e le entry level).
Secondo il mio modesto parere di utilizzatore delle gomme in questione io ti consiglio di provarle a conoscerle meglio, facendoti una semplicissima osservazione: la Mountain King se quelli della Continental l'hanno chiamata così un motivo ci sarà...
Aggiungo due ultime cose:
- la prima ti sarà utilissima: le Mountain King sono semplicissime da latticizzare; un mio collega biker ne ha latticizzate due col metodo EOT è rimasto sorpreso di come velocemente si sono tallonate. In questo specifico contesto tieni presente che con le gomme latticizzate si scorre meglio, insomma si fa unpo meno di fatica nel pedalare. Se hai problemio se vuoi delle delucidazioni circa tale metodo contattami tranquillamente.
- la seconda ti sarà solo di "conforto": sto ordinando una coppia di Continental Trail King 26x2.40 da 950 grammi a gomma, molto più tassellata (con tasselli ancora più alti...) della "tua" MK...😀
 

biker biker

Biker popularis
Feedback: 0 / 0 / 0
3/10/15
49
0
I pattini più o meno si equivalgono. Dopo averlo montati e dopo averlo perfettamente regolati (è semplicissimo) quello che fa la differenza è la loro lunghezza; io scelgo sempre quelli da 70 o 72 o 73 mm (cambio sempre marche e modelli): la maggiore superficie frenante che offrono rispetto ai pattini di lunghezza inferiore ti garantisce, oltre a spazi di arresto decisamente ridotti, una risposta nella frenata eccezionale.
Le discese micidiali, mai viste così, lunghe e caratterizzate da valori di pe denza prossimi al ribaltamento, dell'Etna Marathon a cui ho partecipato domenica scorsa le ho affrontate con una bici dotata dei freni v-brake di cui parlo. E non ho avuto il benché minimo problema. Più test prova di questo...
Perfetto,appena possibile vedrò di prendermi degli shimano della lunghezza che hai scritto.Io ho sempre avuto v-brake sulle bici e devo dire che se ben regolati fanno il suo sporco lavoro.All'inizio anche questi frenavano..ma ora nonostante pulisco sempre il cerchio frenano meno.In piu' si accumulano tutti granelli sul pattino già deformato e mi rovinano la pista frenante.
 

fr4nk

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
I pattini più o meno si equivalgono. Dopo averlo montati e dopo averlo perfettamente regolati (è semplicissimo) quello che fa la differenza è la loro lunghezza; io scelgo sempre quelli da 70 o 72 o 73 mm (cambio sempre marche e modelli): la maggiore superficie frenante che offrono rispetto ai pattini di lunghezza inferiore ti garantisce, oltre a spazi di arresto decisamente ridotti, una risposta nella frenata eccezionale.
Le discese micidiali, mai viste così, lunghe e caratterizzate da valori di pe denza prossimi al ribaltamento, dell'Etna Marathon a cui ho partecipato domenica scorsa le ho affrontate con una bici dotata dei freni v-brake di cui parlo. E non ho avuto il benché minimo problema. Più test prova di questo...
Sono lontanissimo dalla tua esperienza ma confermo! Oggi ho "scoperto" le regolazioni di fin ed il cambio pattini... un'altro mondo! QUASI non penso più ai freni a disco... :-)

Carissimo, eccomi qua.
Dunque, per quanto riguarda i freni, mi fa piacere che abbia guadagnato in sicurezza; sicurezza che aumenterà ulteriormente con gli ashima.
Per il discorso sulle gomme, lo "scoramento" ti ha portato a scrivere la prima volta a scrivere che hai montato il MK dietro e l'altra volta che invece lo hai montato davanti...
O montato dietro o montato davanti, avendo conosciuto entrambe le gomme, posso dirti tranquillamente queste cose:
- Innanzitutto non scoraggiarti assolutamente: il fatto che detriti e sassolini ti vengano scagliati in faccia (ma maggiormente sulla parte inferiore del piantone obliquo della bike) deriva da due cose: sia dal fatto che i copertoni (specie il MK che sono sicuro hai montato avanti) sono nuovi e dunque con una bella tassellatura (il MK ha tasselli più pronunciati), sia dal fatto che sarai stato a pedalare in piano o in discesa e dunque con velocità non proprio da passeggio.
- Per quanto riguarda la "pesantezza" se la intendi come peso della gomma stai su livelli bassi (meno di 700 grammi, esattamente 680 con la MK), se invece la intendi come grip allora ti do ragione, specie per la MK: i tasselli alti e la loro disposizione non consentono alla ruota di slittare neanche a scalare le salite più estreme. Sulla base di ciò è logico che si soffre un po di più sull'asfalto, solo un po di più ad essere obiettivi, anche perché sulla carta sono da 2.20 ma all'atto pratico sono in effetti delle 2.0-2.1 e perché su una ruota monti la MK e sull'altra minti la XK che scorre di più.
Io che le uso entrambe da 2.4 (larghe da carcassa a carcassa 55 mm e comunque con un impronta a terra superiore e dunque con maggiore attrito) che dovrei dire?
��
I cigolii non dipendono dall'appesantimento che hai percepito, ma dai percorsi che hai fatto: anche a me era capitata una cosa simile una delle prime volte (una ventina di anni fa...) che dall'asfalto passai a girare per degli sterrati "seri" (stile martello pneumatico trasformato in bike...). Serrando, regolando e lubrificando tutto quello che c'era da controllare) ho ripristinato tutto (ed era una bike tra quelle da supermercato e le entry level).
Secondo il mio modesto parere di utilizzatore delle gomme in questione io ti consiglio di provarle a conoscerle meglio, facendoti una semplicissima osservazione: la Mountain King se quelli della Continental l'hanno chiamata così un motivo ci sarà...
Aggiungo due ultime cose:
- la prima ti sarà utilissima: le Mountain King sono semplicissime da latticizzare; un mio collega biker ne ha latticizzate due col metodo EOT è rimasto sorpreso di come velocemente si sono tallonate. In questo specifico contesto tieni presente che con le gomme latticizzate si scorre meglio, insomma si fa unpo meno di fatica nel pedalare. Se hai problemio se vuoi delle delucidazioni circa tale metodo contattami tranquillamente.
- la seconda ti sarà solo di "conforto": sto ordinando una coppia di Continental Trail King 26x2.40 da 950 grammi a gomma, molto più tassellata (con tasselli ancora più alti...) della "tua" MK...��
Ciclista,
non lo ripeto più ma ti ringrazio per il supporto. :celopiùg:

FRENI
Assolutamente soddisfatto dal cambio pattini. Aspettative alte per gli Ashima!

GOMME
Visto che mi hai seguito passo passo, hai azzeccato! Montata MK avanti e XK dietro!
Quando parlo di pesantezza, non intendo quella fisica, espressa in kg per inderci. Sento la bici meno scorrevole, sento il quadricipite ed il ginocchio meno felici e le ruote che non si staccano da terra come prima. E credo sia normale visto l'upgrade... mi divertirò molto di più a scendere.
Sono contento che con il tempo le "spietramento generale" migliorerà... mi consola molto la cosa. Sono pure consapevole che le MK daranno il meglio in... MONTAGNA. Non vedo l'ora di provarle domani!
Il tema latticizzazione mi è totalmente oscuro, corro ad indottrinarmi.

CIGOLII
Cercavo conferme senza influenzare sulle cause e... credo tu ci abbia azzeccato. Domenica scorsa ho fatto un'uscita mooooolto fangosa e sono stato costretto a fare, dopo, una lavata veloce di sola acqua con la canna e poi è rimasta ferma una settimana. Oggi lavata di fino e... il resto lo sai. Il cigolio proviene quasi totalmente dal gruppo pedali.
Devo indottrinarmi anche sul tema lubrificazione sul quale sono carente tanto è che ho solo messo del lubrificate al silicone su catena, cambio, pedali e nel meccanismo dei pedali/pedivella/cuscinetti (si, mi indotrinerò anche sulla nomenclatura tenica). E amen. Si è attacato l'impossibile anche li... :-(

Un postilla: sono contento di aver aperto questo topic e di aver fatto questi upgrade. Preso dalla "scimmia" (di acquistare) rischiavo di spostare il problema dal biker alla bike. Questa bici può darmi ancora tanto e io tanto devo dare per migliorarmi come biker e come tecnica.:i-want-t:
 

ciclista411

Biker grossissimus
Feedback: 0 / 0 / 0
7/2/13
5.355
987
Agrigento-Lecce
Perfetto,appena possibile vedrò di prendermi degli shimano della lunghezza che hai scritto.Io ho sempre avuto v-brake sulle bici e devo dire che se ben regolati fanno il suo sporco lavoro.All'inizio anche questi frenavano..ma ora nonostante pulisco sempre il cerchio frenano meno.In piu' si accumulano tutti granelli sul pattino già deformato e mi rovinano la pista frenante.
Vedrai che con pochissima spesa avrai tantissima resa.
 

ciclista411

Biker grossissimus
Feedback: 0 / 0 / 0
7/2/13
5.355
987
Agrigento-Lecce
Sono lontanissimo dalla tua esperienza ma confermo! Oggi ho "scoperto" le regolazioni di fin ed il cambio pattini... un'altro mondo! QUASI non penso più ai freni a disco... :-)


Ciclista,
non lo ripeto più ma ti ringrazio per il supporto. :celopiùg:

FRENI
Assolutamente soddisfatto dal cambio pattini. Aspettative alte per gli Ashima!

GOMME
Visto che mi hai seguito passo passo, hai azzeccato! Montata MK avanti e XK dietro!
Quando parlo di pesantezza, non intendo quella fisica, espressa in kg per inderci. Sento la bici meno scorrevole, sento il quadricipite ed il ginocchio meno felici e le ruote che non si staccano da terra come prima. E credo sia normale visto l'upgrade... mi divertirò molto di più a scendere.
Sono contento che con il tempo le "spietramento generale" migliorerà... mi consola molto la cosa. Sono pure consapevole che le MK daranno il meglio in... MONTAGNA. Non vedo l'ora di provarle domani!
Il tema latticizzazione mi è totalmente oscuro, corro ad indottrinarmi.

CIGOLII
Cercavo conferme senza influenzare sulle cause e... credo tu ci abbia azzeccato. Domenica scorsa ho fatto un'uscita mooooolto fangosa e sono stato costretto a fare, dopo, una lavata veloce di sola acqua con la canna e poi è rimasta ferma una settimana. Oggi lavata di fino e... il resto lo sai. Il cigolio proviene quasi totalmente dal gruppo pedali.
Devo indottrinarmi anche sul tema lubrificazione sul quale sono carente tanto è che ho solo messo del lubrificate al silicone su catena, cambio, pedali e nel meccanismo dei pedali/pedivella/cuscinetti (si, mi indotrinerò anche sulla nomenclatura tenica). E amen. Si è attacato l'impossibile anche li... :-(

Un postilla: sono contento di aver aperto questo topic e di aver fatto questi upgrade. Preso dalla "scimmia" (di acquistare) rischiavo di spostare il problema dal biker alla bike. Questa bici può darmi ancora tanto e io tanto devo dare per migliorarmi come biker e come tecnica.:i-want-t:
Per la birra, spero di passare da Cosenza o meglio dalla Stazione di servizio che che sta fuori città (la mia destinazione é Gallipoli) quanto prima. Al massimo, ma proprio al massimo, ci passerò a Marzo dato che mi aspetta la Salento Marathon (visto che ti fai molta meno strada di me, partendo io da Agrigento, perché non partecipi pure?)
 

johnny sierra

Biker superis
Feedback: 0 / 0 / 0
18/6/08
367
18
Potenza, Roma
Bike
Canyon Spectral CF EX - BH Ultimate 27.5 - Specialized Awol
Rispondo con un po' di ritardo, ma avendo upgradato la stessa bici non posso farne a meno. Dopo qualche anno dall'acquisto passai ai freni a disco, con una spesa di circa 200 euro:

FRENI
Personalmente dopo qualche anno, ho preferito eliminare i V-brake e passare a freni a disco meccanici, montando gli Avid BB7, soddisfattissimo. Si guadagna qualcosa in forza frenante, ma soprattutto in affidabilità e durata.

CERCHI
La modifica ai freni ha comportato anche la sostituzione dei cerchi di serie con dei Fulcrum Redmetal 5. Molto robusti e scorrevoli, ma la ruota libera è rumorosa.


GOMME
Sulla Carraro ho sempre avuto le Tioga Factory XC, niente di particolare a dire il vero. La Continental Mountain King II la sto utilizzando al posteriore sulla nuova bici ed è una buona gomma invernale, chiaramente non molto indicata per asfalto e terreni battuti.

PEDALI
Pedali doppia faccia SPD Shimano PD-M324

Dopo quasi 10 anni di gloriose escursioni, oramai è stata sostituita con una nuova XC, ma non è caduta nel dimenticatoio, subendo ulterioriori trasformazioni: portapacchi posteriore, gomme stradali Geax Easy Rider, sostituzione per usura di catena, pacco pignoni, movimento centrale, guarnitura e deragliatore. E' diventata una bici da viaggio e giri tranquilli, quest'anno si è fatta 600 km in Grecia.

Il vero limite è la forcella, già scadente di origine, con gli anni fa malamente il suo dovere, tanto che vorrei sostituirla con una rigida in acciaio. Vedremo perché nel frattempo ho preso una nuova bici da viaggio (Specialized Awol) e dovrò decidere a quale utilizzo destinare la vecchia Carraro Daytona 435 (forse una bici elettrica ?).
 

fr4nk

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
Per la birra, spero di passare da Cosenza o meglio dalla Stazione di servizio che che sta fuori città (la mia destinazione é Gallipoli) quanto prima. Al massimo, ma proprio al massimo, ci passerò a Marzo dato che mi aspetta la Salento Marathon (visto che ti fai molta meno strada di me, partendo io da Agrigento, perché non partecipi pure?)
Parteciperei volentieri ma mi mancano gamba, tecnica e mezzo! :-)

Rispondo con un po' di ritardo, ma avendo upgradato la stessa bici non posso farne a meno. Dopo qualche anno dall'acquisto passai ai freni a disco, con una spesa di circa 200 euro:

FRENI
Personalmente dopo qualche anno, ho preferito eliminare i V-brake e passare a freni a disco meccanici, montando gli Avid BB7, soddisfattissimo. Si guadagna qualcosa in forza frenante, ma soprattutto in affidabilità e durata.

CERCHI
La modifica ai freni ha comportato anche la sostituzione dei cerchi di serie con dei Fulcrum Redmetal 5. Molto robusti e scorrevoli, ma la ruota libera è rumorosa.


GOMME
Sulla Carraro ho sempre avuto le Tioga Factory XC, niente di particolare a dire il vero. La Continental Mountain King II la sto utilizzando al posteriore sulla nuova bici ed è una buona gomma invernale, chiaramente non molto indicata per asfalto e terreni battuti.

PEDALI
Pedali doppia faccia SPD Shimano PD-M324

Dopo quasi 10 anni di gloriose escursioni, oramai è stata sostituita con una nuova XC, ma non è caduta nel dimenticatoio, subendo ulterioriori trasformazioni: portapacchi posteriore, gomme stradali Geax Easy Rider, sostituzione per usura di catena, pacco pignoni, movimento centrale, guarnitura e deragliatore. E' diventata una bici da viaggio e giri tranquilli, quest'anno si è fatta 600 km in Grecia.

Il vero limite è la forcella, già scadente di origine, con gli anni fa malamente il suo dovere, tanto che vorrei sostituirla con una rigida in acciaio. Vedremo perché nel frattempo ho preso una nuova bici da viaggio (Specialized Awol) e dovrò decidere a quale utilizzo destinare la vecchia Carraro Daytona 435 (forse una bici elettrica ?).
Grazie per la risposta Johnny. Hai fatto tutti gli upgrade che volevo fare io ma poi ho tirato il freno a mano e sono rimasto su copertoni e pattani nuovi.

Personalmente cercherei una forcella usata che per le 26 stanno su prezzi veramente bassi.
Su che prezzo si aggirano?

Questo fine settimana ho fatto un'uscita seria.
I copertoni nuovi fanno la differenza! La MK davanti, poi, mi da grande tenuta in curva. Dobbiamo fare amicizia e non ho avuto la possibilità di "giocare" con la pressione delle gomme, ma è un altro pianeta.
I freni e la forcella rimangono il vero punto debole. Particolarmente questa volta li ho sofferti, avendo fatto belle discesone (piste da neve) fatte di sabbione e tanti sassi di dimensione variabile. La forcella è stata un sbattimento ed un continuo tac tac ed i freni non mi fanno sentire libero e sicuro. Sull'upgradare ancora, però, sono perplesso. :-(
 

 

Discussioni simili

Risposte
23
Visite
3K
MASTERDH
M
Risposte
8
Visite
726
calmocalmo
C
Risposte
10
Visite
1K
TheMTBiker
T