Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Aggiornamento Cinelli Argento Vivo

Discussione in 'Mtb-Vintage' iniziata da gibic, 12/5/19.

  1. gibic

    gibic Biker novus

    Registrato:
    10/5/19
    Messaggi:
    4
    Bike:
    Cinelli Argento Vivo
    Buonasera a tutti e complimenti per questo interessante forum che seguo già da qualche tempo. Questo è il mio primo post e vorrei chiedere a voi esperti un consiglio riguardo alla mia Cinelli Argento Vivo acquistata nel lontano '88 . Fino alla metà degli anni '90 l'ho utilizzata come MTB , poi la passione è venuta meno ed ho continuato ad impiegarla come bici da città. Da poco tempo ho riprovato a lasciare l'asfalto e , pur limitando le mie escursioni a percorsi poco impegnativi , mi sono reso conto che 30 anni fa incassavo le irregolarità del terreno molto meglio di adesso . Vengo al punto. Vorrei ammortizzare la bici con forcella e reggisella ma sembra che tutto sia molto complicato. Trovare una forcella da 1” con attacco per i freni cantilever pare quasi impossibile . Modificare solo il freno anteriore con un V-brake è fattibile ? Il mio attuale reggisella ha un diametro di 26,4 mm . In rete ho trovato tanti tipi di reggisella ammortizzati ma nessuno di tale misura. Ce ne sono tanti da 27,2 che , suppongo , non siano utilizzabili ed uno solo da 25,4 . Può essere montato con un adattatore ?
    Non ho voglia di acquistare una nuova MTB perchè non so se valga la pena visto l'impiego limitato che ne farei ed anche perchè un paio di commercianti ai quali mi sono rivolto mi hanno detto che per avere una bici ”moderna” dello stesso livello qualitativo della mia anche solo per innocenti passeggiate su strade sterrate o sentieri nei boschi dovrei spendere non meno di un migliaio di euro.
    Mi potete dare qualche dritta per modificare efficacemente la mia o l'unica possibilità è quella di continuare con il telaio rigido fino a quando non avrò bisogno del fisioterapista ?
    Grazie in anticipo e buona serata ancora.
    20190509_143847.jpg
     
  2. gargasecca

    gargasecca Biker pazzescus

    Registrato:
    17/8/05
    Messaggi:
    13.217
    Bike:
    Rocky Mountain: Altitude 790MSL RE 2016 - Slayer SXC70 2009 - Cinelli The Machine 1992
    Non puoi che lasciarla così, mi spiace.
    Metti da parte qualche euro e poi puoi andare da Decathlon senza problemi, troverai ottime bici più moderne sotto i mille euro tranquillamente.

    Sent from my SM-A530F using MTB-Forum mobile app
     
  3. gio2012

    gio2012 Biker novus

    Registrato:
    18/7/16
    Messaggi:
    26
  4. ant

    ant Biker urlandum

    Registrato:
    4/6/04
    Messaggi:
    564
    Bike:
    Santa Cruz HT "Orangina" - Wilier Jaroon "Brecciolina"
    Concordo con chi ti dice di andare dal Decatlone, per "innocenti passeggiate" trovi qualcosa a 500€ o giù di lì, che è più che dignitoso e molto oltre la tua Cinelli. che era spettacolare per l'epoca, ma oggi è preistoria. per dire, un qualsiasi gruppo superbase di oggi è meglio dei tuoi manettini.
    Per inciso, la stessa bici ce l'ho avuta anch'io.

    Te lo dico perchè ho avuto la medesima esperienza 4/5 anni fa: fermo per oltre 20 anni, dopo la Cinelli ebbi una delle prime front con telaio artigianale, (spesi un patrimonio all'epoca) poi per motivi simili a tanti altri ho smesso di pedalare.

    Quando ho ripreso, senza sapere se mi sarebbe tornata la passione, sono entrato in un negozio per cambiare la forcella al mio glorioso ferro da 26 dei primi anni 90. Mi hanno quasi riso in faccia e detto "lascia perdere".

    Presi poi una Rockrider 8.1 che mi ha accompagnato felicemente per ricominciare. all'epoca spesi circa 600€.
    Il mio vecchio ferro lo regalai a un ragazzino che ci gira ancora tutto fiero.

    Il fatto che poi tornarono scimmie e passioni antiche mi ha fatto cambiare altre 4 bici in meno di cinque anni, ma questo è un altro discorso.
    per quello che ci facevo all'inizio la bici del decathlon era più che adeguata. e cmq l'ho rivenduta in una settimana senza problemi.
    Se ti limiterai alle "innocenti passeggiate" per te potrebbe persino essere la bici definitiva.
     
  5. gibic

    gibic Biker novus

    Registrato:
    10/5/19
    Messaggi:
    4
    Bike:
    Cinelli Argento Vivo
    Grazie a tutti per i consigli.
     
  6. gio2012

    gio2012 Biker novus

    Registrato:
    18/7/16
    Messaggi:
    26
    @ant, la tua esperienza è interessante, ma se guardo i singoli componenti, non trovo lo stesso livello, qui invece riporti che i componenti di livello dell'epoca sono identici a quelli di basso livello di oggi. Sarà, ma io un turney da 7v non riesco a "sentirlo" in cambiata come un LX dell'epoca. Ho bisogno della tua esperienza, qui per capire meglio. La mia visione è che un basso di gamma odierno viaggi intorno agli 800-1000€. Gibic avrà quello che vuole con meno di 150€. Quello che non capisco di Gibic, fare l'UPGRADE di una vintage, questo non ha senso.
     
  7. gibic

    gibic Biker novus

    Registrato:
    10/5/19
    Messaggi:
    4
    Bike:
    Cinelli Argento Vivo
    @gio2012
    Premesso che la mia esperienza è decisamente limitata, posso dire che trovo effettivamente la fluidità e la precisione del mio cambio non inferiori se non superiori rispetto a quelle di biciclette attuali di fascia medio-economica. Per quanto riguarda l'upgrade , io non cerco di migliorare le prestazioni della Cinelli ma vorrei solo rendere , con una spesa contenuta, la bici più "confortevole" per le mie rilassanti pedalate in campagna o montagna .
     
  8. ant

    ant Biker urlandum

    Registrato:
    4/6/04
    Messaggi:
    564
    Bike:
    Santa Cruz HT "Orangina" - Wilier Jaroon "Brecciolina"
    Mah. non so.
    Ripeto, io all'epoca spesi 600€ per una bici montata SRAM X7/X5 che - francamente - si sbranava il mio LX e le corone biopace di 25 anni prima.
    Con 650€ oggi compri la RR560, gruppo X5, forcella rockshox idraulica bloccabile, freni a disco idraulici.

    Sui supposti "meno di 150€" io ho qualche dubbio, se non altro per compatibilità dei componenti, modifiche, freni cantilever ecc.
    Se non si ha sufficiente manualità (e attrezzi, non è che tagliare un canotto forcella sia proprio una cosa banalissima) al costo dei componenti devi aggiungere la manodopera ed alla fine potresti spendere 250/300 € per avere un Frankenstein che - a cominciare da mozzi, ruote, geometrie ecc. non è neanche cugino della RR560 attuale.

    Poi questo è il mio pensiero, ci mancherebbe, non voglio convincere nessuno a forza.
     
  9. ant

    ant Biker urlandum

    Registrato:
    4/6/04
    Messaggi:
    564
    Bike:
    Santa Cruz HT "Orangina" - Wilier Jaroon "Brecciolina"
    • Mi piace Mi piace x 1
  10. gio2012

    gio2012 Biker novus

    Registrato:
    18/7/16
    Messaggi:
    26
    la tua esperienza è preziosa. a me viene male non comprare una bici alto di gamma. comunque io ragiono che se devo sistemare sistemo da solo, poi qui a To c'è anche una cooperativa di ex-detenuti che ti fanno il lavoro per pochi euro. Eqquindi sono d'accordo con te, Ant e non capisco un'upgrade su una bici di 26 anni fa. per il mio restauro ho un preventivo di 130€... non penso di riuscire a comprare una bici con 130€... certo la manodopera mi costerebbe almeno 300€, conto circa 3gg di lavoro non in nero....
     
  11. gio2012

    gio2012 Biker novus

    Registrato:
    18/7/16
    Messaggi:
    26
    @gibic.... mi spiace ma non ha senso. una bici così vecchia la puoi solo riparare con quello che trovi in giro. Aumentare il comfort della tua bici corrisponde ad un upgrade, quindi è sconsigliato. A meno che tu non sappia fare tutto per conto tuo, ed ammesso che trovi qualcuno disposto a fare il lavoro, parliamo di circa 300€. Ne aggiungi 100€ e compri un'usato che vale di più.
     
  12. gibic

    gibic Biker novus

    Registrato:
    10/5/19
    Messaggi:
    4
    Bike:
    Cinelli Argento Vivo
    Mi avete convinto. Mi limitero' a montare un reggisella ammortizzato da 20-30 euro e verifichero' l'effetto. Se il "comfort" sara' sufficiente bene altrimenti prendero' in considerazione l'acquisto di un buon usato come quello indicato. Grazie a tutti.
     
  13. gio2012

    gio2012 Biker novus

    Registrato:
    18/7/16
    Messaggi:
    26
    io sto restaurando una bici del '96, certo che mi viene voglia di fare qualche upgrade, ma ho ben capito che non ha assolutamente senso. La restauro ed amen. Comunque è una bici che nuova valore equivalente è circa 1000€ restaurata con 130€ che sono tutti i soldi che ho in questo momento e faccio tutto da solo...
     
Sto caricando...

Condividi questa Pagina