Dove finisce l'enduro e inizia il DH?

vitamin

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
22/10/07
1.004
250
Milano
Bike
Radon
Questo fine settimana ero a Sestri per partecipare al raduno in sostegno di Walter Belli, iniziativa veramente lodevole. Ho avuto modo di percorrere le tre "classiche" del Superenduro, Ca Gianca, Mimose e Sant'Anna; quest'ultima in particolare, che ho trovato parecchio scavata, mi ha spinto alla riflessione circa l'attuale distinzione tra enduro e DH, ovvero se sia soprattutto una questione di velocità nell'affrontare un certo tipo di percorso. Mi spiego meglio: per i miei standard di endurista Sant'Anna è veramente al limite, nel mentre per un downhiller probabilmente è il minimo. Secondo voi dove sta il crinale tra le due discipline?
 

 

albertocave

Biker ciceronis
Feedback: 6 / 0 / 0
23/6/14
1.560
13
MVTINA
Sta nel fatto che con l'enduro ci arrivi con la lingua di fuori dopo 4-500 metri di dislivello pedalato. E devi tenere la concentrazione bella alta anche in discesa se non voi farti male

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
 
  • Like
Reactions: sembola and anthony

markxxx79

Biker meravigliosus
Feedback: 0 / 0 / 0
7/8/12
17.247
6.186
40
ovunque ci sia un trail
Bike
un frontino e un fullino
Questo fine settimana ero a Sestri per partecipare al raduno in sostegno di Walter Belli, iniziativa veramente lodevole. Ho avuto modo di percorrere le tre "classiche" del Superenduro, Ca Gianca, Mimose e Sant'Anna; quest'ultima in particolare, che ho trovato parecchio scavata, mi ha spinto alla riflessione circa l'attuale distinzione tra enduro e DH, ovvero se sia soprattutto una questione di velocità nell'affrontare un certo tipo di percorso. Mi spiego meglio: per i miei standard di endurista Sant'Anna è veramente al limite, nel mentre per un downhiller probabilmente è il minimo. Secondo voi dove sta il crinale tra le due discipline?
...vedendo le bike e certi percorsi , sembra che il limite sia sempre più vicino frà le discipline ( c'è chi dice a causa di un aumento di difficoltà nell'enduro , e un alleggerimento tecnico dei percorsi nella downhill ) , logicamente a parte la differenza del pedalato a salire o nei trasferimenti .

cmq credo che la differenza non sia tanto la velocità generale nell'affrontare tutto il percorso , quanto la differenza di velocità in determinati punti e appunto passaggi particolarmente ostici , rock garden , drop , rampe , salti ecc...
in cui si vede veramente la differenza di percorrenza nelle 2 discipline ed il livello sia fisico che tecnico che la cosa richiede !
e la cosa sembra confermata anche dal fatto che molto spesso atleti che nel downhill non risultano più competitivi , scelgono di gareggiare nell'enduro con risultati assai migliori
 
  • Like
Reactions: anthony

maramouse

Moderatur
Feedback: 15 / 0 / 0
23/10/06
6.419
39
fuori
Bike
niente
la Liguria ne ha tanti percorsi così e anche più impegnativi, come San Romolo a Sanremo, Madonna della Guardia a Finale, San Rocco a Diano Marina, ad esempio, ormai con le moderne bici da enduro, si fanno senza troppi patemi, è sempre tutto relativo, su S. Anna ci si girava con le front con v brake e forche ad elastomeri, tanti anni fa....
cmq dall'ultima gara di campionato italiano, hanno fatto delle varianti per rendere meno "traumatici" certi passaggi, specialmente nell'ultimo tratto.
 
  • Like
Reactions: anthony

maramouse

Moderatur
Feedback: 15 / 0 / 0
23/10/06
6.419
39
fuori
Bike
niente
secondo me il "crinale" tra le due discipline è nei salti grossi, li la dh fa la differenza, mentre con enduro se atterri male rischi di aprire il telaio
 
  • Like
Reactions: Patrunne

Il Matty

Biker extra
Feedback: 5 / 0 / 0
2/11/09
788
5
A caso
se l hai trovata scavata pensa che è stata sistemata ,e anche bene, dai ragazzi del posto poco tempo fà!!!

e Collegandomi al tuo ragionamento la questione è soggettiva...io che ci "abito" non mi verrebbe da dire che s.anna sia troppo tecnica ma faticosa quello si e in questo caso basta rallentare.
Vedi mio padre ,con il quale ho la fortuna di girare, a 58 anni la fa tranquillamente ,faticando naturalmente

è questione di abitudine

mi ricordo un ragazzo che dopo avermi elencato le innumerevoli gare di enduro e megavalanche alle quali aveva partecipato, e al mio invito a girare a sestri se ne esce con " no sestri no...è troppo impegnativo per queste bici"
 
  • Like
Reactions: Patrunne

piggis

Biker superioris
Feedback: 38 / 0 / 3
4/5/08
929
2
49
Roma
Sta nel fatto che con l'enduro ci arrivi con la lingua di fuori dopo 4-500 metri di dislivello pedalato. E devi tenere la concentrazione bella alta anche in discesa se non voi farti male

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
anche secondo me la differenza è questa.....
io faccio enduro da 4 anni ormai e credo che un conto è pedalare un dislivello importante e poi divertirsi in discesa rimanendo lucidi...un altro conto e prendere la seggiovia e scaraventarsi a scendere solamente....
io quest'estate dopo aver fatto il sellaronda giro corto con la mia specialized enduro 650b a livello di "passeggiata" non in gara...sono andato a girare in bike park e devo ammettere che non essendo stanco ho portato a limite la bici e me stesso rischiando cosi di farmi male !!!
se fossi stato stanco della pedalata probabilmente sarei andato più cauto
:-)
 

anthony

Biker forumensus
Feedback: 1 / 0 / 1
13/9/07
2.143
217
50
padova
Bike
specy Epic,Eccentric Cromo 29 "montata strana"
Sta nel fatto che con l'enduro ci arrivi con la lingua di fuori dopo 4-500 metri di dislivello pedalato. E devi tenere la concentrazione bella alta anche in discesa se non voi farti male

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
Concordo escludendo il bagaglio tecnico individuale,la differenza sta nel carattere più completo anche pedalato dellenduro
 
  • Like
Reactions: Patrunne

Patrunne

Biker cesareus
Feedback: 21 / 0 / 0
1/3/10
1.751
88
Carrara
Bike
Stumpy!!!!!!
La differenza più sostanziale è che nel DH sali meccanicamente e nell'Enduro te la guadagni la salita.
Nell' enduro metterei anche le risalite cronometrate, per caratterizzarla un po.
 

kitkat

Biker tremendus
Feedback: 11 / 0 / 0
17/7/12
1.382
19
Ossola
La differenza più sostanziale è che nel DH sali meccanicamente e nell'Enduro te la guadagni la salita.
Nell' enduro metterei anche le risalite cronometrate, per caratterizzarla un po.
Andando a cronometrare le salite, che magari sono tratti da un'ora, quindi molto più lunghi rispetto alle ps, che durano pochi minuti, la gara sarebbe tutta incentrata sulla salita....:pirletto::prost:
 

vitamin

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
22/10/07
1.004
250
Milano
Bike
Radon
se l hai trovata scavata pensa che è stata sistemata ,e anche bene, dai ragazzi del posto poco tempo fà!!!

e Collegandomi al tuo ragionamento la questione è soggettiva...io che ci "abito" non mi verrebbe da dire che s.anna sia troppo tecnica ma faticosa quello si e in questo caso basta rallentare.
Vedi mio padre ,con il quale ho la fortuna di girare, a 58 anni la fa tranquillamente ,faticando naturalmente

è questione di abitudine

mi ricordo un ragazzo che dopo avermi elencato le innumerevoli gare di enduro e megavalanche alle quali aveva partecipato, e al mio invito a girare a sestri se ne esce con " no sestri no...è troppo impegnativo per queste bici"
Ci avevo girato a giugno ed era decisamente migliore, evidentemente le piogge e il notevole "traffico" l'hanno rovinata parecchio.
Forse hai colto il punto, ovvero che Sant'Anna (o altre discese simili) è faticosa se affrontata con una enduro, soprattutto se non una mini DH come quelle odierne, nel mentre, con una DH, probabilmente la resa sarebbe ottimale
 

muldox

Diretur onorario
Feedback: 2 / 1 / 0
30/10/02
26.103
484
Valtellina
Bike
Cube Stereo 29
La differenza è che i tracciati DH sono più tosti e si affrontano a velocità maggiore. Avendo le bici da DH maggiore escursione e geometrie più aperte, sullo scassato danno maggiore sicurezza e sono più stabili.
Credo che su una discesa come S.Anna, tutto sommato abbastanza "dritta", con una DH ci si possa divertire con un margine di sicurezza maggiore rispetto ad una bici da enduro (o a maggiore velocità a pari margine di sicurezza). Su una discesa come Cà Gianca, mediamente più lenta e tortuosa, forse ci si diverte maggiormente con una bici da enduro.
Tutto questo a patto di avere quel livello minimo di capacità tecnica e preparazione fisica che permetta di condurre le due tipologie di bici in modo opportuno.
 
  • Like
Reactions: superskinny

Maxxo

Biker velocissimus
Feedback: 21 / 0 / 0
29/9/08
2.357
1
Modena Est
Secondo me la differenza principale è che nell'enduro, inteso come competizione, devi affrontare 2/3/4/5 percorsi differenti e, non come nella dh sempre e solo uno.

Inoltre ci arrivi, nella maggior parte dei casi, pedalando, dovendo quindi gestire le forze e la concentrazione.

D'accordo che si provano ma se non ti puoi permettere di stare sui percorsi una settimana (come alcuni) hai un bel da girare per memorizzare tutto, come si fa nella dh dove scendi sempre nello stesso tracciato.

Non si può prendere come esempio una sola discesa, fatta tra l'altro in un periodo "particolare".

S.Anna è sempre dura, anche se tirata a lucido, in gara te la ritrovi come ultima PS e diventa un'impresa terminarla.....sempre!

Ti garantisco però che dopo 5 ore di gara, diventerebbe ostica anche Loto.....
 

Il Matty

Biker extra
Feedback: 5 / 0 / 0
2/11/09
788
5
A caso
Ci avevo girato a giugno ed era decisamente migliore, evidentemente le piogge e il notevole "traffico" l'hanno rovinata parecchio.
Forse hai colto il punto, ovvero che Sant'Anna (o altre discese simili) è faticosa se affrontata con una enduro, soprattutto se non una mini DH come quelle odierne, nel mentre, con una DH, probabilmente la resa sarebbe ottimale
E come ho già detto a quel punto basta rallentare un po o allenarsi proprio sulla resistenza (gare non ne faccio e giro praticamente solo la domenica quindi prendi tutto come un mio pensiero).
Il concerto bici da dh= fatico di meno è in partegiusto...ma a quel punto devi furgonore per forza....la bici è tutto un compromesso più che in altri sport!!!

Che poi , sempre per la mia poca esperienza, se vuoi scendere sfruttando le piene capacità di una dh (che ti porta ad andare più forte) non credere di faticare di meno, anzi è molto più fisica.
 

muldox

Diretur onorario
Feedback: 2 / 1 / 0
30/10/02
26.103
484
Valtellina
Bike
Cube Stereo 29
Secondo me la differenza principale è che nell'enduro, inteso come competizione.....
Se si parla esclusivamente di competizioni basta guardare il video di una discesa di coppa del mondo DH ed uno di una PS delle EWS (quindi in entrambi i casi il top a livello mondiale) per cogliere la differenza. Credo emerga abbastanza chiaramente dove finisce l'enduro e comincia la DH.
 

vitamin

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
22/10/07
1.004
250
Milano
Bike
Radon
Se si parla esclusivamente di competizioni basta guardare il video di una discesa di coppa del mondo DH ed uno di una PS delle EWS (quindi in entrambi i casi il top a livello mondiale) per cogliere la differenza. Credo emerga abbastanza chiaramente dove finisce l'enduro e comincia la DH.
Vero, peraltro i pro dell'EWS, visti sul campo, sono veramente dei missili e scendono a velocità da DH (in 5 anni di Mega ho avuto la fortuna di vedere da vicino Atherton, Clementz, Vouilloz, Barelli ecc.. e fanno realmente spavento)
 

muldox

Diretur onorario
Feedback: 2 / 1 / 0
30/10/02
26.103
484
Valtellina
Bike
Cube Stereo 29
Vero, peraltro i pro dell'EWS, visti sul campo, sono veramente dei missili e scendono a velocità da DH (in 5 anni di Mega ho avuto la fortuna di vedere da vicino Atherton, Clementz, Vouilloz, Barelli ecc.. e fanno realmente spavento)
Pensa in coppa del mondo DH!
 

razj

Biker tremendus
Feedback: 3 / 0 / 0
23/4/14
1.094
11
prov. RM
In verità bisogna distinguere.
DH ed Enduro a livelli agonistici da mondiale sono nettamente differenti e non c'è rischio davvero di confondersi. Non credo ci sia bisogno di sottolineare le differenze. Forse l'unica similitudine sono i caschi integrali.

A livelli più bassi invece fino ad arrivare all'uscita for fun quindi non agonistica allora per quanto mi riguarda non c'è una vera linea di confine. Su alcuni trail si troverà giovamento a scendere con una DH, su altri con un'enduro. Nella realtà spesso cambia ben poco. Anche in bike park non ci sono vere scriminanti perché pure i salti più ignoranti SE saputi fare bene si possono chiudere tranquillamente con un'enduro. Conosco personalmente biker che chiudono road gap di 12 metri con enduro, e viceversa persone che con DH neanche si sognano di provarci.

Io stesso giro con enduro in un gruppo con alcune DH e nei trail che facciamo di solito non c'è una vera differenza se non alcuni passaggi che con la DH si prendono più velocemente perché senti meno lo scassato.

Anche a livello agonistico comunque le tracce DH possono gestirsi con un'enduro moderna. E le velocità in realtà saranno molto simili a parità di abilità, perché le piste DH che non siano del circuito world cup sono assolutamente alla portata di un'enduro.

Chiudo con questo: https://www.youtube.com/watch?v=EnoimrkIsn8
 

vitamin

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
22/10/07
1.004
250
Milano
Bike
Radon
In verità bisogna distinguere.
DH ed Enduro a livelli agonistici da mondiale sono nettamente differenti e non c'è rischio davvero di confondersi. Non credo ci sia bisogno di sottolineare le differenze. Forse l'unica similitudine sono i caschi integrali.

A livelli più bassi invece fino ad arrivare all'uscita for fun quindi non agonistica allora per quanto mi riguarda non c'è una vera linea di confine. Su alcuni trail si troverà giovamento a scendere con una DH, su altri con un'enduro. Nella realtà spesso cambia ben poco. Anche in bike park non ci sono vere scriminanti perché pure i salti più ignoranti SE saputi fare bene si possono chiudere tranquillamente con un'enduro. Conosco personalmente biker che chiudono road gap di 12 metri con enduro, e viceversa persone che con DH neanche si sognano di provarci.

Io stesso giro con enduro in un gruppo con alcune DH e nei trail che facciamo di solito non c'è una vera differenza se non alcuni passaggi che con la DH si prendono più velocemente perché senti meno lo scassato.
La verità, allora, è che l'enduro si sta avvicinando sempre di più al DH, forse anche per la massiccia transumanza di ex downhillers

Anche a livello agonistico comunque le tracce DH possono gestirsi con un'enduro moderna. E le velocità in realtà saranno molt o simili a parità di abilità, perché le piste DH che non siano del circuito world cup sono assolutamente alla portata di un'enduro.

Chiudo con questo: [URL="https://www.youtube.com/watch?v=EnoimrkIsn8"][url]https://www.youtube.com/watch?v=EnoimrkIsn8[/URL][/URL]
Quindi è l'enduro che si sta avvicinando troppo al DH?
 

Patrunne

Biker cesareus
Feedback: 21 / 0 / 0
1/3/10
1.751
88
Carrara
Bike
Stumpy!!!!!!
Andando a cronometrare le salite, che magari sono tratti da un'ora, quindi molto più lunghi rispetto alle ps, che durano pochi minuti, la gara sarebbe tutta incentrata sulla salita....:pirletto::prost:
Si, perché secondo te , i professionisti dell' EWS arrivano su cotti come pere e scendono come per portare a casa la pelle???
Se parliamo del campionato di Enduro del quartiere ti do ragione, ma a livello professionistico non esiste.
Sono atleti pagati per vincere e darebbero il 100% tanto in salita quanto in discesa.
 

 

Discussioni simili

Risposte
14
Visite
2K
er molina
E
Risposte
20
Visite
331
motobimbo
M
Risposte
13
Visite
3K
albert1978
A
Risposte
4
Visite
634
maxlublues
M