26", 29" e 27,5": come scegliere la giusta trasmissione

Danybiker88

Redazione
Feedback: 18 / 0 / 0
4/9/04
12.101
116
31
Torino
www.picasawebweb.com
... peccato però che è il contrario, nel senso che è il biker il punto di partenza e la ruota quello finale, se io passo dalla 26" alla 29" la coppia che posso produrre è la stessa perciò la catena sarà tesa uguale e la forza a terra sarà minore
Dipende se consideri costante la forza motrice (leggi velocità ed andatura costante) o la potenza che scarichi sui pedali.

Anche se consideri la forza sui pedali costante, con il fatto che monti corone più piccole per ovviare al maggior sviluppo metrico, arrivi allo stesso risultato: la catena è maggiormente sollecitata.
 

 

desmo 77

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
29/6/13
225
0
Provincia di Milano
A rigor di logica, la tensione sulla catena non dipende direttamente dal diametro ruota.
A parità di forza applicata sui pedali la tensione della catena dipende solo dalla dimensione della corona anteriore. Corona più grande = meno tensione, corona più piccola = più tensione.
Poi certo, è verosimile che con una 29" si adotti una corona più piccola, ma non è necessariamente così.
Danybiker ha ragione, la maggiore tensione sulla catena ce l'hai con una corona più piccola o con delle pedivelle più lunghe, per il semplice fatto che con la corona più piccola avvicini il carico al fulcro della leva di secondo genere quindi diventa più vantaggiosa ed a parità di forza muscolare, trasmetti più coppia alla catena (nell'immagine sotto: il triangolo è l'interasse del movimento centrale, la mano rossa è la forza impressa dal pedale, la freccia indica il diametro della corona, più è vicina al fulcro, quindi piccola, più il braccio di leva è favorevole)




il momento torcente si misura in Nm, ossia circa 98 grammi ad un metro dal fulcro (in questo caso l'interasse del movimento centrale), ipotizziamo che la coppia applicata sia di 10 Nm, a 500 mm diventano 20 Nm, a 250mm 40Nm, a 125mm 80 Nm, 62,5mm 160Nm... e via dicendo... il diametro della corona, più è piccolo, più è vicino al fulcro, quindi a parità di coppia applicata sulle pedivelle dalla potenza muscolare, con una corona più piccola, il tiro della catena è superiore, più il diametro dalla corona diminuisce, più la coppia impressa dalla leva di secondo genere

per la ruota invece, è l'esatto contrario, più ti allontani dal fulcro, più il braccio di leva diventa favorevole, infatti è una leva di terzo genere, se vuoi avere la stessa coppia a terra con una 29, rispetto ad una 26, devi applicare più forza alle pedivelle, oppure usare una corona più piccola (nell'immagine sotto:il triangolo è il mozzo della ruota, la posizione della mano rossa è il diametro del pignone,più si allontana dal mozzo, ossia il diametro è grande e meno sfavorevole è la leva)



teoricamente, diminuendo tantissimo il diametro della corona si riuscirebbe ad avere una coppia tale da piegare persino i raggi, non solo allungare la catena, l'unico piccolo particolare è che nella pratica, un rapporto così demoltiplicato, imprime alla ruota una velocità talmente bassa, seppur con una coppia alta, da non riuscire a farci mantenere l'equilibrio a meno di non essere dei circensi, non ha reale vantaggio accorciare troppo il rapporto, sebbene in teoria funzionerebbe, seppur lentamente, si salirebbe sempre

la 29 ha comunque un vantaggio, avendo una massa volanica superiore ad una 26, aiuta a mantenere l'equilibrio, quindi, si può dire che ha senso accorciare ulteriormente il rapporto per recuperare il braccio di leva più sfavorevole rispetto alla 26, la maggior massa volanica, aiuta a mantenere l'equilibrio ad una velocità minore, ma a parità di potenza muscolare, maggiore coppia trasmessa alla ruota dal rapporto più corto

con la 29 si può osare un rapporto più corto, si ha maggior tiro catena(quindi allungamento ed usura), maggior stress per raggi e mozzo oltre che tutta la trasmissione in generale, ma vista la maggior facilità con il quale si riesce a mantenere l'equilibrio, la 29 va sfruttata pedalando costantemente un rapporto corto e si sale pedalando dove con la 26 e medesima coppia trasmessa a terra, si è troppo lenti per rimanere in equilibrio, oltre al fatto che il grosso diametro aiuta a scavalcare ostacoli con un angolo di attacco più basso, quindi perdendo meno energia cinetica

la 29, con rapporti più corti, arrampica meglio di una 26 a parità di potenza muscolare impressa sui pedali, dove con la 26 ed un rapporto cortissimo non si stà in equilibrio, con la 29 si frulla, ma si sale, chi invece si ostina a voler spingere un rapporto lungo, farà solo più fatica che con la 26
 

fitzcarraldo358

Biker augustus
Feedback: 71 / 0 / 1
13/11/08
9.919
1.080
Romagna
Bike
Canfield, Antidote, Singular
Danybiker ha ragione, la maggiore tensione sulla catena ce l'hai con una corona più piccola o con delle pedivelle più lunghe
Esatto, è quello che ho scritto io. Avevo tenuto fissa la lunghezza delle pedivelle ma ovviamente l'effetto è quello che scrivi tu.
il momento torcente si misura in Nm, ossia circa 98 grammi ad un metro dal fulcro (in questo caso l'interasse del movimento centrale), ipotizziamo che la coppia applicata sia di 10 Nm, a 500 mm diventano 20 Nm, a 250mm 40Nm, a 125mm 80 Nm, 62,5mm 160Nm... e via dicendo... il diametro della corona, più è piccolo, più è vicino al fulcro, quindi a parità di coppia applicata sulle pedivelle dalla potenza muscolare, con una corona più piccola, il tiro della catena è superiore, più il diametro dalla corona diminuisce, più la coppia impressa dalla leva di secondo genere
1 N è il peso di 102grammi, non di 98.
e una coppia di 10 Nm resta tale a qualsiasi distanza, mentre la forza da applicare ad una data distanza si misura in N (hai sbagliato unità di misura).
se vuoi avere la stessa coppia a terra con una 29, rispetto ad una 26, devi applicare più forza alle pedivelle, oppure usare una corona più piccola
Oppure un pignone più grande
la 29 ha comunque un vantaggio, avendo una massa volanica superiore ad una 26, aiuta a mantenere l'equilibrio, quindi, si può dire che ha senso accorciare ulteriormente il rapporto per recuperare il braccio di leva più sfavorevole rispetto alla 26, la maggior massa volanica, aiuta a mantenere l'equilibrio ad una velocità minore, ma a parità di potenza muscolare, maggiore coppia trasmessa alla ruota dal rapporto più corto
Giusto, è l'effetto giroscopico, e il momento angolare di una ruota da 29" è maggiore di quello di una 26" a pari velocità.
Non saprei però quantificare la differenza pratica nell'equilibrio della bici a bassissima velocità.
 

86_Canaglia_MTB

Biker velocissimus
Feedback: 5 / 0 / 0
Si monto un general lee di LEONARDI 40-34-29-25 e poi ci attacco il pacco pignoni SRAM ....oppure i pignoni sciolti di miche ...
Opto per questa soluzione perché davanti ho il sensore di potenza e come giro bulloni ha 120/80 , proprio su quest'ultimo meno del 25 nn si può. Montare ...
Io il generale lee lo monto con una mono da 30 sulla Mtb uso gara da 29''
Prima usavo 39-26 11-36 e andavo ovunque
 

desmo 77

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
29/6/13
225
0
Provincia di Milano
Esatto, è quello che ho scritto io. Avevo tenuto fissa la lunghezza delle pedivelle ma ovviamente l'effetto è quello che scrivi tu.

1 N è il peso di 102grammi, non di 98.
e una coppia di 10 Nm resta tale a qualsiasi distanza, mentre la forza da applicare ad una data distanza si misura in N (hai sbagliato unità di misura).

Oppure un pignone più grande

Giusto, è l'effetto giroscopico, e il momento angolare di una ruota da 29" è maggiore di quello di una 26" a pari velocità.
Non saprei però quantificare la differenza pratica nell'equilibrio della bici a bassissima velocità.
Hai ragione, sono 102 grammi, 100 gr sono 9.8N

invece, per quanto riguarda il momento torcente, è corretto Nm, quando serri un dado, l'unità di misura sono Nm... ma non insisto, potresti avere ragione tu :nunsacci:

quando ho provato una 29,ho notato che è più semplice tenere l'equilibrio, quando sia merito dell'effetto giroscopico e quanto della posizione del baricentro rispetto alla 26 non saprei, ma ho notato che senza fare numeri da circo,riuscivo ad andare lentissimo, quindi con un rapporto molto corto si riesce ad arrampicare meglio, applicando la stessa forza sui pedali, anche se la velocità risulta più bassa... sempre volendolo fare, a volte si fà prima a scendere e spingere :) stiamo comunque sempre teorizzando
 

jimmy27

Biker infernalis
Feedback: 13 / 0 / 1
28/9/04
1.960
91
44
como
Dipende se consideri costante la forza motrice (leggi velocità ed andatura costante) o la potenza che scarichi sui pedali.

Anche se consideri la forza sui pedali costante, con il fatto che monti corone più piccole per ovviare al maggior sviluppo metrico, arrivi allo stesso risultato: la catena è maggiormente sollecitata.
non considero la forza sui pedali costante ma la considero come il limite massimo, io tu o il biker in generale allenato o meno può fare X coppia ed è quello il punto di partenza, non la forza sulla ruota ch'è invece il risultato.
 

fitzcarraldo358

Biker augustus
Feedback: 71 / 0 / 1
13/11/08
9.919
1.080
Romagna
Bike
Canfield, Antidote, Singular
per quanto riguarda il momento torcente, è corretto Nm, quando serri un dado, l'unità di misura sono Nm... ma non insisto, potresti avere ragione tu
Sì sì, il momento si misura in Nm, ed è il prodotto della forza applicata (N) per la distanza dal fulcro (m).
Posso ottenere un momento di 10Nm applicando ad esempio una forza di 20N a 50cm o di 100N a 10cm
 

giuliano67

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
14/11/12
1
0
ravenna
scusate la domanda se volessi cambiare la mia classica tripla 42-32-24 --11-34 con una doppia devo cambiare anche la catena? piu' corta o piu' lunga ?
 

Riccardo23

Biker novus
Feedback: 2 / 0 / 0
20/5/08
16
4
Pordenone
Dipende dalla doppia, vedo che hai una Eldorado, quindi se tu mettessi il 42 al posto del 32 (come corona più piccola ad es un 26, 27, 28 dipende dalla gamba) e stesso pp 11-34 la lunghezza della catena sarebbe uguale, se tu volessi togliere il 42 e mettere un 36,38 (sempre alposto del 32) e stesso pp 11-34 potresti accorciare qualche maglia.
 

8mat7

Biker serius
Feedback: 2 / 0 / 0
7/2/12
161
5
Lonigo
Io sulla mia front 26 montavo una tripla 42-32-22 dove il 42 avela la funzione di proteggere la catena ed era senza denti, un paio di mesi fa l'ho trasformata in doppia 34-22 con pacco pignoni da 9. Mi trovo da dio, ho tutti i rapporti che mi servono e uso di più il 22 che quando avevo la tripla era rimasto quasi immacolato!
 

gabr74

Biker cesareus
Feedback: 0 / 0 / 0
26/5/12
1.643
14
To
...mi sembrano pochini effettivamente...io sulla mia 27.5 ...28 x 10-42.... ho 1200Km e 50.000 metri di dislivello e non sono ancora a 0.75....
OK, grazie!
Che catena hai? Quanto pesi?
Adesso sono a 400km con un'altra KMC X10 93 ... stiamo a vedere a quanto arriva...
Forse quella che ha superato l'1% a 600km aveva dei materiali fuori specifica...
 

Danybiker88

Redazione
Feedback: 18 / 0 / 0
4/9/04
12.101
116
31
Torino
www.picasawebweb.com
non considero la forza sui pedali costante ma la considero come il limite massimo, io tu o il biker in generale allenato o meno può fare X coppia ed è quello il punto di partenza, non la forza sulla ruota ch'è invece il risultato.
Ok, io consideravo costante la spinta motrice della ruota, immaginando la medesima velocità sullo stesso percorso.
Comunque giri il problema, il risultato è sempre lo stesso comunque ;-)

scusate la domanda se volessi cambiare la mia classica tripla 42-32-24 --11-34 con una doppia devo cambiare anche la catena? piu' corta o piu' lunga ?
Dipende da che corone metti della doppia... Probabilmente dovrai accorciare la catena.
 

joordan

Moderatur
Feedback: 2 / 0 / 0
17/5/12
10.612
429
vago per il nord ovest e svizzera
Bike
yeti su ruote e ibis sul chiodo
Andando un pochino off-topic, posso chiedervi quanto vi dura mediamente la catena sulla 29" con:
- un 2x10?
- un monocorona 1x11?
(Io ho una 29" 2x10 e la catena mi dura 600-700 km. Sono già pochini... non vorrei che con una catena da 11 velocità la durata scenda ulteriormente, ma temo di si!)
il monocorona consuma meno la catena. la cosa più' deleteria per la catena non sono gli incroci come comunemente si pensa, ma il deragliare. ergo il monocorona, che non deraglia, tende a far durare di più la catena

cmq 600/700km son pochi;ma cosa intendi per catena consumata?0.75 dopo 600km?
 

Michael88

Biker novus
Feedback: 1 / 0 / 0
12/1/13
12
0
31
Malo (VI)
Ragazzi io ho da poco una 29' e ora monto come corone 26/39 e pacco pignoni 11/36, secondo voi passare a delle corone 28/42 è un azzardo?!? grazie