FOX Triad perde olio

kembo

Biker ultra
Feedback: 71 / 1 / 0
1/11/07
626
17
46
bassa reggiana
Aprire un ammo e provare a ripararlo non è assolutamente facile !
Ma se devi prorpio cambiarlo (ed a questo proposito ti consiglio un RS Monarch) io proverei !
In bocca al lupo !
ciao,si consiglio anche io di prendere un rs monarch,io lo appena fatto ,lo preso da bike component,pagato213 e con pompa in omaggio.dopo il primo giro,direi fantastico,meglio del triad e poi avendo un int di 190 porti l escursione a 138.non male!!
 

 

alfonsotra

Biker cesareus
Feedback: 109 / 1 / 0
24/2/08
1.772
0
51
varese
E' piu semplice di quanto pensi caricare quella camera , basta costruirsi l' adattatore apposito
interessato a sapere costruire l'adattatore per ricaricare l'azoto e anche sapere dove trovare l'azoto liquido prego .Di solito la vite sotto non si tocca ,sviti solo la vite sopra per scaricare la pressione di aria che si forma con il suriscaldamento del'olio di fatti l'azoto serve per raffredare l'olio:il-saggi:
 

ADexu

Moderatur Prenuragicus
Feedback: 0 / 0 / 0
26/12/06
11.019
8
PEJFUGA, Ichnusa island
interessato a sapere costruire l'adattatore per ricaricare l'azoto e anche sapere dove trovare l'azoto liquido prego .Di solito la vite sotto non si tocca ,sviti solo la vite sopra per scaricare la pressione di aria che si forma con il suriscaldamento del'olio di fatti l'azoto serve per raffredare l'olio:il-saggi:
Per costruire l'attrezzo basta un ago da siringa e una valvola Schrader cannibalizzata da una vecchia camera d'aria.
L'azoto non vuole assolutamente liquido, avrebbe una temperatura bassissima ed è praticamente ingestibile, l'azoto in bombole lo trovi presso i gommisti più grossi che gonfiano con questo gas le gomme delle auto ad alte prestazioni, in mancanza di azoto puoi gonfiare l'ammo con una comune pompa per sospensioni che tanto l'aria è composta di azoto per il 70%.
L'azoto non serve assolutamente a raffreddare l'olio, la camera di compensazione è necessaria per assorbire l'aumento di volume quando lo stelo entra nella camera idraulica e solo in piccola parte per compensare l'aumento di volume dell'olio, è preferibile usare l'azoto perchè in quanto inerte non aumenta di pressione col variare della temperature dell'olio (stesso motivo per cui si usa nelle gomme delle auto sportive, non aumenta di pressione col calore), ma sono finezze e per un lavoro fatto in casa anche la normale aria del garage può andare bene lo stesso.
L'alta pressione della camera di compensazione (intorno ai 130-150 psi) è necessaria per evitare fenomeni di cavitazione dell'olio idraulico durante il funzionamento nelle botte più violente
 

ADexu

Moderatur Prenuragicus
Feedback: 0 / 0 / 0
26/12/06
11.019
8
PEJFUGA, Ichnusa island
A proposito, vista la piega che sta prendendo la discussione, della manutenzione anche della parte idraulica dell'RP23 se n'era già parlato abbondantemente qui: http://www.mtb-forum.it/community/forum/showthread.php?t=144292&highlight=rp23&page=5

Rimane il fatto che l'ammo di giulius va anche riparato per cui va verificata la possibilità di trovare le parti danneggiate (credo sia solo un o-ring, ma bisogna vedere), ma almeno si sa come richiudere il tutto.
 

giulius

Biker urlandum
Feedback: 7 / 0 / 0
23/5/07
527
1
Alessandria
Per costruire l'attrezzo basta un ago da siringa e una valvola Schrader cannibalizzata da una vecchia camera d'aria.
L'azoto non vuole assolutamente liquido, avrebbe una temperatura bassissima ed è praticamente ingestibile, l'azoto in bombole lo trovi presso i gommisti più grossi che gonfiano con questo gas le gomme delle auto ad alte prestazioni, in mancanza di azoto puoi gonfiare l'ammo con una comune pompa per sospensioni che tanto l'aria è composta di azoto per il 70%.
L'azoto non serve assolutamente a raffreddare l'olio, la camera di compensazione è necessaria per assorbire l'aumento di volume quando lo stelo entra nella camera idraulica e solo in piccola parte per compensare l'aumento di volume dell'olio, è preferibile usare l'azoto perchè in quanto inerte non aumenta di pressione col variare della temperature dell'olio (stesso motivo per cui si usa nelle gomme delle auto sportive, non aumenta di pressione col calore), ma sono finezze e per un lavoro fatto in casa anche la normale aria del garage può andare bene lo stesso.
L'alta pressione della camera di compensazione (intorno ai 130-150 psi) è necessaria per evitare fenomeni di cavitazione dell'olio idraulico durante il funzionamento nelle botte più violente
Sono d'accordo circa l'azoto.
Si il post l'avevo letto ma non mi era ancora chiaro, ora un po di più ed infatti aumenta in me sempre più la curiosità ma non so se proverò. Ho ancora qualche dubbio, tipo:
-quanto olio va messo?
-è il quantitativo di olio che determina la distanza del piattello bianco con O-ring, che deve poi essere pressurizzato con azoto?
-le pressioni dell' azoto e le quantità di olio sono in qualche tabella?
 

ADexu

Moderatur Prenuragicus
Feedback: 0 / 0 / 0
26/12/06
11.019
8
PEJFUGA, Ichnusa island
Ecco, il quantitativo d'olio, ci ho pensato un po' e alla fine ne ho dedotto che non c'è un quantitativo ben preciso, o meglio ci dovrebbe essere ma si può procedere in un'altra maniera.... precisando che non ho mai smontato l'idraulica di un Fox, io farei così:

Una volta ripulito tutto, con il tappo dell'azoto aperto mettere nel cilidro idraulico il pistoncino flottante e spingerlo in fondo con lo stelo della valvola idraulica avendo cura di mandarlo bene a fondo e avvitando pure la battuta superiore del "tappo" in modo da simulare la posizione dello stelo in un fondocorsa dell'ammo, svitare il "tappo" ed estrarre lentamente lo stelo in modo che una eventuale depressione dell'aria si porti su il pistoncino flottante ed estrarre del tutto il pistone idraulico, ora il pistoncino flottante dovrebbe trovarsi perfettamente nella posizione che consente il fondocorsa all'ammo, riempire quasi del tutto il cilindretto di olio idraulico e inserire il pistone mooolto lentamente in modo che non spinga giù il pistoncino flottante, inserire finchè non sarà completamente immerso nell'olio ma senza mandarlo a fondo, solo pochi mm sotto il livello dell'olio, magari a questo punto qualche piccolo colpetto laterale con un cacciavite può servire a far emergere qualche bollicina d'aria. Sul "tappo" che andrà a chiudere il cilindretto idraulico ci dovrebbe essere un piccolo foro chiuso da una brugola, in questa fase il foro dovrebbe stare aperto, si finisce di riempire il cilindro di olio fino all'orlo e si chiude avvitando il "tappo", anche se per ora non è necessario serrarlo completamente, se il cilindretto non dovesse essere del tutto pieno d'olio, dal forellino, magari aiutandosi con una siringa, si completa il riempimento della camera idraulica facendo anche traboccare un po' l'olio in modo da essere sicuri che che non rimanga aria all'interno e si chiude con la brugola. A questo punto la quantità d'olio dovrebbe essere sufficiente dato che, entrando all'interno della camera idraulica, il volume dello stelo dovrebbe far "aumentare" il volume dell'olio di quel tanto che basta perchè il pistone non vada più a battere sul pistoncino flottante. Dato che ora la camera idraulica è chiusa ermaticamente si può anche muovere il pistone idraulico, il pistoncino flottante dovrebbe spostarsi seguendo la pressione e la depressione dell'olio, si può provare a spingere giù il pistone idraulico per verificare "a orecchio" che questo non vada a battere sul pistoncino flottante, se è tutto a posto siamo pronti a caricare la camera di compensazione di azoto o, in mancanza, di semplice aria.

Direi che in linea teorica può funzionare...
 

alfonsotra

Biker cesareus
Feedback: 109 / 1 / 0
24/2/08
1.772
0
51
varese
Ecco, il quantitativo d'olio, ci ho pensato un po' e alla fine ne ho dedotto che non c'è un quantitativo ben preciso, o meglio ci dovrebbe essere ma si può procedere in un'altra maniera.... precisando che non ho mai smontato l'idraulica di un Fox, io farei così:

Una volta ripulito tutto, con il tappo dell'azoto aperto mettere nel cilidro idraulico il pistoncino flottante e spingerlo in fondo con lo stelo della valvola idraulica avendo cura di mandarlo bene a fondo e avvitando pure la battuta superiore del "tappo" in modo da simulare la posizione dello stelo in un fondocorsa dell'ammo, svitare il "tappo" ed estrarre lentamente lo stelo in modo che una eventuale depressione dell'aria si porti su il pistoncino flottante ed estrarre del tutto il pistone idraulico, ora il pistoncino flottante dovrebbe trovarsi perfettamente nella posizione che consente il fondocorsa all'ammo, riempire quasi del tutto il cilindretto di olio idraulico e inserire il pistone mooolto lentamente in modo che non spinga giù il pistoncino flottante, inserire finchè non sarà completamente immerso nell'olio ma senza mandarlo a fondo, solo pochi mm sotto il livello dell'olio, magari a questo punto qualche piccolo colpetto laterale con un cacciavite può servire a far emergere qualche bollicina d'aria. Sul "tappo" che andrà a chiudere il cilindretto idraulico ci dovrebbe essere un piccolo foro chiuso da una brugola, in questa fase il foro dovrebbe stare aperto, si finisce di riempire il cilindro di olio fino all'orlo e si chiude avvitando il "tappo", anche se per ora non è necessario serrarlo completamente, se il cilindretto non dovesse essere del tutto pieno d'olio, dal forellino, magari aiutandosi con una siringa, si completa il riempimento della camera idraulica facendo anche traboccare un po' l'olio in modo da essere sicuri che che non rimanga aria all'interno e si chiude con la brugola. A questo punto la quantità d'olio dovrebbe essere sufficiente dato che, entrando all'interno della camera idraulica, il volume dello stelo dovrebbe far "aumentare" il volume dell'olio di quel tanto che basta perchè il pistone non vada più a battere sul pistoncino flottante. Dato che ora la camera idraulica è chiusa ermaticamente si può anche muovere il pistone idraulico, il pistoncino flottante dovrebbe spostarsi seguendo la pressione e la depressione dell'olio, si può provare a spingere giù il pistone idraulico per verificare "a orecchio" che questo non vada a battere sul pistoncino flottante, se è tutto a posto siamo pronti a caricare la camera di compensazione di azoto o, in mancanza, di semplice aria.

Direi che in linea teorica può funzionare...
Sono d'accordo che il problema potrebbe essere solo un or ma anche l'idraulica dato che Giulius dice che non si blocca più per cui consiglio,di non tocchare la vite che e in fondo allo stelo non avendo i mezzi per ripristinare l'azoto . Se poi non ai esperienza di idraulica eviterei di toccarla anche quella .Attenzione il mio e solo un consiglio con questo non sto mettendo in dubbio le capacità di nessuno . Io ho imparato a mie spese ,e penso che per un or cambiare amm con quello che costano gli amm. Potrebbe essere un or ÌÌÌ. Ma se non si blocca più stiamo parlando di idraulica ,se ne ai smontati sai come son fatti e puoi intervenire se no sei a piedi e anche vero se che ai intenzione di capire come funzionano puoi cominciare con questo che e tuo per cui se arrechi danno lo fai solo a te stesso .Ma come dice un mio carissimo amico sono beni di consumo ciao a tutti
 

ADexu

Moderatur Prenuragicus
Feedback: 0 / 0 / 0
26/12/06
11.019
8
PEJFUGA, Ichnusa island
Si, certo, si parlava di un OR dentro la sezione idraulica, non è certo un'astronave ma aprirla, ripararla con certezza di risultato e richiudere il tutto per benino non è un'operazione troppo banale, anche se penso che andando incontro preparati alla cosa e consapevoli di cosa ci aspetta non sia una cosa impossibile (l'idraulica di un ammo non ho mai avutooccasione di smontarla ma quella di alcune forcelle si, a parte l'azoto in pressione non sono molto diverse).
Noi possiamo solo dire la nostra per cercare di dare una mano ma poi se sarà il caso di procedere o di rivolgersi a un'officina qualificata dovrà deciderlo solo giulius, in ogni caso lo farà a ragion veduta.
 

alfonsotra

Biker cesareus
Feedback: 109 / 1 / 0
24/2/08
1.772
0
51
varese
Si, certo, si parlava di un OR dentro la sezione idraulica, non è certo un'astronave ma aprirla, ripararla con certezza di risultato e richiudere il tutto per benino non è un'operazione troppo banale, anche se penso che andando incontro preparati alla cosa e consapevoli di cosa ci aspetta non sia una cosa impossibile (l'idraulica di un ammo non ho mai avutooccasione di smontarla ma quella di alcune forcelle si, a parte l'azoto in pressione non sono molto diverse).
Noi possiamo solo dire la nostra per cercare di dare una mano ma poi se sarà il caso di procedere o di rivolgersi a un'officina qualificata dovrà deciderlo solo giulius, in ogni caso lo farà a ragion veduta.
sono d'accordo uno cerca di poter dare un aiutò non siamo nati tutti meccanici , se era cosi il pepi non avrebbe preso il monopolio, che solo il cambio degli or di tenuta e un quantitativo di olio che a dir tanto puoi spendere dai 12 00 -15.00 euro solo il materiale senza lavoro ti chiede un assurdità
 

Richard81

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
4/7/17
2
0
98
Bologna
Bike
Specialized Stumpjumper 2009

Ivo

Biker assatanatus
Feedback: 19 / 0 / 2
21/2/04
3.223
976
Bassa modenese
Bike
Enduro Expert 2010
Ciao a tutti!
Dopo la 4 uscita con la mia Specialized Stumpjumper FSR COMP 2009 (comprata usata), ho avuto lo stesso problema, perdita totale di olio e levetta bloccata.
Dalla Fox mi dicono che non hanno più i pezzi di ricambio perché troppo vecchia...
Cosa mi consigliate di prendere per sostituirlo, ora anno 2017?

Es: http://www.chainreactioncycles.com/...ore-fox-suspension-float-ctd-bv/rp-prod138949
Questo potrebbe andare bene?
Grazie mille!
Prova a contattare: http://www.bikesuspension.com/listino-prezzi-revisioni-mantuenzioni
 

Richard81

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
4/7/17
2
0
98
Bologna
Bike
Specialized Stumpjumper 2009
Ho telefonato, ma per 105+iva è spedizioni penso che ne metto direttamente uno nuovo :)
Grazie mille per la risposta cmq!

Buona domenica!
 

Ivo

Biker assatanatus
Feedback: 19 / 0 / 2
21/2/04
3.223
976
Bassa modenese
Bike
Enduro Expert 2010
La Specialized Stumpjumper monta di solito ammortizzatori custom cioè con quote di interasse e corsa e settaggi dell'idraulica diversi dagli standard, con 105€ + iva e trasporto dubito che si possa prendere di meglio di un ammortizzatore di serie rigenerato e garantito
 
  • Like
Reactions: mcpelo68

 

Discussioni simili

Risposte
4
Visite
736
sterro
S
Risposte
8
Visite
1K
Paolo G.
P
Risposte
28
Visite
5K
zoorlen
Z
Risposte
0
Visite
1K
auditor
A