La frenata

 

ecox

Biker assatanatus
18/11/09
3.018
5
Interessante articolo che ti mette di fronte ai tuoi errori.

Che dire, consumo più in fretta la pastiglia posteriore di quella anteriore e questa la dice già lunga sul modo di frenate. La paura di andare pesante con il freno anteriore è legata al non percepire chiaramente il limite della ruota anteriore e quindi frenare sempre con la paura che si possa chiudere lo sterzo.

Dovrò porre più attenzione allo spostamento dei pesi...
 

ruggidn

Biker superis
15/9/07
410
11
Padova
Bike
Banshee Rune; On One 456 Evo2; LAST Raffnix; Octane One Gridd; NS Eccentric Cromo 29"
chiaro, limpido, didattico! complimenti
 

Løre

Biker superis
11/5/08
305
24
Milano
quella di "molleggiarsi" per aumentare il potere frenante è assolutamente interessante, da provare.

poi assolutamente vero il problema di frenare in anticipo sullo sconnesso, anche sulle sospensioni più moderne, l'inibizione dell'ammortizzazione per via della frenata è un fenomeno che si sente parecchio sullo scassato, e rende decisamente tutto più rischioso. la bici saltella al posto che far lavorare le sospensioni, e comunque frena male.
 

Jibbo

Biker popularis
4/9/11
69
0
N.D.
Aggiungerei che il freno davanti va mollato in certe situazioni, tipo avvallamenti o altro, che provocano il sollevamento della ruota da terra per non far bloccare essa in volo (alcuni diranno logico, non si sa mai)


Ammetto per buttare le gomme finite mi diverto sull'asfalto a simulare una bici-motard cosa che riesce ) ma non serve a niente.
 

Alessandro Notari

Biker ultra
28/10/08
692
0
Parma
:nunsacci::nunsacci::nunsacci:

perchè tu scendi seduto?
(forse mica ho capito la domanda... :nunsacci:)

cmq anche io uso il freno ant a dx.. dopo averci preso la mano e venendo dal cross lo trovo più naturale..
anche perchè per la maggior parte delle persone il braccio forte è il dx, quello con cui vai a usare più potenza frenante ;-)
Quoto, anch'io da motociclista uso l'anteriore a dx, oltre ad essere il braccio più forte ho anche più sensibilità.

C'è chi scende da seduto???? masochista:pirletto:!!
 

SCUBIKER

Biker poeticus
14/10/08
3.661
7
Sinalunga (SI)
Bravo Jack. Quando si sente parlare di "dosare la frenata" si intende utilizzare diversamente i freni ant e post in base alle varie situazioni (es: 60% post, 40% ant nelle discese scassate; 80% post, 20% ant nei passaggi tecnici lenti; 50-50 nelle discese senza difficoltà), oppure si intende semplicemente agire in modo più o meno delicato (ma allo stesso modo) su entrambe le leve (es: frenate decise laddove il fondo lo consente, frenate più dolci sullo scassato ed ancora più delicate sulle pietraie)? Lo chiedo perchè per istinto tendo ad usare questo secondo metodo, frenando a colpetti per tutta la discesa, in modo da controllare sempre la velocità della bici, e agendo sulle leve in modo più o meno delicato in base a velocità e tipo di fondo. Sbaglio tutto?
Lasciar correre come fanno molti miei amici è una cosa che mentalmente non riesco a fare, anche per paura di perdere il controllo nelle curve.
 

pennhouse2

Biker ciceronis
6/6/05
1.586
14
41
TORINO
Bella, adesso non ci sono più scuse per fare le sgummate prima delle curve, con buona pace del Diretur e sondaggio annesso ;-)
 

stefano alinovi

Biker serius
4/10/08
262
20
salsomaggiore terme (pr)
Bike
Cannondale Habit
ottimo articolo davvero.
In teoria tutto chiarissimo, ma poi quando si è sotto pressione, specialmente in discese tecniche, spesso non si aha il tempo di ragionare e provare. Penso che sia opportuno provare tutto a freddo sul molto facile.
Personalmente tento di dosare con parsimonia le frenatone e tenere il freno anteriore come regolatore di velocità, in modo da non bloccare il freno posteriore che altrimenti salta e basta e non frena. Alla fine quando guardo le pastiglie però vedo che alla fine è sempre consumata quella posteriore in modo appena superiore. (mi piace derapare in curva quando posso, sullo stretto in pendenza notevole). Devo provare il lavoro sulle sospensioni.
grazie del servizio

stefano
 

MatteoP

Biker popularis
13/7/10
76
0
Milano
Ottimo articolo, ma c'è un ma.

Ogni volta che leggo un articolo sulla tecnica di guida mi rendo conto che ho molto da imparare e a quel punto ed ora come faccio?
In altre parole credo che bisognerebbe aggiungere a qusti articoli teorici degli esercizi pratici che permettano a chi lo desidera di provare e correggersi.

Voglio fare un esempio, credo di essere affetto da sindrome da freno anteriore: lo uso pochissimo. L'articolo mi fa capire chiaramente che è sbagliato (e questo è già una gran cosa) e ora cosa faccio? Come mi esercito? Come faccio a capire che sono arrivato ad un buon bilanciamento e che magari invece sto cadendo nell'errore opposto?

In un video, credo "fluidride like a pro" ho visto nella sezione: impara a frenare, mettere giù dei coni segnaletici e fare qualche passaggio, ma sinceramente era poco chiaro. Ecco se l'articolo fosse completato con indicazioni pratiche di quel tipo sarebbe perfetto. Ad oggi non ho trovato nulla in questo senso.

Faccio ancora un esempio: nel tennis, nel football americano, nel basket, nello sci e nel golf i movimenti che sono alla base (i fondamentali vengono chiamati in alcuni casi) sono individuati e vi è una folta bibliografia/videoteca su esercizi per impratichirsi e migliorarsi. Nella MtB non ho mai visto nulla di simile.

Spero di essere stato chiaro e ribadisco che non c'è alcun intento polemico, anzi.

Ciao :i-want-t:
 

pmauri

Biker novus
9/1/10
21
0
49
Rivalta di Torino
Ho letto volentieri bello e interessante anche perchè proprio domenica mi sono,non so bene come,sbagliando la frenata probabilmente, cappottato lussandomi il mignolo.......che male ragazzi ed ora niente biga...
 

all3rz

Biker ciceronis
6/4/10
1.546
4
Tremosine (BS)
Faccio ancora un esempio: nel tennis, nel football americano, nel basket, nello sci e nel golf i movimenti che sono alla base (i fondamentali vengono chiamati in alcuni casi) sono individuati e vi è una folta bibliografia/videoteca su esercizi per impratichirsi e migliorarsi. Nella MtB non ho mai visto nulla di simile.
a me questo ha aiutato molto.. ;-)

 

mtbilly

Biker infernalis
16/10/06
1.895
4
60
south-west Sardegna
Bike
scott Scale
qualcuno ha chiesto come mai si vedono" biker in piedi in discesa ", nulla di piu semplice stando in piedi stai abbassando il baricentro che anziche stare sulla sella si abbassa ai pedali.
un accortezza nella frenata ,oltre che arretrare il peso , spingere in avanti il manubrio .
 

andy_g

Biker velocissimus
27/4/06
2.526
340
Roma
Bike
Giant Trance
Mi conforta sapere che almeno non sono un pazzo ed è già qualcosa. È che il ciclista mi guarda strano ogni volta che mi deve cambiare solo la pastiglia davanti ;)
Quanto alle percentuali tra anteriore e posteriore devo confessare che non ho mai trovato una regola, ho sempre avuto la sensazione che sia il terreno a comandare, a dirti quale devi tirare e quale mollare in ogni momento e di come ti devi spostare di conseguenza sulla bici. Forse vaneggio, ma una regola non l'ho mai trovata, a dire il vero neanche con lo scooter ;)
 

joe svista

Biker serius
8/5/11
213
0
37
varese
Confermo anch'io, il libro di Lopes è ottimo, il migliore e più completo sulla guida che abbia mai letto.