Grazie a selle italia! (...e pessimo cicliambrosini...)

lele 71

Biker poeticus
23/6/05
3.995
4
48
Varese
lele71.blogspot.com
Vorrei ringraziare pubblicamente l'azienda Sella Italia ed in particolare il Sig. Alberto Curtolo col quale ho avuto i dirattamente contatti per aver sostituito direttamente la mia SLR gelflow senza passare attraverso il negoziante (CICLIAMBROSINI di Varese) che si rifiutava di sostituirmela perche' non ero piu' in possesso dello scontrino ma solo della ricevuta bancomat del pagamento.

Contrariamente al negoziante che oltre allo scontrino avrebbe voluto i soldi anticipati della spedizione di andata e di ritorno dall'azienda (40 eruo, a detta sua...), Selle Italia si e' dimostrata subito molto disponibile a trovare una soluzione ed alla fine le uniche spese che ho dovuto sostenere sono state quelle per l'invio della sella (poste italiane, circa 10 euro).

Sono molto soddisfatto della serieta' e della disponibilita' dimostratami da Selle Italia, ed altrettanto contrariato (oltre che sinceramente stupito) dal comportamento di cicliambrosini, negozio nel quale non mettero' piu' piede.
 
  • Like
Reactions: burdenbike

 

tacito

Biker imperialis
23/9/04
10.769
8
58
Catania
la legge in materia di garanzia richiede espressamente un valido titolo di acquisto (scontrino fiscale, fattura) per avere diritto alla garanzia da parte del venditore...
nel tuo caso il rivenditore si è comportato in modo legalmente ineccepibile... e sottolineo legalmente...
forse, nel tuo caso, avrebbe potuto soprassedere... non so se invertendo le posizioni il consumatore sarebbe disposto a soprassedere...
complimenti comunque a Selle Italia per aver risolto il problema...
questa è la miglior pubblicità per un'azienda...
 

rspinato

Biker forumensus
4/9/08
2.264
0
Fara Vicentino
Per me invece è il classico esempio Italico per cui le cose semplici diventano difficili e che dimostra che spesso, troppo spesso per mia esperienza, il problema a far valere le garanzie è reso difficile proprio dal negoziante. E lasciamo perdere gli scontrini......non credo che tutti lo emettano sempre........anzi sono proprio sicuro che il più delle volte non lo fanno.
 

lele 71

Biker poeticus
23/6/05
3.995
4
48
Varese
lele71.blogspot.com
la legge in materia di garanzia richiede espressamente un valido titolo di acquisto (scontrino fiscale, fattura) per avere diritto alla garanzia da parte del venditore...
nel tuo caso il rivenditore si è comportato in modo legalmente ineccepibile... e sottolineo legalmente...
forse, nel tuo caso, avrebbe potuto soprassedere... non so se invertendo le posizioni il consumatore sarebbe disposto a soprassedere...
complimenti comunque a Selle Italia per aver risolto il problema...
questa è la miglior pubblicità per un'azienda...
Nulla da dire in merito alla legalita', anche se per l'azienda e' stata comunque sufficiente la "prova dell'acquisto", quindi lo scontrino bancomat emesso da cicliambrosini, la sella in fin dei conti aveva 2 mesi e me l'aveva consigliata lui stesso.

Vedi Tacito, io ero abbastanza consapevole del fatto di non essere dalla parte della ragione al 100% quando sono andato in negozio per la sostituzione, probabilmente se si fosse comportato garbatamente me ne sarei andato senza fare tante storie, il problema e' stato il modo veramente maleducato col quale mi ha trattato davanti ad altri clienti, oltretutto raccontandomi delle cose che mi sapevano veramente di balle (vedi spedizioni e relativi costi), pero' di ambrosini e della sua cafonaggine ora m'importa poco, perche' comunque selle italia ha risolto il mio problema.

Tanto per darti un'idea del soggetto, vatti a vedere cosa ha scritto nella homepage del suo sito cicliambrosini a proposito delle garanzie, sai che l'ha scritto proprio dopo questa storia con selle italia?
 

tacito

Biker imperialis
23/9/04
10.769
8
58
Catania
Nulla da dire in merito alla legalita', anche se per l'azienda e' stata comunque sufficiente la "prova dell'acquisto", quindi lo scontrino bancomat emesso da cicliambrosini, la sella in fin dei conti aveva 2 mesi e me l'aveva consigliata lui stesso.

Vedi Tacito, io ero abbastanza consapevole del fatto di non essere dalla parte della ragione al 100% quando sono andato in negozio per la sostituzione, probabilmente se si fosse comportato garbatamente me ne sarei andato senza fare tante storie, il problema e' stato il modo veramente maleducato col quale mi ha trattato davanti ad altri clienti, oltretutto raccontandomi delle cose che mi sapevano veramente di balle (vedi spedizioni e relativi costi), pero' di ambrosini e della sua cafonaggine ora m'importa poco, perche' comunque selle italia ha risolto il mio problema.

Tanto per darti un'idea del soggetto, vatti a vedere cosa ha scritto nella homepage del suo sito cicliambrosini a proposito delle garanzie, sai che l'ha scritto proprio dopo questa storia con selle italia?
il mio voleva esser un intervento di natura "tecnica" sull'argomento "garanzia" dal momento che in moltissime occasioni sono stato estremamente critico nei confronti dei negozianti furbetti che ignorano, o fanno finta di ignorare, la legislazione vigente in materia...
per quanto riguarda le spese il consumatoe deve essere tenuto indenne dai costi eventualmente occorrenti per rendere idoneo o sostituire il bene (le uniche spese che il consumatore deve sostenere sono quelle necessarie per far pervenire il bene presso la sede del rivenditore e non quelle per inviare il bene alla ditta costruttrice o distributrice..).
Questo il discorso strettamente legale...
poi c'è quello commerciale e di immagine...
ogni rivenditore, fermo restando l'aspetto legale, può comportarsi come meglio crede...
certo che per una sella, che sicuramente Selle Italia avrebbe sostituito, Cicliambrosini ha perso un'ottima occasione per una redditizia forma di marketing ottenendo un risultato diametralmente opposto...
alla fine il giudice, per fortuna (in questo caso) resta il mercato...
 

lele 71

Biker poeticus
23/6/05
3.995
4
48
Varese
lele71.blogspot.com
ogni rivenditore, fermo restando l'aspetto legale, può comportarsi come meglio crede...
certo che per una sella, che sicuramente Selle Italia avrebbe sostituito
Cicliambrosini, da queste parti, non gode di un'ottima reputazione per quello che riguarda il riconoscimento delle garanzie e la sostituzione del materiale.
Conscio di questo ho contattato prima selle italia mandando le foto del difetto e loro mi hanno risposto di riportarla al negoziante che me l'avrebbero sostituita senza problemi.
Rassicurato da questa cosa sono andato in negozio e nonostante avessi con me email e ricevuta bancomat sono stato trattato a pesci in faccia, per arrivare addirittura alla frase da parte di ambrosini: "Sei davvero sicuro che te la cambino? Io no! Comunque lasciamela qui con 20 euro per la spedizione, poi prova a passare tra qualche mese a vedere se hanno mandato indietro qualcosa perche' io ti assicuro che non ci sara' nulla e se mai arrivera' qualcosa ci saranno gli altri 20 euro del corriere per la spedizione di ritorno, quindi fatti bene i conti..."

Sinceramente, visto l'atteggiamento e dopo questa affermazione, ho avuto il dubbio (legittimo o meno, non so) che lui si sarebbe tenuto i miei soldi e non avrebbe neppure provato a spedire la sella.
 

marco

Баба Яга
Diretur
29/10/02
35.688
6.027
48
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
Sinceramente, visto l'atteggiamento e dopo questa affermazione, ho avuto il dubbio (legittimo o meno, non so) che lui si sarebbe tenuto i miei soldi e non avrebbe neppure provato a spedire la sella.
Compra online che fai prima, per ricevere un'assistenza come questa non vale la pena andare da un negoziante.
Il sito con le frames del 1840 comunque è grandioso, così come la frase sgrammaticata:

MANUTENZIONI E MONTAGGI PER CLIENTI LONTANI, FISSAGGIO APPUNTAMENTO.
BICICLETTE DA OLTRE 40 ANNI .
ORDINI ESCLUSIVAMENTE VIA MAIL E FAX.
GARANZIE UFFICIALI DELLE CASE MADRI, ACCETTAZZIONE SOLO CON NOSTRA DOCUMENTAZIONE FISCALE RILASCIATA AL MOMENTO DELL ACQUISTO. SENZA TALI DOCUMENTINESSUNA GARANZIA .,PER MAGGIORI INFO, LEGGI PAGE GARANZIA, PRODOTTI SOLO DI ARRIVO NAZIONALE.
 

lele 71

Biker poeticus
23/6/05
3.995
4
48
Varese
lele71.blogspot.com
Compra online che fai prima, per ricevere un'assistenza come questa non vale la pena andare da un negoziante.
Concordo pienamente.
Purtroppo il discorso dell'assistenza da lui e' abbastanza particolare ed ho sentito pareri piuttosto discordanti, io mi sono trovato male, ma se compri da lui una BDC da 5000 euro oppure sei un pro, under 23 o anche juniores la musica cambia.

Io sinceramente ho comprato per la prima volta da lui quest'anno, gli avro' lasciato complessivamente meno di 500 euro (che per me comunque non sono pochi), evidentemente non mi ha considerato un cliente abbastanza buono neppure potenzialmente perche' un comportamento del genere secondo me significa allontanare un cliente, non certo invogliarlo a tornare.
 

ADexu

Moderatur Prenuragicus
26/12/06
11.019
8
PEJFUGA, Ichnusa island
"Sei davvero sicuro che te la cambino? Io no! Comunque lasciamela qui con 20 euro per la spedizione, poi prova a passare tra qualche mese a vedere se hanno mandato indietro qualcosa perche' io ti assicuro che non ci sara' nulla e se mai arrivera' qualcosa ci saranno gli altri 20 euro del corriere per la spedizione di ritorno, quindi fatti bene i conti..."
Quello che ti ha detto sono balle che rasentano l'informazione "truffaldina" (non so se esiste come fattispecie penale :-) ), l'unico che ti deve garantire il bene come già detto è il negoziante e a te non deve fregare niente se poi il produttore interviene a garanzia del negoziante stesso sostituendo la sella difettosa o meno o meno.
La prossima volta insieme alla ricevuta e alla mail portati dietro il Codice del Consumo, a rigore di legge in mancanza dello scontrino potrà nuovamente eludere le sue responsabilità di negoziante ma almeno gli sputtani le balle che spara davanti agli altri suoi clienti.
In ogni caso ci ha fatto una pessima figura, come ha detto Marco per essere presi in giro in quel modo tanto vale comprare on line e risparmiare a monte....
 

tacito

Biker imperialis
23/9/04
10.769
8
58
Catania
io, in questi casi, non riesco a comprendere che passa nella testa di certi rivenditori...
 

PAULIK64

Biker serius
23/5/09
203
0
UDINE
probabilmente hanno già la "pancia" piena. :omertà: Cmq a me Selle Italia ha cambiato la sella (rotto uno dei due ponticelli) gratuitamente. Ps avevo inviato la sella fuori garanzia chiedendone la riparazione a mie spese. Che aggiungere. . . .pagato solo la spedizione .
 

tacito

Biker imperialis
23/9/04
10.769
8
58
Catania
probabilmente hanno già la "pancia" piena. :omertà: Cmq a me Selle Italia ha cambiato la sella (rotto uno dei due ponticelli) gratuitamente. Ps avevo inviato la sella fuori garanzia chiedendone la riparazione a mie spese. Che aggiungere. . . .pagato solo la spedizione .
mi ripeto... sono aziende che hanno realmente compreso l'importanza dell'assistenza post-vendita...
i costi di questi interventi sono minimi rispetto alla sponsorizzazione di eventi, pagine di giornali, pubblicità televisiva e compagnia cantando e il ritorno, in termini di pubblicità e fidelizzazione del cliente sono enormi...
 

Teo66

Biker tremendus
30/6/10
1.268
626
53
Capanna Monte Bar
Bike
1 nera 1 elettrica
mi ripeto... sono aziende che hanno realmente compreso l'importanza dell'assistenza post-vendita...
i costi di questi interventi sono minimi rispetto alla sponsorizzazione di eventi, pagine di giornali, pubblicità televisiva e compagnia cantando e il ritorno, in termini di pubblicità e fidelizzazione del cliente sono enormi...
Concordo, io mi ero recato dal mio sivende per informarmi sulle selle SMP (visti i fastidi al perineo), lui mi dice che ha 3 modelli selle italia "da prova" apposite per quel problema, me ne monta una da provare per una decina di giorni, mi trovo ottimamente e adesso ho una selle italia sotto il fondoschiena.
Una politica sicuramente intelligente, poter provare la sella per vedere se si adatta al fondoschiena è sicuramente importante e ti evita di spendere i soldi al buio.

Ciao
 

fabrylama

Biker popularis
9/6/08
66
0
lombardia
Vorrei ringraziare pubblicamente l'azienda Sella Italia ed in particolare il Sig. Alberto Curtolo col quale ho avuto i dirattamente contatti per aver sostituito direttamente la mia SLR gelflow senza passare attraverso il negoziante (CICLIAMBROSINI di Varese) che si rifiutava di sostituirmela perche' non ero piu' in possesso dello scontrino ma solo della ricevuta bancomat del pagamento.

Contrariamente al negoziante che oltre allo scontrino avrebbe voluto i soldi anticipati della spedizione di andata e di ritorno dall'azienda (40 eruo, a detta sua...), Selle Italia si e' dimostrata subito molto disponibile a trovare una soluzione ed alla fine le uniche spese che ho dovuto sostenere sono state quelle per l'invio della sella (poste italiane, circa 10 euro).

Sono molto soddisfatto della serieta' e della disponibilita' dimostratami da Selle Italia, ed altrettanto contrariato (oltre che sinceramente stupito) dal comportamento di cicliambrosini, negozio nel quale non mettero' piu' piede.
Riesumo questo vecchio thread perché ho il medesimo problema, anche se il mio negoziante è stato molto più gentile, cmq senza scontrino non me la prende per la garanzia, qualcuno ha un contatto mail di selleitalia? Sul sito non ho trovato nulla:specc:
 

 

Discussioni simili