Made in italy-lombardo

tiziano

Biker poeticus
Feedback: 22 / 0 / 0
30/8/07
3.892
63
46
Zone-Lucca
credo d'aver sentito dire che non vi sia un vero divieto che impedisce di mettere l'agognato bollino tricolore su roba fatta per il 97% del processo produttivo altrove.
insomma ciò che sostanzialmente ci può parire assurdo e non lecito è probabilmente (se avevo ben capito) "legalizzato".
Ho saltato l'intervento del "trapanese" piterino...

Fino a poco tempo fà c'era una percentuale decisamente alta per la manodopera, non sò se hanno cambiato qualcosa.
Mi fermo quì perchè non conosco i dettagli.

Mòlle;5311180 ha scritto:
vabbé... lì si entra in altri ambiti, più che altro il mio intervento era per sottolineare che la scritta made in italy può essere fuorviante visto che, alla fine, non c'è nessuno che si accerta della veridicità della scritta.

inoltre in caso di semilavorati (quindi anche praticamente quasi finiti) la scritta made in italy è concessa e perfettamente regolare, per cui può darsi che i telai siano solo verniciati in Italia. :spetteguless:

siamo però nel campo delle ipotesi.
Mi vengono in mente i telai Pinarello che avevano il bollino "adrenalina italiana" anzichè "Made in Italy", proprio perchè di provenienza cinese, con verniciatura e assemblaggio italiano.

Anche i Pro cadono
 

 

iaco70

Biker grossissimus
Feedback: 5 / 0 / 1
4/2/09
5.722
350
Gradisca d'Isonzo
Bike
Scott Scale RC 900 Ultimate 2017
..come anche, in altro ambito, pagare la gente 900 euri x 11 ore al giorno 7gg a sett (chi ha visto ieri "servizio pubblico" sa che si parla di crociere)
stando all'Agenzia delle Entrate un gioielliere, un idraulico, un ristoratore, un albergatore (di Cortina), un dentista, un avvocato guadagnano poco più di quelle cifre... ma che ti aspetti? ma tu quanto guadagni? che sei un privilegiato forse? :hahaha:
 

gas29

Aziende
Feedback: 7 / 0 / 0
Mòlle;5311204 ha scritto:
perdonami ma è un discorso che non sta in piedi, le mance sono una cosa lo stipendio è un'altra e la retribuzione dovrebbe essere sempre adeguata alla quantità di lavoro svolto.
Siamo totalmente OT, ma nelle navi da crociera è un sistema di retribuzione "normalizzato", noi Italiani non lo possiamo capire (infatti per noi le mance o sono comprese nella quota o ce le trattengono dalla carta di credito in automatico), ma per gli extraeuropei è la normalità. Infatti il contratto di lavoro è internazionale e non Italiano
Credimi, i lavoratori nelle navi da crociera non si sentono sfruttati, anzi danno il meglio di se stessi per "piacere"ai passeggeri e guadagnare di più
 

gas29

Aziende
Feedback: 7 / 0 / 0
credo d'aver sentito dire che non vi sia un vero divieto che impedisce di mettere l'agognato bollino tricolore su roba fatta per il 97% del processo produttivo altrove.
insomma ciò che sostanzialmente ci può parire assurdo e non lecito è probabilmente (se avevo ben capito) "legalizzato".
La legge parla di "fase significativa" del processo produttivo.
verniciatura e montaggio lo sono di più che apporre un etichetta su una maglia e imbustarla, eppure a volte nell'abbigliamento riesce a passare per made In Italy.
Comunque tutti i tentativi di legiferare a favore di un "vero" made in Italy, normando le fasi di lavorazione sono stati uccisi dalle lobby in parlamento.
 

sembola

Moderatur cartesiano
Feedback: 77 / 0 / 0
27/2/03
47.659
4.185
53
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
La legge parla di "fase significativa" del processo produttivo.
verniciatura e montaggio lo sono di più che apporre un etichetta su una maglia e imbustarla, eppure a volte nell'abbigliamento riesce a passare per made In Italy.
Mi hai anticipato....;-)


Comunque tutti i tentativi di legiferare a favore di un "vero" made in Italy, normando le fasi di lavorazione sono stati uccisi dalle lobby in parlamento.
La proposta di legge avrebbe riguardato solo il tessile, quindi le bici cinesi montate in Italia avrebbero ancora potuto avere il bollino "Made in Italy".
Avrebbe richiesto almeno due fasi rilevanti, quindi sarebbero filtrati ancora tanti prodotti, e più che dalle lobby è stata fermata perchè qualcuno si è accorto del rischio che fosse un enorme boomerang: cioè che promuovesse il "made in france, germany, etc" ma effettivamente fatto in Cina, ovviamente più conveniente del "Vero Made in Italy".


Per tornare all' argomento, se volete una bici effettivamente fatta in Italia a livello di telaio credo che sia necessario rivolgersi ad un produttore artigianale.
 

barbasma

Biker dantescus
Feedback: 39 / 0 / 1
30/7/10
4.768
64
49
Valdisotto, per lavoro Varese
Siamo totalmente OT, ma nelle navi da crociera è un sistema di retribuzione "normalizzato", noi Italiani non lo possiamo capire (infatti per noi le mance o sono comprese nella quota o ce le trattengono dalla carta di credito in automatico), ma per gli extraeuropei è la normalità. Infatti il contratto di lavoro è internazionale e non Italiano
Credimi, i lavoratori nelle navi da crociera non si sentono sfruttati, anzi danno il meglio di se stessi per "piacere"ai passeggeri e guadagnare di più
Come negli usa, tutti i camerieri vivono delle mance che sono praticamente istituzionalizzate, dal 10 al 20 per cento del conto e nei negozi i commessi prendono una commissione su quanto vendono
 

johack

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
1/6/14
30
0
Salve a tutti, riprendo questa vecchia discussione perchè sto valutando l'acquisto di una nuova bici e chiedevo a voi visto che le lombardo hanno un prezzo contenuto, ne vale la pena prenderne una?
 

Bar O

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
13/9/08
1.049
83
roma
Salve a tutti, riprendo questa vecchia discussione perchè sto valutando l'acquisto di una nuova bici e chiedevo a voi visto che le lombardo hanno un prezzo contenuto, ne vale la pena prenderne una?
prima di prendere la BH Xenion avevo valutato la Lombardo anch'essa col Bosch classic,qualità e prezzo.
Pensa che addirittura, a titolo promozionale, la Lombardo ne omaggiò alcune alla polizia municipale di Roma.
Una garanzia di qualità, non penso si cercasse rogne!



 

Ani12

Biker serius
Feedback: 7 / 2 / 0
27/1/13
235
2
non conosco Lombardo ma essendo parte del gruppo che commercializza Atala Whistle ed altro dubito molto che siano made in Italy...presumo siano i soliti cinesi italianizzati.
Direttamente dal sito Lombardo:
I telai delle biciclette della linea Lombardo Corsa sono ideati e prodotti tenendo conto delle esigenze dei ciclisti. Composti attraverso l’impiego di diverse fibre di carbonio, i moduli impiegati arrivano dalle quattro maggiori case di produzione: Tairyfil, Mitsubishi, Toho e Toray. L’obiettivo è quello di garantire il miglior rapporto tra peso e rigidità. Prima di essere assemblati e messi in commercio, i telai Lombardo vengono sottoposti a severi test e collaudi.
 

Oniriko77

Biker augustus
Feedback: 151 / 3 / 3
5/2/04
9.564
39
Alba
Per Natale ho acquistato una biciclettina Lombardo da bimba (con ruote da 20"), per mia figlia.
Il telaio riporta la scritta "Made in Italy" sotto lo strato di trasparente (vedi foto sotto).

Anche se in questo sistema può apparir strano, riusciamo ancora a produrre (saldatura e assemblaggio) in casa a prezzi competitivi.



Poi se il telaio viene saldato da un cinese trasferitosi in Sicilia, non te lo sò dire... :-)

mi pare che con le leggi attuali un marchio possa acquistare il telaio grezzo dalla cina, assemblarlo e verniciarlo in italia per poi apporre il made in Italy.
credo mi piacerebbe avere conferma
 

BELLET88

Biker serius
Feedback: 7 / 0 / 0
16/6/11
120
0
Cesena
Kento è fatto in italia!! così come Sarto.........
ma a parte questi dubito ce ne siamo molti altri........

Quoto quanto detto sopra!!!!!Sarto è tutto completamente made in italy!!!!
E non scherziamo perche qui si parla di un signor artigiano che fa telai ad ok!!!Il top in fatto di made in italy!
 

sembola

Moderatur cartesiano
Feedback: 77 / 0 / 0
27/2/03
47.659
4.185
53
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
mi pare che con le leggi attuali un marchio possa acquistare il telaio grezzo dalla cina, assemblarlo e verniciarlo in italia per poi apporre il made in Italy.
credo mi piacerebbe avere conferma
Te lo confermo. E' sufficiente che l'ultima fase produttiva rilevante avvenga in Italia per poter dare al prodotto l'origine italiana.
 

gianni1879

Biker tremendus
Feedback: 77 / 0 / 0
21/5/09
1.106
13
Sicilia
sinceramente sono andato anche alla fabbrica Lombardo, ma io ed i miei amici abbiamo avuto solo esperienze negative. Da allora mai più Lombardo, mi spiace perchè è un'azienda Siciliana.
 

Mascalzone Volante

Biker popularis
Feedback: 0 / 0 / 0
29/5/14
89
9
Roma
sinceramente sono andato anche alla fabbrica Lombardo, ma io ed i miei amici abbiamo avuto solo esperienze negative. Da allora mai più Lombardo, mi spiace perchè è un'azienda Siciliana.
Ciao Gianni, posso chiederti che intendi per esperienze negative? Sul prodotto? Sull'assistenza? Sul servizio?
Sarei interessato ad una Lombardo Italia ma prima di acquistare vorrei farmi un idea, anche raccogliendo consigli e recensioni. Grazie.


Inviato dal mio GT-N8000 utilizzando Tapatalk
 

 

Discussioni simili

Risposte
1
Visite
1K
Tutankamon
T
Risposte
2K
Visite
205K
giangian
G