Geometrie enduro riassunto

mogne

Biker tremendus
Feedback: 9 / 0 / 0
17/8/10
1.140
30
Pistoia
Salve a tutti ho fatto questo foglio excel dove ho raggruppato le geometrie della maggior parte mtb da enduro attuali, in modo da poterle confrontare in maniera abbastanza rapida, magari chi sa usare excel lo potrebbe rendere più facile da usare, e magari aumentare il parco bici...
ci sono 2 fogli il primo con i dati grezzi, il secondo con la rappresentazione grafica, inoltre ci sono alcuni collegamenti ipertestuali che rimandano all analisi linkage, e delle delucidazioni sul significato delle quote geometriche spero che sia utile...

"file aggiornato"

Anche i Pro cadono
 

Allegati

  • Like
Reactions: ride4fun

 

Vaicosì

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
29/5/15
39
0
Salve a tutti ho fatto questo foglio excel dove ho raggruppato le geometrie della maggior parte mtb da enduro attuali, in modo da poterle confrontare in maniera abbastanza rapida, magari chi sa usare excel lo potrebbe rendere più facile da usare, e magari aumentare il parco bici...
ci sono 2 fogli con 2 ordinamenti diversi spero che sia utile...

ciao,
se vuoi leggere un po' c'è questa discussione dove si parla di geometrie moderne da enduro, io l'ho trovata interessante:

[url]http://www.mtb-forum.it/community/forum/showthread.php?t=308660[/URL]


:il-saggi:
 
  • Like
Reactions: mogne

mogne

Biker tremendus
Feedback: 9 / 0 / 0
17/8/10
1.140
30
Pistoia
Quindi rileggendo la discussione postata sopra, e le geometrie delle bici che ho visionato in questi giorni, mi viene fuori una domanda, quale è la bici che per guidarla bene bisogna caricare il minor peso sul manubrio, in molti test dicono che bisogna stare peso avanti, ma se questo movimento resta difficile quale bici può aiutare?
 

ataro

Biker celestialis
Feedback: 27 / 0 / 0
16/4/09
7.777
8
Marche
Quindi rileggendo la discussione postata sopra, e le geometrie delle bici che ho visionato in questi giorni, mi viene fuori una domanda, quale è la bici che per guidarla bene bisogna caricare il minor peso sul manubrio, in molti test dicono che bisogna stare peso avanti, ma se questo movimento resta difficile quale bici può aiutare?
Più l'orizzontale è lungo (o meglio il reach), lo stem corto e l'angolo di sterzo aperto e più bisogna stare avanti. Ovviamente quello che conta è la posizione rispetto alla ruota anteriore, che appunto si sposta avanti rispetto al movimento come indicato sopra (a parte lo stem corto che sposta indietro il biker). Come esempio prendi la nuova Strive, con le due configurazioni di telaio. Con la versione race ovviamente bisogna caricare molto più l'anteriore, anche se reach+stem sono simili.
 
  • Like
Reactions: mogne

mogne

Biker tremendus
Feedback: 9 / 0 / 0
17/8/10
1.140
30
Pistoia
Più l'orizzontale è lungo (o meglio il reach), lo stem corto e l'angolo di sterzo aperto e più bisogna stare avanti. Ovviamente quello che conta è la posizione rispetto alla ruota anteriore, che appunto si sposta avanti rispetto al movimento come indicato sopra (a parte lo stem corto che sposta indietro il biker). Come esempio prendi la nuova Strive, con le due configurazioni di telaio. Con la versione race ovviamente bisogna caricare molto più l'anteriore, anche se reach+stem sono simili.
Il concetto non fa una piega, magri essendo il Reach più lungo porta il biker a stare con il peso già più avanti di suo... Nel senso tra la mia mojohd e il nuovo damper ci sono 6cm di differenza di Reach boh...
 

ataro

Biker celestialis
Feedback: 27 / 0 / 0
16/4/09
7.777
8
Marche
Il concetto non fa una piega, magri essendo il Reach più lungo porta il biker a stare con il peso già più avanti di suo... Nel senso tra la mia mojohd e il nuovo damper ci sono 6cm di differenza di Reach boh...
Purtroppo la 'cultura' ciclistica porta ad incasinare le cose ed a non farle capire molto con misure e angoli del telaio. Ma quello che effettivamente conta è la posizione delle ruote rispetto alla sella/movimento per la salita ed al manubrio/movimento per la discesa. Tutto il resto sono dettagli che modificano più la prontezza e la stabilità dello sterzo e la resa della pedalata per le full e meno il modo di guida della bike.
 

paolorobertozr

Biker tremendus
Feedback: 10 / 0 / 0
8/8/07
1.328
15
34
Nettuno
Bike
specy enduro
Quindi rileggendo la discussione postata sopra, e le geometrie delle bici che ho visionato in questi giorni, mi viene fuori una domanda, quale è la bici che per guidarla bene bisogna caricare il minor peso sul manubrio, in molti test dicono che bisogna stare peso avanti, ma se questo movimento resta difficile quale bici può aiutare?
considera anche che a parita di reach, quella con il bb più alto risentirà di più dei tuoi spostamenti, ed un carro corto anche, in un certo senso.
Quindi se il tuo obiettivo è una bici "light hands-heavy feet" guarda anche questi parametri.

-individua il reach che ritieni "comodo", ed a parità di quello scegli la bici con BB più basso e carro non troppo corto.

:celopiùg:
 

kristian

Biker assatanatus
Feedback: 19 / 0 / 0
6/2/06
3.050
23
nel mondo..
www.facebook.com
Una bici con reach lungo, al meno smaliziato, in certi frangenti, lo induce a buttarsi molto più indietro di quello che erroneamente tende a fare .. e la frittata è fatta...
Accorciare lo stem, aiuta da una parte (è come controbilanciare il reach lungo) ma peggiora perché si allontana in carico falla ruota anteriore..
Una sensazione di non stabilità comporta a volte la peggior reazione del caso, ovvero buttarsi indietro..
Per chi ha la tendenza ad una guida in difesa e quindi non cerca velocità fotoniche una bici "corta " di triangolo anteriore con un angolo sterzo umano è più gestibile. Quelle di una volta appunto che si guidavano meglio con il culotto un po' dietro...
 

mogne

Biker tremendus
Feedback: 9 / 0 / 0
17/8/10
1.140
30
Pistoia
Cerco solo di capire quale è la bici più amica del biker medio, dalle considerazioni fatte fin ora sembra di capire che le geo stile nomad3 siano le piú azzeccate... [MENTION=39206]landopt[/MENTION] tranquillo altro che cambio bici...devo ancora riprendermi dall ultima botta che ho preso per le terre... Diciamo sono in fase no.....
 

ataro

Biker celestialis
Feedback: 27 / 0 / 0
16/4/09
7.777
8
Marche
Una bici con reach lungo, al meno smaliziato, in certi frangenti, lo induce a buttarsi molto più indietro di quello che erroneamente tende a fare .. e la frittata è fatta...
Accorciare lo stem, aiuta da una parte (è come controbilanciare il reach lungo) ma peggiora perché si allontana in carico falla ruota anteriore..
Una sensazione di non stabilità comporta a volte la peggior reazione del caso, ovvero buttarsi indietro..
Per chi ha la tendenza ad una guida in difesa e quindi non cerca velocità fotoniche una bici "corta " di triangolo anteriore con un angolo sterzo umano è più gestibile. Quelle di una volta appunto che si guidavano meglio con il culotto un po' dietro...
Quelle vanno meglio anche sul tecnico ripido. Dove non puoi fare velocità meglio interasse e carro corto. Girano meglio. Però impuntano pure meglio.
 
  • Like
Reactions: gotto

kristian

Biker assatanatus
Feedback: 19 / 0 / 0
6/2/06
3.050
23
nel mondo..
www.facebook.com
..e quella lunga ed angolo sterzo aperto non ti curva e ti fa ammazzare perché se hai paura e ti butti indietro, con le velocità che le nuove enduro prendono, scartare su un ostacolo stupido non è improbabile...
Quello che si evince che certe novità geometriche non "aiutano " tutti....
Servono solo ad andare più veloce, ma se ci metti del tuo... se non sei il più bravo del quartiere è facile che hai una bella bici , ma con l'altra ti divertivi di più.
 
  • Like
Reactions: Robix and gotto

landopt

Biker cesareus
Feedback: 9 / 0 / 0
18/2/09
1.621
0
Pistoia
www.Biohazard-Crew.it
Cerco solo di capire quale è la bici più amica del biker medio, dalle considerazioni fatte fin ora sembra di capire che le geo stile nomad3 siano le piú azzeccate... [MENTION=39206]landopt[/MENTION] tranquillo altro che cambio bici...devo ancora riprendermi dall ultima botta che ho preso per le terre... Diciamo sono in fase no.....
Sicuramente il carro corto è un buon amico che facilita la guida, idem il baricentro basso.
 

ataro

Biker celestialis
Feedback: 27 / 0 / 0
16/4/09
7.777
8
Marche
..e quella lunga ed angolo sterzo aperto non ti curva e ti fa ammazzare perché se hai paura e ti butti indietro, con le velocità che le nuove enduro prendono, scartare su un ostacolo stupido non è improbabile...
Quello che si evince che certe novità geometriche non "aiutano " tutti....
Servono solo ad andare più veloce, ma se ci metti del tuo... se non sei il più bravo del quartiere è facile che hai una bella bici , ma con l'altra ti divertivi di più.
Vero.
Le novità servono al mercato. In genere un po' meno al biker poco informato ...
 

landopt

Biker cesareus
Feedback: 9 / 0 / 0
18/2/09
1.621
0
Pistoia
www.Biohazard-Crew.it
beh se la sua paura è proprio quella di caricare troppo il post e poco l'anteriore...allora no, il carro corto è proprio uno dei migliori alleati del tuo nemico.
Personalmente (ma mi potrei anche sbagliare) non è "il"carro corto che ti porta a caricare il posteriore ma sia ben altro (guida in primis), quello che è sicuro è che un carro corto è più facile da guidare rispetto ad uno lungo (gira più facile) non a caso cercano tutti di accorciarlo il più possibile fino al limite fisico del sistema di sospensione.

Credo che se [MENTION=66624]mogne[/MENTION] provasse la tua bici ne rimarrebbe molto soddisfatto.

Conosco diverse persone i quali sono passati da bici notoriamente nervosette e bisognose di caricare l'anteriore alla specialized enduro 650b e sono letteralmente "rinati".
 

romphaia

Biker urlandum
Feedback: 72 / 0 / 1
25/8/12
503
65
Toscana
Bike
varie ed eventuali
Quindi rileggendo la discussione postata sopra, e le geometrie delle bici che ho visionato in questi giorni, mi viene fuori una domanda, quale è la bici che per guidarla bene bisogna caricare il minor peso sul manubrio, in molti test dicono che bisogna stare peso avanti, ma se questo movimento resta difficile quale bici può aiutare?
Una bici con distribuzione dei pesi più ripartita sull'anteriore. In pratica, carro + lungo, reach + corto. Angolo sterzo non troppo chiuso senno' cappotti :)
 

mogne

Biker tremendus
Feedback: 9 / 0 / 0
17/8/10
1.140
30
Pistoia
file aggiornato in prima pagina. ho trovato questo:
"Se invece il telaio ha scopi puramente (o quasi) discesistici consideriamo bene il reach perché è ciò che più influenzerà la nostra posizione e la distribuzione dei pesi durante la discesa. Un reach maggiore avanzerà la distribuzione dei pesi costringendoci ad una guida più arretrata (o centrale in caso di bici da discesa) mentre un reach più corto ci imporrà una guida più avanzata poichè i carichi saranno distribuiti maggiormente sul posteriore"

tratto da http://www.mtb-mag.com/rcm-bike-check-geometrie-telaio-2/

anche nella parte uno ci sono spunti interessanti
http://www.mtb-mag.com/rcm-bike-check-geometrie-telaio-pt-1/

boh?!?
 

 

Discussioni simili

Risposte
3
Visite
274
pollo94
P
Risposte
12
Visite
1K
sbardj
S
Risposte
0
Visite
750
flash
F