Test Norco Sight Carbon 29

 

p84

Biker superioris
Feedback: 0 / 0 / 0
10/1/17
990
329
In sostanza per anticipare i tempi e creare un prodotto più moderno basta progettare una bici sempre più discesistica in ogni categoria. Per cui le XC diverranno delle trail, le trail diverranno delle enduro, le enduro delle DH e così via. Per tutto il resto (che una volta veniva considerato XC) c'è la gravel o la front
 
  • Like
Reactions: Fbf and uomoscarpia

valeduke

Biker ciceronis
Feedback: 33 / 0 / 0
30/5/13
1.599
61
40
Tobbio
Bike
La migliore
Ho da qualche giorno ritirato la sight
Ho il modello C2 29
Tg XL sono 184 perfetta per me, e non è affatto enorme. Veritieri al 100% i consigli di Norco sulle taglie
Confermo quello che c’è scritto nel test
Utilizzata per una salita è una discesa è stato amore nei primi metri
Sale molto bene nonostante il peso che non ho verificato ma non è una piuma
Visto il suo potenziale ho sostituito le gomme con le DD
Pensavo dalle geometrie su carta fosse più pigra invece è agilissima e permette velocità veramente alte
Una eccellente AM spinta
Alla prima revisione farò mettere il “ blocco “ sull ammo che comunque si lascia pedalare egregiamente
5D82B251-0CB5-428F-A236-4E69BCE34886.jpeg
 

Farkas

Biker serius
Feedback: 10 / 0 / 0
5/4/09
153
14
Roma
Certo il fattore peso non si può derubricare a secondario per una bici AM alla quale si richiede di accompagnarci anche per dislivelli importanti. Io fantasticavo sul modello in alluminio allestimento top, ma se i pesi sono questi......chissà forse le 27,5 riesce a limarne un poco.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: Avo.23

frenk

Redazione
Feedback: 192 / 0 / 0
8/6/05
9.405
548
☯︎
Bike
In sostanza per anticipare i tempi e creare un prodotto più moderno basta progettare una bici sempre più discesistica in ogni categoria. Per cui le XC diverranno delle trail, le trail diverranno delle enduro, le enduro delle DH e così via. Per tutto il resto (che una volta veniva considerato XC) c'è la gravel o la front
Non è una mia interpretazione, è semplicemente ciò che sta succedendo e che succederà. Che poi tu, per non venir meno al tuo ruolo da contestatore qui sul forum (perdona l'ironia, do per scontato che tu ne sia consapevole e che ti diverta nel ruolo che ti sei creato ;-) ), voglia vederla per forza come una cosa negativa, nessuno cerca di convincerti che sia giusto o che non sia meglio il contrario, resta una tua legittima interpretazione. Tuttavia, semplicemente analizzando ciò che succede nel mondo della MTB da quando è nata, oltre 30 anni fa, la ricerca delle prestazioni in discesa ha sempre accomunato tutte le discipline in cui si è successivamente suddivisa e il fatto di essere riusciti a raggiungere delle geometrie tanto raffinate e ben calibrate da potersi permettere di spalancare in discesa senza patire in salita, consente di alzare l'asticella di ogni disciplina spostando i mezzi verso prestazioni nettamente più discesistiche senza inficiare le prestazioni in salita, tranne ovviamente per il peso che, attualmente, resta il tallone di Achille di queste moderne interpretazioni di bici aggressive, a partire dal trail fino alle enduro ma che credo e spero che correggeranno presto al ribasso migliorando il rapporto peso/robustezza di telai e componentistica.
 

mirc0

Biker superioris
Feedback: 3 / 0 / 0
26/9/09
930
529
BG
Bike
.
... il peso che, attualmente, resta il tallone di Achille di queste moderne interpretazioni di bici aggressive, a partire dal trail fino alle enduro ma che credo e spero che correggeranno presto al ribasso migliorando il rapporto peso/robustezza di telai e componentistica.
In parte lo fanno già ora... basta spalancare la carta di credito :-)

Ciò detto, ne consegue che l'acquirente medio preferisce fare meno dislivello ma scendere " a tuono"?

Io sta cosa, nelle zone che frequento, non la vedo molto.

Piuttosto vedo gente che compra una bici con geo aggressive per essere più facilitato in discesa (e ci sta), ma poi resta molto distante dal livello di sollecitazioni consentite da certi componenti.

Fare bici con geo discesistiche e componenti meno "carrozzati" potrebbe essere una soluzione per ridurre peso? (Ovviamente specificando bene la destinazione d'uso e i limiti)
Ci sono produttori che hanno questo tipo di 'logica'?
 
  • Like
Reactions: MilSpec and Farkas

frenk

Redazione
Feedback: 192 / 0 / 0
8/6/05
9.405
548
☯︎
Bike
In parte lo fanno già ora... basta spalancare la carta di credito :-)
Chiaro, se spendi parecchio per i componenti, il peso lo risparmi, non molto, ma lo risparmi. Però mi aspetterei di non dover investire altri soldi in aftermarket per migliorare i componenti al fine di alleggerire una bici che si paga già la bellezza di 7 cucuzze di listino.

Ciò detto, ne consegue che l'acquirente medio preferisce fare meno dislivello ma scendere " a tuono"?
Non mi pare di averlo mai detto. Semplicemente ci si adegua a fare lo stesso dislivello facendo un pochino più fatica (non è che la differenza di peso sia abissale, si parla di una manciata di etti) per essere poi nettamente ripagati in discesa.

Io sta cosa, nelle zone che frequento, non la vedo molto.

Piuttosto vedo gente che compra una bici con geo aggressive per essere più facilitato in discesa (e ci sta), ma poi resta molto distante dal livello di sollecitazioni consentite da certi componenti.
Personalmente qui a Finale vedo un livello medio piuttosto alto, ma è anche vero che sono più stranieri che italiani che girano qui... e buona parte degli italiani che frequentano Finale sono agonisti. In ogni caso ricordiamoci sempre in questi ragionamenti che le aziende non producono le bici per la micro-nicchia del mercato italiano ma per il mercato mondiale... e credo non serva sottolineare ancora una volta quanto il livello in molte altre nazioni sia sensibilmente più alto che in Italia, a partire dal Canada, paese di produzione delle Norco. Quindi al netto di un certo numero di wannabe (che si trovano tanto in Italia quanto nel resto del mondo e che come dici tu comprano bici aggressive per avere più margine di sicurezza sperando compensino i loro deficit di tecnica senza rendersi conto che così facendo peggiorano la situazione perché semplicemente non le guidano), ritengo che siano molti, in Italia e nel mondo, a saper sfruttare discretamente bici aggressive come queste.

Fare bici con geo discesistiche e componenti meno "carrozzati" potrebbe essere una soluzione per ridurre peso? (Ovviamente specificando bene la destinazione d'uso e i limiti)
Ci sono produttori che hanno questo tipo di 'logica'?
Non credo possa essere una logica redditizia. Se alzi i limiti di una bici costruendola robusta, performante e con geometrie aggressive, è assolutamente coerente utilizzare componenti altrettanto robusti per far sì che la bici nel suo complesso regga tutti gli abusi di cui è capace, senza che si rompa nulla (rider compreso).
 

p84

Biker superioris
Feedback: 0 / 0 / 0
10/1/17
990
329
Non è una mia interpretazione, è semplicemente ciò che sta succedendo e che succederà. Che poi tu, per non venir meno al tuo ruolo da contestatore qui sul forum (perdona l'ironia, do per scontato che tu ne sia consapevole e che ti diverta nel ruolo che ti sei creato ;-) ), voglia vederla per forza come una cosa negativa, nessuno cerca di convincerti che sia giusto o che non sia meglio il contrario, resta una tua legittima interpretazione. Tuttavia, semplicemente analizzando ciò che succede nel mondo della MTB da quando è nata, oltre 30 anni fa, la ricerca delle prestazioni in discesa ha sempre accomunato tutte le discipline in cui si è successivamente suddivisa e il fatto di essere riusciti a raggiungere delle geometrie tanto raffinate e ben calibrate da potersi permettere di spalancare in discesa senza patire in salita, consente di alzare l'asticella di ogni disciplina spostando i mezzi verso prestazioni nettamente più discesistiche senza inficiare le prestazioni in salita, tranne ovviamente per il peso che, attualmente, resta il tallone di Achille di queste moderne interpretazioni di bici aggressive, a partire dal trail fino alle enduro ma che credo e spero che correggeranno presto al ribasso migliorando il rapporto peso/robustezza di telai e componentistica.

Ma perchè uno che esprime un'opinione in controtendenza dev'essere considerato un contestatore ? I contestatori sono di solito quelli che non vanno d'accordo con i regimi, c'è un regime qui ?
Dici che le prestazioni in discesa non vanno ad incidere su quelle in salita tranne che per il peso. Ma il peso è quasi tutto in salita
 
  • Like
Reactions: Fbf

frenk

Redazione
Feedback: 192 / 0 / 0
8/6/05
9.405
548
☯︎
Bike
Ma perchè uno che esprime un'opinione in controtendenza dev'essere considerato un contestatore ? I contestatori sono di solito quelli che non vanno d'accordo con i regimi, c'è un regime qui ?
Ecco... è esattamente questo che intendo per contestatore. Non sono le opinioni ma il perenne atteggiamento di sfida e di biasimo. Già la tua stessa firma è più che esaustiva. Speravo solamente che ci fosse dell'ironia nel tuo atteggiamento, invece a quanto pare c'è solo astio e risentimento. Sorridi, che stiamo solo parlando di bici! ;-)

Dici che le prestazioni in discesa non vanno ad incidere su quelle in salita tranne che per il peso. Ma il peso è quasi tutto in salita
Il peso non è tutto, forse lo era qualche anno fa quando, in assenza di innovazioni geometriche, le XC e le trail si sfidavano sulla base del peso dichiarato più basso. Fortunatamente le innovazioni geometriche ora ci sono e si è arrivati a un livello tale che una AM da quasi 15kg con geometrie spalancate sale meglio di quanto non facesse una AM da 13kg con geometrie conservative di 10 anni fa. Certo se a parità di geometrie pesasse 1kg in meno salirebbe ancora meglio e per quanto ovvio l'ho sottolineato chiaramente almeno due volte nell'articolo, ma comunque già rappresenta una netta evoluzione in salita rispetto a bici più leggere ma antiquate.
 
  • Like
Reactions: Mostro and valeduke

p84

Biker superioris
Feedback: 0 / 0 / 0
10/1/17
990
329
Ecco... è esattamente questo che intendo per contestatore. Non sono le opinioni ma il perenne atteggiamento di sfida e di biasimo. Già la tua stessa firma è più che esaustiva. Speravo solamente che ci fosse dell'ironia nel tuo atteggiamento, invece a quanto pare c'è solo astio e risentimento. Sorridi, che stiamo solo parlando di bici! ;-)



Il peso non è tutto, forse lo era qualche anno fa quando, in assenza di innovazioni geometriche, le XC e le trail si sfidavano sulla base del peso dichiarato più basso. Fortunatamente le innovazioni geometriche ora ci sono e si è arrivati a un livello tale che una AM da quasi 15kg con geometrie spalancate sale meglio di quanto non facesse una AM da 13kg con geometrie conservative di 10 anni fa. Certo se a parità di geometrie pesasse 1kg in meno salirebbe ancora meglio e per quanto ovvio l'ho sottolineato chiaramente almeno due volte nell'articolo, ma comunque già rappresenta una netta evoluzione in salita rispetto a bici più leggere ma antiquate.

Non ho nessun astio nè risentimento. Non sono io a definire "contestatore" chi ha un'opinione diversa dalla mia
 

mirc0

Biker superioris
Feedback: 3 / 0 / 0
26/9/09
930
529
BG
Bike
.
... ci si adegua a fare lo stesso dislivello facendo un pochino più fatica (non è che la differenza di peso sia abissale, si parla di una manciata di etti) per essere poi nettamente ripagati in discesa.
......

Non credo possa essere una logica redditizia. Se alzi i limiti di una bici costruendola robusta, performante e con geometrie aggressive, è assolutamente coerente utilizzare componenti altrettanto robusti per far sì che la bici nel suo complesso regga tutti gli abusi di cui è capace, senza che si rompa nulla (rider compreso).
Finale non credo possa fare statistica (come non la fa la mia zona (BG))

Parliamo di un brand come Specialized che è decisamente più globale, sia come numeri, che come eterogeneità di clientela (e anche perché ne ho una e mi piace parlare di quello che conosco).
La mia è una stumpjumper carbon evo 29 my15, data "all'epoca" per trail aggressivo e, se non erro (non sono grammomaniaco quindi non ho la cifra stampata in testa, ergo non ci metto la mano sul fuoco) siamo a 12,5 kg (qui la danno a 12,37). sono 2 kg di differenza con la Norco in questione (1,5-1,6 con la stumpy nuova - peraltro full carbon - giusto per avere un confronto più "omogeneo").
2kg non sono pochi...

Ti do ragione sul fatto che se produco un telaio super carrozzato ci metto componenti carrozzati; su questo non ci piove.
Ma a me non dispiacerebbe avere a catalogo una trail da 12,5 kg e geometrie più aggressive rispetto a qualche anno fa.

In sintesi, mi chiedo perché 4/5 anni fa le bici pesavano generalmente meno e non mi risulta che ci sia stata una strage di telai (e soprattutto bipedi allegati) sulle bici di quegli anni.
Mi rendo conto di avere una visione molto limitata per ovvi motivi rispetto ad un operatore del settore, ma ci sono certe domande a cui non riesco a dare una risposta.
 

frenk

Redazione
Feedback: 192 / 0 / 0
8/6/05
9.405
548
☯︎
Bike
Non ho nessun astio nè risentimento. Non sono io a definire "contestatore" chi ha un'opinione diversa dalla mia
Guarda che "contestatore" non è un'offesa ma descrive semplicemente il tuo atteggiamento di contestazione, inoltre ho precisato di avertelo scritto con ironia, evidentemente malriposta, perciò il mio consiglio è di prenderti un po' meno sul serio e di approcciarti a questo forum in modo più rilassato, perché stiamo solo parlando di bici e non di crisi politiche internazionali. Inoltre sembra necessario ricordarti che l'argomento del thread non sia tu ma la Sight, quindi ti invito a rientrare in topic.
 

frenk

Redazione
Feedback: 192 / 0 / 0
8/6/05
9.405
548
☯︎
Bike
Finale non credo possa fare statistica (come non la fa la mia zona (BG))

Parliamo di un brand come Specialized che è decisamente più globale, sia come numeri, che come eterogeneità di clientela (e anche perché ne ho una e mi piace parlare di quello che conosco).
La mia è una stumpjumper carbon evo 29 my15, data "all'epoca" per trail aggressivo e, se non erro (non sono grammomaniaco quindi non ho la cifra stampata in testa, ergo non ci metto la mano sul fuoco) siamo a 12,5 kg (qui la danno a 12,37). sono 2 kg di differenza con la Norco in questione (1,5-1,6 con la stumpy nuova - peraltro full carbon - giusto per avere un confronto più "omogeneo").
2kg non sono pochi...

Ti do ragione sul fatto che se produco un telaio super carrozzato ci metto componenti carrozzati; su questo non ci piove.
Ma a me non dispiacerebbe avere a catalogo una trail da 12,5 kg e geometrie più aggressive rispetto a qualche anno fa.

In sintesi, mi chiedo perché 4/5 anni fa le bici pesavano generalmente meno e non mi risulta che ci sia stata una strage di telai (e soprattutto bipedi allegati) sulle bici di quegli anni.
Mi rendo conto di avere una visione molto limitata per ovvi motivi rispetto ad un operatore del settore, ma ci sono certe domande a cui non riesco a dare una risposta.
Beh credo possa fare più statistica Finale che accoglie ogni giorno centinaia di biker da tutta Europa piuttosto che ogni singola, micro realtà locale.

Per fare un paragone diretto con la tua Stumpy EVO 29 del 2015, considerando escursione e destinazione d'uso, devi metterla a confronto con la Optic, restando in casa Norco, e non con la Sight. La Optic ha la stessa escursione della tua e un peso di circa 1kg superiore, ma ha anche geometrie nettamente più moderne. Quindi concordo che fino a qualche anno fa i pesi riuscissero a tenerli più bassi ma è anche vero che con quelle geometrie, bici con tale destinazione d'uso avevano dei limiti per i quali erano veramente in pochi a stressarle, mentre le moderne bici da trail e AM, con le geometrie aggressive che hanno ora, vengono portate a velocità e sollecitazioni maggiori anche dall'utente medio che prima a quelle velocità con le bici di qualche anno fa non ci sarebbe mai arrivato, ne consegue che servano materiali più robusti, quindi più materiale e più peso.

Detto questo, sono il primo a dire che spesso le case scelgano di montare componenti non al top di gamma nonostante il prezzo di listino elevato che chiedono per l'allestimento, ma questo è purtroppo un discorso trasversale per tutti i marchi, compresi i brand della vendita online dato che nemmeno loro riescono più a fare prezzi tanto stracciati per allestimenti da dream bike. Valutando bene il compromesso tra peso e robustezza, si possono ancora montare bici aggressive e leggere, ne è un esempio la MDE Damper 29 che ho montato per il test di durata che nell'ultima configurazione in cui l'ho montata pesava 13,9kg con telaio in alluminio e ammortizzatore a molla, e parliamo di una enduro da 29", 160 e 160mm di escursione. Ovviamente se un brand facesse uscire un allestimento così, lo farebbe pagare un prezzo indecente, quindi torniamo al discorso che ho fatto sul dover fare degli upgrade per ridurre il peso... funziona, ma scazza dopo aver speso 7k euro.
 

mirc0

Biker superioris
Feedback: 3 / 0 / 0
26/9/09
930
529
BG
Bike
.
...Quindi concordo che fino a qualche anno fa i pesi riuscissero a tenerli più bassi ma è anche vero che con quelle geometrie, bici con tale destinazione d'uso avevano dei limiti per i quali erano veramente in pochi a stressarle, mentre le moderne bici da trail e AM, con le geometrie aggressive che hanno ora, vengono portate a velocità e sollecitazioni maggiori anche dall'utente medio che prima a quelle velocità con le bici di qualche anno fa non ci sarebbe mai arrivato, ne consegue che servano materiali più robusti, quindi più materiale e più peso.
Mi pare un ragionamento sensato.
Micro OT: sarebbe interessante fare un sondaggione sul miglioramento performance tra utenti che hanno fatto il passaggio da geo tradizionali a nuove... (in discesa ma anche in salita eh!).

ps: se Finale è un campione rappresentativo da un punto di vista statistico la mia autostima va a picco... ;-) credo che sia un livello parecchio superiore rispetto alla media degli acquirenti di mtb... e soprattutto spostato più su dh-enduro che non su xc- trail...
 

shrubber83

Biker ciceronis
Feedback: 1 / 0 / 0
31/3/17
1.503
610
36
Sesto Fiorentino
Bike
Spectral, Smuggler, Trance E+
Finale non credo possa fare statistica (come non la fa la mia zona (BG))

Parliamo di un brand come Specialized che è decisamente più globale, sia come numeri, che come eterogeneità di clientela (e anche perché ne ho una e mi piace parlare di quello che conosco).
La mia è una stumpjumper carbon evo 29 my15, data "all'epoca" per trail aggressivo e, se non erro (non sono grammomaniaco quindi non ho la cifra stampata in testa, ergo non ci metto la mano sul fuoco) siamo a 12,5 kg (qui la danno a 12,37). sono 2 kg di differenza con la Norco in questione (1,5-1,6 con la stumpy nuova - peraltro full carbon - giusto per avere un confronto più "omogeneo").
2kg non sono pochi...

Ti do ragione sul fatto che se produco un telaio super carrozzato ci metto componenti carrozzati; su questo non ci piove.
Ma a me non dispiacerebbe avere a catalogo una trail da 12,5 kg e geometrie più aggressive rispetto a qualche anno fa.

In sintesi, mi chiedo perché 4/5 anni fa le bici pesavano generalmente meno e non mi risulta che ci sia stata una strage di telai (e soprattutto bipedi allegati) sulle bici di quegli anni.
Mi rendo conto di avere una visione molto limitata per ovvi motivi rispetto ad un operatore del settore, ma ci sono certe domande a cui non riesco a dare una risposta.

si può fare... io ho preso una Smuggler Carbon di telaio in super offerta... telaio robusto. Ammo FOX DPS... montata X01 Eagle, pike RCT3, XM1501 canale 30mm, freni XT... telescopico, manubrio carbon ecc ecc...

sono arrivato a 12,98 coi pedali... ma non è che sia proprio un mezzo economico...
però il telaio è robusto e non leggero come le trail di qualche anno fa...