Questo sito contribuisce alla audience de

Catinaccio: da Passo Molignon a Passo Principe aiuto!!

giava73

Biker serius
21/7/10
172
0
Brianza
Ciao a tutti.
Vorrei avere info sul tratto in oggetto. Sono consapevole che salendo dal rifugio Alpe di Tires è portage e ravanage quasi selvaggio ma più che altro mi interessa sapere se il tratto è pericoloso o solo impegnativo. grazie a chi mi puó aiutare. Guardando gli itinerari ne ho visti un paio che passano in zona, uno anche di [MENTION=1523]nonnocarb[/MENTION] che ha lambito il tratto ma piegando poi verso la val di fassa. La mia idea sarebbe passando dal rifugio alpe di Tires fare passo molignon, passo principe, passo antermoia, passo di dona, passo ciaregole ed infine scendere in val Duron per risalire al passo Duron. Magari [MENTION=1523]nonnocarb[/MENTION] o altri local mi possono aiutare. Grazie in anticipo.
 

scratera

Biker spectacularis
30/6/07
23.857
1.136
rovereto TN
Bike
...solo full...rigide...
...agli albori ...ovvero una 30 di anni fa avevo fatto principe - alpe di tires viceversa di come lo vuoi fare te...ma non c'è niente di ciclabile però....o-o...
 

giava73

Biker serius
21/7/10
172
0
Brianza
...agli albori ...ovvero una 30 di anni fa avevo fatto principe - alpe di tires viceversa di come lo vuoi fare te...ma non c'è niente di ciclabile però....o-o...
Eh quello l'avevo intuito ma chissene ;)
La tua memoria ti ricorda se è pericoloso o si fa in sicurezza?
 

scratera

Biker spectacularis
30/6/07
23.857
1.136
rovereto TN
Bike
...solo full...rigide...
Eh quello l'avevo intuito ma chissene ;)
La tua memoria ti ricorda se è pericoloso o si fa in sicurezza?
...ricordo dei cordini...ma niente di particolare però fatto stà che eravamo 7/8 e nessuno si è fatto male...poi eravamo scesi dalla val duron
 

FabryLorenz

Biker perfektus
28/7/06
2.671
11
47
Riva del Garda
Per quel poco che conosco:

dal Passo Principe al passo Antermoia salita con bici in spalla, potrebbe essere pericoloso se innevato (io ci ero salito con le ciaspole)

in discesa dal Passo Antermoia se non trovi neve (molto probabile che ce ne sia ancora o ne abbia già fatta di fresca) il sentiero è abbastanza tecnico fino ad arrivare nel vallone dove c'è il lago

in discesa dal Pas de Dona mi ricordo che il sentiero era abbastanza ripido, però l'avevo fatto con la neve e quindi non ti so dire come può essere farlo in bici

per scendere in val Duron ci sono due sentieri, mi diceva Dario88 che quello che scende a sinistra parte bene ma poi diventa impestato e molto tecnico, ti conviene prendere quello di destra

Nel dubbio una telefonata ai rifugi è sempre meglio darla per sapere le condizioni di innevamento. o-o
 

giava73

Biker serius
21/7/10
172
0
Brianza
Grazie a tutti. Quanto a neve è sgombro tutto. Almeno fino a ieri. Oggi tempo da lupi magari una spolverata sopra i 2.800 la da ma chissene. Stiamo a vedere. So che si pedala poco e se i sentieri sono tecnici tanto meglio ;)
 

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
Domani, Sabato, andiamo di Catinaccio...partiremo da S. Cipriano dalla Val di Tires, Passo Nigra, Rifugio Fronza alle Coronelle, sentiero del Masarè, Rifugio Roda di Vaèl, Passo Le Zigolade, Rifugio Vaiolet, Rifugio Passo Principe, Rifugio Bergamo e rientro dalla Valle di Ciamin...circa 40 km e 2300-2400 m di D+...sperente de farghela.
:prost:
 
  • Like
Reactions: naldone

Jacque

Biker serius
2/11/15
257
173
TRENTINO
Bike
STUMPJUMPER S-WORKS
Domani, Sabato, andiamo di Catinaccio...partiremo da S. Cipriano dalla Val di Tires, Passo Nigra, Rifugio Fronza alle Coronelle, sentiero del Masarè, Rifugio Roda di Vaèl, Passo Le Zigolade, Rifugio Vaiolet, Rifugio Passo Principe, Rifugio Bergamo e rientro dalla Valle di Ciamin...circa 40 km e 2300-2400 m di D+...sperente de farghela.
:prost:
woww, super invidia....sono reperibile con il lavoro, mannaggia!!!!
 
  • Like
Reactions: SID65

naldone

Biker forumensus
27/4/11
2.106
172
furlè
Bike
Specy
Domani, Sabato, andiamo di Catinaccio...partiremo da S. Cipriano dalla Val di Tires, Passo Nigra, Rifugio Fronza alle Coronelle, sentiero del Masarè, Rifugio Roda di Vaèl, Passo Le Zigolade, Rifugio Vaiolet, Rifugio Passo Principe, Rifugio Bergamo e rientro dalla Valle di Ciamin...circa 40 km e 2300-2400 m di D+...sperente de farghela.
:prost:
Che girone, ci sono diversi tratti molto duri per arrivare al Fronza e pure al Principe, Masarè fino a Cristomannos è spettacolare, attendo il report
 
  • Like
Reactions: SID65

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
Che girone, ci sono diversi tratti molto duri per arrivare al Fronza e pure al Principe, Masarè fino a Cristomannos è spettacolare, attendo il report
Si Michele, il tratto per arrivare al Fronza è veramente duro, lì un tratto si spinge, poi il Masarè lo ricordo bellissimo e ricordo benissimo anche le dure rampe per il Principe..l'altra volta avevamo proseguito per l'Antermoia, questa volta proviamo la discesa dal Bergamo.
:volo: :prost:
 

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
CATINACCIO ROUND - PASSO PRINCIPE - RIFUGIO BERGAMO
Sabato 07 Ottobre 2017

Gran girone nel cuore del Gruppo del Catinaccio all'interno del "giardino delle rose" (Rosengarten).

Ai nastri di partenza da S. Cipriano in Val di Tires, insieme agli ormai fidati @cer-mtb e @Marc.81, alien per gli amici, un altro veronese, l'estroverso quanto simpatico @CINCEN.

Con soli 4 gradi sul termometro di bordo tentiamo di scaldarci, fin da subito in salita, lungo le forestali per Passo Nigra.

Guadagnato il passo in direzione sud pedaliamo ora sulla carrozzabile asfaltata per Passo Costalunga.

Poco prima del Rifugio Duca di Pistoia imbocchiamo a sx in ascesa la forestale e la durissima carrareccia lungo la pista da sci per il Rifugio Fronza alle Coronelle fino all'altezza del favoloso traverso e sentiero del Masarè segnavia 549.


(foto di @cer-mtb)


(foto di @Marc.81)

Panoramico a dir poco, il sentiero corre fra i 2200 e i 2300 metri di quota, girando attorno alla massiccia mole della Roda de Vael con alcuni tratti esposti.


(foto di @Marc.81)


(foto di @cer-mtb)


(foto di @cer-mtb)

Dopo una rapida sosta fra i rifugi Pederiva e Roda di Vael è ora di esplorare il sentiero 541 che ci permetterà di restare in quota e raggiungere la Val de Vaiolet senza scendere al Ciampediè e al Gardeccia.

Il tratto molto lungo si rivela però parecchio dispendioso sia dal punto di vista fisico che per quello relativo ai tempi di percorrenza.

A dir la verità nella parte iniziale si riesce a pedalare bene.


(foto di @Marc.81)


(foto di @cer-mtb)

Nella parte centrale con l'ascesa a Passo delle Zigolade, 2547 m, l'andatura rallenta notevolmente...si spalla...ma l'ambiente rimane superbo e fantastico.



Anche lungo la successiva discesa su ghiaioni dal passo non si recupera terreno...anzi il tratto è parecchio scorbutico...attenzione ad un brevissimo tratto attrezzato e a diversi punti nei quali occorre prestare massima cautela.



Dopo la Forcella di Davoi si riesce ancora a salire sulla bike per un bel segmento scorrevole.




(foto di @cer-mtb)

La parte finale del 541 ritorna però poco pedalabile fino all'innesto con la stradina che sale dal Gardeccia al Vaiolet...


(foto di @Marc.81)

..col senno di poi probabilmente, dal punto di vista prettamente ciclistico, conviene scendere dal 545 e 540 al Gardeccia per poi risalire col 546 al Vaiolet.

Ci sono ancora da superare circa 350 metri prima di scollinare a Passo Principe e tuffarsi nei ghiaioni per il Rifugio Bergamo.

La fatica ora si fa sentire, solo nei tratti meno ripidi si riesce a dare qualche giro di pedale, anche se c'è(r) :smile:qualcuno, senza far nomi, che si pedala pressoché tutta la salita.



Un ultimo sforzo, poco sotto il Rifugio Passo Principe a ben 2599 m...Cima Coppi della giornatona.


(foto di @cer-mtb)

Riposo e ristoro presso il rifugio...ma dobbiamo ripartire, il tempo è ormai tiranno e allora giù...a surfare lungo il sentiero ghiaioso per il Rifugio Bergamo.



Anche se ripido e tecnico ci sorprende la fattibilità della discesa molto divertente e goduriosa...necessaria una buona sensibilità sull'impianto frenante.


(foto di @cer-mtb)

Alla vista del Rifugio Bergamo il sentiero si restringe ed in qualche tratto risulta particolarmente esposto...guardia alta e attenzione massima.



Il sentiero scende ma ci sono ancora alcuni tratti in contropendenza e su uno di questi un bel momento in controluce ci regala una foto spettacolare.







La discesa è superba, sembra non terminare mai, la luce cala repentinamente e arriviamo alle macchine appena in tempo per non rispolverare i faretti notturni.

In conclusione gran bel giro attorno e nel bel mezzo del massiccio del Catinaccio dopo 39 km e 2170 m di dislivello positivo.

Un doveroso grazie all'allegra compagnia, agli amici di viaggio che hanno contribuito con le loro battute scherzose a rendere l'uscita ancora più divertente.

Relive: https://www.relive.cc/view/1221447970

Traccia: http://tc.mtb-mag.com/traccia.php?id=433521

:}}}:
 
Ultima modifica:

naldone

Biker forumensus
27/4/11
2.106
172
furlè
Bike
Specy
CATINACCIO ROUND - PASSO PRINCIPE - RIFUGIO BERGAMO
Sabato 07 Ottobre 2017

Gran girone nel cuore del Gruppo del Catinaccio all'interno del "giardino delle rose" (Rosengarten).

Ai nastri di partenza da S. Cipriano in Val di Tires, insieme agli ormai fidati @cer-mtb e @Marc.81, alien per gli amici, un altro veronese, l'estroverso quanto simpatico @CINCEN.


Grandissimi!!:maremmac::up::free:

..col senno di poi probabilmente, dal punto di vista prettamente ciclistico, conviene scendere dal 545 e 540 al Gardeccia per poi risalire col 546 al Vaiolet.
L'alta via dei fassani (545) è franato si fà un sentiero alternativo poco ciclcabile,il 540 ha un tratto in piano per arrivare al Gardeccia impedalabile per il fondo e per i tanti pedoni(se non ricordo male è vietato alle bici) almeno sul 541 vi siete goduti il panorama...:smile:
 
  • Like
Reactions: cer-mtb and SID65

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
L'alta via dei fassani (545) è franato si fà un sentiero alternativo poco ciclcabile,il 540 ha un tratto in piano per arrivare al Gardeccia impedalabile per il fondo e per i tanti pedoni(se non ricordo male è vietato alle bici) almeno sul 541 vi siete goduti il panorama...:smile:
Grazie Michele, ah bene allora, non lo sapevo..effettivamente il panorama dal 541 è invidiabile.
:prost:
 
  • Like
Reactions: cer-mtb

miciolo

Biker obiettivus
15/6/08
1.719
1.778
56
piacenza
Bike
.
CATINACCIO ROUND - PASSO PRINCIPE - RIFUGIO BERGAMO
Sabato 07 Ottobre 2017
complimenti x le foto e x il report :hail:

giro simile fatto quest'estate con la compagna diesel62.

Noi non siamo passati x le Zigolade ma al Roda de Vael abbiamo fatto il sentiero delle pecore che, passando sotto le Pale Rabiouse, aggira il Passo delle Zigolade e le considerazioni che hai fatto che forse sarebbe stato meglio scendere al Gardeccia sono state anche le mie :smile:

Ho ancora stampato nella memoria le espressioni degli escursionisti incontrati su questo sentiero (soprattutto nell'ultimo tratto vicino alla strada che porta al Rif. Vajolet....)

Però ambiente unico, se fatto con il meteo giusto, grande spettakolo!!!

Ai links sottostanti la ns. avventura:

la salita:

https://www.mtb-mag.com/forum/threads/non-solo-piacenza.311900/page-236#post-8175824

la discesa:


https://www.mtb-mag.com/forum/threads/non-solo-piacenza.311900/page-236#post-8175838

Complimenti ancora!!!
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: cer-mtb and SID65

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
complimenti x le foto e x il report :hail:

giro simile fatto quest'estate con la compagna diesel62.

Noi non siamo passati x le Zigolade ma al Roda de Vael abbiamo fatto il sentiero delle pecore che, passando sotto le Pale Rabiouse, aggira il Passo delle Zigolade e le considerazioni che hai fatto che forse sarebbe stato meglio scendere al Gardeccia sono state anche le mie :smile:

Ho ancora stampato nella memoria le espressioni degli escursionisti incontrati su questo sentiero (soprattutto nell'ultimo tratto vicino alla strada che porta al Rif. Vajolet....)

Però ambiente unico, se fatto con il meteo giusto, grande spettakolo!!!

Ai links sottostanti la ns. avventura:

la salita:

https://www.mtb-mag.com/forum/threads/non-solo-piacenza.311900/page-236#post-8175824

la discesa:


https://www.mtb-mag.com/forum/threads/non-solo-piacenza.311900/page-236#post-8175838

Complimenti ancora!!!
Grazie @miciolo..ricordo benissimo della vostra uscita e delle vostre bellissime foto.
Volevo chiederti se facendo il sentiero delle pecore, aggirando così il Passo delle Zigolade, si guadagna tempo e ciclabilità rispetto che a fare il passo, ma non penso da quello che hai scritto.
Buon finale di stagione...sarebbe bello trovarsi in giro assieme una volta o l'altra.
 
  • Like
Reactions: miciolo and cer-mtb

rajo1971

Biker popularis
26/8/08
91
4
Bollate
Grazie @miciolo..ricordo benissimo della vostra uscita e delle vostre bellissime foto.
Volevo chiederti se facendo il sentiero delle pecore, aggirando così il Passo delle Zigolade, si guadagna tempo e ciclabilità rispetto che a fare il passo, ma non penso da quello che hai scritto.
Buon finale di stagione...sarebbe bello trovarsi in giro assieme una volta o l'altra.
Pecore?? Qualcuno ha detto "sentiero delle pecore"??
Ciao SID su s-consiglio di @miciolo :il-saggi: (scherzo ovviamente...ero conscio delle sue raccomandazioni) nel mese di agosto ho rifatto pure io lo stesso itinerario in solitaria....direi che a differenza della vostra deviazione che riserva qualche tratto comunque di disimpegno in sella, il sentiero delle pecore non da tregua allo spintage/portage nemmeno in discesa verso il raccordo con la carrareccia che sale al Principi. Tra l'altro io l'ho fatto il giorno seguente al nubifragio (quello che ha inondato il Braies) e gli smottamenti lungo il sentiero erano parecchi e insidiosi.
Giro comunque fantastico anche se non credo metterò mai più piede in zona in agosto (lungo la salita al Principi ero in coda tipo sabato natalizio alla Rinascente).
La discesa verso il Bergamo e poi in Val di Tires invece è una perla, tutta guidata fino all'ultimo metro di sentiero alle macchine e tecnica il giusto.
La prossima volta mi piacerebbe provare la zona Antermoia.....
 
  • Like
Reactions: SID65