Differente rapporto tra angolo sterzo e rake.....effetti sulla guida

stvrider

Biker superis
10/11/12
445
4
Piemonte NE - RiveRosse
Innanzitutto...spero sia la sezione giusta,
non vedo una sezione per discussioni tecniche...
in caso, chiedo ai mod di provvedere.

la domanda forse è un pò vaga, ma il senso è questo:

geometrie più "aperte", consentono performance maggiori in discesa,questo è noto.
Vorrei capire, con il Vs aiuto quanto segue:

poniamo 2 differenti condizioni (i numeri sono ipotetici..((mica tanto))...ma servono da esempio)

1 - telaio con sterzo a 68.5° + rake 46 (in rosso)
2 - telaio con sterzo a 69.5° + rake 55 (in verde)

ovviamente stessa lunghezza di forcella,stesso telaio eccetera....immaginiamo l'unica differenza descritta.

geometricamente, la ruota si trova "quasi" nello stesso punto (guardate l'immagine allegata: 1,12mm di differenza in orizzontale)

ma...su strada...
che differenze si potrebbero avere?
maneggevolezza,
reattività,
precisione,
reazione forcella....
altro....

grazie



host immagini
 

 

Sam Cooper

Biker grossissimus
Innanzitutto...spero sia la sezione giusta,
non vedo una sezione per discussioni tecniche...
in caso, chiedo ai mod di provvedere.

la domanda forse è un pò vaga, ma il senso è questo:

geometrie più "aperte", consentono performance maggiori in discesa,questo è noto.
Vorrei capire, con il Vs aiuto quanto segue:

poniamo 2 differenti condizioni (i numeri sono ipotetici..((mica tanto))...ma servono da esempio)

1 - telaio con sterzo a 68.5° + rake 46 (in rosso)
2 - telaio con sterzo a 69.5° + rake 55 (in verde)

ovviamente stessa lunghezza di forcella,stesso telaio eccetera....immaginiamo l'unica differenza descritta.

geometricamente, la ruota si trova "quasi" nello stesso punto (guardate l'immagine allegata: 1,12mm di differenza in orizzontale)

ma...su strada...
che differenze si potrebbero avere?
maneggevolezza,
reattività,
precisione,
reazione forcella....
altro....

grazie
La risposta alla tua domanda é riassumibile in una parola: avancorsa

Lo sa bene Gary Fisher che nelle sue bici ha sempre lavorato molto sull'offset delle forcelle per ottimizzare tale variabile.

Tratto da Wikipedia:

Distanza espressa in millimetri tra la proiezione a terra della perpendicolare passante per il centro della ruota e l'asse di rotazione della forcella. Questo valore è positivo quando l'asse di rotazione cade anteriormente alla perpendicolare della ruota, altrimenti il suo valore è negativo.

L'avancorsa si distingue dall'incidenza non solo perché misurata in millimetri e non in gradi, ma anche perché l'asse di rotazione della ruota non è vincolato a passare per il centro della ruota stessa, mentre nel caso dell'incidenza deve forzatamente passare per il centro.

Un indice di avancorsa elevato porta a una maggiore stabilità direzionale (facendo inclinare il mezzo da un lato lasciando la forcella libera, la moto/bicicletta tenderà a far ritornare la moto dritta) e minore sensibilità alle imperfezioni della strada/suolo, mentre un indice di avancorsa ridotto porta a effetti opposti, ma a una migliore maneggevolezza, precisione e scioltezza nell'inserimento in curva (maggiore velocità nel cambio di direzione).
 
  • Like
Reactions: Ispettore Zenigata

fitzcarraldo358

Biker augustus
13/11/08
9.753
1.012
Romagna
Bike
Canfield, Antidote, Singular
Esatto... la bici n.1 ha avancorsa molto maggiore della bici n.2: sia l'angolo sterzo che il rake (o offset) contribuiscono nella stessa direzione a differenziare i due casi.
 

Discussioni simili