La Sardegna su "Tutto Mountain Bike" di marzo

Amos Cardia

Sardinia Biking
16/6/08
896
3
Sinnai
www.sardiniabiking.com
Bike
Trek SuperFly
Una decina di pagine su Sant'Antioco in free-ride, con la guida di Spakkaruote e lo sponsor della Provincia di Carbonia-Iglesias e del Sistema Turistico Locale del Sulcis Iglesiente. Per i free-rider ottima iniziativa, anche se per far fruttare di più la sponsorizzazione sarebbero serviti un po' di riferimenti delle strutture ricettive vicine agli spot.
Complimenti a Sandro Gannau per questo nuovo articolo, ma ora serve diffondere l'immagine della Sardegna come luogo adatto a TUTTI i generi di mountain biking e di ciclismo. Altrimenti, a battere troppo sul free-ride, rischiamo di dare un'immagine parziale e di perderci molti cicloturisti.
Questo ovviamente non è appunto a Sandro (che di free-ride si occupa e quindi di free-ride fa bene a parlare), ma alle istituzioni che dovrebbero comprare pagine sulle riviste per tutto il ciclismo in Sardegna.

Ciao. Amos
 

 

cinnibingo

Biker superis
30/5/09
459
0
Villaurbana (OR)
Una decina di pagine su Sant'Antioco in free-ride, con la guida di Spakkaruote e lo sponsor della Provincia di Carbonia-Iglesias e del Sistema Turistico Locale del Sulcis Iglesiente. Per i free-rider ottima iniziativa, anche se per far fruttare di più la sponsorizzazione sarebbero serviti un po' di riferimenti delle strutture ricettive vicine agli spot.
Complimenti a Sandro Gannau per questo nuovo articolo, ma ora serve diffondere l'immagine della Sardegna come luogo adatto a TUTTI i generi di mountain biking e di ciclismo. Altrimenti, a battere troppo sul free-ride, rischiamo di dare un'immagine parziale e di perderci molti cicloturisti.
Questo ovviamente non è appunto a Sandro (che di free-ride si occupa e quindi di free-ride fa bene a parlare), ma alle istituzioni che dovrebbero comprare pagine sulle riviste per tutto il ciclismo in Sardegna.

Ciao. Amos
Ciao Amos,
non so se lo conosci già, sennò dai uno sguardo a questo:[url]http://www.mtb-forum.it/community/forum/showpost.php?p=3761038&postcount=1774[/URL]
 

angiolino

Biker assatanatus
1/6/06
3.076
25
tra montagna e mare
Io quasi quasi aprirei un topic sull'inefficenza degli interventi pubblici e sulla riuscita delle iniziative private (mi riferisco a discussioni su argomenti quali la "pista di MTB a Urzulei" o, ancora, le ippovie).

Per me risultano essere tanti gli esempi di flop delle iniziative che vengono gestite dal pubblico. Grandi impegni economici (assolutamente non proporzionali ai risultati raggiunti), iniziative che nascono con le migliori intenzioni ma muoiuono per mancanza di "gestione" ... "déjà vu" !

Mi sa, quindi, che dobbiamo accontentarci di queste inziative "spot" che, però, hanno il merito di cogliere nel segno. Ricordo in proposito anche la discesa in Sardegna (sempre stile freeride) del Diretur e della sua cricca ... se poi si tratti di XC, freeride o DH poco importa ... ciò che conta è risultare visibili e credibili.
 

Tanino

Biker superis
13/4/07
388
0
Cagliari - Bologna
Quoto in pieno quanto scritto da Angiolino.
Nell'immaginario collettivo dei "forestieri" la Sardegna è sinonimo di mare.
Questo perchè le istituzioni hanno sempre e solo spinto su quello...alla fine hanno fatto centro però quel tipo di turismo copre si e no due mesi all'anno!!
Se si vuole allungare la stagione turistica bisogna puntare sull'outdoor...in primis mtb e trekking!!
Basta guardare la Corsica....ha un parco naturale che si estende per quasi tutta la regione, all'interno del quale hanno creato il GR20, il percorso trekking più lungo d'Europa...grazie anche al quale riescono ad attirare turisti tutto l'anno!!
In Sardegna non credo abbiamo nulla da invidiare alla Corsica....basta solo valorizzare e soprattutto pubblicizzare quello che abbiamo!!!
 

man65

Biker superioris
7/10/06
988
4
Townhill-Sardinia
www.lisolarossa.it
Bike
Giant Trance E+, Gravel Marin Gestal X10
Una decina di pagine su Sant'Antioco in free-ride, con la guida di Spakkaruote e lo sponsor della Provincia di Carbonia-Iglesias e del Sistema Turistico Locale del Sulcis Iglesiente. Per i free-rider ottima iniziativa, anche se per far fruttare di più la sponsorizzazione sarebbero serviti un po' di riferimenti delle strutture ricettive vicine agli spot.
Complimenti a Sandro Gannau per questo nuovo articolo, ma ora serve diffondere l'immagine della Sardegna come luogo adatto a TUTTI i generi di mountain biking e di ciclismo. Altrimenti, a battere troppo sul free-ride, rischiamo di dare un'immagine parziale e di perderci molti cicloturisti.
Questo ovviamente non è appunto a Sandro (che di free-ride si occupa e quindi di free-ride fa bene a parlare), ma alle istituzioni che dovrebbero comprare pagine sulle riviste per tutto il ciclismo in Sardegna.

Ciao. Amos
il servizio da te citato è il secondo, c'è ne stato uno a febbraio e c'è ne uno attualmente sul numero di aprile di TuttoMtb, questa volta il trail è nella zona di Domusnovas. la zona del sulcis-iglesiente grazie a spakkaruote e alla sensibilità delle relative amministrazioni ha fatto 3 a 0 al resto della sardegna. chissa se i nostri "Capi" impareranno dalle altrui esperienze positive, mah sono un pò scettico per loro forse è meglio spendere migliaia di euro per dei fuochi artificiali in occasione di feste inventate all'uopo...sarebbe opportuno regalargli qualche numero di TuttoMtb chissà che gli si accenda qualche lampadina...
 

mtbilly

Biker infernalis
16/10/06
1.895
4
60
south-west Sardegna
Bike
scott Scale
Quoto in pieno quanto scritto da Angiolino.
Nell'immaginario collettivo dei "forestieri" la Sardegna è sinonimo di mare.
Questo perchè le istituzioni hanno sempre e solo spinto su quello...alla fine hanno fatto centro però quel tipo di turismo copre si e no due mesi all'anno!!
Se si vuole allungare la stagione turistica bisogna puntare sull'outdoor...in primis mtb e trekking!!
Basta guardare la Corsica....ha un parco naturale che si estende per quasi tutta la regione, all'interno del quale hanno creato il GR20, il percorso trekking più lungo d'Europa...grazie anche al quale riescono ad attirare turisti tutto l'anno!!
In Sardegna non credo abbiamo nulla da invidiare alla Corsica....basta solo valorizzare e soprattutto pubblicizzare quello che abbiamo!!!
perfettamente d'accordo. tanto piu che il GR 20 (mi pare avesse anche un altro nome )è un sentiero interamente fruibile ed a disposizione come cartografia da chiunque mentre invece in sardegna un tracciato come la famosa traccia olbia cagliari in off road resta semplicemente un mistero !
:arrabbiat:
 

angiolino

Biker assatanatus
1/6/06
3.076
25
tra montagna e mare
perfettamente d'accordo. tanto piu che il GR 20 (mi pare avesse anche un altro nome )è un sentiero interamente fruibile ed a disposizione come cartografia da chiunque mentre invece in sardegna un tracciato come la famosa traccia olbia cagliari in off road resta semplicemente un mistero !
:arrabbiat:
... mmhh ... sembra la storia della T-Track ... sponsorizzata dalla Provincia (con relativo esborso) e assolutamente non fruibile ne per gli stranieri ne per i locals ...
 

ADexu

Moderatur Prenuragicus
26/12/06
11.019
8
PEJFUGA, Ichnusa island
...sarebbe opportuno regalargli qualche numero di TuttoMtb chissà che gli si accenda qualche lampadina...
Ecco una buona idea..... in queste occasioni chiedere qualche numero della rivista da regalare agli amministratori illuminati che hanno appoggiato l'iniziativa ma soprattutto ai più "distratti", per l'editore non dovrebbe essere un discorso troppo oneroso.
 

ADexu

Moderatur Prenuragicus
26/12/06
11.019
8
PEJFUGA, Ichnusa island
... mmhh ... sembra la storia della T-Track ... sponsorizzata dalla Provincia (con relativo esborso) e assolutamente non fruibile ne per gli stranieri ne per i locals ...
Esattamente a quello stavo pensando, se solo mi viene alla mente la "cartografia" che son riuscito a trovare...... con l'immagine di TUTTA LA TRACCIA in neanche metà foglio A4.... tristezza!
 

LEPUS

ModeraTROLL Shardaniensis
il servizio da te citato è il secondo, c'è ne stato uno a febbraio e c'è ne uno attualmente sul numero di aprile di TuttoMtb, questa volta il trail è nella zona di Domusnovas. la zona del sulcis-iglesiente grazie a spakkaruote e alla sensibilità delle relative amministrazioni ha fatto 3 a 0 al resto della sardegna. chissa se i nostri "Capi" impareranno dalle altrui esperienze positive, mah sono un pò scettico per loro forse è meglio spendere migliaia di euro per dei fuochi artificiali in occasione di feste inventate all'uopo...sarebbe opportuno regalargli qualche numero di TuttoMtb chissà che gli si accenda qualche lampadina...

Quello di Aprile da noi non si trova.. sono un pò contrariato.

Vorrei dire, premettendo che non ho letto tutto il topic, che la pappa pronta non ce l'ha nessuno... dunque... SPAKKARUTOE segue il discorso AM, FR e DH... e dunque presenta percorsi e spot in genere adatti a chi fa sto sport il tutto in colaborazione con l'STL... volete mostrare altri lati della Sardegna adatti ad altr visioni della bici? Bene... fate come SPAKKARUOTE! :il-saggi:

Man... ti ho usato come spunto solo perchè ho visto che hai già il numero di Aprile di TUTTOMTB... :celopiùg: ...beato! Qui i soliti ritardi! :-(
 

davis

Biker serius
26/9/07
189
0
CA-NU
La considero un'ottima iniziativa anche se concordo che un reportage su sentieri all-mountain attirerebbe un pubblico più vasto, però l'importante e farsi conoscere dagli appassionati. Sappiamo poi che per far giungere il messaggio a un biker non è necessario uno spot in TV in prima serata ma è sufficiente un buon servizio su una rivista specializzata.
In Spagna per esempio si muovono molto bene su questo fronte, stanno puntando sul ciclismo invernale e primaverile, soprattutto per gente del Nord, come alternativa alle alpi nel periodo estivo. Le amm. locali poi sponsorizzano i redattori delle riviste per fare servizi sui propri luoghi e patrocinano la pubblicazione di guide e carte tematiche da parte di privati.

Fate i conti che in Germania i numeri sono parecchio più grossi che in Italia, la rivista BIKE tedesca [url]http://bike-magazin.de/[/URL] (cui ero abbonato fino a qualche mese fa) conta oltre 700mila lettori al mese e muove parecchia gente l'anno. Ebbene, su questa rivista c'è solo un servizio sulla Sardegna, guarda caso FR nel Sulcis [url]http://www.bike-magazin.de/?p=2921[/URL] contro qualche centinaio di servizi su tutte le varianti del mtb nelle alpi, mallorca, canarie, andalusia, appennino...

Io sono anche disponibile per prendere contatti con la rivista e invitarli a una visita in sardegna ad aprile-maggio per un servizio, magari all-mountain in zona Cala Luna, Sisine, Supramonte. Se qualcuno del mestiere mi da una mano con l'organizzazione e con gli sponsor (aziende di servizi turistici, strutture turistiche, amm. locali, negozi bici etc..) potremo anche offrirgli qualcosa di economicamente rilevante (viaggio, pernottamento..).


Beh, ho gettato il sasso, mo vediamo se si muove qualcosa. Se poi i crucchi sono disposti a venire aggratiss, non ho problemi per ospitarli a casa e portarli a spasso per i monti.
 

Excalib65

Moderatur GPSensis
20/2/06
12.948
4
Sud-Ovest Sardegna
Una decina di pagine su Sant'Antioco in free-ride, con la guida di Spakkaruote e lo sponsor della Provincia di Carbonia-Iglesias e del Sistema Turistico Locale del Sulcis Iglesiente. Per i free-rider ottima iniziativa, anche se per far fruttare di più la sponsorizzazione sarebbero serviti un po' di riferimenti delle strutture ricettive vicine agli spot.
Complimenti a Sandro Gannau per questo nuovo articolo, ma ora serve diffondere l'immagine della Sardegna come luogo adatto a TUTTI i generi di mountain biking e di ciclismo. Altrimenti, a battere troppo sul free-ride, rischiamo di dare un'immagine parziale e di perderci molti cicloturisti.
Questo ovviamente non è appunto a Sandro (che di free-ride si occupa e quindi di free-ride fa bene a parlare), ma alle istituzioni che dovrebbero comprare pagine sulle riviste per tutto il ciclismo in Sardegna.

Ciao. Amos
Grazie Amos per i complimenti e per lo spunto alla discussione (anche se i complimenti vanno divisi con tutto il club... io faccio al massimo da guida).
Io, ad essere precisi, non mi occupo esattamente di free-ride, ma di all mountain, che poi non è altro se non escursionismo con un po' di interesse anche per le discese. Ma in realtà l'articolo di marzo non è altro se non uno dei 4 o 5 articoli che TuttoMTB quasi ogni anno dedica alla nostra zona (in realtà ne è uscito uno anche a fine 2009 sponsorizzato dalla provincia del Medio Campidano). Da settembre in particolare ne sono usciti ad ora almeno tre: uno dedicato alla gara di DH (che è poi l'occasione per invitare Luca Masserini e Matteo Cappè di TuttoMTB giù da noi), uno su Sant'Antioco che mette si in primo piano le evoluzioni dei free-riders (o meglio down-hillers) nazionali che siamo riusciti a "trattenere" anche nella settimana successiva alla gara, però parla di un'isola perfetta per passarci le vacanze e pedalare (più che fare evoluzioni...); il terzo dovrebbe uscire nel numero di aprile (non l'ho ancora letto nemmeno io) e dovrebbe avere un'impostazione un po' più all-mountain... almeno credo, parlando delle possibilità del Marganai.
Ovviamente sono ben conscio che le opportunità che offre la Sardegna ai bikers va ben oltre il free-ride (che paradossalmente è pure poco o nulla praticabile per la quasi totale assenza di impianti o servizi di risalita meccanizzata), ma è anche vero che TuttoMTB ha un taglio redazionale ben preciso ed io posso fare ben poco per modificare l'indirizzo scelto articolo per articolo. Ti ripeto però che forse le foto dell'articolo su Sant'Antioco traggono un po' in inganno, secondo me il testo è molto più "cicloturistico" di quanto sembri.
Ad ogni modo, noi del club (ed io personalmente) non possiamo fare di più di quello che già facciamo, in funziona della promozione del territorio ai fini "cicloturistici" (inteso in senso ampio ed allargato a tutte le discipline). Organizziamo gare di DH cercando di coinvolgere bikers nazionali ed internazionali (ed invitando riviste del settore) per far parlare del Sulcis, oppure coinvolgendo fotografi di fama internazionale (magari "iscritti" al forum... he he he) per far conoscere le possibilità che offre l'Isola anche fuori dal contesto nazionale... ed il tutto non solo AGGRATISI ma rinunciando pure a qualche giorno di ferie per fare da guida... ma se non si muovono gli enti locali e SOPRATTUTTO le strutture ricettive (che non hanno ancora "visto" le possibilità offerte da questo tipo di turismo), che possiamo fare di più?
Certo, se iniziative come le nostre fossero portate avanti anche nelle altre province... almeno qualcosa in più si muoverebbe, ma tant'è!
 

Excalib65

Moderatur GPSensis
20/2/06
12.948
4
Sud-Ovest Sardegna
Fate i conti che in Germania i numeri sono parecchio più grossi che in Italia, la rivista BIKE tedesca [URL="http://bike-magazin.de/"][URL]http://bike-magazin.de/[/URL][/URL] (cui ero abbonato fino a qualche mese fa) conta oltre 700mila lettori al mese e muove parecchia gente l'anno. Ebbene, su questa rivista c'è solo un servizio sulla Sardegna, guarda caso FR nel Sulcis [URL="http://www.bike-magazin.de/?p=2921"][URL]http://www.bike-magazin.de/?p=2921[/URL][/URL] contro qualche centinaio di servizi su tutte le varianti del mtb nelle alpi, mallorca, canarie, andalusia, appennino...
Sono quasi completamente d'accordo con te. Tra l'altro un servizio come quello che hai linkato (che poi è quello di cui parlavo prima fatto da Marco Toniolo a Masua 2 anni fa, accompagnato da me, Sputnik ed altri), era in programma l'anno scorso proprio nella zona di Cala Luna, ma poi rimandato per qualche "dettaglio" e non è detto che a breve non venga comunque realizzato.
Su una cosa però non sono d'accordo: anche quel servizio (pur realizzato con bikers notoriamente free-riders, come Wade Simmons & Co. ed uscito su parecchie riviste europee, e non solo Bike Magazin) voleva mettere in evidenza le bellezze della Sardegna "da pedalare" e la possibilità di passare dai rilievi al mare in un baleno (se non è all mountain quello). Certo, una foto con un biker che salta sul vuoto con il Pan di Zucchero sullo sfondo... rende forse un po' di più rispetto ad un XCista in tutina di lycra che si arrampica su una salita... ma è il messaggio generale che secondo me conta: la Sardegna è perfetta da pedalare, tutta, in tutte le salse e tutto l'anno!
 

davis

Biker serius
26/9/07
189
0
CA-NU
Su una cosa però non sono d'accordo: anche quel servizio (pur realizzato con bikers notoriamente free-riders, come Wade Simmons & Co. ed uscito su parecchie riviste europee, e non solo Bike Magazin) voleva mettere in evidenza le bellezze della Sardegna "da pedalare" e la possibilità di passare dai rilievi al mare in un baleno (se non è all mountain quello). Certo, una foto con un biker che salta sul vuoto con il Pan di Zucchero sullo sfondo... rende forse un po' di più rispetto ad un XCista in tutina di lycra che si arrampica su una salita... ma è il messaggio generale che secondo me conta: la Sardegna è perfetta da pedalare, tutta, in tutte le salse e tutto l'anno!
Leggendo l'articolo si fa una bela recensione della sardegna come isola ideale per il mtb, però le immagini dei bikers con protezioni facendo salti nel vuoto "tradiscono" le intenzioni dei redattori.
Segnalo tra l'altro che l'assenza di una cartina con percorsi, altimetrie, difficoltà non offrono certo una informazione adeguata per il cicloturista interessato ad una vacanza in terra sarda. Dirà qualcuno che per questo ci sono le guide a pagamento, poi però non ci lamentiamo se i turisti preferiscono altri lidi, dove possono pianificare l'escursione da casa con tanto di traccia GPS senza bisogno di dipendere da una guida.

Faccio presente che per un nordico la gita in sardegna accompagnato dalla bici comporta non poche difficoltà di trasporto e richiede una permanenza minima di qualche giorno. Bisognerebbe pensare a un servizio giornalistico più esteso, che non si limiti alla descrizione di una escursione con alcune foto ma contenga vari percorsi da realizzare nella stessa zona, corredati di cartine, altimetrie, indicazioni stradali e qualche consiglio gastronomico e naturalistico.
Come riferimento è sufficiente dare uno sguardo a certi servizi sulle alpi, sulla foresta nera o sull'andalusia, dove si propongono pacchetti di vari giorni con distinte escursioni, percorsi circolari o a tappe.

Il lettore tipo si incuriosisce, trova i link utili per approfondire, scarica le mappe per studiarsi i percorsi, prenota il viaggio, l'alloggio, mangerà qualcosa, se ha bisogno di ricambi sul posto li trova, visiterà qualche mostra se ne ha voglia e se ne torna a casa contento. Se poi è pigro, è in gruppo o desidera semplicemente conoscere qualche angolo nascosto dell'isola contatta una guida del posto e si fa accompagnare.

Tengo a precisare che la mia non è nè vuole essere una critica a coloro che, fra molte difficoltà, si prendono la briga di organizzare eventi, di contattare le riviste etc. Prendetelo come il punto di vista di chi fino a pochi mesi fa vedeva le cose dall'ester(n)o.
 

TheBluesBiker

Biker forumensus
29/4/09
2.141
22
Oristano
Bike
Canyon Neuron 2018 29"
ma se non si muovono gli enti locali e SOPRATTUTTO le strutture ricettive (che non hanno ancora "visto" le possibilità offerte da questo tipo di turismo), che possiamo fare di più?
Certo, se iniziative come le nostre fossero portate avanti anche nelle altre province... almeno qualcosa in più si muoverebbe, ma tant'è!
Annosa questione, senza soluzione, almeno sembra. Nè enti locali, nè privati sembrano essere lungimiranti in questo senso vanificando spesso gli sforzi di coloro che "aggratis" si fanno un mazzo tanto.

Si spende tanto, ma male sicuramente, remunerando progetti che non hanno seguito perchè l'ente pubblico non sembra curarsi di tutto ciò che va oltre l'inaugurazione.
 

man65

Biker superioris
7/10/06
988
4
Townhill-Sardinia
www.lisolarossa.it
Bike
Giant Trance E+, Gravel Marin Gestal X10
Non vorrei dire ma il servizio è su TuttoMTB di marzo non di aprile ... o no???
Patre, ho comprato il numero di Tutto di aprile dietro suo consiglio dato che mi aveva detto che c'era la prova della Foxy che peraltro non c'è, in compenso c'è la prova della Giant "Sattas 1":smile::smile:
quindi confermo che i servizi sul sulcis-iglesiente si sono susseguiti dal nr di febbraio ad quello di aprile marzo compreso, senza considerare gli altri nr del 2009 che ne parlavano grazie anche alla gara di downhill. nella copertina di aprile ci sono Luca Masserini e Cristian Mastino