Votec V.SX

marco

Баба Яга
Feedback: 27 / 0 / 0
29/10/02
34.978
4.870
47
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse

La V.SX a spasso sulla Plose di Bressanone

Questo test tratta della nuova Votec V.SX. La nota casa tedesca, dopo ben due insolvenze, propone dal 2008 una nuova linea di mountain bikes, accompagnata dal fatto che si possono acquistare direttamente online sul sito www.votec.com. Dopo aver letto alcuni test positivi in diverse riviste specializzate, ci siamo fatti mandare una test bike che era in dotazione ai colleghi di www.mtb-news.de.

Ai più attenti fra di voi salterà all'occhio come questo telaio sia molto simile a quello della Fusion Freak, utilizzando anche lo stesso schema di sospensione Float Link brevettato da Bodo Probst.


L'ammortizzatore flottante è fissato in entrambe le sue estremità al carro posteriore, con lo scopo di eliminare gli effetti di bobbing anche in assenza di pro-pedal, di sfruttare tutta l'escursione e di essere molto sensibile. Per chiarire meglio il concetto riprendo le parole di Ser Pecora in questo intervento:
Il full floater ha il vantaggio di poter comprimere l'ammortizzatore da ambedue le estremità secondo due diverse curve di compressione.In questo modo lavorando sugli angoli con cui lavorano le bielle si può farne variare la velocità in una determinata parte della compressione attraverso la diversa lunghezza delle stesse per ottenere un determinato rapporto di leva. Il tutto con più possibilità di intervento "fine" che non facendo comprimere l'ammo da un lato solo.

Il float link

Ora, non fatevi trarre in inganno dalla componentisca del 2008, il telaio è del 2009 ed è quello che potete comprare adesso online. La nostra analisi si focalizzerá quindi sulle doti del telaio + ammo + forcella, dato che il resto è datato e non più acquistabile.

Salita sterrata
Non abbiamo mai visto un ammortizzatore Fox RP23 con un pro-pedal così sensibile come questo montato sulla Votec. Si inserisce il pro-pedal (livello 3) e la bici diventa quasi una rigida. Notare che il sag con pro-pedal aperto è del 30% (vedere video qui sotto). Dopo diversi test su diverse bici siamo giunti alla conclusione che questo è dovuto al fatto che il rapporto di compressione/leva della V.SX è basso, permettendo così di inserire meno aria nell'ammo, cosa che a sua volta aumenta l'effetto del Pro-Pedal aperto/chiuso (caso contrario, per esempio, su Liteville 901). L'ammo non è stato preparato per Votec.
In salita su sterrata si chiude il pro-pedal, si abbassa la Fox 36 Talas a 130 o a 100mm a seconda della pendenza e si sale che è un piacere, evitando il fastidioso affondamento presente su tante bici con escursioni da 160mm o simili.

Il peso della bici completa di 14,10 Kg senza pedali aiuta a portare su questo mezzo da enduro.

Video:
Test Votec V.SX on Vimeo



Salita su sentiero
Le doti di arrampicatrice della V.SX non vengono a mancare quando la salita si fa tosta e si trasforma in un sentiero. Per aumentare la trazione conviene abbassare il grado di sensibilità del Pro-pedal a 2 o meglio a 1. Il carro lavora sensibile senza affondare.
Il movimento centrale relativamente alto (340mm) ha il vantaggio di tenere la bici lontana da gradoni e radici.


Con Max alla guida la V.SX non ha avuto vita facile

Discesa fluida su sentiero
Questo è il terreno su cui la V.SX si sente più a suo agio. Il carro e la forcella armonizzano alla grande e danno un'ottima sicurezza sul veloce, anche grazie alla stabilità e rigidità del telaio e all'angolo di sterzo di 67,3°. La posizione centrale del rider permette di reagire energici ai cambi di direzione, si ha proprio la sensazione di stare nella bici più che sulla bici. Non fosse per il reggisella non completamente abbassabile che ci hanno dato. È si in carbonio, ma avremmo preferito di gran lunga un KS o un Crank Brothers con qualche grammo in più per far sparire la sella il più in basso possibile. Inoltre il collarino reggisella si può regolare in durezza solo con una brugola (si chiude però con un quick release). Ma, come detto, il test riguarda più il telaio che la componentistica. Se comprate però una V.SX ricordatevi di prenderla con il reggisella telescopico.



Discesa tecnica
La bici è maneggevole, gira bene sullo stretto e il carro posteriore con il pro-pedal aperto assorbe ogni asperità e gradino, dando così sicurezza anche nelle parti più esposte. L'accoppiata ammortizzatore Fox RP23 e Fox 36 Talas lavora bene, ancora meglio se prendete il modello 2010 della 36, più sensibile ai piccoli urti e regolabile in compressione in modo che sul ripido la forcella non si insacchi. Non abbiamo picchiato molto la corona grande della tripla, ma ormai siamo dell'idea che su queste bici da enduro ci stia bene una doppia con bash-ring per avere più spazio da terra.

Made in Germany
Le Votec hanno la scritta Made in Germany. Una cosa rara, così mi sono fatto spiegare dove vengono prodotti i telai. Votec salda in casa e ha anche un reparto di verniciatura oltre a quello di montaggio. I telai senza Hydroforming (per chi non lo sa: questa è l'operazione necessaria per curvare i tubi di alluminio), quindi le V.XC, V.XCR e Dirt, vengono prodotti completamente in Germania, per quelli con hydroforming, come la V.SX in test, i tubi provengono da Taiwan dato che il processo è troppo costoso in Europa. Le saldature avvengono comunque in Germania, quindi dal punto di vista della legge il Made in Germany è corretto.

Conclusioni
Una bici molto ben riuscita, con un rapporto qualità/prezzo praticamente unico sul web.
Ci sentiamo di consigliarla a chi fa giri lunghi pedalati con discese altrettanto lunghe su sentiero - i tipici giri alpini insomma.
Se la comprate ricordatevi di acquistare un reggisella telescopico e un collarino reggisella con una vite stringibile a mano e non con la brugola. Per le ruote, il perno della crossmax sx 2008 posteriore dopo 2 mesi di utilizzo da parte nostra si è allentato, come successo anche su altre bici che usiamo in privato (con il modello 2009). Mavic dà la chiavetta per tirare il perno, resta il fatto che la leggerezza si paga in termini di rigidità. Pensateci al momento di un eventuale acquisto, dato che le Crossmax SX non sono regalate.
La tripla può essere sostituita da una doppia con bash ring per evitare di pestare la corona grande sui gradoni che con questa bici di sicuro affronterete.



Informazioni
Taglia testata: M
Tubo sella: 420mm
Tubo orizzontale: 567mm
Lunghezza carro: 435mm
Tubo sterzo: 132
Angolo di sterzo: 67,3°
Passo ruote: 1119
Lunghezza ammortizzatore 200mm
Altezza movimento centrale: 340mm
Escursione anteriore: 120-160mm
Escursione posteriore: 160mm
Peso: 14,10 Kg senza pedali - pesata da noi
Prezzo: da 1999 (V.SX 1.1) a 3349 (V.SX 1.4) Euro, acquistabile online qui.


Cliccare per ingrandire


WD-40, amico o nemico della bici?
 
  • Like
Reactions: heymax

 

ilteo

Biker popularis
Feedback: 1 / 0 / 0
5/10/05
56
0
43
varese
bella! da studiare. mi è sempre piaciuto lo schema "tipo Fusion". Ed a questo prezzo è molto goloso. Sarebbe bello vederne dal vivo, cercherò di passare oltr'alpe.
 

skinstructor83

Biker perfektus
Feedback: 11 / 0 / 0
se ho letto bene, non esiste importatore italiano, giusto?
no l'importatore non c'è...
la compri in internet e loro te la spediscono... tempo stimato di consegna dalle 5 alle 8 settimana... possibilità di personalizzare la bici...
quanto alla garanzia loro coprono per 2 anni estendibili a 5... per gli interventi in garanzia coprono fino ad una spesa di 50€ per la manutenzione fatta presso un'officina di fiducia...
 

marco

Баба Яга
Feedback: 27 / 0 / 0
29/10/02
34.978
4.870
47
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
l'ho scritto anche nel test che il sistema è lo stesso, gli influcri nella parte alta sono però diversi. Ti sfido poi a trovare Fusion in Italia, e soprattutto ai prezzi di Votec.
 

mariospid

Biker superis
Feedback: 47 / 0 / 0
5/1/04
352
0
61
TV
ma quella provata mi sembra sia una S (sul sito Votec 42 con 567 di OV) non una M (46 e 588), o sbaglio?
 

cybern

Biker perfektus
Feedback: 297 / 0 / 0
12/9/06
2.871
17
Genova
l'unica cosa che non mi convince minimamente e' la posizione indifesa del mono agli agenti esterni, infatti nel video vedere il fango che si ammucchiava sullo stelo e che veniva poi schiacciato via dal mono mi ha fatto accaponare la pelle. sarebbe opportuno montarci un parafanghino minimalista giusto per il mono, chissà che non sia già possibile farlo. marco tu che hai visto il telaio, che ne pensi di questa criticità? hai mica visto se c'e' qualche foro filettato giusto per montare un parafanghino?
 

skinstructor83

Biker perfektus
Feedback: 11 / 0 / 0
l'unica cosa che non mi convince minimamente e' la posizione indifesa del mono agli agenti esterni, infatti nel video vedere il fango che si ammucchiava sullo stelo e che veniva poi schiacciato via dal mono mi ha fatto accaponare la pelle. sarebbe opportuno montarci un parafanghino minimalista giusto per il mono, chissà che non sia già possibile farlo. marco tu che hai visto il telaio, che ne pensi di questa criticità? hai mica visto se c'e' qualche foro filettato giusto per montare un parafanghino?
credo che non ci sia la necessità di un parafango vero e proprio... credo che una vecchia camera d'aria e qualche fascetta da elettricista possano fare egregiamente il loro lavoro...
 

cybern

Biker perfektus
Feedback: 297 / 0 / 0
12/9/06
2.871
17
Genova
credo che non ci sia la necessità di un parafango vero e proprio... credo che una vecchia camera d'aria e qualche fascetta da elettricista possano fare egregiamente il loro lavoro...
o anche una calza di neoprene come uso io sul mio, pero' dal produttore del telaio mi aspetterei una soluzione meno casereccia :spetteguless:
 

marco

Баба Яга
Feedback: 27 / 0 / 0
29/10/02
34.978
4.870
47
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
l'unica cosa che non mi convince minimamente e' la posizione indifesa del mono agli agenti esterni, infatti nel video vedere il fango che si ammucchiava sullo stelo e che veniva poi schiacciato via dal mono mi ha fatto accaponare la pelle. sarebbe opportuno montarci un parafanghino minimalista giusto per il mono, chissà che non sia già possibile farlo. marco tu che hai visto il telaio, che ne pensi di questa criticità? hai mica visto se c'e' qualche foro filettato giusto per montare un parafanghino?
ho avuto la Fusion con lo stesso sistema per 3 anni e l'ammortizzatore non ha mai risentito dello sporco. Certo, pulirlo a fine giornata è consigliato, ma secondo me puoi andare tranquillo anche senza parafanghi.
 

Ryu80

Biker assatanatus
Feedback: 4 / 0 / 0
3/8/05
3.175
11
39
Biella e dintorni
Bike
YT Jeffsy 27'
credo che non ci sia la necessità di un parafango vero e proprio... credo che una vecchia camera d'aria e qualche fascetta da elettricista possano fare egregiamente il loro lavoro...
Ci sono le protezioni in neoprene fatte apposta. Io, avendo una fusion, lo uso a conferma del fatto che spesso e volentieri per questo tipo di telaio nella zona ammo si accumula un pò di terra.


Mi fa piacere che ci sia un altro marchio a produrre un telaio con uno schema full float, anche perchè le fusion hanno il grave difetto di costare tanto (anche se la qualità è ottima). Noto anche che in generale rispetto a fusion, le votec hanno un angolo di sterzo più chiuso, unico aspetto che sulla mia raid non mi è piaciuto.
 

marco

Баба Яга
Feedback: 27 / 0 / 0
29/10/02
34.978
4.870
47
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
Ci sono le protezioni in neoprene fatte apposta. Io, avendo una fusion, lo uso a conferma del fatto che spesso e volentieri per questo tipo di telaio nella zona ammo si accumula un pò di terra.


Mi fa piacere che ci sia un altro marchio a produrre un telaio con uno schema full float, anche perchè le fusion hanno il grave difetto di costare tanto (anche se la qualità è ottima). Noto anche che in generale rispetto a fusion, le votec hanno un angolo di sterzo più chiuso, unico aspetto che sulla mia raid non mi è piaciuto.
La V.SX devi paragonarla alla Freak, non alla Raid, che ha un angolo di sterzo veramente poco sano (l'ho avuta per una stagione e tendevo al capottamento).
Intendi comunque un angolo più aperto, giusto? :nunsacci:
 

Ryu80

Biker assatanatus
Feedback: 4 / 0 / 0
3/8/05
3.175
11
39
Biella e dintorni
Bike
YT Jeffsy 27'
La V.SX devi paragnoarla alla Freak, non alla Raid, che ha un angolo di sterzo veramente poco sano (l'ho avuta per una stagione e tendevo al capottamento).
Intendi comunque un angolo più aperto, giusto? :nunsacci:
Sì ovviamente facevo un paragone tra modelli simili per utilizzo. Angolo chiuso, aperto ... passiamo ai numeri
Per es:
votec v. sx
angolo 67,3°

Fusion Freak
angolo 73°

Se non erro quindi la votec ha una posizione più rilassata rispetto alla Freak.

Per la Raid:
angolo 73,5°

la accomuno per es alla votec v.xm
angolo 69°