1. Abbonati gratuitamente al nostro canale Youtube, clicca qui.
    LA NUOVA CANYON STRIVE
    Chiudi
Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Andare "a bomba" sui rulli serve o nuoce?

Discussione in 'Allenamento, alimentazione, infortuni, recupero' iniziata da ceszij, 8/3/18.

  1. ceszij

    ceszij Biker superis

    Registrato:
    26/3/11
    Messaggi:
    381
    Ciao, è da circa 3 settimane che ho acquistato i miei primi rulli e mi ci sto divertendo parecchio dato che sono "smart-rulli" e percorro tracciati reali (con video o ricostruzioni 3d del pianeta), con tanto di corridori reali da sfidare...ma andiamo al punto.

    Sono già abbastanza stressato di mio con la vita da pendolare che faccio e il lavoro che mi attanaglia e dunque cerco di rilassarmi e non dover "tirare troppo la corda" quando faccio le cose per passione. Per intenderci, non sono mai stato uno da tabelle e anche in questo caso (dei rulli) non mi smentisco.

    Sentendo un mio amico che invece usa i rulli con tabelle, mi è venuto un dubbio: premesso che non ho voglia di mettermi a seguire un percorso "obbligato" (la bici per me è una passione da vivere liberamente, senza ansie da prestazione), non vorrei che il mio "pedalare selvaggio" sui rulli (vado sempre come un ossesso al massimo delle mie potenzialità) per circa 1h-1h30', possa invece che aiutarmi essere controproducente?

    Ho visto in base all'analisi che il sito fa delle prestazioni sui rulli che esse sono salite in 3 settimane da una potenza media di ca.150 w agli attuali 200 w (calcolata su 1h-1h30' di allenamento).
    In poche parole mi sembra funzioni sto allenamento sul rullo!

    Cioè, sega sono e sega rimango, ma magari riuscirò piano piano a non arrivare defunto alle fine delle GF...questo sarebbe l'obiettivo!
    In pratica (non ne capisco ancora nulla) mi si sarebbe alzato l'FTP di circa il 20-30%.

    Se guardo le tabelle sul sito leggo ora:

    ZONE POTENZA % FTP DESCRIZIONE
    Z6 227w - 281w 121% - 150% Aumenta la tua capacità anaerobica.
    Z5 199w - 227w 106% - 121% Aiuta a migliorare la tua velocità.
    Z4 170w - 199w 91% - 106% Aumenta la tua capacità massima di prestazione.
    Z3 142w - 170w 76% - 91% Migliora le tue prestazioni aerobiche.
    Z2 105w - 142w 56% - 76% Migliora la tua resistenza.
    Z1 30w - 105w 1% - 56% Favorisce il recupero.

    Credo dunque che avendo pedalato io sempre al massimo delle mie capacità per 1h-1h30' sono andato sempre in zona 4, 5 o 6 e quindi il miglioramento registrato in queste 3 prime settimane sia conseguenza del mio pedalare forsennato, che ha portato a un miglioramento delle mie prestazioni massime.

    Intuisco anche che pur essendo cosa buona e giusta, la resistenza è altra cosa, e per quello ci vogliono tante ore a regime basso (Z2-Z3 ad esempio?), per le quali immagino anche che sul rullo sverrei e quindi penso attenderò la stagione della bike su sterrato/asfalto...

    Morale, per quel pochissimo che ne capisco io il lavoro "ad cazzum" che faccio ora sul rullo (spingo da inizio a fine, infuoiato con percorsi in giro per il pianeta e con le sfide con altri ciclisti) serve per farmi aumentare le prestazioni di picco e la potenza, ma per le mie GF da 8-10 h di pedalata e 3-4 mila m di dislivello, servirà a qualcosa?
    Non è che aumentando la potenza e prestazione di picco perdo invece resistenza, essenziale per queste gare?

    Da qui il titolo del post: andare "a bomba" sui rulli serve o nuoce?

    2-3 h di rulli a settimana possono servire o conviene alzare il carico di ore?

    Grazie a chi ha avuto così tanta pazienza di leggermi fino in fondo e avrà anche voglia di darmi un parere...
     
    #1 ceszij, 8/3/18
    Ultima modifica: 8/3/18
  2. bikerlento

    bikerlento Biker grossissimus

    Registrato:
    19/6/11
    Messaggi:
    5.110
    Bike:
    Wilier 501XN 29" custom
    Rulli o realtà, andare a tutta dall'inizio alla fine non serve a nulla a meno che non stai facendo una gara XC.
     
  3. ceszij

    ceszij Biker superis

    Registrato:
    26/3/11
    Messaggi:
    381
    Quindi la tabella di cui sopra dici che è una cavolata? Cioè andare al proprio FTP o superiore non ti fa migliorare le prestazioni di punta?
     
  4. fitzcarraldo358

    fitzcarraldo358 Biker augustus

    Registrato:
    13/11/08
    Messaggi:
    9.270
    Bike:
    Canfield, Antidote, Singular
    non voglio pronunciarmi più di tanto sul tema allenamento perchè ne capisco il giusto, e a parte dire che un allenamento studiato e strutturato ti avrebbe sicuramente portato benefici maggiori rispetto ad allenamenti a tutta senza altro criterio non ti saprei dire molto altro...

    però vorrei farti notare che se pedali per 1h30' ad intensità circa costante non sei di sicuro in Z5 e neanche in Z4 (che potresti tenere per quasi 1 ora max però finendo sfinito tipo gara) ma probabilmente rimani in Z3 che sarebbe quello che si chiama allenamento "al medio"
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  5. kikhit

    kikhit Biker incredibilis

    Registrato:
    9/12/03
    Messaggi:
    12.095

    Tante idee e ben confuse! o-o

    Innanzi tutto, quali rulli usi? Di norma i misuratori di potenza nei rulli smart non sono misuratori, ma forniscono un calcolo decisamente approssimativo e con valori non ripetibili della potenza, quindi calcolare una ftp con questi strumenti e per di più indoor non ha molto senso.
    Poi, un incremento del 20% della ftp in così breve tempo... mmmm... al di là di quanto ti dica il sw con i rulli, ci sono precisi protocolli per calcolare la ftp.
    Inoltre, non di sola ftp si vive... ci sono parametri ad essa complementari come CP (critical power) che si calcola sempre ni maniera specifica o facendo, nei tuoi giri, tratti di determinata durata al massimo, per poi estrapolare tutto grazie a sw come Golden Cheetah (gratuito, opensource).
    Fare un'ora e mezza a tutta serve a poco, ma non è che non serva... nel senso che ti mantieni in movimento, il gesto atletico della pedalata viene un pochino allenato... ma dopo due sett che fai così non migliori più realmente di molto.
    Se vuoi migliorare devi seguire un percorso che dura per la stagione, lavorando su vari aspetti e con vari stimoli, con cicli che vengono chiamati mesocicli, ecc., ma richiede comunque qualche conoscenza di base e voglia di seguire un programma e tabelle (per avere un'idea utile è il libro di Allen e Coggan "Allenarsi e gareggiare con il misuratore di potenza"
    Altrimenti, continua a pedalare per divertirti, sui rulli fai le tue garette virtuali, e goditi la bici per come ti piace.
     
    • Mi piace Mi piace x 2
    • Bel post Bel post x 1
  6. ceszij

    ceszij Biker superis

    Registrato:
    26/3/11
    Messaggi:
    381
    si, hai ragione, il mio "andare a bomba" riguarda il fatto che sono sempre o quasi al mio limite del momento, ma effettivamente ieri che ho fatto 1 oretta ci ho fatto caso e oscillo tra Z2 e Z6 a seconda dei momenti. In effetti Z6 lo riesco a tenere per qualche decina di secondi, Z5 al massimo pochi minuti e in salita, ad esempio....

    Grazie per le risposte che mi sembrano molto sensate; in effetti il mio approccio allo sport è "godereccio" ed è solo un modo diverso di fare "montagna", la mia vera passione...le idee sono proprio tanto confuse, ci hai preso in pieno!
    La questione rulli (Bkool per la precisione) l'ho affrontata per tenermi un po' più in forma e divertirmi con le pedalate curiosando i tracciati in giro per il mondo (sono invero spettacolari e 1h di rulli vola senza che me ne accorga), con la speranza che le GF alle quali partecipo, tra le più dure in assoluto, riesca magari a terminarle in condizioni leggermente migliori.
    Dato che però l'aspetto ludico degli smart rulli mi ha "preso" parecchio (troppo divertente pedalare in paesaggi reali con altre persone), mi chiedevo se stessi facendo una gran cavolata ad andare a tutta (e questo mi dispiacerebbe) oppure semplicemente non stessi ottimizzando al massimo l'allenamento (e questo mi preoccuperebbe meno, dato che non ho particolari velleità agonistiche).
    Dalla tua risposta tutto mi è più chiaro, grazie!
    Il libro potrebbe essere interessante, ne tengo conto e chi sa mai che non mi voglia imbrigliare anche io, prima o poi, in tabelle ed esercizi ad hoc...per ora me la godo troppo a pedalare selvaticamente!
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  7. Andrex831

    Andrex831 Biker novus

    Registrato:
    8/2/18
    Messaggi:
    17
    Bike:
    Scott scale 935
    caio

    anche io ho il rullo bkoll da circa un anno e nei mesi invernali lo uso circa 3 volte a settimana. vado anche io in bici per passione e di tabelle non ci capisco una mazza... ad ogni modo devo dire che sono migliorato tantissimo e anche a me, come a te la piattaforma mi cacola l'FTP stimato quando si fanno sessioni sopra i 30 minuti. credo che come indice di aumento della forza sicuramente si possa prendere per buono ma non credo che quel numero sia reale. Cioè puoi vedere il miglioramento ma che poi quel numero rappresenti realmente il tuo FTP non credo.

    Purtroppo in pochi hanno i sensori di potenza perché sono cari ma di sicuro il rullo è una buona alternativa a chi come me non ha tempo e mi capita di fare un oretta al massimo in orari assurdi... mattina prestissimo o tarda sera.

    Secondo me poi appena iniziano le giornate ad allungarsi pero occorrerà fare uscite per stare sulla sella... lunghi anche lenti per aumentare la resistenza (ma essendo ignorante potrebbe essere una corbelleria)

    Andare sui rulli ovviamente non è come andare su strada... anche le velocità medie sono da prendere con le pinse... però a me è servito e quando esco con gli amici mi diverto di più

    ciao
     
  8. jz91

    jz91 Biker serius

    Registrato:
    19/6/18
    Messaggi:
    145
    Bike:
    Front pesante
    Ciao mi aggancio alla discussione.

    Sto considerando l’acquisto dei rulli (indeciso tra elite direto e kickr core).

    Premetto che l’acquisto è pensato puramente a quelle giornate in cui piove o non riesco ad uscire. Percui meno lo uso meglio è.

    La domanda è la seguente, è sufficiente il software di base o bisogna agganciarsi ai vari zwift trainerroad etc?

    L’uso sarebbe appunto il più saltuario possibile percui vorrei farci qualche ripetuta o sostituire una uscita se dovesse piovere la domenica. Per questo motivo non penso mi convenga un abbonamento fisso ai vari software.

    Cosa consigliate? È fattibile con le app di base? È meglio elite o wahoo? Grazie
     
  9. Andrex831

    Andrex831 Biker novus

    Registrato:
    8/2/18
    Messaggi:
    17
    Bike:
    Scott scale 935
    secondo me meglio wahoo. Più innovativo come sistema in generale... pero non sono convinto del rullo diretto in generale... specie per un uso saltuario... difficile da gestire... meglio quelli con l'uso della ruota della bicicletta.... a meno che tu non abbia una bici da mentre su come muretto... che poi pero ha lo svantaggio che su strada non saresti con la tua bici

    ciao
     
  10. ciarlyy

    ciarlyy Biker grossissimus

    Registrato:
    24/3/05
    Messaggi:
    5.156
    Bike:
    Wilier Triestina (da corsa però...)
    Non entro del merito di metodologie tabelle di allenamento ma prima dici che:

    (la bici per me è una passione da vivere liberamente, senza ansie da prestazione)

    Poi:

    non vorrei che il mio "pedalare selvaggio" sui rulli (vado sempre come un ossesso al massimo delle mie potenzialità)

    Non è un po' strano e, scusa se mi permetto, contraddittorio ?

    Cioè voglio dire: vivi la bici liberamente senza ansie da prestazione e poi vai a tutta per un'ora e mezza sui rulli chiedendo se questo nuoce alle stesse?
    Forse devi porti una domanda sui risultati che vuoi ottenere...
    Perché se come scrivi vivi la bici liberamente senza pensare alle prestazioni non ti conviene andare a tutta e/o seguire tabelle varie....
    Se invece vuoi ottenere altro credo sia il caso di affidarsi a qualcuno di esperto....
    ;-);-);-);-)
     
Sto caricando...

Condividi questa Pagina