Prima uscita in mbt

Pi3rpa

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
22/5/18
10
3
41
Marche
Bike
Nessuna
Salve a tutti.
Due anni fa avevo scritto su questo forum perché ero intenzionato a prendere una bici. Poi desistetti perché avevo delle remore sui miei gomiti frantumati 3 anni fa........... Sono obeso, pes"avo" 107 kg per 172 cm; Due settimane fa ho iniziato la dieta da un nutrizionista (ora sono 103) che mi ha consigliato di fare sport, così ho riesumato il mio desiderio di pedalare, e con istinto sono andato al decathlon ed ho preso la rr520 entry level, rimandando a più avanti un acquisto serio magari (e magari anche une emtb).
Cmq torniamo ai miei dubbi, vorrei un consiglio sui percorsi da fare in queste prime uscite...
Oggi ho fatto un 10 km circa, avevo un giro in mente che non ha salite impegnative ma ha un bel tratto in lieve pendenza poi tutte pendenze e discese, ma parliamo di lievi pendenze non di salite vere e proprie. Ho mangiato una banana prima di iniziare il giro (per paura di rimanere senza benzina vista la dieta). Sulla bici mi sono sentito bene da subito, tratto pianeggiante ho messo il 32 davanti e pignone poco dopo metà dietro, giravo abbastanza sciolto, nessuna difficoltà neanche alle gambe. Sui percorsi in pendenza lieve salita invece arrivava la fatica...... mi sono fermato un paio di volte tranquillamente a prendere fiato e me la sono fatta solo che ho notato una cosa..... non capisco....
Mettendo il 22 - 11 (credo), ossia il più corto.... alla fine facevo più fatica, era meglio il 22 davanti e una via di mezzo dietro, andavo corto di fiato ma era meglio per le gambe.... è normale?
Certo che se avessi fatto il lungomare sarei stato più tempo in bici, più km, più tutto..... però sarebbe stato troppo noioso.
Allego il giro di strava così da rendere più comprensibile (spero) quello che ho combinato.
Comunque a fine giro ho sudato, ho fatto attività e non è stato tutto sto faticoso (certo me l'ho presa con calma.... ma non è un male, ho la voglia di andare quindi credo che sia solo questione di tempo).
Se qualcuno ha voglia e tempo si può guardare il giro su strava così da darmi qualche dritta....

Link Strava: Primissima uscita

P.S.
Alla fine del giro c'era una bella discesa, che ho fatto relativamente piano per le pasticche dei freni...... Come mi devo comportare? Ho fatto come in auto, evitato di fare pinzate forti tenendo non altissima la velocità.......

Grazie a chi perde qualche minuto (non solo con me ma con tutti) per aiutare i principiantoni tortellinari come me.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: gattolince

 

Avo.23

Biker tremendus
Feedback: 2 / 0 / 0
25/7/18
1.392
541
BELLUNO
Bike
cn
Occhio.. metti le zone d'ombre su strava se non sono già attive se no va a finire che sappiamo dove abiti,

Andare troppo leggero finisci per frullare.. devi trovare il tuo giusto compromesso tra cadenza e potenza, continua così, prova a iniziare a fare qualche uscita sterrata, vedrai che il divertimento aumenta!
 
  • Like
Reactions: Pi3rpa

daneel67

Biker sagitta
Feedback: 0 / 0 / 0
22/9/14
7.178
1.965
Novara
Bike
RR 8.1
Però come terapia dimagrante salita e discesa non mi pare vadano bene. Servono giri lunghi e tranquilli, con cardio sotto soglia, altrimenti bruci solo zuccheri.
 

avalonice

Biker ciceronis
Feedback: 0 / 0 / 0
2/4/09
1.481
601
Lecco
Prima di tutto una piccola precisazione sui rapporti.
Il rapporto più corto corrisponde a quello con la corona più piccola all'anteriore e il pignone più grande al posteriore (se hai una doppia dovrebbe essere 22-36) mentre il rapporto più lungo è l'opposto cioè corona più grande all'anteriore e corona più piccola al posteriore (34-11 più o meno)
Se hai una doppia evita gli incroci, quindi il rapporto 22-11 (corna piccola avanti e piccola dietro) è sconsigliato per evitare usure anomale.
Visto il tuo sovrappeso ti consiglierei di pedalare in piano a ritmi blandi per tempi lungi (oltre 60min) con costanza in questo modo ottieni il massimo consumo di grasso in rapporto allo sforzo.
Ovviamente può capitare di fare qualche tratto in salita evitando con cura quelle più dure, in questo caso pensa a tenere il battiti cardiaci bassi, usa rapporti corti non preoccuparti della velocità, basta che sia sufficiente per stare in equilibrio, ti direi anche: evita di fermarti vai piano, pianissimo piuttosto ma non fermarti.
Ultimo consiglio non esagerare gusta il piacere di pedalare di scoprire posti che altrimenti non avresti mai visto anche a pochi km da casa, questa è la via per apprezzare il ciclismo, se punti tutto ai risultati con obbiettivi categorici probabilmente in poco tempo abbandoni tutto causa stress.
In discesa la velocità è una scelta personale, comunque tenerla moderata non è mai una cattiva idea.
La tecnica di frenata è quella di usare principalmente il freno anteriore, quello posteriore è utile per il controllo, evita di tenere sempre il freno pinzato preferisci frenate decise e brevi .
Tenere sempre il freno pinzato anche a bassa velocità è la peggior cosa che si possa fare, porta rapidamente al surriscaldamento dei sistema che come primo effetto ha una diminuzione della capacità di frenata e come secondo porta ad una anomala usura dell'impianto con necessità di sostituzione di pastiglie e dischi.
 
Ultima modifica:

Don Juan

Biker forumensus
Feedback: 1 / 0 / 0
31/5/18
2.106
1.440
49
Roma
Bike
...ce l'ho!
Ultimo consiglio non esagerare gusta il piacere di pedalare di scoprire posti che altrimenti non avresti mai visto anche a pochi km da casa, questa è la via per apprezzare il ciclismo, se punti tutto ai risultati con obbiettivi categorici probabilmente in poco tempo abbandoni tutto causa stress
...bellissimo consiglio!

DON
 
  • Like
Reactions: Trez86

mauru

Biker infernalis
Feedback: 0 / 0 / 0
21/2/13
1.897
273
Budoia - Pordenone
www.facebook.com
Bike
MTB: BH Lynx Race 3.9 2019/BdC: Trek US Postal Service
Salve a tutti.
Due anni fa avevo scritto su questo forum perché ero intenzionato a prendere una bici. Poi desistetti perché avevo delle remore sui miei gomiti frantumati 3 anni fa........... Sono obeso, pes"avo" 107 kg per 172 cm; Due settimane fa ho iniziato la dieta da un nutrizionista (ora sono 103) che mi ha consigliato di fare sport, così ho riesumato il mio desiderio di pedalare, e con istinto sono andato al decathlon ed ho preso la rr520 entry level, rimandando a più avanti un acquisto serio magari (e magari anche une emtb).
Cmq torniamo ai miei dubbi, vorrei un consiglio sui percorsi da fare in queste prime uscite...
Oggi ho fatto un 10 km circa, avevo un giro in mente che non ha salite impegnative ma ha un bel tratto in lieve pendenza poi tutte pendenze e discese, ma parliamo di lievi pendenze non di salite vere e proprie. Ho mangiato una banana prima di iniziare il giro (per paura di rimanere senza benzina vista la dieta). Sulla bici mi sono sentito bene da subito, tratto pianeggiante ho messo il 32 davanti e pignone poco dopo metà dietro, giravo abbastanza sciolto, nessuna difficoltà neanche alle gambe. Sui percorsi in pendenza lieve salita invece arrivava la fatica...... mi sono fermato un paio di volte tranquillamente a prendere fiato e me la sono fatta solo che ho notato una cosa..... non capisco....
Mettendo il 22 - 11 (credo), ossia il più corto.... alla fine facevo più fatica, era meglio il 22 davanti e una via di mezzo dietro, andavo corto di fiato ma era meglio per le gambe.... è normale?
Certo che se avessi fatto il lungomare sarei stato più tempo in bici, più km, più tutto..... però sarebbe stato troppo noioso.
Allego il giro di strava così da rendere più comprensibile (spero) quello che ho combinato.
Comunque a fine giro ho sudato, ho fatto attività e non è stato tutto sto faticoso (certo me l'ho presa con calma.... ma non è un male, ho la voglia di andare quindi credo che sia solo questione di tempo).
Se qualcuno ha voglia e tempo si può guardare il giro su strava così da darmi qualche dritta....

Link Strava: Primissima uscita

P.S.
Alla fine del giro c'era una bella discesa, che ho fatto relativamente piano per le pasticche dei freni...... Come mi devo comportare? Ho fatto come in auto, evitato di fare pinzate forti tenendo non altissima la velocità.......

Grazie a chi perde qualche minuto (non solo con me ma con tutti) per aiutare i principiantoni tortellinari come me.
Quando si comincia è così...ti par di aver fatto una tappa del giro d'Italia, anche se in realtà hai fatto 10km e 100mt di dislivello. Secondo me devi imparare ad usare bene il cambio, ti basta documentarti sul non fare incroci (la 520 è un 3x8 quindi incrociare la catena è possibile), ad esempio questa immagine dovrebbe visivamente dipanare i dubbi:

1583312569598.png

Il consiglio di fare all'inizio molto fondo è validissimo, oggi da 10km domani aumenti a 12 e nel giro di una decina di uscite fai almeno il doppio dei km. Evita di fare salitoni, quello sul tuo primo giro va bene, non è nulla di che, ma lo inserirei tra qualche uscita. Altra cosa molto importante a mio avviso è che vai a comprarti un cardio, quello del Deca da 20€ va benissimo: metti la fascia e metti l'orologio sul manubrio e calcolati in modo empirico le tue soglie (p.e. https://www.ilcardiofrequenzimetro.it/calcolo-soglie-cardiache/). Per iniziare va bene il modo empirico, l'importante è non andare fuori soglia e se sfori, ti fermi, bevi dalla borraccia, ti guardi intorno e prendi fiato. E poi riparti. Questa situazione l'avrai solo (si spera) in salita ed è normale. Ma puoi vederla così: oggi affronti una salita e fai 2 tornanti e ti fermi, tra 2 uscite cerchi di arrivare al terzo tornante senza fermarti, cercando di gestirti, e così via...
Ripeto sono soluzioni molto empiriche, ma che di fatto dovrebbero aiutarti a gestire e migliorare le tue performance, senza assilli di tabelle di allenamento, solo buon senso.
 
  • Like
Reactions: Pi3rpa

Pi3rpa

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
22/5/18
10
3
41
Marche
Bike
Nessuna
Quindi ricapitolando:
1) Ho una RR520, quindi ho una tripla. Dovrebbe essere 22-32-42 davanti e 11-32 dietro. Alla luce di ciò non ho mai incrociato (perché chi me l'ha venduta si è raccomandato :p) e cmq ho quasi sempre usato il 32 - con una via di mezzo dietro, poi il 22 con 32 e poco meno nelle salite, e 32 -11 probabilmente in falsa discesa. Quindi direi che ci sono, ho interpretato bene.
2) Anche se non sembra ho pedalato sempre piano, unica cosa con il rapporto cortissimo boh... mi facevano più male le gambe rispetto ad uno un pelo più duro.... dovrò abituarmi.
3) Da Strava sembra che chissà che abbia fatto, io ora non so regolarmi però la salita è stata tutta moooolto soft è un falsopiano di 3-4 km che porta poi alla discesa finale su quel giro..... e credetemi quando sono tornato alla macchina avevo voglia di continuare, e non ero stanco per nulla. Oggi nessun dolore alle gambe, sto tranquillo ...... l'unico punto dolente è il sedere. Ho il pantalone con bretella decathlon con imbottitura blu, giubbino e maglietta sotto, tutto molto utile.... mancano i guanti (in discesa mi si sono ghiacciate le mani ieri).

Prossimo giro lo farò lungomare domani, è quasi l'unico posto in piano qui da me.... e' che vorrei evitare di annoiarmi, preferisco di granlunga la campagna (anche se il mio obiettivo vero è di andare in montagna).
P.S.
Non ho accennato al fatto che, nonostante il mio peso, sono un fungaiolo accanito, vado spesso in montagna d'estate e scavallo anche i 1500 metri di salita a piedi..... Non sono proprio disintegrato.... per capirci vado almeno 3-4 volte in cresta a 2300 partendo da 900 metri e non è proprio easy, solo che ci metto tempo :P
 

Pi3rpa

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
22/5/18
10
3
41
Marche
Bike
Nessuna
Quando si comincia è così...ti par di aver fatto una tappa del giro d'Italia, anche se in realtà hai fatto 10km e 100mt di dislivello. Secondo me devi imparare ad usare bene il cambio, ti basta documentarti sul non fare incroci (la 520 è un 3x8 quindi incrociare la catena è possibile), ad esempio questa immagine dovrebbe visivamente dipanare i dubbi:

Vedi l'allegato 329289

Il consiglio di fare all'inizio molto fondo è validissimo, oggi da 10km domani aumenti a 12 e nel giro di una decina di uscite fai almeno il doppio dei km. Evita di fare salitoni, quello sul tuo primo giro va bene, non è nulla di che, ma lo inserirei tra qualche uscita. Altra cosa molto importante a mio avviso è che vai a comprarti un cardio, quello del Deca da 20€ va benissimo: metti la fascia e metti l'orologio sul manubrio e calcolati in modo empirico le tue soglie (p.e. https://www.ilcardiofrequenzimetro.it/calcolo-soglie-cardiache/). Per iniziare va bene il modo empirico, l'importante è non andare fuori soglia e se sfori, ti fermi, bevi dalla borraccia, ti guardi intorno e prendi fiato. E poi riparti. Questa situazione l'avrai solo (si spera) in salita ed è normale. Ma puoi vederla così: oggi affronti una salita e fai 2 tornanti e ti fermi, tra 2 uscite cerchi di arrivare al terzo tornante senza fermarti, cercando di gestirti, e così via...
Ripeto sono soluzioni molto empiriche, ma che di fatto dovrebbero aiutarti a gestire e migliorare le tue performance, senza assilli di tabelle di allenamento, solo buon senso.
Eh... più o meno ho fatto così...... in realtà ho spiegato sopra, non ho fatto chissà che salita tutta roba di falsopiano.... è strava col gps che pare chissacché saranno 100 metri di dislivello su 4 km, è stato un giro tranquillo e sicuramente alla mia portata. Ripeto mi sono fermato un paio di volte proprio perché ero troppo su di giri, ed infatti mi sono fermato 2 minuti ho bevuto e via ripartito.
Dall'immagine ho capito che ho incrociato con la corona dell 32, inteso. Quindi ora ci starò più attento, Perfetto. Molto molto esplicativo :P
Grazie mille!!!!!
 

Pi3rpa

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
22/5/18
10
3
41
Marche
Bike
Nessuna
Occhio.. metti le zone d'ombre su strava se non sono già attive se no va a finire che sappiamo dove abiti,

Andare troppo leggero finisci per frullare.. devi trovare il tuo giusto compromesso tra cadenza e potenza, continua così, prova a iniziare a fare qualche uscita sterrata, vedrai che il divertimento aumenta!
Non posso partire mai da casa, carico sempre la bici in auto :P, se per zona d'ombra intendi la zona di privacy che arriva ad un raggio di 1000 metri dall'indirizzo. Come esco di casa ho una salita che boh sarà più del 20% ;) è abominevole. Per solito auto di cilindrata piccola sul 1000 cc ma anche un po' di più non mettono la seconda li :p..... figurati se esco di casa con la bici ^_____________^
 

daneel67

Biker sagitta
Feedback: 0 / 0 / 0
22/9/14
7.178
1.965
Novara
Bike
RR 8.1
Nessuno ti dice che non sei in forma :) ma unicamente che i muscoli sono avidi di zuccheri, quindi se vuoi perdere peso devi andare adagio. Prenditi un orologio con fascia cardio dal decathlon e vedrai com'è facile andare fuori zona cardio fitness
 

GeoLor

Biker forumensus
Feedback: 1 / 0 / 0
21/5/15
2.024
251
Arcore
Bike
Scott Scale...da 26"
Quindi ricapitolando:
1) Ho una RR520, quindi ho una tripla. Dovrebbe essere 22-32-42 davanti e 11-32 dietro. Alla luce di ciò non ho mai incrociato (perché chi me l'ha venduta si è raccomandato :p) e cmq ho quasi sempre usato il 32 - con una via di mezzo dietro, poi il 22 con 32 e poco meno nelle salite, e 32 -11 probabilmente in falsa discesa. Quindi direi che ci sono, ho interpretato bene.
2) Anche se non sembra ho pedalato sempre piano, unica cosa con il rapporto cortissimo boh... mi facevano più male le gambe rispetto ad uno un pelo più duro.... dovrò abituarmi.
3) Da Strava sembra che chissà che abbia fatto, io ora non so regolarmi però la salita è stata tutta moooolto soft è un falsopiano di 3-4 km che porta poi alla discesa finale su quel giro..... e credetemi quando sono tornato alla macchina avevo voglia di continuare, e non ero stanco per nulla. Oggi nessun dolore alle gambe, sto tranquillo ...... l'unico punto dolente è il sedere. Ho il pantalone con bretella decathlon con imbottitura blu, giubbino e maglietta sotto, tutto molto utile.... mancano i guanti (in discesa mi si sono ghiacciate le mani ieri).

Prossimo giro lo farò lungomare domani, è quasi l'unico posto in piano qui da me.... e' che vorrei evitare di annoiarmi, preferisco di granlunga la campagna (anche se il mio obiettivo vero è di andare in montagna).
P.S.
Non ho accennato al fatto che, nonostante il mio peso, sono un fungaiolo accanito, vado spesso in montagna d'estate e scavallo anche i 1500 metri di salita a piedi..... Non sono proprio disintegrato.... per capirci vado almeno 3-4 volte in cresta a 2300 partendo da 900 metri e non è proprio easy, solo che ci metto tempo :P
Mio caro dovrai abituarti al sedere dolente! io vado in bici dagli anni '80 ma, ogni volta che interrompo per qualche settimana, quando ricomincio il dolore arriva subito! non è nulla di preoccupante!
Quanto al resto, da ciò che dici (salite in montagna, etc.) sei uno che sa già cosa è la fatica, e questo è un ottimo punto di partenza, per evitare di scoraggiarti e continuare. In bocca al lupo, e non dimenticare di divertirti, tra un dolore e l'altro:celopiùg:
 
  • Like
Reactions: Etien

picca

Biker forumensus
Feedback: 0 / 0 / 0
24/6/14
2.137
1.253
Bike
Frontino zoppo
Comunque amico vivila con tranquillità e cerca di divertirti soprattutto...

vanno bene tutti i consigli tecnici, fai bene a chiederli, e come vedi avrai ottime risposte su cui riflettere...

ma non ti fossilizzare troppo su questi aspetti "tecnici", perchè, gira come la rigiri, il giochino alla fine dei salmi è fatica. E se non ti diverti rischi di prendere bici casco e scarpette e buttare tutto giù da un burrone :rosik:....
 
  • Like
Reactions: Pi3rpa

Etien

Biker superis
Feedback: 1 / 0 / 0
14/4/08
406
222
Roma
Bike
Trek Remedy 9.7
Una cosa che forse non ti è stata detta: acquista un paio di guanti (che non proteggono "soltanto" dal freddo) e, quando ti sarà possibile anche le gomitiere... un po' scomode ma ti ci abituerai presto e sarai più sicuro ;-)
 
  • Like
Reactions: Pi3rpa

Pi3rpa

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
22/5/18
10
3
41
Marche
Bike
Nessuna
Una cosa che forse non ti è stata detta: acquista un paio di guanti (che non proteggono "soltanto" dal freddo) e, quando ti sarà possibile anche le gomitiere... un po' scomode ma ti ci abituerai presto e sarai più sicuro ;-)
Eh mi ero scordato di chiedere questo :P
una roba di questo tipo sarà affidabile? gomitiera .
Ne prenderei 2, ho i capitelli rotti da 3 anni, e non mi danno grossi problemi, anche ieri non mi ha dato fastidio, nonostante la stradina fosse mooolto sconnessa.... poi pian piano inizio lo sterratino... ma ho tempo, prima voglio la gamba e il fiato. Ripeto il mio obiettivo finale è salire in montagna, ho casa in montagna, e potrei fare un serio pensiero ad una emtb, ma voglio gambe e fiato (e dimagrire) prima. Quindi non ho alcuna fretta. Negli anni a venire si vedrà. Ho iniziato apposta dal nutrizionista.
 

Etien

Biker superis
Feedback: 1 / 0 / 0
14/4/08
406
222
Roma
Bike
Trek Remedy 9.7
Eh mi ero scordato di chiedere questo :P
una roba di questo tipo sarà affidabile? gomitiera .
Ne prenderei 2, ho i capitelli rotti da 3 anni, e non mi danno grossi problemi, anche ieri non mi ha dato fastidio, nonostante la stradina fosse mooolto sconnessa.... poi pian piano inizio lo sterratino... ma ho tempo, prima voglio la gamba e il fiato. Ripeto il mio obiettivo finale è salire in montagna, ho casa in montagna, e potrei fare un serio pensiero ad una emtb, ma voglio gambe e fiato (e dimagrire) prima. Quindi non ho alcuna fretta. Negli anni a venire si vedrà. Ho iniziato apposta dal nutrizionista.
Non so.. personalmente prenderei qualcosa di più "professionale". Da un anno uso le Dainese Trail Skins 2 e mi trovo abbastanza bene ma ce ne sono di diverse marche e gradi di protezione.
 
  • Like
Reactions: Pi3rpa

Pi3rpa

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
22/5/18
10
3
41
Marche
Bike
Nessuna
Non so.. personalmente prenderei qualcosa di più "professionale". Da un anno uso le Dainese Trail Skins 2 e mi trovo abbastanza bene ma ce ne sono di diverse marche e gradi di protezione.
Ottimo, non era per una questione di prezzo ma perché proprio non ne avevo idea, quindi anche con quel tipo di protezione ci si sta bene in bici e non ti limita corretto?
 

franchi

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
12/6/10
1.016
280
BG
Bike
Fathom 29r 0
Tutto giusto quello che ti e' stato gia' detto.
Io aggiungo solo che, per non rischiare di annoiarti, puoi benissimo fare qualche salita e se vedi che in bici ti diventa troppo faticoso, invece di farti scoppiare il cuore spingendo sui pedali o tornare indietro, scendi e spingi e il resto della salita te la fai camminando tranquillamente come quando vai a funghi in estate. Goditi i panorami e divertiti!
L'importante e' la costanza; basso ritmo ma continuo.:prost:
 
  • Like
Reactions: Pi3rpa

Diavoletto

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
30/12/18
149
39
CN
Bike
MTB
Ottima la scelta di affidarti ad un nutrizionista!
Quando iniziai a pedalare poco piu' di un anno fa anche io ero sopra i 100kg, e anche solo fare pochi kilometri per andare a prendere un caffe' era un odissea. Fiato corto, fatica, e zero prestazioni.
Dieta fatta bene (nutrizionista sportivo), un po di pazienza prendendola con calma ed i risultati sono arrivati. 30 kili in meno, ed ho iniziato a pedalare divertendomi.
Non avere fretta, pensa principalmente a divertirti e pian piano avrai i risultati e divertimento che ti aspetti.
A grandi linee ti han gia' dato tutti i consigli principali, aggiungerei solo di non risparmiare sulle protezioni, specialmente se hai avuto in passato problemi ai gomiti.
Mi augurro non ti servano mai, ma nel caso... meglio spendere 50 euro in piu' e riderci sopra, piuttosto che farsi male. ;-)
 
  • Like
Reactions: Pi3rpa

Etien

Biker superis
Feedback: 1 / 0 / 0
14/4/08
406
222
Roma
Bike
Trek Remedy 9.7
Ottimo, non era per una questione di prezzo ma perché proprio non ne avevo idea, quindi anche con quel tipo di protezione ci si sta bene in bici e non ti limita corretto?
In realtà le protezioni impacciano un po' i movimenti ma alla lunga ti ci abitui e ti danno un senso di protezione che ti fa stare più tranquillo, oltre a farti osare qualcosa in più. Come ho detto ce ne sono di diverse tipologie, dai uno sguardo in rete e poi, se credi, chiedi lumi nel forum.
 
  • Like
Reactions: Pi3rpa

Gas77

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
19/6/14
142
60
Potenza
Bike
Norco Range & Aurum
Eh mi ero scordato di chiedere questo :P
una roba di questo tipo sarà affidabile? gomitiera .
Ne prenderei 2, ho i capitelli rotti da 3 anni, e non mi danno grossi problemi, anche ieri non mi ha dato fastidio, nonostante la stradina fosse mooolto sconnessa.... poi pian piano inizio lo sterratino... ma ho tempo, prima voglio la gamba e il fiato. Ripeto il mio obiettivo finale è salire in montagna, ho casa in montagna, e potrei fare un serio pensiero ad una emtb, ma voglio gambe e fiato (e dimagrire) prima. Quindi non ho alcuna fretta. Negli anni a venire si vedrà. Ho iniziato apposta dal nutrizionista.
Ecco, hai detto una cosa splendida! Vai di muscolare, perché poi ti darà molta più soddisfazione, tanti passano all’elettrica per bypassare la fatica, invece dovrebbe essere il contrario! Oltre ai consigli che ti hanno già dato, verifica appena puoi l’altezza corretta in sella, per non affaticare le ginocchia, se magari pedali troppo basso
 

 

Discussioni simili

Risposte
3
Visite
546
.ab.
A
Risposte
33
Visite
2K
valoski
V
Risposte
11
Visite
1K
lamatita
L
Risposte
6
Visite
575
Spinoflaca
S