1. Ulàssai, riding in Sardegna
    Iscriviti al nostro canale YouTube!

    Chiudi
Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Alcune considerazioni in libertà su level entry

Discussione in 'I domandoni' iniziata da avalonice, 25/9/18.

  1. avalonice

    avalonice Biker superis

    Registrato:
    2/4/09
    Messaggi:
    441
    domenica dopo il giretto ho confrontato qualche telaio di alcune bici level-entry (quelle consigliate solitamente alla domanda quale bici per n€ ? Con n piccolo a piacere) con alcuni telai top gamma per XC, ovviamente tutte front.

    Non ho trovato una level entry che non abbia una geometria più o meno XC oriented anzi alcune top gamma recenti hanno addirittura angoli sterzo più aperti.

    Come mai un costruttore di bici che si pone l’obbiettivo di produrre una bici level entry punta ad una geometria XC piuttosto che ad una da trial bike?

    Forse su strada asfaltata una trial bike risulta più pigra, ma l’acquirente tipo di una level entry è un principiante è in grado di percepire questa differenza soprattutto se pedala in modo tranquillo su una ciclabile?

    Anche in salita un trial bike rende meno rispetto ad una XC pura ma visto il peso delle bici economiche questa differenza è così importante?

    Un principiante avrà sicuramente maggiori difficoltà in discesa quindi un bici con assetto moderatamente più discesistico non sarebbe d’aiuto?

    L’unica buona ragione che mi salta in mente è che montare una forcella da 120mm rispetto ai 100 classici aumenti i costi, ma aprire un po’ l’angolo sterzo allungare orizzontale accorciare lo stem può essere fatto anche mantenendo una forcella da 100mm senza aumentare i costi del telaio.

    Anche a livello qualitativo maggiore il mercato offre poco come trial bike front mentre è pieno di trial full.

    Una trial front potrebbe essere un ottimo compromesso per chi vuole una bici polivalente ed economica si come gestione che come acquisto.
     
  2. Boro

    Boro Biker paradisiacus

    Registrato:
    25/8/04
    Messaggi:
    6.197
    Per prima cosa c'e' da dire che fare un progetto nuovo costa, riciclare il solito telaio molto meno.
    E poi che la trial bike front entry-level venga poi apprezzata dal mercato francamente lo dubito. Un macigno con geometrie classiche si pedala, un macigno con geometrie aperte alla bene e meglio e' un cancello terribile.
    Daltronde anche le trial front non entry non hanno incontrato, perche' francamente, non sono per tutti. Poco di piu' e prendi una biammortizzata che e' molto piu' semplice da gestire, quindi tanto vale.
     
  3. @lberto

    @lberto Biker assatanatus

    Registrato:
    21/3/06
    Messaggi:
    3.207
    Diciamo che il 99% di chi acquista una mtb molto economica, nemmeno sa cosa sia l'angolo sterzo. Credo che un fattore molto più importante per l'acquisto sia il colore del telaio. Gli piace, costa poco, compra ed è felice
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  4. franchi

    franchi Biker extra

    Registrato:
    12/6/10
    Messaggi:
    756
    Bike:
    Fathom 29r 0
    Anch'io, come ha detto @Boro , penso che sia una questione di riciclo di vecchio progetto telaio quindi costi inferiori.

    Detto questo le Trail entry level si trovano all'estero (vedi Inghilterra, con Vitus o con altri marchi non commercializzati da noi); e' qui in Italia, dove quello che conta e' il colore..., che non trovi praticamente nulla.
     
  5. Koroviev

    Koroviev Il Re dei Troll / König der Trolle

    Registrato:
    25/8/17
    Messaggi:
    4.818
    Bike:
    Cancello a 27 velocità
    Verissimo, anche io ho comprato così la mia prima mtb circa 1 annetto fa e pensavo di spendere non tanti, ma tantissimi soldi pagandola 550€ quando ne volevo spendere al massimo 300€. La prima cosa che gli feci mettere, sempre al venditore, furono i parafanghi per non sporcare me e la bici :smile:
     
Sto caricando...

Condividi questa Pagina