Giusto o no che le mountain-bike siano bandite dai sentieri di montagna?

Chinaski033

Spazio/tempo...
Feedback: 2 / 0 / 0
17/4/18
1.162
344
Utopia (la terra della libertà di espressione)
Bike
Specialized fsr xc comp
Commento anch'io da persona che si è avvicinata da appena pochi giorni al mondo delle bici e, in particolare, delle MTB. Da camminatore, è ormai da qualche anno che darei fuoco al 90% dei "ciclisti" che incontro sui sentieri, e in effetti la maggior parte hanno il motore elettrico. Purtroppo, e parlo appunto da quello che è stato il mio - ignorante - punto di vista fino all'altro ieri, l'escursionista che non ha e quindi non conosce le bici vede TUTTI quelli su due ruote come la stessa identica cosa... insomma, di tutta l'erba un fascio, includendovi anche quel 10% educato con gli altri e rispettoso della montagna. Confermo che sulle Dolomiti i tedeschi fanno peggio di molti italiani, ma questo da sempre: vengono a far da noi quello che a casa loro non si azzarderebbero mai a fare. Devo dire però una cosa: nazionalità a parte, darei sì fuoco al 90% dei "ciclisti", ma la percentuale di gente a piedi che incendierei volentieri non è tanto inferiore. Il problema è che sì, le e-bike hanno portato su in montagna tanti mollaccioni da spiaggia che altrimenti non farebbe 50 metri di dislivello, ma questo è solo lo specchio della vera questione alla base di tutto (almeno dal mio punto di vista): è cambiato il target turistico. Fino a non molti anni fa, la montagna era snobbata dalle masse e si stava da dio. In montagna non trovavi una spa ad ogni angolo o l'aperitivino figo per VIP in rifugio; la montagna era più spontanea, più rustica. Oggi tra serie TV, ultralusso (e ultraprezzi), e-bike e altro, in montagna purtroppo vengono masse di gente profondamente ignoranti della montagna, gente che è sempre andata in vacanza al mare e che si comporta esattamente allo stesso modo come se fosse sempre a Rimini: urla che spaventano stambecchi e marmotte, bambini maleducati che corrono e saltano ovunque peggio che se fossero a casa loro, spazzatura OVUNQUE, sentieri semplificati per il turista improvvisato che va a fare una ferrata con le infradito (visto anche questo fin troppo spesso) e col maltempo, rumore e schiamazzi ovunque (la montagna è/era bella soprattutto per l'immenso SILENZIO). Insomma... mi piacerebbe che bastasse bandire le e-bike per risolvere questa spiacevolissima situazione, ma purtroppo temo che non sia così semplice. Dal canto mio, mi sto orientando verso nuove valli, dove il turismo ancora non è arrivato... e spero solo che continui a girarci al largo. Amen
92 minuti di applausi! [emoji122] [emoji122] [emoji122] [emoji122]

Io in realtà non penso che siano troppi quelli di una categoria specifica, credo che siamo troppi in generale. Ovunque vai, ovunque ti giri... Gente, urla, casino, discorsi insensati, frasi fatte, prepotenza, maleducazione, ignoranza, arroganza e talvolta... Semplicemente presenza.
Ho iniziato questo sport proprio perché avevo calcolato che potesse essere l'unico modo per allontanarmi dall'umanità ma mi sono reso conto che era una cazzata.
Ah certo, si potrebbe girare in posti lontani, difficilmente raggiungibili e in giorni infrasettimanali ma occorrerebbe essere svincolati dal conto in banca, dalla famiglia e dal lavoro. Non troppo semplice.
E così... Come per le vacanze al mare, ti rassegni al fatto che nello sdraio vicino al tuo avrai una famiglia di stronzi che per il solo fatto di essere in vacanza si sente autorizzata a rovinare le tue di ferie. Ecce homo.

Sent from my Redmi Note 6 Pro using MTB-Forum mobile app
 

 

Boro

Biker augustus
Feedback: 2 / 0 / 0
25/8/04
9.310
3.923
Reggio Emilia
Ragazzi, rassegnamoci, ognuno di noi, a turno, chi più o chi meno, rompe i coglioni o non è gradito a qualcun'altro.
La base della tolleranza e dell'educazione è mettersi nei panni altrui reciprocamente.
Chessò, da ciclista mi metto nei panni del camminatore, quindi evito i sentieri stretti dove so che che spesso ci sono famigliole a passeggio, specie nei giorni festivi, se incontro qualcuno rallento il piu' possibile, saluto, ecc.
Da camminatore mi metto nei panni del ciclista: sono su una mulattiera in pendenza, vedo uno che arranca in salita alla ricerca dell'unica traiettoria buona per salire, oppure che cerca di frenare per scendere ma data la pendenza e il fondo del tutto fatica a fermarsi, c'e' spazio, mi sposto mi fermo e agevolo il transito. Cosa ci vuole?
No. Invece ti trovi quelli che scendono a buco la domenica dove è pieno di gente, oppure il pedone con bastoncino d'ordinanza e cane vagante che si pianta in mezzo alla strada con aria di sfida malevola e si lamenta che sul sentiero non passa solo lui e le bici lo disturbano.
Il mondo è mio. Questa è la "logica".
E non porta nulla di buono perchè siamo tanti.
 

bgcarlo

Biker ciceronis
Feedback: 0 / 0 / 0
9/11/13
1.589
471
Veramente le moto le senti con largo anticipo e ti puoi fermare ad aspettarle a lato, le bici invece te le trovi in faccia all'improvviso. Ho il terrore di bici e caprioli, anche quelli escono fuori all'improvviso e se sei sfortunato fai la frittata.
Si, verissimo. Le moto le sentì molto prima ma quando sono molti e te li trovi sfrecciare da ogni parte anche se sei fermo e su un lato, un po’ di apprensione c’è sempre. Ai caprioli ci penso anche io, ne abbiamo ovunque e bisogna incrociare le dita. Quanto alle bici c’è una sorta di sentieri a “senso unico” che rendono più difficile lo scontro ma non impossibile.


Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app
 

Boro

Biker augustus
Feedback: 2 / 0 / 0
25/8/04
9.310
3.923
Reggio Emilia
Si, verissimo. Le moto le sentì molto prima ma quando sono molti e te li trovi sfrecciare da ogni parte anche se sei fermo e su un lato, un po’ di apprensione c’è sempre. Ai caprioli ci penso anche io, ne abbiamo ovunque e bisogna incrociare le dita. Quanto alle bici c’è una sorta di sentieri a “senso unico” che rendono più difficile lo scontro ma non impossibile.


Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app
E che sono degli incivili. Quando i motociclisti si comportano bene (e anche i ciclisti dovrebbero farlo), se incontrano qualcuno, rallentano a passo d'uomo, riuniscono il gruppo, e chiedono se ci sono altre persone dopo chi hanno incontrato, poi ripartono. Sicurezza e rispetto questo vorrebbe.
 

WuWeiJack

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
1/7/19
15
12
Genova
Bike
MTB (RockRider ST 520)
Insomma fate il tifo per Thanos
Vedo che hai capito :fatti-so:

A parte tutto, nel 1950 eravamo 2.5 miliardi di persone. Oggi, dopo nemmeno 70 anni, siamo oltre i 7.7 miliardi e in continua crescita. Non è sostenibile continuare a proliferare come conigli, con risorse limitate e stili di vita consumistici e distruttivi come i nostri, con economie ancora fortemente legate all'incremento della natalità. Perdipiù sono convinto che finiremo davvero come in Idiocracy! :pirletto:

Vado a suicidarmi in anticipo! Addioooooo:via!:
 

monorotula

Moderatur
Feedback: 7 / 0 / 0
13/11/03
25.279
312
53
Collegno (TO)
www.mtbcucuzzoli.it
Vedo che hai capito

A parte tutto, nel 1950 eravamo 2.5 miliardi di persone. Oggi, dopo nemmeno 70 anni, siamo oltre i 7.7 miliardi e in continua crescita. Non è sostenibile continuare a proliferare come conigli, con risorse limitate e stili di vita consumistici e distruttivi come i nostri, con economie ancora fortemente legate all'incremento della natalità. Perdipiù sono convinto che finiremo davvero come in Idiocracy!

Vado a suicidarmi in anticipo! Addioooooo
Se ne deduce che l'unica speranza sia un evento esterno indipendente dalla nostra volontà: nel caso della razza umana un asteroide oppure un virus letale e imbattibile, nel caso delle mtb una bella raffica di divieti.
 

Teo66

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
30/6/10
1.257
603
53
Capanna Monte Bar
Bike
1 nera 1 elettrica
Se ne deduce che l'unica speranza sia un evento esterno indipendente dalla nostra volontà: nel caso della razza umana un asteroide oppure un virus letale e imbattibile, nel caso delle mtb una bella raffica di divieti.
Anche gli ebikers con l'infradito che vanno a suicidarsi sui trail danno il loro contributo [emoji1]

Sent from my STF-L09 using MTB-Forum mobile app
 

Batu32

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
15/4/19
28
3
24
Brenzone sul Garda
Bike
RR XC 50
Se ne deduce che l'unica speranza sia un evento esterno indipendente dalla nostra volontà: nel caso della razza umana un asteroide oppure un virus letale e imbattibile, nel caso delle mtb una bella raffica di divieti.
Vuoi dirmi che come succede nei film degli Avengers, dove Thanos con uno schicco di dita fa sparire metà popolazione, sarebbe la soluzione ai problemi?
:scassat:
 

avalonice

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
2/4/09
1.081
385
Lecco
Perdipiù sono convinto che finiremo davvero come in Idiocracy!
Conto sulla seleziona naturale. Inoltre qualche mentecatto creazionista potrebbe cambiare idea vedendola all'opera.
 

Vietto

Biker urlandum
Feedback: 0 / 0 / 0
16/11/15
528
117
Bike
Canyon Neuron
...nel 1950 eravamo 2.5 miliardi di persone. Oggi, dopo nemmeno 70 anni, siamo oltre i 7.7 miliardi e in continua crescita. Non è sostenibile continuare a proliferare come conigli...
Scusa ma se mai ci andremo, se non aumentiamo, chi ce la paga pensione!!!??! :):):):):):)

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk
 

Boro

Biker augustus
Feedback: 2 / 0 / 0
25/8/04
9.310
3.923
Reggio Emilia
Si chiamano Ponzi game, è un noto schema di truffa sempre attuale. Una piramide dove I primi guadagnano un sacco investendo poco, gli ultimi restano col cerino in mano mentre il burattinaio scappa col resto del malloppo.
 

mach1

Biker extra
Feedback: 0 / 0 / 0
27/5/13
779
111
92 minuti di applausi! [emoji122] [emoji122] [emoji122] [emoji122]

Io in realtà non penso che siano troppi quelli di una categoria specifica, credo che siamo troppi in generale. Ovunque vai, ovunque ti giri... Gente, urla, casino, discorsi insensati, frasi fatte, prepotenza, maleducazione, ignoranza, arroganza e talvolta... Semplicemente presenza.
Ho iniziato questo sport proprio perché avevo calcolato che potesse essere l'unico modo per allontanarmi dall'umanità ma mi sono reso conto che era una cazzata.
Ah certo, si potrebbe girare in posti lontani, difficilmente raggiungibili e in giorni infrasettimanali ma occorrerebbe essere svincolati dal conto in banca, dalla famiglia e dal lavoro. Non troppo semplice.
E così... Come per le vacanze al mare, ti rassegni al fatto che nello sdraio vicino al tuo avrai una famiglia di stronzi che per il solo fatto di essere in vacanza si sente autorizzata a rovinare le tue di ferie. Ecce homo.

Sent from my Redmi Note 6 Pro using MTB-Forum mobile app
il problema è che quando si dice "siamo troppi" si pensa sempre che ad essere di troppo siano sempre gli altri. Come quando resti "bloccato nel traffico" senza renderti conto che sei anche tu a essere il traffico. percui o facciamo noi per primi la nostra parte e rimaniamo a casa, e francamente di rimanere a casa sul divano in un bel weekend di giugno non ne ho proprio voglia, o non ha senso pretendere che lo facciano gli altri. Il problema come ha già detto qualcuno è la mancanza di rispetto e senso civico, che però sono un problema endemico italiano che può essere non dico risolto ma quantomeno mitigato solamente con interventi radicali e a lungo termine.
 
Ultima modifica:

bgcarlo

Biker ciceronis
Feedback: 0 / 0 / 0
9/11/13
1.589
471
E che sono degli incivili. Quando i motociclisti si comportano bene (e anche i ciclisti dovrebbero farlo), se incontrano qualcuno, rallentano a passo d'uomo, riuniscono il gruppo, e chiedono se ci sono altre persone dopo chi hanno incontrato, poi ripartono. Sicurezza e rispetto questo vorrebbe.
Succede ma di rado


Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app
 

Offroad93

Biker urlandum
Feedback: 5 / 0 / 0
19/3/17
537
244
26
Novara
Bike
Yt capra
Bo non so dove andate voi a girare, ma il territorio alpino e prealpino italiano è enorme, se si cerca solitudine si trova eccome!

Io personalmente quando giro incontro se va bene un paio di bici e un paio di camminatori, molte volte non incontro proprio nessuno. E questo non solo in montagna, ma anche in collina.

Nella mia zona la stragrande maggioranza di mtb la si trova sempre sui soliti sentieri, puliti e ordinati, su sentieri naturali di montagna o ps enduro tecniche non trovo quasi mai nessuno.

La montagna non diventerà mai come la spiaggia, gli spazi sono migliaia di volte più grandi in favore della montagna, il clima è incerto e per quanto il progresso possa andare avanti non si possono costruire funivie ovunque. L'ebike è un falso problema, perché tanto la userà davvero solo l'ex biker o motociclista, il merenderos sale solo al rifugio e scende. L'idea di fare un sentiero alpino con tutti gli inconvenienti e gli imprevisti del caso, di sporcarsi e di farsi mordere dai tafani non lo alletta proprio per niente.
 
  • Like
Reactions: orso2016

Chinaski033

Spazio/tempo...
Feedback: 2 / 0 / 0
17/4/18
1.162
344
Utopia (la terra della libertà di espressione)
Bike
Specialized fsr xc comp
il problema è che quando si dice "siamo troppi" si pensa sempre che ad essere di troppo siano sempre gli altri. Come quando resti "bloccato nel traffico" senza renderti conto che sei anche tu a essere il traffico. percui o facciamo noi per primi la nostra parte e rimaniamo a casa, e francamente di rimanere a casa sul divano in un bel weekend di giugno non ne ho proprio voglia, o non ha senso pretendere che lo facciano gli altri. Il problema come ha già detto qualcuno è la mancanza di rispetto e senso civico, che però sono un problema endemico italiano che può essere non dico risolto ma quantomeno mitigato solamente con interventi radicali e a lungo termine.
No no... Io so bene di essere anche "gli altri" e quando dico che siamo troppi sto comprendendo anche me stesso. E non intendo che siamo troppi in montagna o in bici ma al mondo, su questo pianeta. non ci sopportiamo più. Cose che ora ci fanno uscire dai gangheri, magari una volta, quando non c'era tutto sto sovraffollamento, non ci avrebbero fatto ne caldo ne freddo semplicemente perché eravamo più rilassati. Ma oggi credo che l'uomo non ne possa più dell'uomo in generale e che in realtà, molte lamentele che sembrano mirate a categorie particolari o comportamenti specifici siano semplicemente figli dell'insofferenza che proviamo l'un l'altro.
Siamo esasperati. Io sono il primo. Non ne posso più di tutti voi!!!!! [emoji3] [emoji3]

Sent from my Redmi Note 6 Pro using MTB-Forum mobile app
 
Ultima modifica:

valium64

Biker superioris
Feedback: 0 / 0 / 0
30/5/16
994
348
42
Massa
Bike
Norco Aurum A7.2 2016 custom - Norco Sight C7.1 2016 - Focus Sam² 6.8 2019
il problema è che quando si dice "siamo troppi" si pensa sempre che ad essere di troppo siano sempre gli altri. Come quando resti "bloccato nel traffico" senza renderti conto che sei anche tu a essere il traffico. percui o facciamo noi per primi la nostra parte e rimaniamo a casa, e francamente di rimanere a casa sul divano in un bel weekend di giugno non ne ho proprio voglia, o non ha senso pretendere che lo facciano gli altri. Il problema come ha già detto qualcuno è la mancanza di rispetto e senso civico, che però sono un problema endemico italiano che può essere non dico risolto ma quantomeno mitigato solamente con interventi radicali e a lungo termine.
Il siamo legato ai bikers classici o assistiti che si voglia o in generale ai frequentatori della montagna, quanto proprio alla popolazione umana che è già in mostruosamente sovrannumero rispetto alle risorse del pianeta per come è lo stile di vita attuale e che continua anche ad aumentare.

Per quanto mi riguarda il problema sovraffollamento dei trail e della montagna in genere ho risolto, durante la malefica "bella stagione" che sia in MTB o a piadi esco il meno possibile per non dire che non esco proprio o se lo faccio mi limito a andare in park o a fare il giretto a piedi mi nel sottobosco dove non vi sono sentieri e lascio agli altri il piacere di sgomitare e squagliarsi, così evito di rompermi le scatole, romperle ad altri, patire inutilmente e anche le trappole anti bikers tipiche del periodo stagionale, poi da settembre a maggio mi ri faccio uscendo a gogo quasi sempre col bosco tutto per me o quasi e senza rompere le scatole a nessuno.
 
Ultima modifica:

mariano54

Biker novus
Feedback: 4 / 0 / 0
12/11/08
38
7
Alseno (PC)
Bike
Kenevo- Cube stereo-Colnago hard tail-Specialized Big Hit, Canyon Torque ES 09
il problema è che quando si dice "siamo troppi" si pensa sempre che ad essere di troppo siano sempre gli altri. Come quando resti "bloccato nel traffico" senza renderti conto che sei anche tu a essere il traffico. percui o facciamo noi per primi la nostra parte e rimaniamo a casa, e francamente di rimanere a casa sul divano in un bel weekend di giugno non ne ho proprio voglia, o non ha senso pretendere che lo facciano gli altri. Il problema come ha già detto qualcuno è la mancanza di rispetto e senso civico, che però sono un problema endemico italiano che può essere non dico risolto ma quantomeno mitigato solamente con interventi radicali e a lungo termine.
Poche righe, ma intelligenti.....complimenti.:prost: