SANTINI

fede707

Biker extra
Feedback: 0 / 0 / 0
20/12/11
777
67
MILANO
Ciao a tutti, di seguito in breve la pessima esperienza avuta con un capo di pantalocini da ciclismo di mia moglie, GAIA - CALZONCINI DONNA, acquistati ad aprile 2018 direttamente sul sito dell'azienda.
Dopo poche uscite, ogni volta lavati in lavatrice a 30°C con tutto il resto dell'abbigliamento bici sintetico, inizia a sfilacciarsi l'elastico in fondo alla gamba da entrambe le gambe ed in prossimità della cucitura verticale. Come da foto che allego.
A fine agosto decido di scrivere al servizio clienti SANTINI. Gentilissimi chiedono due serie di foto che invio subito. Quindi chiedono l'invio a loro spese del capo da visionare. Scarico l'etichetta e glieli invio ad inizio settembre. Dopo un mese non avendo ricevuto più nessun riscontro li contatto nuovamente. Mi rispondono che hanno analizzato il capo e purtroppo non dipende da un difetto di fabbricazione. ???
Rispondo che la risposta mi delude e soprattutto mi lascia perplesso in quanto se non è un difetto di fabbricazione cos'è?
Comunque ho già perso troppo tempo dietro questo benedetto paio di pantaloncini, pagati per altro più cari di altri modelli di altre marche tuttora perfetti dopo lo stesso identico trattamento, per cui semplicemente non acquisterò più abbigliamento SANTINI.
Ancora oggi mi chiedo come possa un'azienda se seria, considerare normale che un capo manifesti simili problemi dopo 4 mesi di uso scarso.
upload_2018-12-17_18-48-47.png
 

 

::::FLARE::::

Biker architecturalis
Feedback: 3 / 0 / 0
16/10/08
673
183
Varese
Bike
Ibis Mojo hd3 schtroumpf- blue Formulata
Effettivamente potevano almeno dirvi quale poteva essere la causa, se nn lo ritengono un difetto di fabbrica.

Inviato dal mio SM-T555 utilizzando Tapatalk
 

::::FLARE::::

Biker architecturalis
Feedback: 3 / 0 / 0
16/10/08
673
183
Varese
Bike
Ibis Mojo hd3 schtroumpf- blue Formulata
Santini non produce in Italia? A parte che la qualità dei materiali può essere buona o cattiva indipendentemente da dove poi vengono fabbricati i capi. Mai avuto niente di Santini, ma mi pare abbiano buona reputazione.

Inviato dal mio SM-T555 utilizzando Tapatalk
 

fede707

Biker extra
Feedback: 0 / 0 / 0
20/12/11
777
67
MILANO
Santini non produce in Italia? A parte che la qualità dei materiali può essere buona o cattiva indipendentemente da dove poi vengono fabbricati i capi. Mai avuto niente di Santini, ma mi pare abbiano buona reputazione.

Inviato dal mio SM-T555 utilizzando Tapatalk
Concordo in tutto ed è stata la ragione per cui abbiamo speso di più volentieri, cercavamo più qualità.
Purtroppo l'esperienza è stata deludente sia per la qualità che per il servizio post vendita.
 

Tc70

Entomobiker
Feedback: 0 / 0 / 0
20/4/11
18.687
5.100
49
Provincia di Bs
Bike
Picola ma carattarastica...
Santini non produce in Italia? A parte che la qualità dei materiali può essere buona o cattiva indipendentemente da dove poi vengono fabbricati i capi. Mai avuto niente di Santini, ma mi pare abbiano buona reputazione.

Sanitini non so...ma ti faccio un esempio,anni fa mia moglie lavorava in un azienda di taglio cucito e confezionamento di moda,anche alta,l'ultimo periodo,prima di andarsene,il taglio e il cucito,lo facevan eseguire ai cinesi,sia qui in Italia che la in Cina,qui sui capi finiti gli mettevan solo l'etichetta della griffe...risultato,dopo alcuni anni,azienda chiusa e 30 persone a casa...ma i cinesi continuan lo stesso a lavorare e l'ex titolare continua a girar per la città col suo mercedes 3000...chissà che sarà...
 
  • Like
Reactions: Pietro.68

albatros_la

Biker tremendus
Feedback: 1 / 0 / 0
25/6/09
1.064
204
Collegno (TO)
www.flickr.com
ci sono aziende che ormai vivono solo sul nome. i prodotti li fanno fare in nord africa o in cina come tutti gli altri e con gli stessi identici scadenti materiali...
Santini produce in Italia tutto tranne caschi e alcuni impermeabili, se non sbaglio.
Io ho una softshell da un anno e mi trovo molto bene... se non per il fatto che non sopporta minimamente lo sfregamento degli spallacci della sacca idrica. Diciamo che i loro prodotti sono orientati più all'uso stradale, dove (per ragioni ignote) le sacche idriche non le usa nessuno. La soluzione è che d'inverno giro senza sacca idrica (basta la borraccia, visto che si beve di meno) e attrezzi e quant'altro li stipo in un portaoggetti sul secondo portaborraccia.

Ancora oggi mi chiedo come possa un'azienda se seria, considerare normale che un capo manifesti simili problemi dopo 4 mesi di uso scarso.
Vedi l'allegato 265838
A prescindere dalla mia esperienza penso che una spiegazione ti sia dovuta, anche perché non è roba che costa due soldi. Quando gli scrissi per il problema degli spallacci furono celeri e gentili, ammettendo che i loro capi non sono fatti per essere utilizzati con zaini. Cosa che - gli feci notare - dovrebbe essere però specificata, visto che oramai sono di utilizzo comune e specifici per il ciclismo in generale.
Il tuo potrebbe essere un problema di asciugatura (li stendi al sole? li stendi in un ambiente freddo e umido?) oppure di lavaggio tardivo (li lasci sudati e bagnati ore prima di lavarli?), se non è un difetto di fabbricazione.
È difficile valutare cosa non vada. Dalla foto potrebbe sembrare che la banda elastica non abbia un cucitura trasversale nelle terminazioni, cosa che farebbe "risalire" all'interno della banda in trazione gli elementi elastici, che poi fuoriescono dal tessuto di supporto in contrazione. Se così fosse sarebbe un difetto produttivo o di progettazione del capo.
 
Ultima modifica:

albatros_la

Biker tremendus
Feedback: 1 / 0 / 0
25/6/09
1.064
204
Collegno (TO)
www.flickr.com
Sanitini non so...ma ti faccio un esempio,anni fa mia moglie lavorava in un azienda di taglio cucito e confezionamento di moda,anche alta,l'ultimo periodo,prima di andarsene,il taglio e il cucito,lo facevan eseguire ai cinesi,sia qui in Italia che la in Cina,qui sui capi finiti gli mettevan solo l'etichetta della griffe...risultato,dopo alcuni anni,azienda chiusa e 30 persone a casa...ma i cinesi continuan lo stesso a lavorare e l'ex titolare continua a girar per la città col suo mercedes 3000...chissà che sarà...
Esempio che non fa statistica. La maggior parte dei componenti che montiamo sulle nostre bici sono prodotti in Cina da mani cinesi, e francamente non è per questo che li reputo buoni o cattivi quanto a qualità. Sono di buona qualità quando l'azienda che li ha progettati ha fatto un buon lavoro, e quando l'azienda che li ha prodotti ha applicato un buon controllo qualità. Il resto può contare quanto ad occupazione, salario, qualità della vita di chi lavora, ma questo è un altro discorso che poco centra con quell'elastico.
 
  • Like
Reactions: sembola and Hot

Hot

Biker spectacularis
Feedback: 473 / 0 / 0
30/9/12
22.032
6.986
MI
Bike
Varie
Centrifuga dopo il lavaggio in lavatrice?
Asciugatrice elettrica?
 

Tc70

Entomobiker
Feedback: 0 / 0 / 0
20/4/11
18.687
5.100
49
Provincia di Bs
Bike
Picola ma carattarastica...
Esempio che non fa statistica. La maggior parte dei componenti che montiamo sulle nostre bici sono prodotti in Cina da mani cinesi, e francamente non è per questo che li reputo buoni o cattivi quanto a qualità. Sono di buona qualità quando l'azienda che li ha progettati ha fatto un buon lavoro, e quando l'azienda che li ha prodotti ha applicato un buon controllo qualità. Il resto può contare quanto ad occupazione, salario, qualità della vita di chi lavora, ma questo è un altro discorso che poco centra con quell'elastico.
Vero,ma bisognerebbe spiegarlo a quelli che sono a casa,perchè le aziende decisero di delocalizzare la manodopera...non credere,fino a 20/30 anni fa le bici le facevano in Italia,ed eran anche ben progettate e lavorate...dove sono finiti tutti quei operai che lavoravano in Bianchi,in Carrera,ecc.ecc.,30 anni fa avevi la possibilità di trovare altro,ora se sei fuori,sei fuori,le aziende contuinueran a marcare le bici col proprio marchio,con i propri operai cinesi,che costan meno dei nostri,e non alzano mai la testa...
Fa ancor più girar le balle,che nemmeno abbiano il buon gusto,di cambiare con uno nuovo,quell''elastico' in questione,visto cosa gli costerà,anche se lo fanno in Italia,chissà che prezzi può avere...
Con questo non voglio dire sia sbagliato,io stesso ho tutta la bici made in Taiwan,nonostante sia di un brand famoso,ma se lo stesso brand fosse ancora prodotto come 30 anni fa,non credo potrebbe costare di più rispetto ora,quello che cambia è il margine di guadagno,loro però,non sulla vendita,ma sui costi,alias operai ed è purtroppo,una 'prassi' che si sta diffondendo molto in vari settori,tanto da fare statistica...
 
Ultima modifica:

Dingo67

Biker superioris
Feedback: 0 / 0 / 0
22/11/15
919
420
52
Adda River
Bike
Scott Spark 930 (2017) Scott Scale 60 (2012)
Abitando a pochi chilometri faccio spesso tappa all'Outlet e ho praticamente tutto l'abbigliamento (estivo ed invernale) marchiato Santini e mi sono sempre trovato bene come qualità e durata dei capi.

Va detto che sono capi per lo più studiati per il ciclismo su strada e non per "animali" come noi :mrgreen: ma comunque nel mio caso hanno resistito adeguatamente a tutti gli stress possibili immaginabili, dalle cadute rovinose ai passaggi tra rovi e fitta vegetazione.

Però in effetti una spiegazione più plausibile sul difetto (reale o presunto che sia) potevano dartela vista la reputazione dell'azienda ed il costo dei loro prodotti :????:
 

fede707

Biker extra
Feedback: 0 / 0 / 0
20/12/11
777
67
MILANO
Il lavaggio lo faccio a 30º C col programma per il sintetico. La centrifuga arriva a 600 giri. Mai messi ovviamente in asciugatrice come nessun altro capo sintetico, anche perché escono dalla lavatrice appena umidi. Li stendo in casa e asciugano nel giro di poche ore. Come notato anche da @albatros_la a mio parere gli elastici semplicememte non sono fissati dalla cucitura di giunzione, quindi si ritirano e poi escono. Questo io lo chiamo difetto.
 

albatros_la

Biker tremendus
Feedback: 1 / 0 / 0
25/6/09
1.064
204
Collegno (TO)
www.flickr.com
Il lavaggio lo faccio a 30º C col programma per il sintetico. La centrifuga arriva a 600 giri. Mai messi ovviamente in asciugatrice come nessun altro capo sintetico, anche perché escono dalla lavatrice appena umidi. Li stendo in casa e asciugano nel giro di poche ore. Come notato anche da @albatros_la a mio parere gli elastici semplicememte non sono fissati dalla cucitura di giunzione, quindi si ritirano e poi escono. Questo io lo chiamo difetto.
Li lavi esattamente come li lavo io. 30 ° con centrifuga a 600 e programma corto. Concordo sul difetto.
 

Hazy Davy

Biker urlandum
Feedback: 0 / 0 / 0
5/10/11
548
52
Lugano
io ho preso un solo paio di pantaloncini Santini e dopo poche uscite (intendo veramente poche, diciamo 4-5) hanno iniziato a scucirsi un po' ovunque. Ho poi scoperto che due miei amici hanno avuto la stessa fortuna. Chiaramente nessuno di noi tre ha più comprato niente di quel marchio. Tanto la scelta è per nostra fortuna molto ampia. Morto un marchio, se ne trovano altri dieci.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: Pietro.68

 

Discussioni simili