[Eurobike Tech] Pinion e Rohloff, trasmissioni interne a confronto

gi_andro

Biker extra
23/3/09
754
0
Chiuppano (Vi)
Attenzione, l'Hammershmidt resterà in catalogo. Ho usato il termine soppiantato, perchè nel momento in cui è disponibile sul mercato un sistema monocorona con una gamma completa di rapporti come quella dell'XX1, l'hammershmidt non ha più senso di esistere.
Il vantaggio sarebbe solo quello di poter cambiare da fermo, ma lo svantaggio di peso rimane comunque enorme rispetto all'XX1. Chi si metterebbe tutta quella zavorra, quando può ottenere quasi tutti gli stessi vantaggi con una soluzione più semplice e leggera?
Mi dispiace ma no sono assolutamente d'accordo.

Io per esempio non cambierei MAI il mio HS con un XX1 per fare AM. Il peso del XX1 è nettamente minore, vero, ma i vantaggi dell'HS non si fermano alla "sola" cambiata istantanea (che già di per se è un vantaggio non da poco quando si fanno percorsi non conosciuti con rampe improvvise..).

Io ne trovo almeno altri tre di vantaggi dell'HS rispetto all XX1:

1) maggiore range di rapporti: l'XX1 strizzerà pure l'occhio all'AM/Enduro, ma a me sembra che ci voglia la gamba agonistica per spingere un 32/42 (32/42=0,76; 24/36=0,67; 22/34=0,65)

2) Minore ingombro dell'HS: sia anteriormente, avendo le dimensioni di una corona da 22-24 rispetto ai 32 dell'XX1, che posteriormente, potendo montare un cambio a gabbia corta contro un simil-gabbia media di un XX1.

3) maggiore solidità dell'HS: vorrei vedere cosa succederebbe facendo scontrare come si deve l'XX1 con un pezzo di montagna. Con l'HS mi è successo spesso e funziona ancora come se avesse due uscite..


Anche se l'ultimo svantaggio dell'XX1 è colmabile con un semplice bash, i primi due vantaggi dell'HS sono innegabili.

Aggiungo pure che, avendo tanto decantato il baricentro basso (vedi quello che va bene per Pinion) e centrato (vedi quello che NON va bene per Rohnholf) della biga, come la mettiamo con gli 11 (:maremmac:) pignoni, tra cui uno da 42 denti (:maremmac::maremmac:), posti sul mozzo posteriore, magari (pure) di una full (:!:)?!!
 
  • Like
Reactions: ZioTeddy

 

ci-clo

Biker superioris
22/10/04
930
116
Alto Adige
Bike
Ancillotti FRY, MDE Damper
Mi dispiace ma no sono assolutamente d'accordo.

Io per esempio non cambierei MAI il mio HS con un XX1 per fare AM. Il peso del XX1 è nettamente minore, vero, ma i vantaggi dell'HS non si fermano alla "sola" cambiata istantanea (che già di per se è un vantaggio non da poco quando si fanno percorsi non conosciuti con rampe improvvise..).

Io ne trovo almeno altri tre di vantaggi dell'HS rispetto all XX1:

1) maggiore range di rapporti: l'XX1 strizzerà pure l'occhio all'AM/Enduro, ma a me sembra che ci voglia la gamba agonistica per spingere un 32/42 (32/42=0,76; 24/36=0,67; 22/34=0,65)

2) Minore ingombro dell'HS: sia anteriormente, avendo le dimensioni di una corona da 22-24 rispetto ai 32 dell'XX1, che posteriormente, potendo montare un cambio a gabbia corta contro un simil-gabbia media di un XX1.

3) maggiore solidità dell'HS: vorrei vedere cosa succederebbe facendo scontrare come si deve l'XX1 con un pezzo di montagna. Con l'HS mi è successo spesso e funziona ancora come se avesse due uscite..


Anche se l'ultimo svantaggio dell'XX1 è colmabile con un semplice bash, i primi due vantaggi dell'HS sono innegabili.

Aggiungo pure che, avendo tanto decantato il baricentro basso (vedi quello che va bene per Pinion) e centrato (vedi quello che NON va bene per Rohnholf) della biga, come la mettiamo con gli 11 (:maremmac:) pignoni, tra cui uno da 42 denti (:maremmac::maremmac:), posti sul mozzo posteriore, magari (pure) di una full (:!:)?!!
Hai ragione, ma la specialità che regna e che condiziona le scelte dei grandi produttori dei sistemi cambio è il cross country, e più in generale l'agonismo.
Pinion e Rolhoff vanno bene per all-mountain e enduro e anche dh amatoriale. Il rohloff può essere integrato su telaio, ed inoltre sarebbe bello capire cosa vuol dire, all'atto pratico avere il rohloff nel mozzo posteriore.
Tutti dicono ste benedette masse non sospese, ma in pratica?
 

ste75

Biker tremendus
13/10/06
1.171
1
In pianura purtroppo...
Per come la vedo io un sistema come il Pinion ha il suo senso nel fatto di eliminare la vulnerabilita' del cambio posteriore, che in trail molto tecnici/sporchi e' troppo esposto agli urti, non certo nel problema manutenzione visto che comunque i sistemi tradizionali non necessitano poi di molte cure se non il lavaggio e la lubrificazione della catena, cosa di cui anche la trasmissione del Pinion ha bisogno. Il problema, poco risolvibile, del Pinion sono soprattutto gli attriti, se veramente lasci in giro un 10% rispetto alle trasmissioni tradizionali sarebbe come dire (molto alla buona) che se mi faccio un giretto sulle Alpi da 2000 mt D+ devo aggiungercene altri ipotetici 200 D+ per arrivare in vetta per colpa di quegli attriti (dunque quei 200 o mi fanno faticare molto di piu' per arrivare in vetta a parita' di tempo o mi fanno arrivare mezz'ora dopo): detto cosi' fa riflettere quale sia l'ambito di utilizzo di un tale sistema di trasmissione, secondo me forse sarebbe piu' idoneo al DH o al freeride (poco pedalato). Al massimo usarlo in super-enduro se uno non ha problemi a stare nei tempi in salita... ma in ambito all-mountain o cicloalpinistico a sto punto non lo vedo benissimo, li si guarda con attenzione gia' al peso, figuriamoci se ci aggiungiamo gli attriti! per trail lunghi pedalati e tecnici preferisco allora il monocorona XX1 col 28 davanti, rinunciando a per me inutili rapporti lunghi: leggero, pochi attriti e un cambio di riserva nello zaino, oltre al solito forcellino di ricambio. Ma aspettero' la versione piu' economica dell'XX1, solo pensare di rompere in mezzo ai raggi quel cambio:cry:
 

gi_andro

Biker extra
23/3/09
754
0
Chiuppano (Vi)
Hai ragione, ma la specialità che regna e che condiziona le scelte dei grandi produttori dei sistemi cambio è il cross country, e più in generale l'agonismo.
Pinion e Rolhoff vanno bene per all-mountain e enduro e anche dh amatoriale. Il rohloff può essere integrato su telaio, ed inoltre sarebbe bello capire cosa vuol dire, all'atto pratico avere il rohloff nel mozzo posteriore.
Tutti dicono ste benedette masse non sospese, ma in pratica?
Ne sei sicuro?

Il segmento trainante oggigiorno della mtb è invece proprio il trail-bike con escursioni da 120 fino a 150mm.

Si è appena finito i dire che pinion e rohnholf non vanno bene per AM ed Enduro, il primo perchè pesante e troppo inefficiente, il secondo per il peso applicato al carro e per la "poca" efficienza anche questo.

In effetti molti parlano di masse sospese senza una vera cognizione di causa (me compreso). Ma uno dei principi di una full è che la parte mobile sia il più possibile leggera rispetto alla parte fissa: questione di conservazione del momento.. :il-saggi:
 

ci-clo

Biker superioris
22/10/04
930
116
Alto Adige
Bike
Ancillotti FRY, MDE Damper
Ne sei sicuro?
Il segmento trainante oggigiorno della mtb è invece proprio il trail-bike con escursioni da 120 fino a 150mm.
Ne sono abbastanza convinto...

Si è appena finito i dire che pinion e rohnholf non vanno bene per AM ed Enduro, il primo perchè pesante e troppo inefficiente, il secondo per il peso applicato al carro e per la "poca" efficienza anche questo.
Il problema è che è difficile dire cosa è AM e cosa è Enduro, ognuno si fa la propria definizione.
Inoltre quanti biker si sparano 2000mt di dislivello? Forse sono una schiappa io che ne faccio solo da 1000 a 1500 mt; e mi fermo un sacco do volte per fare foto o riposarmi, un 5/10% di inefficienza non penso che mi farebbe la differenza. In teoria pinion e rohloff a me piacciono, ma finchè non avrò modo di provarli continuerò a tenermi il mio X9 a 9 velocità un pò storto e sbrindellato :)
 

Danybiker88

Redazione
4/9/04
12.108
25
31
Torino
www.picasawebweb.com
Mi dispiace ma no sono assolutamente d'accordo.

Io per esempio non cambierei MAI il mio HS con un XX1 per fare AM. Il peso del XX1 è nettamente minore, vero, ma i vantaggi dell'HS non si fermano alla "sola" cambiata istantanea (che già di per se è un vantaggio non da poco quando si fanno percorsi non conosciuti con rampe improvvise..).

Io ne trovo almeno altri tre di vantaggi dell'HS rispetto all XX1:

1) maggiore range di rapporti: l'XX1 strizzerà pure l'occhio all'AM/Enduro, ma a me sembra che ci voglia la gamba agonistica per spingere un 32/42 (32/42=0,76; 24/36=0,67; 22/34=0,65)

2) Minore ingombro dell'HS: sia anteriormente, avendo le dimensioni di una corona da 22-24 rispetto ai 32 dell'XX1, che posteriormente, potendo montare un cambio a gabbia corta contro un simil-gabbia media di un XX1.

3) maggiore solidità dell'HS: vorrei vedere cosa succederebbe facendo scontrare come si deve l'XX1 con un pezzo di montagna. Con l'HS mi è successo spesso e funziona ancora come se avesse due uscite..


Anche se l'ultimo svantaggio dell'XX1 è colmabile con un semplice bash, i primi due vantaggi dell'HS sono innegabili.

Aggiungo pure che, avendo tanto decantato il baricentro basso (vedi quello che va bene per Pinion) e centrato (vedi quello che NON va bene per Rohnholf) della biga, come la mettiamo con gli 11 (:maremmac:) pignoni, tra cui uno da 42 denti (:maremmac::maremmac:), posti sul mozzo posteriore, magari (pure) di una full (:!:)?!!
Il problema enorme dell'Hammer è il peso: guarnitura e manettino pesano 1623+100=1723 mentre la guarnitura XX1 pesa 650g
1,1 kg di differenza sono un'enormità!

Il pacco pignoni 10-42 pesa 220g, 12g in più dell'XX.

La gamma di rapporti dell'XX1 è imho sufficientemente ampia anche per escursioniso, il discorso ingombro è relativo perchè alla fine anche con un 32 fai tutto e per il discorso solidità, ti basta mettere un guidacatena con taco. Per questo ritengo che l'XX1 abbia messo definitivamente fuori gioco l'hammer.

Poi per carità, si tratta di una valutazione personale, fatta anche in base al mio stile di riding. Magari per un'altra persona, la gamma dell'XX1 non è sufficiente ed ha bisogno di più rapporti.

A mio giudizio, motivo dello scarso successo dell'hammer e motivo per cui è stato accantonato dalla stessa Truvativ è proprio il peso, assolutamente non competitivo con altre soluzioni. Con mezzo chilo in meno, avrebbe riscontrato molto più successo, perchè l'idea alla base è buona ed il funzionamento si è rivelato ineccepibile, anche nel tempo.
 

jack11

Biker dantescus
1/3/10
4.544
53
26
imola
e del shimano alfine cosa ne pensate? lo vorrei montare su un telaio da FR di non ultima generazione e ha il qr perciò si può montare, voi cosa ne pensate è valido tipo il rollhoff ma con meno rapporti? c'è da fare manutenzione spesso?
 

fenderpassion61

Biker superioris
20/11/10
918
1
58
Aosta
e del shimano alfine cosa ne pensate? lo vorrei montare su un telaio da FR di non ultima generazione e ha il qr perciò si può montare, voi cosa ne pensate è valido tipo il rollhoff ma con meno rapporti? c'è da fare manutenzione spesso?
Lo Shimano Alfine è il parente povero del Rolhoff. Personalmente mi è simpatico anche se non l'ho mai provato. Mi è subito partita la scimmia e ho aggiornato il mio foglio di Excell per vedere gli sviluppi che si potevano ottenere con le varie combinazioni di ingranaggi. Con grande delusione ho scoperto che l'estensione della gamma è molto ridotta rispetto al mio riferimento che è una tripla 22/32/42 con 11-34 dietro. Se non ti interessano i rapporti lunghi (o corti) può essere una buona soluzione a prezzi umani. Se riescono ad aggiungerci ancora anche solo una marcia allora ci siamo.
Per quanto riguarda il peso la gente fa spesso dei confronti sbagliati: E' vero che questi mozzi pesano tanto, ma quando li installi levi i seguenti componenti:
Mozzo posteriore, cambio posteriore, deragliatore anteriore, pacco pignoni, ruota libera, comando cambio deragliatore, un pezzo di catena, due ingranaggi della guarnitura e anche un tocco di guaina col cavo. Fatti i conti e vedrai che sei sotto di poco.
Anche sul discorso efficienza molti non tengono conto del fatto che la catena tutta bellina e carina in MTB dura si e nò 100 metri, poi è una chiavica per tutta l'uscita per non parlare degli incroci vietati...che tutti fanno pur di non togliere il padellone sulla salita.
Se mi ballassero 400 euro in tasca sicuramente lo proverei sulla mia crossbike tanto per vedere come butta.
 

iuppareppa

Biker paradisiacus
1/11/02
6.390
2
Maranello
www.ciclonatura.eu
Per come la vedo io un sistema come il Pinion ha il suo senso nel fatto di eliminare la vulnerabilita' del cambio posteriore, che in trail molto tecnici/sporchi e' troppo esposto agli urti, non certo nel problema manutenzione visto che comunque i sistemi tradizionali non necessitano poi di molte cure se non il lavaggio e la lubrificazione della catena, cosa di cui anche la trasmissione del Pinion ha bisogno. Il problema, poco risolvibile, del Pinion sono soprattutto gli attriti, se veramente lasci in giro un 10% rispetto alle trasmissioni tradizionali sarebbe come dire (molto alla buona) che se mi faccio un giretto sulle Alpi da 2000 mt D+ devo aggiungercene altri ipotetici 200 D+ per arrivare in vetta per colpa di quegli attriti (dunque quei 200 o mi fanno faticare molto di piu' per arrivare in vetta a parita' di tempo o mi fanno arrivare mezz'ora dopo): detto cosi' fa riflettere quale sia l'ambito di utilizzo di un tale sistema di trasmissione, secondo me forse sarebbe piu' idoneo al DH o al freeride (poco pedalato). Al massimo usarlo in super-enduro se uno non ha problemi a stare nei tempi in salita... ma in ambito all-mountain o cicloalpinistico a sto punto non lo vedo benissimo, li si guarda con attenzione gia' al peso, figuriamoci se ci aggiungiamo gli attriti! per trail lunghi pedalati e tecnici preferisco allora il monocorona XX1 col 28 davanti, rinunciando a per me inutili rapporti lunghi: leggero, pochi attriti e un cambio di riserva nello zaino, oltre al solito forcellino di ricambio. Ma aspettero' la versione piu' economica dell'XX1, solo pensare di rompere in mezzo ai raggi quel cambio:cry:
11 pignoni gestiti da una sola corona mi fa pensare e non poco su come possa lavorare angolata nei rapporti estremi con tutto quello che ciò comporta... Di quanto è cambiata la durata delle catene da 9 a 10 pignoni? Passando a 11 di sicuro non è migliorata... Per il Pinion io aspetterei di fare valutazioni dopo una prova (che sto aspettando di fare). Portare dietro forcellino e cambio non è detto che possa sempre risolvere i problemi dato che il pendaglio potrebbe pure incastrarsi nella ruota. Poi non è che sia il massimo della vita stare a scancherare in smagliacatena e chiavi mentre si è in giro in montagna...Poi mi è capitato speso che siano i compari di pedale a rimanere a piedi... E anche li una bella scocciatura dercare di sistemargli la bici (non tutti sono muniti di ricambi nonostante mi raccomando di provvedere almeno con il forcellino).
l'HS è una "pesante" mezza soluzione: meglio di niente.
l'XX1 non mi convince per nulla ma come per il Pinion occorrerebbe una prova.
 

iuppareppa

Biker paradisiacus
1/11/02
6.390
2
Maranello
www.ciclonatura.eu
Ne sono abbastanza convinto...



Il problema è che è difficile dire cosa è AM e cosa è Enduro, ognuno si fa la propria definizione.
Inoltre quanti biker si sparano 2000mt di dislivello? Forse sono una schiappa io che ne faccio solo da 1000 a 1500 mt; e mi fermo un sacco do volte per fare foto o riposarmi, un 5/10% di inefficienza non penso che mi farebbe la differenza. In teoria pinion e rohloff a me piacciono, ma finchè non avrò modo di provarli continuerò a tenermi il mio X9 a 9 velocità un pò storto e sbrindellato :)
Adesso come adesso l'unica alternativa "commerciale" al sistema tradizionale è il Pinion per i telai full. Ma ci sono anche altre proposte che possono avere spunti interessanti
http://www.pinkbike.com/news/Roc-DAzur-2012-Cavalerie-DH-Gearbox-Bike.html
Per una front da raid o tourer allora il Rohloff può avere ancora un senso.
Enduro è la declinazione gravity dell'All Mountain: basta vedere come siano aumentate le corse delle bici "enduro" rispetto all'opposto che sono trail... Ma stiamo parlando del sesso degli angeli secondo me...
 

jack11

Biker dantescus
1/3/10
4.544
53
26
imola
Lo Shimano Alfine è il parente povero del Rolhoff. Personalmente mi è simpatico anche se non l'ho mai provato. Mi è subito partita la scimmia e ho aggiornato il mio foglio di Excell per vedere gli sviluppi che si potevano ottenere con le varie combinazioni di ingranaggi. Con grande delusione ho scoperto che l'estensione della gamma è molto ridotta rispetto al mio riferimento che è una tripla 22/32/42 con 11-34 dietro. Se non ti interessano i rapporti lunghi (o corti) può essere una buona soluzione a prezzi umani. Se riescono ad aggiungerci ancora anche solo una marcia allora ci siamo.
Per quanto riguarda il peso la gente fa spesso dei confronti sbagliati: E' vero che questi mozzi pesano tanto, ma quando li installi levi i seguenti componenti:
Mozzo posteriore, cambio posteriore, deragliatore anteriore, pacco pignoni, ruota libera, comando cambio deragliatore, un pezzo di catena, due ingranaggi della guarnitura e anche un tocco di guaina col cavo. Fatti i conti e vedrai che sei sotto di poco.
Anche sul discorso efficienza molti non tengono conto del fatto che la catena tutta bellina e carina in MTB dura si e nò 100 metri, poi è una chiavica per tutta l'uscita per non parlare degli incroci vietati...che tutti fanno pur di non togliere il padellone sulla salita.
Se mi ballassero 400 euro in tasca sicuramente lo proverei sulla mia crossbike tanto per vedere come butta.
si ma io monto già il monocorona da 33 con pacco pignoni 11-34 e i rapporti mi vanno bene, ne troppo corti ne lunghi. quindi il passaggio all'alfine dovrebbe essere più facile, dite che potrebbe essere un trauma? io prenderei quello a 8v perchè costa meno.
 

fenderpassion61

Biker superioris
20/11/10
918
1
58
Aosta
si ma io monto già il monocorona da 33 con pacco pignoni 11-34 e i rapporti mi vanno bene, ne troppo corti ne lunghi. quindi il passaggio all'alfine dovrebbe essere più facile, dite che potrebbe essere un trauma? io prenderei quello a 8v perchè costa meno.
Allora per te va bene. Quello che ho sentito dire dell'Alfine 8v è che se lo usi pesante si rompe mentre invece l'11 dicono sia più robusto, tantè che ho visto un servizio di una MTB che lo montava. Naturalmente ti riporto notizie raccolte in rete, di più non so. Io uso una gamma di rapporti molto più estesa e pertanto non mi andrebbe anche se sono curioso di provarlo e magari mi basta anche l'11v. Certo che il Rolhoff sarebbe la scelta migliore ma è per me inavvicinabile. Speriamo che scenda un po' di prezzo.
 

jack11

Biker dantescus
1/3/10
4.544
53
26
imola
e di rapporti con una corona da 32 il più duro e il più morbido a cosa corrispondono? scusate am non so fare i calcoli sui rapporti. io preferivo 8 v perchè il prezzo era più basso, ma se non è robusto per far gravity.
 

fenderpassion61

Biker superioris
20/11/10
918
1
58
Aosta
e di rapporti con una corona da 32 il più duro e il più morbido a cosa corrispondono? scusate am non so fare i calcoli sui rapporti. io preferivo 8 v perchè il prezzo era più basso, ma se non è robusto per far gravity.
Con una corona da 32 ed un pignone da 22 sul sistema Alfine ottieni (con ruota da 26") sviluppi a terra che vanno da 1,6 a 6,55 mt. Questi sviluppi corrispondono, sempre con corona da 32, ma con sistema tradizionale ad una ruota libera 42-10.
 

yosku

Biker forumensus
24/8/10
2.042
2
vogogna
se lo metti su una full ti direi di lasciare perdere.

considera che su una full il peso dell'alfine o rolhoff ti peggiora non poco l'efficienza della sospensione, l'inerzia aumenta parecchio (peso mozzo e leva del carro), con conseguente lavoro in più per l'ammo e usura precoce.

se poi usi già un mocorona, non ci trovo vantaggi significativi.
 

jack11

Biker dantescus
1/3/10
4.544
53
26
imola
orca con l'alfine potrei avere rapporti più morbidi e rapporti più duri? il fatto è questo del peso non me ne sbatte, tanto monto una bici con ammo e forca ad aria, perciò è già leggera, quel mezzo kg in più non mi da fastidio, conta che poi la userei solo per le furgonate e le poche giornate nei bike park, poi magari una volta a tantum anche una pedalatina ma con meno di 1000 mt di dislivello. il vantaggio che vedo io è la manutenzione pari quasi a zero, una pulizia estetica maggioree cambiata sotto sforzo, per me sono motivi sufficienti per acquistarlo dato che se uno deve comprare delle ruote e un gruppo per montare un telaio da 0 la spesa è quasi uguale.
 

iuppareppa

Biker paradisiacus
1/11/02
6.390
2
Maranello
www.ciclonatura.eu
orca con l'alfine potrei avere rapporti più morbidi e rapporti più duri? il fatto è questo del peso non me ne sbatte, tanto monto una bici con ammo e forca ad aria, perciò è già leggera, quel mezzo kg in più non mi da fastidio, conta che poi la userei solo per le furgonate e le poche giornate nei bike park, poi magari una volta a tantum anche una pedalatina ma con meno di 1000 mt di dislivello. il vantaggio che vedo io è la manutenzione pari quasi a zero, una pulizia estetica maggioree cambiata sotto sforzo, per me sono motivi sufficienti per acquistarlo dato che se uno deve comprare delle ruote e un gruppo per montare un telaio da 0 la spesa è quasi uguale.
Allora.
Nel 2001 montai una Hot Chili Rampage con il Rohloff e ammortizzatore ad aria. Quella stessa bici fu poi portata al (defunto) Salone del Ciclo e Motociclo di Milano del 2001.
La bici dal lato trasmissione era poi finita con un Chain Animal della Roox.
Brevi considerazioni:
- la ruota posteriore pesava 3,2 Kg ma non aveva una grossa inerzia perche la parte rotante è soltanto il "uiscio" esterno. I raggi corti aumentavano la rigidità dell'insieme
- La sospensione posteriore era monocross (allora lo erano in molte) gestito da un ammortizzatore ad aria: le sollecitazioni in estensione e flessione della sospensione me ne ha usurato precocemente le tenute e ho dovuto rimettere l'ammortizatore a molla con cui non ho più avuto problemi.
- La senzazione in pedalata era buona ma in alcune marce si percepiva una leggerissima resistenza (poca roba), ma la cosa più fastidiosa era il salto a un rapporto più lungo con cambiate sotto sforzo tra la 7a e 8a marcia.
- Il peso sulla ruota posteriore non rende la bici ben bilanciata MA di sicuro non ci si impunta in avanti nei salti.
Concludendo. Un bell'articolo con numerosi vantaggi e qualche svantaggio specialmente se si monta su un telaio ammortizzato.
Morale della favola ho venduto il sistema dopo circa due anni e mi sono "adattato" al tradizionale in attesa che i sistemi tipo Gearbox si affinassero... Con il Pinion 1.18 ci siamo quasi: aspetto di provarlo e poi valuterò dati i costi...
 

jack11

Biker dantescus
1/3/10
4.544
53
26
imola
Allora.
Nel 2001 montai una Hot Chili Rampage con il Rohloff e ammortizzatore ad aria. Quella stessa bici fu poi portata al (defunto) Salone del Ciclo e Motociclo di Milano del 2001.
La bici dal lato trasmissione era poi finita con un Chain Animal della Roox.
Brevi considerazioni:
- la ruota posteriore pesava 3,2 Kg ma non aveva una grossa inerzia perche la parte rotante è soltanto il "uiscio" esterno. I raggi corti aumentavano la rigidità dell'insieme
- La sospensione posteriore era monocross (allora lo erano in molte) gestito da un ammortizzatore ad aria: le sollecitazioni in estensione e flessione della sospensione me ne ha usurato precocemente le tenute e ho dovuto rimettere l'ammortizatore a molla con cui non ho più avuto problemi.
- La senzazione in pedalata era buona ma in alcune marce si percepiva una leggerissima resistenza (poca roba), ma la cosa più fastidiosa era il salto a un rapporto più lungo con cambiate sotto sforzo tra la 7a e 8a marcia.
- Il peso sulla ruota posteriore non rende la bici ben bilanciata MA di sicuro non ci si impunta in avanti nei salti.
Concludendo. Un bell'articolo con numerosi vantaggi e qualche svantaggio specialmente se si monta su un telaio ammortizzato.
Morale della favola ho venduto il sistema dopo circa due anni e mi sono "adattato" al tradizionale in attesa che i sistemi tipo Gearbox si affinassero... Con il Pinion 1.18 ci siamo quasi: aspetto di provarlo e poi valuterò dati i costi...
è va be! appena ho venduto le mie bici, ne sto vendendo 3 dopo potrò permettermi di comprare la nuova bici, perciò chissa fra quanto sarà.