1. Abbonati gratuitamente al nostro canale Youtube, clicca qui.

    Chiudi

Assicurazione furto bici

Discussione in 'Negozi, online shops e altri temi MTB' iniziata da Cos78, 6/2/08.

  1. Cos78

    Cos78 Biker paradisiacus

    Registrato:
    2/5/06
    Messaggi:
    6.243
    l'anno passato mi avevano rubato 2 bici con scasso da una mia proprietà.
    Fortunatamente le ho ritrovate.

    Dopo l'accaduto ero passato a fare un giro dalle società assicuratrici per vedere di assicurare sul furto tali mezzi.
    LA risposta in tutti i casi è stata che una polizza così non era fattibile.

    Come stà la situazione adesso?
    ci sono compagnie assicurative che abbiano tale tipologia di polizza?:nunsacci:

    Ora le bici le tengo a casa e quindi non ho problemi ma in caso di week end sono sempre allarmato.
    Una volta andavo magari a mangiare in qualche trattoria a fine giro con le bici in auto (o a volte sull'auto con i portabici a serratura): dall'anno scorso non lo farei più senza opportuna copertura assicurativa.

    Dai, Petit, fammi sperare bene.... :mrgreen:
     
  2. petit napoleon

    petit napoleon Biker immensus

    Registrato:
    28/4/05
    Messaggi:
    8.192
    Cos, come sai il problema furti l'ho vissuto personalmente...sei stato FORTUNATISSIMO a ritrovarle ( e un pò ti invidio....).
    Nella tua domanda mi chiedi se è possibile assicurare sul furto "tali mezzi": ho virgolettato proprio perchè è molto importante la definizione: le bici sono per il codice della strada equiparate agli altri veicoli, ma per il codice assicurativo non è proprio così...assicurare un mezzo che non ha targa, non ha intestatario e non è registrato a nessun pubblico registro è quantomeno impossibile...non ci sono pertanto compagnie assicurative che possano garantire la bici per questa tipologia di danno.

    C'è però un parziale escamotage.....tenere a casa le bici, assicurando l'abitazione contro il furto e facendo presente al momento della stipula del contratto la presenza di bici di "alto valore", fa rientrare le nostre amate nella polizza furto dell'abitazione, quindi in caso di furto con scasso e "prelievo" di una nostra 2 ruote, questa verrebbe elencata tra i beni da rimborsare. Chiaramente la presenza e la valutazione della stessa vanno dimostrate dal danneggiato, a cui "spetta l'onere della prova": quindi nel tragico caso foto, fatture, ricevute, scontrini e compagnia bella.....

    Durante i tuoi giri stai invece molto attento: mangiare in qualche trattoria lasciando le bici in auto o peggio sull'auto con il portabici (e non chiamare serratura quel ciospetto che mettono sulle barre....non ne è degno!!:il-saggi:) può costarti MOLTO caro....in quel caso la polizza furto dell'auto non copre la bici, nè che sia dentro nè che sia fuori sul portabici....

    Per gli alberghi la cosa è un pò più complicata.....vedremo di sviscerare la cosa prima dei prossimi ponti (Pasqua, pasquetta e quel che viene in seguito), in modo di evitare "spiacevolissime situazioni" quali quelle che vissi io a suo tempo.
     
  3. fabio-no-drop

    fabio-no-drop Biker fantasticus

    Registrato:
    29/6/06
    Messaggi:
    14.435
    Penso che una delle pochissime soluzioni sia farla mettere in camera.. e se non ce le prendono in camera, si passa al prossimo albergo.. ;-)
     
  4. petit napoleon

    petit napoleon Biker immensus

    Registrato:
    28/4/05
    Messaggi:
    8.192

    Eccone un altro che sa cosa vuol dire farsi fregare la bici.....:celopiùg:

    Non è necessario per forza pretendere la bike in camera: non nego che questa è la cosa che preferisco anche io, e che personalmente scelgo gli alberghi e le strutture sulla base della disponibilità a farmi portare la mia reginetta in camera, ma tale soluzione pone altri problemi sul massimale rimborsabile (ai sensi dell'art. 1783 del c.c. , gli albergatori sono responsabili della sottrazione delle cose portate dal cliente in albergo sino all'equivalente di cento volte il prezzo giornaliero della stanza).

    Sarebbe sufficiente che l'albergatore metta a disposizione un locale assicurato e interno alla struttra dedicato al ricovero delle bici (o degli sci, pensate alle settimane bianche) e che al deposito dell'oggetto fornisca una ricevuta dettagliata dell'oggetto preso in consegna.
    Se ottenete questa ricevuta dall'albergatore siete a posto, dopo in ogni evenienza (furto, incendio, catastrofe o cataclisma :smile:) sono affaracci suoi....quel semplice bigliettino risolve i Vs. problemi
     
  5. mariuccio

    mariuccio Biker poeticus

    Registrato:
    27/7/07
    Messaggi:
    3.697
    Proprio l'altro giorno domandavo a mia sorella (avvocato) la procedure ed eventuale responsabilità dell'albergatore in caso di vacanza con bici al seguito. Le sue risposte sono state molto simili alle tue :hahaha: ...fate lo stesso mestiere?? Cmq. intanto mi sono assicurato con una mail che l'albergo che sto prenotando sia fornito di un posto "sicuro" dove poter lasciare una bike alto valore durante il "non utilizzo"; hanno risposto che c'è ..... poi mi ha suggerito all'arrivo in albergo di fare una "leterina" (da far firmare) con la presentazione della mia amata ....
    speriamo bene!!
     
  6. petit napoleon

    petit napoleon Biker immensus

    Registrato:
    28/4/05
    Messaggi:
    8.192
    più che la letterina da spedire prima ti consiglio di farti fare una ricevuta dettagliata dell'oggetto preso in consegna (in questo caso la bici).
    Una volta firmata la ricevuta dall'albergatore, in ogni evenienza sei coperto e la responsabilità e senza discussione dell'albergatore.
     
  7. mariuccio

    mariuccio Biker poeticus

    Registrato:
    27/7/07
    Messaggi:
    3.697
    :) è la stessa cosa se la "presentazione - ricevuta dettagliata" la preparo io e ... quando arrivo in albergo la faccio rirmare? ..credo che nn cambi o sbaglio?

    Cmq. Complimenti per la nuova sezione ... me ne sono accorto solo adesso :)
     
  8. petit napoleon

    petit napoleon Biker immensus

    Registrato:
    28/4/05
    Messaggi:
    8.192
    "teoricamente" l'albergatore dovrebbe già avere le ricevute da consegnare per le cose prese in consegna......nel caso non le avesse è possibile trattare la cosa come semplice scrittura tra privati, quindi un foglio con data, orario, tipo di bene affidato e firma delle parti può essere sufficiente...
     
  9. Cos78

    Cos78 Biker paradisiacus

    Registrato:
    2/5/06
    Messaggi:
    6.243
    Sì, sono stato molto fortunato!
    peccato... strano che si possano assicurare le ferie ma non un oggetto fisico pure dotato di numero di telaio...
    rimane comunque problematico quindi...
    Ecco, questo è buono a sapersi: pensavo fossero coperti i beni interni all'autovettura (es navigatore, autoradio, cose trasportate etc)
    Ottimo!
     
  10. petit napoleon

    petit napoleon Biker immensus

    Registrato:
    28/4/05
    Messaggi:
    8.192


    No No No assolutamente:
    il navigatore, così come le autoradio sono coperte SOLO se fanno parte della dotazione di serie dell'autovettura (esempio Command Mercedes o navigatore fisso I Drive della BMW), il classico Tom Tom NON è assolutamente coperto, così come l'autoradio col frontalino estraibile ma plancia fissa, perchè non di serie. Per gli appassionati di HI-fi car estremo (gente con in macchina impianti da svariate migliaia di €) esistono delle particolari polizze, ma sono costose e soggette a perizia dell'impanto prima della stipula del contratto, inoltre non garantiscono la copertura completa in caso di furto....
    Le cose trasportate sono coperte Solo in caso di sinistro RC (trasporti la bici in bauliera, ti tamponano schiacciando la bici, la compagnia paga anche la bici danneggiata), ma non in caso di furto....
     
  11. Cos78

    Cos78 Biker paradisiacus

    Registrato:
    2/5/06
    Messaggi:
    6.243
    al tempo ero un appassionato... pre a valvole, dac separati, ampli esoterici... eh sì, ero un amante dell'audio hi-end estremo.
    Ma ero giovine e pensavo poco ai furti quindi non mi ero mai informato circa la cosa pensando, quindi erroneamente, che la polizza furti avesse coperto l'impiantino...
    Fortunatamente sono passato All' HT casalingo prima di scoprirlo! :mrgreen:
    cavolo, ho aperto prima un topic dedicato...

    anche qui ovviamente bisogna avere scontrini e quant'a,ltro, giusto?
    avendo le foto del mezzo e i listini prezzi si risolve qualcosa?
     
  12. petit napoleon

    petit napoleon Biker immensus

    Registrato:
    28/4/05
    Messaggi:
    8.192

    Partiamo dal presupposto (non così scontato) che tu abbia la documentazione fiscale relativa all'acquito di tutti i componenti.
    Allora dovrai presentare quella lista, un preventivo con i prezzi di listino, le foto relative al mezzo (teoricamente non servono, però......).
    Sui prezzi di listino il mio collega perito applicherà una detrazione per il grado di usura (in fondo la roa danneggiata era usata, quindi non possono pagartela per nuova, avresti un vantaggio.....), facendoti un offerta.
    Posso dirti con certezza che generalmente (al 95%) i miei colleghi non capiscono una emerita di mezzi a pedali, e la cosa non li rende molto equi nel fare stime, possono offrire MOLTO o MOLTO POCO.....per esperienza personale, dopo il furto che subiia Luglio 2005, la CherryBomb usata e montata xc di Petit Princess fu valutata 2500€ quando si e no l'avevo pagata 1500/1600.....la mia fu valutata qualcosa oltre i 4000€ quando 3 mesi prima ci avevo speso oltre 6000 €....come si dice dalle mie parti poggi e bue fan pari...
     
  13. Giuppy

    Giuppy Biker perfektus

    Registrato:
    13/1/07
    Messaggi:
    2.714
    lo sapete che in germania pagano anche l'assicurazione?
     
  14. petit napoleon

    petit napoleon Biker immensus

    Registrato:
    28/4/05
    Messaggi:
    8.192
    non è obbligatoria...ma esistono polizze anche per le nostre amate.....
     
  15. Giuppy

    Giuppy Biker perfektus

    Registrato:
    13/1/07
    Messaggi:
    2.714
    forza fai nomi cognimi , nomi ditte ecc voglio sapere!!!
    così la faccio anche io!
     
  16. petit napoleon

    petit napoleon Biker immensus

    Registrato:
    28/4/05
    Messaggi:
    8.192
    non ne ho la più pallida idea!!!!
    So che in Germania esistono formule assicurative del genere.....ma qui in Italia no
     
  17. Masatomo

    Masatomo Biker perfektus

    Registrato:
    8/9/06
    Messaggi:
    2.865
    Bike:
    Vitus Sommet II
    Mi viene un dubbio, dato che mi fido molto del paese in cui vivo (l'Italia in generale): credete ci possa essere anche una minima correlazione tra assicurazione e furto?

    Il fatto che un individuo faccia un assicurazione è già indicativo del possesso di oggetti di valore; se poi qualcuno nella compagnia di assicurazione si mette pure a fare da talpa il gioco non è fatto?

    Lo so, son discorsi paranoici, ma dato che la maggior parte dei furti di bighe da box/garage paiono mirati (si legge qua nel forum di tante persone a cui entrano nei box per portar via solo le bighe e nient'altro) o tutti coloro che hanno subito un furto fanno di tutto per far notare che hanno mezzi da €2000+ o semplicemente qualcuno non si fa i caxxi propri..

    Per non parlare dei vicini che incontri sulle scale e ti dicono che 15 gg fa sono entrati al 5° piano in casa da una; che un anno prima, in quella che ora è casa mia, erano entrati dalla finestra nonostante il balcone fosse verandato; che un'altra volta sono entrati all'ultimo piano per svaligiare una casa.. insomma, dove vivevo prima porca miseria non s'era mai sentito di nulla del genere in circa 30 anni di permanenza.. arrivo qua e mi ritrovo nel condominio più derubato del mondo..

    Insomma, io non mi sento al sicuro dai furti, tra vicini e racconti di forumendoli.. e per €60 all'anno un pensierino ce lo farei, considerando però quanto detto nel primo paragrafo (e datemi pure del paranoico)..
     
  18. rOOk

    rOOk Biker urlandum

    Registrato:
    31/7/06
    Messaggi:
    551
    Qualcosa c'è anche da noi, ho visto un servizio al TG qualche giorno fa, si riferiva a Pisa.

    Esiste il registro italiano della bici:

    http://www.registroitalianobici.it/

    Al quale è collegata la possibilità di stipulare un'assicurazione, con però alcuni vincoli importanti quali ad esempio bici rigorosamente nuova accompagnata da fattura o scontrino fiscale:

    https://www.easytag.it/testi/cond_bsplus.htm

    Ho letto che diversi comuni italiani stanno aderendo all'iniziativa:

    http://www.trentoinbici.it/blog/?p=119

    Forse una volta targata e iscritta al registro anche altre compagnie assicurative offrono qualche forma di contratto, bisogna vedere.
     
  19. Masatomo

    Masatomo Biker perfektus

    Registrato:
    8/9/06
    Messaggi:
    2.865
    Bike:
    Vitus Sommet II
    Coincidenza, stavo proprio vedendo anche io ieri sera quegli stessi siti..

    Qualcuno ha provato una di queste soluzioni? Io ho visto un'assicurazione casa che include anche gli oggetti in box, ma solo fino ad un massimo di €500. E di tenerla in casa non se ne parla, dato che vivo in un monolocale.

    Uff, che problemi..
     
  20. lot_rak

    lot_rak Biker cesareus

    Registrato:
    1/6/06
    Messaggi:
    1.701
    Anche io sto in un monolocale, ma non ho problemi a metterla in un angolino. Ho il box ma molto spesso ho paura di non trovarla piu.
     
Sto caricando...

Condividi questa Pagina