Pregiudizi e miti

iron.mike83

Redazione
10/7/07
1.278
57
Vicenza
Bike
Transition Sentinel
Test molto interessante e sono curioso di vedere come andra' a finire.
Io, specialmente per i costi, ho ancora molte riserve sull'utilizzo del carbonio. Sono sicuro che se scendessi con un telaio carbon mi farei molti problemi sulle linee da seguire quindi, per il momento, preferisco rimanere sull'alluminio per l'utilizzo che faccio della bici e per i costi.
Tornando al test, come hanno osservato in molti, le bici hanno montaggi diversi ma sono convinto che sapendo come si comprata un componente rispetto ad un altro si riesca comunque a tirare delle conclusioni. Visto il costo contenuto sarebbe opportuno montare almeno i copertoni uguali
 

 

lkey

Biker extra
12/8/10
701
51
nord Italia
Bike
Capra 29
OT: a livello estetico Liteville tutta la vita, minimalismo e concretezza uniti alla cura del dettaglio... da capogiro...
 

bettuz

Biker novus
4/7/12
28
0
Udine
sono quasi un novizio della mtb e un fanboy di liteville, ma la mia curiosità è, 26, 650b, quale diverte di più? quale regala migliori sensazioni nella gestione di se stessi approcciati alla bici? cambia la guida? quale stanca di più? Non so ma il mio PREGIUDIZIO è che la bronson è fatta per vincere qualche gara enduro ai suoi piloti mentre la liteville è per gli amanti della bici, della semplicità, della filosofia di guidare in montagna con le sue difficoltà e imprevisti... un ottica più di sfida "uomo natura" più che "uomo contro altri cento" che scendono nella stessa ps
 
  • Like
Reactions: andrea66

lokis

Biker tremendus
29/7/10
1.033
0
Bergamo
i miei pregiudizi sono:
pregiudizio 1: il peso non è un elemento importante per la bici enduro,fino a 14-15 kg con geometrie pedalabili vanno benissimo.

pregiudizio 2: la resistenza di un telaio non dipende dal materiale che si usa, dipende da quello che vogliono i progettisti, per cui preferirei un telaio resistente a prescindere dal materiale (risparmiare 300-400 g su una bici da enduro non mi interessa, XC altro "cinema").

pregiudizio 3, allestimento: spendere un patrimonio per allestimenti leggeri per poi impiastrare il deragliatore posteriore su una pietra lo trovo inutile

pregiudizio 4: guardando le foto, a prima vista senza leggere il marchio, la SC sembra un'enduro, la Liteville una trail .. . la 601 di liteville non sarebbe stata più centrata per il confronto o è troppo discesistica?

ultimo: l'alluminio ti avverte quando si spacca (crepe etc), il carbonio salta all'improvviso!?



sono curioso del confronto fnale

azz, ancora uno: 26 o 27,5 su una enduro? non è rilevante, conta l'insieme ruote, sospensioni, geometrie, in ordine inverso di importanza
 

KATARRUSO

Biker perfektus
9/9/06
2.735
3
Rivoli TO
mmm
come comparativa ci vorrebbe esattamente lo stesso montaggio.
anche quasi uguale potrebbe quasi andar bene...
poi due tabelle degli angoli a confronto.

per quel che ho potuto provare....
solo se si tirano le bici si sentono le differenze.

cioè il signore che si compra la 29 o il telaio in carbonio
e continua a fare il giro del palazzo ed andare in piazza a comprare il giornale.......
...... non apprezzerà mai la differenza.....

...invece l'assatanato che fa 24 di gara mtb riesce a sentire i vantaggi.

meno sforzo, si stanca piu tardi.
magari guadagna 20 secondi ogni 2 ore per dire....

è palese che un telaio dal peso specifico inferiore sia meglio.
è palese che il carbonio se stampato bene è molto piu robusto del metallo.

teoricamente se un telaio in carbonio pesa in genere circa 500 grammi in meno di quello allu....
abbiamo come conseguenza che tutto il telaio pesa meno.
concentrando le masse su componenti come ruote forcella guarnitura ecc.

si ottiene un generale abbassamento di baricentro.

inoltre la risposta alle sollecitazioni composte che il materiale composito è in grado di restituire, cambiano un minimo il funzionamento di telaio.
generando differenti torsioni e differenti flessioni, nonch'è compressioni.

Cio comporta un differente comportamento del telaio configurazione dinamica, che contribuisce a una (seppur minima) differente reazioni dei leveraggi e sospensioni.

Un ciclista di basso livello avvertirà poco la differenza.
Ma un ciclista molto sensibile. Un agonista ed un ciclista dalle lunghissime percorrenze.
Si renderanno conto della diversa risposta anche se lieve.

in fin dei conti l'hig tech è molto utile agli agonisti.
O agli appassionati dal portafoglio gonfio.

A me piace molto la progettazione (engineering) dove si studiano soluzioni materiali ecc...

Ed è chiara la superiorità del composito resina fibre di carbonio.
Ma dipende assolutamente dalla tipologia di utilizzo....

Per dire un monopattino fighissimo per bambini in fibra di carbonio con cuscinetti ceramici... in vendita a 500 euro... forse non è proprio fatto per essere sbattuto sui marciapiedi casa-scuola....

Dipende l'uso che uno intende fare.


anni fa in dh si temeva tantissimo il carbonio.
anche solo per manubrio....

ora invece le dh piu cattive sono full carbon...
 

LIVIO PONZONE

Biker novus
18/1/10
12
2
milano
Io sceglierei la più divertente e dopo aver visto il filmato ufficiale della Santa Cruz con quei diavoli alla guida, non avrei esitazioni per decidere per la Bronson!
 

marco82kg

Biker superis
29/8/11
359
36
varese
Bike
Turner DHR, Tracer 27,5, Evil Following, Scalpel SI
la bronson con ruote 27.5 è sicuramente un gradino sopra la mia blur lt carbon, che è già spaziale di per sè. Il vpp è una garanzia. Il carbonio è pure una garanzia, checchè se ne dica( mai avuti problemi di nessun tipo). Quindi Santa senza alcun dubbio, anche montata con l' x7....
 

pizzo800

Biker serius
13/4/08
238
0
Viano RE
.... dici niente cambiano diametri ruota e sospensioni.. Comunque il vpp di santa è molto valido ma anche molto soggettivo, poichè ha una risposta particolare, se mettiamo che è una 27,5 io certamente la preferirei
 

mogne

Biker tremendus
17/8/10
1.140
24
Pistoia
Bhè dalla sua la 301 ha il pp20 e 35 di steli un poco più lunga e angolo sterzo più aperto quindi mi immagino, più sicureza sul veloce, e sul trialistico... Pagando qualcosa su rapidi cambi di direzione... La santa dalla sua ha solo il telaio in carbonio, anche se ha angoli più "dritti" la sua agilità viene in parte sotratta dalle ruote con maggior diametro...
Delle sospensioni dietro non mi esprimo mai provato santa. In conclusione per me va meglio la 301 in tutte le situazioni.
Senza considerare le varianti di montaggio che la 301 offre dalla variospin a ruote da 27,5 alla possibilità di metterci una 180...
 
  • Like
Reactions: andrea66

Mario Sacchi

Biker novus
24/5/11
5
0
pavia
La differenza più evidente innegabile palese e riconoscibile che fa capire subito la differenza di come vanno i due mezzi in tutte le condizioni.....e' solo ed unicamente solamente e sempre....il manico del Biker!!! Uno con il manico fa manual e DH anche con il carrello della spesa!!!....pieno!!!
 

FlyingWheels

Biker popularis
8/5/10
88
0
Lovere (BG)
mmmm che discussione inutile, tanto sono 2 mezzi che montati in questo modo starebbero bene o in vetrina o nelle mani di qualche pro, per il resto mi fa solo sorridere leggere certi vaneggiamenti su cosa è il meglio e cosa no, vorrei proprio vedere in quanti sono veramente in grado di trarre un significativo beneficio nelle proprie performance grazie al telaio in carbonio o alle ruote da 27,5 o da qualsiasi altra novità propinataci come 'rivoluzionaria'...qui si tratta solo di soddisfare il proprio desiderio di possesso della cosa più nuova o più figa, con questo non critico chi lo fa (io stesso sono stato più volte vittima di quella maledetta scimmia e presumo lo sarò ancora:spetteguless:), quello che voglio dire è che in fondo usciamo in bici perchè ci rende felici, ci esaltiamo per essere sopravvissuti ad una discesa assassina, per le risate in compagnia, per le tonnellate di fango che riportiamo a casa, per la libertà che si prova a pedalare in posti altrimenti irraggiungibili, per essere arrivati davanti al proprio rivale in gara, il resto (carbonio,alu,acciaio,26,650B,29, front, full, ecc) conta ben poco una volta che cavalchiamo un mezzo che soddisfi le nostre esigenze con un adeguato standard di sicurezza ed efficienza :il-saggi:.

Scusatemi se sono andato OT ma mi son lasciato prendere la mano, tornando in topic secondo me sono entrambi mezzi validissimi, è assolutamente impossibile ed improbabile scegliere il vincitore in quanto entrambi hanno dei pro e dei contro che li rendono più o meno efficaci in determinate situazioni. Infondo quando si raggiunge un tale livello di perfezione ciò che fà la differenza è l'occhio (che come si suol dire vuole la propria parte ) ed in questo caso la Bronson vince

Peaceo-o
 

mauro-gegegenova

Biker superis
11/1/05
419
6
44
bogliasco (GE)
Bike
canyon torque FR +titus ti+ YT jeffsy comp1
adoro il vpp e penso che 27.5 sia la giusta via di mezzo.
Il carbonio lo lascio ai bitumari (e a chi non pensa all'ambiente)
I prezzi folli (per me), pesi piuma
mi fanno dire "roba da vetrina"
con budget minori mi diverto lo stesso .
 

fabius03

Biker superis
7/8/08
322
0
Riviera dei Fuori
Io preferisco liteville più esoterica santa troppo commerciale anche se gran bici e in carbonio per utilizzo am enduro meglio alluminio meno problemi e preoccupazioni per il telaio e le pietrate sotto specia quì da me in Liguria dove le pietre non mancano di certo.
 

Bizio Cube

Biker popularis
13/10/11
82
6
48
Roma
Bike
Cannondale FSI-Carbon1 2015
La butto li senza pretese ne competenza, ma come richiesto nel titolo "mito e pregiudizio". Premetto che la Liteville da me conosciuta ed apprezzata grazie a questo forum è davvero fantastica, (come dice mia moglie quando passa davanti ad una vetrina di borse scarpe o gioielli....:hail: LA VOGLIO). Pero' non è che sia "malaccio anche la Bronson".... sto' scherzando e' FANTASCTICA. La questione per me è sempre la stessa IL MITO carbonio o L'AFFIDABILE ALLUMINIO (e poi è sempre cosi affidabile, lo è di piu' del carbonio???). inoltre 27,5 o 26? Secondo me il TEST :duello: lo vince la Liteville.... è solo una sensazione personale di nessun valore, non se la prenda a male nessuno lo dico in anticipo.... vengo in pace.
Poi si vedrà ;-)
 

Boda

Biker grossissimus
21/2/10
5.426
6
Nel mondo.
Non so quale sia la migliore ma io guardo una e poi guardo l'altra e l'altra non la comprerei neanche se va 1.000 volte meglio.
Come dire? La Liteville sembra un marine incazzato con un palo nel culo, la Santa Cruz un flacido ciccione schifoso. Mi ricorda qualcosa...


Palla di lardo - YouTube


Boda
 

pedo18

Biker novus
27/11/12
42
0
28
umbertide
ebbene si anche sta sera scrivo, pur nn avendo nessuna voce in capitolo mi permetto di dire la mia, sono un fan sfegatato di Santacruz e per me è la migliore delle due, non solo, a mio avviso una delle bici piu complete in commercio, nn c'è storia, sono anche un amante del carbonio, nn per il peso, quanto per l sensazione che dà, mi sembra di "sentire" meglio il terreno, per quanto riguarda l'affidabilità nn cedo ci siano problemi, al massimo ci sono problemi di eurini, io infatti da bravo povero mi giro con una bici usata in alluminio, che comunque è anche troppo per un pecorone come me
 

 

Discussioni simili