Tech Corner XTR 12v vs Sram Eagle: quali sono le differenze tecniche?

 

Emanuele.80

Biker popularis
Feedback: 13 / 0 / 0
28/1/11
96
11
Oderzo (TV)
io non capisco perchè non uniformare lo standard del corpetto, visto che sia sram che shimano hanno il pignone più piccolo che necessita di un corpetto svasato oppure di un pacco montato a sbalzo, facevano un corpetto uguale per entrambi e non incasinavano l'utente con ulteriori standard...
La risposta è molto semplice: BREVETTI
SRAM brevetta tutte le sue soluzioni e non le concede, mentre SHIMANO storicamente ha sempre lasciato più liberi i suoi standard. L'industria in tutti i settori è pesantemente condizionata dai brevetti, spesso a danno dell'utente.
Oltre al fatto, come è stato spiegato in altri articoli, che la soluzione tecnica del corpetto XD SRAM richiede una costruzione completamente diversa del pacco pignoni, ovvero un "monoblocco" mentre SHIMANO ha un modo diverso di concepire la costruzione del pacco pignoni.
A livello produttivo Sram con il monoblocco è avanti anni , Shimano si affida ancora ai rivetti ! non certo la soluzione più innovativa , forse sola la più semplice ed economica . Vorrei ancora vedere una comparazione dei pesi delle varie cassette ?
Aspetto i prezzi,credo e spero che la scelta dei rivetti sia fatta per un contenimento dei prezzi.
La cassetta XTR M9100 10-51 è già in vendita in un noto negozio online a 296 Euro, lo stesso prezzo di una cassetta Eagle X01
 

Elandur

Biker tremendus
Feedback: 1 / 0 / 0
29/6/15
1.314
581
Secondo me il vero paragone lo si farà tra un paio di anni con
gx -- deore/slx
x1 -- xt
xx1 -- xtr
confrondando soprattutto la praticità nell'utilizzo, il peso, durata catena ecc.
solo i top di gamma alla fine saranno pochi ad usarlo
e poi tra un paio di anni si capirà l'effettiva reperibilità dei vari corpetti che, se troppo difficile o limitata, alla fine limiterà le vendite soprattutto aftermarket
Concordo... stiamo facendo paragoni per brand quando dovremmo farla sui singoli gruppi.
Non solo Shimano è indietro di 2 anni con una trasmissione 12 velocità, ma si presenta con un gruppo XTR che sarà probabilmente molto costoso quando Sram nel frattempo, forte del collaudo biennale del suo gruppo eagle, ha già potuto lanciare il GX in versione aquilotto, ovvero un gruppo molto conveniente da un punto di vista economico, affidabile e che, guardacaso, ha conquistato un'importantissima fetta dei montaggi di fabbrica di livello medio e probabilmente entrerà anche nei medio-bassi quest'anno.

L'uncia possibilità che Shimano aveva di recuperare secondo me era presentarsi coi 3 gruppi 12v, ovvero XTR, XT e SLX (o almeno i primi due) e dando ampio spazio di upgrade piuttosto che dover cambiare tutto, mozzo compreso.
Qual è la speranza, che l'utente medio butti tutta la trasmissione nel cesso, insieme almeno al mozzo posteriore, per avere qualcosa che il suo diretto concorrente già offre, prestazionalmente parlando, a un prezzo inferiore e con meno sbattimenti?
O di andarsi a rosicchiare quella fetta di montaggi di fascia alta che ora sono appannaggio di Sram? Sram che, ovviamente, di primo montaggio potrà offrire prezzi sicuramente più vantaggiosi ai produttori, riuscendo a fare numeri maggiori coprendo tutta la gamma di qualità.

Boh!
 
  • Like
Reactions: bulldog

lollo72

Biker extra
Feedback: 0 / 0 / 0
25/7/12
796
163
47
Romagnano Sesia
io non capisco perchè non uniformare lo standard del corpetto, visto che sia sram che shimano hanno il pignone più piccolo che necessita di un corpetto svasato oppure di un pacco montato a sbalzo, facevano un corpetto uguale per entrambi e non incasinavano l'utente con ulteriori standard...
La risposta è molto semplice: BREVETTI
SRAM brevetta tutte le sue soluzioni e non le concede, mentre SHIMANO storicamente ha sempre lasciato più liberi i suoi standard. L'industria in tutti i settori è pesantemente condizionata dai brevetti, spesso a danno dell'utente.
Oltre al fatto, come è stato spiegato in altri articoli, che la soluzione tecnica del corpetto XD SRAM richiede una costruzione completamente diversa del pacco pignoni, ovvero un "monoblocco" mentre SHIMANO ha un modo diverso di concepire la costruzione del pacco pignoni.
A livello produttivo Sram con il monoblocco è avanti anni , Shimano si affida ancora ai rivetti ! non certo la soluzione più innovativa , forse sola la più semplice ed economica . Vorrei ancora vedere una comparazione dei pesi delle varie cassette ?
Mah sarà anche come dici, io non sono convinto che shimano sia indietro. Cmq il pesi dei pp sono uguali. 360g la sram eagle, 359 la xtr 10/51. Mentre la 10/45 349 gr. A livello complessivo gruppo xtr dovrebbe pesare 60gr meno del xx1
Grazie Emilio per la comparativa pesi . Il riferimento sull'arretratezza di Shimano è solo riferita al sistema produttivo del p.p. , trovo molto più soffisticata la produzione di un monoblocco piuttosto che l'assemblamento con rivetti ; ciò però non toglie nulla sull'efficacia delle due soluzioni (non è detto che quello più "complicato" sia anche il più valido ) . Sia l'xx1 di Sram che l'XTR di Shimano sono degli ottimi gruppi ; ma se con l'uscita dell'Eagle Sram ha "stupito" , la risposta di Shimano è stata meno eclatante più volta a seguire piuttosto che innovare !
 

Emanuele.80

Biker popularis
Feedback: 13 / 0 / 0
28/1/11
96
11
Oderzo (TV)
io non capisco perchè non uniformare lo standard del corpetto, visto che sia sram che shimano hanno il pignone più piccolo che necessita di un corpetto svasato oppure di un pacco montato a sbalzo, facevano un corpetto uguale per entrambi e non incasinavano l'utente con ulteriori standard...
La risposta è molto semplice: BREVETTI
SRAM brevetta tutte le sue soluzioni e non le concede, mentre SHIMANO storicamente ha sempre lasciato più liberi i suoi standard. L'industria in tutti i settori è pesantemente condizionata dai brevetti, spesso a danno dell'utente.
Oltre al fatto, come è stato spiegato in altri articoli, che la soluzione tecnica del corpetto XD SRAM richiede una costruzione completamente diversa del pacco pignoni, ovvero un "monoblocco" mentre SHIMANO ha un modo diverso di concepire la costruzione del pacco pignoni.
Mi pare che il brevetto XD invece sia libero e adottabile da altri come infatti avviene visto che pacco pignoni XD è proposto anche da E-thirteen, Ingrid, Leonardi e il corpetto ormai da tutti i costruttori ruote. Quindi poche balle, Shimano ha fatto la sua scelta senza voler riconoscere meriti al concorrente Sram. Così però ha complicato tutto.
Il brevetto non è libero, se vuoi utilizzarlo devi chiedere a SRAM, accettare le LORO condizioni di licenza, e loro valutano se concedertela o meno. Chiaramente l'hanno concessa a diversi produttori, ma di certo non la concedono a SHIMANO.
Vedete qui: http://www.xddriverbody.com/apply.php
 

Emanuele.80

Biker popularis
Feedback: 13 / 0 / 0
28/1/11
96
11
Oderzo (TV)
io non capisco perchè non uniformare lo standard del corpetto, visto che sia sram che shimano hanno il pignone più piccolo che necessita di un corpetto svasato oppure di un pacco montato a sbalzo, facevano un corpetto uguale per entrambi e non incasinavano l'utente con ulteriori standard...
La risposta è molto semplice: BREVETTI
SRAM brevetta tutte le sue soluzioni e non le concede, mentre SHIMANO storicamente ha sempre lasciato più liberi i suoi standard. L'industria in tutti i settori è pesantemente condizionata dai brevetti, spesso a danno dell'utente.
Oltre al fatto, come è stato spiegato in altri articoli, che la soluzione tecnica del corpetto XD SRAM richiede una costruzione completamente diversa del pacco pignoni, ovvero un "monoblocco" mentre SHIMANO ha un modo diverso di concepire la costruzione del pacco pignoni.
A livello produttivo Sram con il monoblocco è avanti anni , Shimano si affida ancora ai rivetti ! non certo la soluzione più innovativa , forse sola la più semplice ed economica . Vorrei ancora vedere una comparazione dei pesi delle varie cassette ?
Mah sarà anche come dici, io non sono convinto che shimano sia indietro. Cmq il pesi dei pp sono uguali. 360g la sram eagle, 359 la xtr 10/51. Mentre la 10/45 349 gr. A livello complessivo gruppo xtr dovrebbe pesare 60gr meno del xx1
Grazie Emilio per la comparativa pesi . Il riferimento sull'arretratezza di Shimano è solo riferita al sistema produttivo del p.p. , trovo molto più soffisticata la produzione di un monoblocco piuttosto che l'assemblamento con rivetti ; ciò però non toglie nulla sull'efficacia delle due soluzioni (non è detto che quello più "complicato" sia anche il più valido ) . Sia l'xx1 di Sram che l'XTR di Shimano sono degli ottimi gruppi ; ma se con l'uscita dell'Eagle Sram ha "stupito" , la risposta di Shimano è stata meno eclatante più volta a seguire piuttosto che innovare !
La produzione di un monoblocco non è affatto difficile, basta fresare un blocco di metallo. Solitamente non si fa perchè richiede tantissimo tempo di lavorazione e molto spreco di materiale, con conseguenti altissimi costi.
I rivetti non è che siano un sistema obsoleto, gli aeroplani sono tenuti assieme da rivetti, vedi un po' quanto sono indietro nell'industri aeronautica!
 

Emanuele.80

Biker popularis
Feedback: 13 / 0 / 0
28/1/11
96
11
Oderzo (TV)
Secondo me il vero paragone lo si farà tra un paio di anni con
gx -- deore/slx
x1 -- xt
xx1 -- xtr
confrondando soprattutto la praticità nell'utilizzo, il peso, durata catena ecc.
solo i top di gamma alla fine saranno pochi ad usarlo
e poi tra un paio di anni si capirà l'effettiva reperibilità dei vari corpetti che, se troppo difficile o limitata, alla fine limiterà le vendite soprattutto aftermarket
Concordo... stiamo facendo paragoni per brand quando dovremmo farla sui singoli gruppi.
Non solo Shimano è indietro di 2 anni con una trasmissione 12 velocità, ma si presenta con un gruppo XTR che sarà probabilmente molto costoso quando Sram nel frattempo, forte del collaudo biennale del suo gruppo eagle, ha già potuto lanciare il GX in versione aquilotto, ovvero un gruppo molto conveniente da un punto di vista economico, affidabile e che, guardacaso, ha conquistato un'importantissima fetta dei montaggi di fabbrica di livello medio e probabilmente entrerà anche nei medio-bassi quest'anno.

L'uncia possibilità che Shimano aveva di recuperare secondo me era presentarsi coi 3 gruppi 12v, ovvero XTR, XT e SLX (o almeno i primi due) e dando ampio spazio di upgrade piuttosto che dover cambiare tutto, mozzo compreso.
Qual è la speranza, che l'utente medio butti tutta la trasmissione nel cesso, insieme almeno al mozzo posteriore, per avere qualcosa che il suo diretto concorrente già offre, prestazionalmente parlando, a un prezzo inferiore e con meno sbattimenti?
O di andarsi a rosicchiare quella fetta di montaggi di fascia alta che ora sono appannaggio di Sram? Sram che, ovviamente, di primo montaggio potrà offrire prezzi sicuramente più vantaggiosi ai produttori, riuscendo a fare numeri maggiori coprendo tutta la gamma di qualità.

Boh!
E' chiaro che SHIMANO è indietro, forse più di due anni.
Ma questo nuovo XTR pare finalmente abbastanza convincente. Quando arriverà con XT e SLX (e non penso ci metterà molto) recupererà parecchio le vendite. Ci vorrà un po' di tempo affinchè si diffonda lo standard della ruota libera ma poi la strada è spianata.
Ormai abbiamo il monocorona con range 500% da entrambi, non credo che in futuro possano esserci altre grandi novità da rivoluzionare di nuovo tutto sulla trasmissione, ci saranno piccole evoluzioni e sarà quindi molto difficile il ripresentarsi di una situazione come la recente di un costruttore decisamente più avanti rispetto all'altro,
 

Lucky86

Biker velocissimus
Feedback: 19 / 0 / 0
6/10/09
2.493
209
Concordo... stiamo facendo paragoni per brand quando dovremmo farla sui singoli gruppi.
Non solo Shimano è indietro di 2 anni con una trasmissione 12 velocità, ma si presenta con un gruppo XTR che sarà probabilmente molto costoso quando Sram nel frattempo, forte del collaudo biennale del suo gruppo eagle, ha già potuto lanciare il GX in versione aquilotto, ovvero un gruppo molto conveniente da un punto di vista economico, affidabile e che, guardacaso, ha conquistato un'importantissima fetta dei montaggi di fabbrica di livello medio e probabilmente entrerà anche nei medio-bassi quest'anno.

L'uncia possibilità che Shimano aveva di recuperare secondo me era presentarsi coi 3 gruppi 12v, ovvero XTR, XT e SLX (o almeno i primi due) e dando ampio spazio di upgrade piuttosto che dover cambiare tutto, mozzo compreso.
Qual è la speranza, che l'utente medio butti tutta la trasmissione nel cesso, insieme almeno al mozzo posteriore, per avere qualcosa che il suo diretto concorrente già offre, prestazionalmente parlando, a un prezzo inferiore e con meno sbattimenti?
O di andarsi a rosicchiare quella fetta di montaggi di fascia alta che ora sono appannaggio di Sram? Sram che, ovviamente, di primo montaggio potrà offrire prezzi sicuramente più vantaggiosi ai produttori, riuscendo a fare numeri maggiori coprendo tutta la gamma di qualità.

Boh!


E' chiaro che SHIMANO è indietro, forse più di due anni.
Ma questo nuovo XTR pare finalmente abbastanza convincente. Quando arriverà con XT e SLX (e non penso ci metterà molto) recupererà parecchio le vendite. Ci vorrà un po' di tempo affinchè si diffonda lo standard della ruota libera ma poi la strada è spianata.
Ormai abbiamo il monocorona con range 500% da entrambi, non credo che in futuro possano esserci altre grandi novità da rivoluzionare di nuovo tutto sulla trasmissione, ci saranno piccole evoluzioni e sarà quindi molto difficile il ripresentarsi di una situazione come la recente di un costruttore decisamente più avanti rispetto all'altro,

tutto vero ma sicuramente shimano avrà fatto le proprie valutazioni e sarà stata lungimirante per un percorso che prevede come al solito il top di gamma e successivamente gli altri .
la sostituzione con nuovi standard ci sta, però con così invasivo, poi man mano si vedranno i montaggi di base e quindi avrà la sua fetta di mercato e si vedrà se andrà cosi meglio rispetto ai concorrenti da esser preferito rispetto ad altri, secondo me più compatibile e versatile.
 

lollo72

Biker extra
Feedback: 0 / 0 / 0
25/7/12
796
163
47
Romagnano Sesia
io non capisco perchè non uniformare lo standard del corpetto, visto che sia sram che shimano hanno il pignone più piccolo che necessita di un corpetto svasato oppure di un pacco montato a sbalzo, facevano un corpetto uguale per entrambi e non incasinavano l'utente con ulteriori standard...
La risposta è molto semplice: BREVETTI
SRAM brevetta tutte le sue soluzioni e non le concede, mentre SHIMANO storicamente ha sempre lasciato più liberi i suoi standard. L'industria in tutti i settori è pesantemente condizionata dai brevetti, spesso a danno dell'utente.
Oltre al fatto, come è stato spiegato in altri articoli, che la soluzione tecnica del corpetto XD SRAM richiede una costruzione completamente diversa del pacco pignoni, ovvero un "monoblocco" mentre SHIMANO ha un modo diverso di concepire la costruzione del pacco pignoni.
A livello produttivo Sram con il monoblocco è avanti anni , Shimano si affida ancora ai rivetti ! non certo la soluzione più innovativa , forse sola la più semplice ed economica . Vorrei ancora vedere una comparazione dei pesi delle varie cassette ?
Mah sarà anche come dici, io non sono convinto che shimano sia indietro. Cmq il pesi dei pp sono uguali. 360g la sram eagle, 359 la xtr 10/51. Mentre la 10/45 349 gr. A livello complessivo gruppo xtr dovrebbe pesare 60gr meno del xx1
Grazie Emilio per la comparativa pesi . Il riferimento sull'arretratezza di Shimano è solo riferita al sistema produttivo del p.p. , trovo molto più soffisticata la produzione di un monoblocco piuttosto che l'assemblamento con rivetti ; ciò però non toglie nulla sull'efficacia delle due soluzioni (non è detto che quello più "complicato" sia anche il più valido ) . Sia l'xx1 di Sram che l'XTR di Shimano sono degli ottimi gruppi ; ma se con l'uscita dell'Eagle Sram ha "stupito" , la risposta di Shimano è stata meno eclatante più volta a seguire piuttosto che innovare !
La produzione di un monoblocco non è affatto difficile, basta fresare un blocco di metallo. Solitamente non si fa perchè richiede tantissimo tempo di lavorazione e molto spreco di materiale, con conseguenti altissimi costi.
I rivetti non è che siano un sistema obsoleto, gli aeroplani sono tenuti assieme da rivetti, vedi un po' quanto sono indietro nell'industri aeronautica!
Comunque , fatta eccezione per l'utilizzo dei materiali , è più complicato e dispendioso produrre la cassetta dell'XX1 piuttosto che quella dell'XTR . Nell'areonautica poi utilizzano ancora i rivetti perchè è un sistema sicuro e collaudato , ma non certo percè sia il più tecnologico !
 

mikethebiker

Biker novus
Feedback: 2 / 0 / 0
1/7/10
6
0
Macerata
""Quello che però è sicuro è che l’unica azienda che potrà produrre ruote libere Micro Spline è DT, quindi il nuovo XTR si potrà montare solo su mozzi Shimano e DT Ratchet. La scelta insomma sarà molto molto limitata, almeno in un primo momento.""

Non ho ben capito se è un problema di brevetti o è l'incompatibilità fra mozzi di altre marche e il corpetto ruota libera che occorre per montare il 12 shimano.
Se oltre a comprare un nuovo cambio devo comprare anche nuove ruote........bè allora farà la fine della Rock Shox RS1.
 

clyteius

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
6/4/17
10
4
42
roma
Bike
BMT pininfarina
Strano il mercato delle trasmissioni per MTB. Shimano presenta il 12v a più di 2 anni di distanza da SRAM che nel frattempo si appresta a presentare la prima trasmissione wireless (non essendo tale la XTR Di2). Per essere un duopolio è abbastanza singolare.
 

cerbonim

Biker extra
Feedback: 4 / 0 / 0
5/9/06
795
6
perugia
io non capisco perchè non uniformare lo standard del corpetto, visto che sia sram che shimano hanno il pignone più piccolo che necessita di un corpetto svasato oppure di un pacco montato a sbalzo, facevano un corpetto uguale per entrambi e non incasinavano l'utente con ulteriori standard...
La risposta è molto semplice: BREVETTI
SRAM brevetta tutte le sue soluzioni e non le concede, mentre SHIMANO storicamente ha sempre lasciato più liberi i suoi standard. L'industria in tutti i settori è pesantemente condizionata dai brevetti, spesso a danno dell'utente.
Oltre al fatto, come è stato spiegato in altri articoli, che la soluzione tecnica del corpetto XD SRAM richiede una costruzione completamente diversa del pacco pignoni, ovvero un "monoblocco" mentre SHIMANO ha un modo diverso di concepire la costruzione del pacco pignoni.
A livello produttivo Sram con il monoblocco è avanti anni , Shimano si affida ancora ai rivetti ! non certo la soluzione più innovativa , forse sola la più semplice ed economica . Vorrei ancora vedere una comparazione dei pesi delle varie cassette ?
Mah sarà anche come dici, io non sono convinto che shimano sia indietro. Cmq il pesi dei pp sono uguali. 360g la sram eagle, 359 la xtr 10/51. Mentre la 10/45 349 gr. A livello complessivo gruppo xtr dovrebbe pesare 60gr meno del xx1
\
 

cerbonim

Biker extra
Feedback: 4 / 0 / 0
5/9/06
795
6
perugia
io non capisco perchè non uniformare lo standard del corpetto, visto che sia sram che shimano hanno il pignone più piccolo che necessita di un corpetto svasato oppure di un pacco montato a sbalzo, facevano un corpetto uguale per entrambi e non incasinavano l'utente con ulteriori standard...
La risposta è molto semplice: BREVETTI
SRAM brevetta tutte le sue soluzioni e non le concede, mentre SHIMANO storicamente ha sempre lasciato più liberi i suoi standard. L'industria in tutti i settori è pesantemente condizionata dai brevetti, spesso a danno dell'utente.
Oltre al fatto, come è stato spiegato in altri articoli, che la soluzione tecnica del corpetto XD SRAM richiede una costruzione completamente diversa del pacco pignoni, ovvero un "monoblocco" mentre SHIMANO ha un modo diverso di concepire la costruzione del pacco pignoni.
A livello produttivo Sram con il monoblocco è avanti anni , Shimano si affida ancora ai rivetti ! non certo la soluzione più innovativa , forse sola la più semplice ed economica . Vorrei ancora vedere una comparazione dei pesi delle varie cassette ?
Mah sarà anche come dici, io non sono convinto che shimano sia indietro. Cmq il pesi dei pp sono uguali. 360g la sram eagle, 359 la xtr 10/51. Mentre la 10/45 349 gr. A livello complessivo gruppo xtr dovrebbe pesare 60gr meno del xx1
e grazie!shimano ha i 3 pignoni piu' grandi in alluminio!
 

bonny92

Biker perfektus
Feedback: 2 / 0 / 0
6/7/16
2.781
1.294
28
Franciacorta, oddio un pò più in giù!
Bike
Cannondale F29 carbon team & Canyon ultimate cf sl dic 8.0
beato chi riesce a spingere in pianura un pignone da 9, io fatico pure a spingere il 10 con la corona da 32 senza fare cadenze basse ed inutili.
io non uso un sensore di cadenza ma con il 32-10 sopra i 27/28 km/h mi trovo bene con il 12 a quella velocità a me pare troppo morbido e in automatico tendo a rallentare.
 

danym

Biker velocissimus
Feedback: 1 / 0 / 0
13/9/05
2.568
3
40
Vinago - Domodossola
mah...credo che il concetto sia molto simile tra i due gruppi, alla fine secondo me pero' l'XTR non ruberà molto a SRAM, a meno che a livello di funzionamento non sia veramente migliore (e francamente...vedo poco migliorabile il funzionamento SRAM).
Considerando poi il discorso mozzi....che lo trovo abbastanza "assurdo"...
Perchè assurdo? Cambia il corpetto ruota libero, cme è logico che sia. Lo ha cambiato anche SRAM, ma il suo non è "assurdo"?
ti hanno già risposto sotto, sia Clod che Wally. Sui gruppi SRAM, cambi il corpetto (che costa ca. 80 euro) e chiuso l'argomento. QUa si dice che:
- o hai una ruota rackett di dt swiss (come nel mio caso sulla mia trek)
- o devi avere una ruota che o ha quel mozzo DT o quel mozzo SHIMANO. Non hai altra scelta. In altre parole, se ora una una fantastica fulcrum, per dirne una, non c'è verso di metterci questo gruppo. Il retrofitting non è praticamente permesso...

Che il futuro useranno questa tecnologia...ma non monterai mai una fulcrum, una mavic, o chicchessia. O hai i mozzi shimano o i mozzi dt swiss. Basta...per me è una cosa assurda e molto limitativa
 

gargasecca

Biker fantasticus
Feedback: 116 / 0 / 0
17/8/05
14.420
2.446
43
--Roma--
Bike
Orbea Rallon M-Team 2020 - Cinelli The Machine 1992
L'unica è provare tutto il gruppo XTR con una cassetta Sram 10/50 e vedere cosa succede...ma fino a quando non sarà disponibile tocca aspettare.
Trovo molto interessanti i nuovi freni 4 pistoni, dischi compresi.

Sent from my SM-A530F using MTB-Forum mobile app
 

Pitaro

Biker infernalis
Feedback: 9 / 0 / 0
13/9/07
1.841
403
33
Tezze Valsugana (TN)
Bike
La Shan!
io non capisco perchè non uniformare lo standard del corpetto, visto che sia sram che shimano hanno il pignone più piccolo che necessita di un corpetto svasato oppure di un pacco montato a sbalzo, facevano un corpetto uguale per entrambi e non incasinavano l'utente con ulteriori standard...
La risposta è molto semplice: BREVETTI
SRAM brevetta tutte le sue soluzioni e non le concede, mentre SHIMANO storicamente ha sempre lasciato più liberi i suoi standard. L'industria in tutti i settori è pesantemente condizionata dai brevetti, spesso a danno dell'utente.
Oltre al fatto, come è stato spiegato in altri articoli, che la soluzione tecnica del corpetto XD SRAM richiede una costruzione completamente diversa del pacco pignoni, ovvero un "monoblocco" mentre SHIMANO ha un modo diverso di concepire la costruzione del pacco pignoni.
A livello produttivo Sram con il monoblocco è avanti anni , Shimano si affida ancora ai rivetti ! non certo la soluzione più innovativa , forse sola la più semplice ed economica . Vorrei ancora vedere una comparazione dei pesi delle varie cassette ?
Mah sarà anche come dici, io non sono convinto che shimano sia indietro. Cmq il pesi dei pp sono uguali. 360g la sram eagle, 359 la xtr 10/51. Mentre la 10/45 349 gr. A livello complessivo gruppo xtr dovrebbe pesare 60gr meno del xx1
Grazie Emilio per la comparativa pesi . Il riferimento sull'arretratezza di Shimano è solo riferita al sistema produttivo del p.p. , trovo molto più soffisticata la produzione di un monoblocco piuttosto che l'assemblamento con rivetti ; ciò però non toglie nulla sull'efficacia delle due soluzioni (non è detto che quello più "complicato" sia anche il più valido ) . Sia l'xx1 di Sram che l'XTR di Shimano sono degli ottimi gruppi ; ma se con l'uscita dell'Eagle Sram ha "stupito" , la risposta di Shimano è stata meno eclatante più volta a seguire piuttosto che innovare !
Hai detto bene, la costruzione monoblocco è più sofisticata. Di conseguenza costosa. Infatti per il gruppo più economico SRAM ha rinunciato al pignone da 10 e al corpetto xd.
Con il corpetto micro spline invece Shimano potrà già dal gruppo xt proporre cassette più economiche e con pignoni separati. Decisamente meglio per chi i pacchi pignoni se li deve pagare...
 

lucamox

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
1/6/07
215
66
52
Belo Horizonte
Però @marco scusa, non mi è chiaro in che cosa deve essere diverso il mozzo dedicato: dimensioni o meccanismo di ingaggio?
Perchè se il corpetto è retrocompatibile con DT, teoricamente non dovrebbe avere dimensioni diverse, in termini di lunghezza, dai precedenti corpetti classici.
Io avevo inteso che il corpetto fosse più lungo, e pensavo che fosse una mossa per preparare già lo spazio ad un 13v nei prossimi anni, motivo per cui serviva ridimensionare il mozzo e quindi costringere a cambiare anche quello.
Se così non è comunque, un produttore terzo, pagando i diritti per riprodurre il corpetto potrebbe attaccarlo ad un mozzo "normale" con un meccanismo di ingaggio diverso (classiche palette).
Il 13v era un pesce di aprile, non credo ci stia la catena, ma chissà.
Corpetto: forse da questa immagine si capisce la differenza con un mozzo/corpetto classico. Spiegazione:
the connection when under load locks completely, meaning there are no pawls to fail. Once the wheel begins to spin freely the interface disengages making the system silent.

Vedi l'allegato 254521
scusa marco non sono daccordo.
il meccanismo di ingaggio del corpetto non ha nulla a che vedere con l'interfaccia corpetto-cassetta.
L'unico limite in questo senso é dato dalla posizione delle flange, se nel mozzo xtr o dtswiss come presumibile le flange si trovano nella stessa posizione di qualsiasi altro mozzo (vedi retrocompatibilitá dtswiss), c'é tutto lo spazio per far stare un corpetto con un'altro meccanismo di ingaggio ma con la stessa interfaccia microspline.
Al di lá di questioni di brevetti, se domani mi capita in mano un freehub microspline, dopodomani ne ho progettato uno per qualsiasi altro mozzo, cosí come é stato fatto per xd.
Non avrá il meccanismo scylence ma funzionerá perfettamente.
 

Pitaro

Biker infernalis
Feedback: 9 / 0 / 0
13/9/07
1.841
403
33
Tezze Valsugana (TN)
Bike
La Shan!
Il corpetto XD con conseguente pignone da 10 è stato il principale vantaggio di Sram negli ultimi 5anni, in pratica quello che gli ha consentito di avere quasi il monopolio nel mercato OEM. Ti pare che lo lasciano usare senza problemi al loro unico concorrente?