Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Dolori alle ginocchia e come gestire il carico di allenamento

Discussione in 'Allenamento, alimentazione, infortuni, recupero' iniziata da mmb, 19/8/14.

  1. mmb

    mmb Biker popularis

    Registrato:
    10/7/14
    Messaggi:
    82
    Salve a tutti, ho iniziato ad allenarmi con criterio nei limiti della mia conoscenza ma mi sono accordo che a volte quando torno a casa ho dolore alle ginocchia e non sembra un dolore di tipo muscolare come può essere una indolenzitura o quant'altro ma qualcosa a lato articolazioni.
    Se dovessi darvi un punto preciso su dove mi fa male direi subito sotto la rotura dove inizia il secondo osso (Tibia ? non sono molto ferrato in ossa :nunsacci:) comunque è abbastanza irrilevante perchè non chiedo consulto medico bensì se la causa può essere dovuta ad una male regolazione della bici o nello specifico ho pensato alla sella, forse troppo bassa oppure il fatto che giro ancora coi pedali flat e che quindi spesso mi ritrovo i piedi in posizioni completamente diverse.

    Per il secondo punto invece chiedevo come posso gestire il carico di kilometri in maniera più efficiente possibile ?
    Ho notato che nel mio allenamento "medio" che per questioni di tempo e di gambe si aggira sui 30 / 40 km principalmente su strada tranne i fine settimana e con una pendenza media che runastic mi segna in media 12% ovviamente dipende dai percorsi, ho notato che ieri, i primi kilometri (circa 10) sono stati molto duri, poi è venuta la salita (circa 8 + discesa) che ho affrontato più velocemente del solito e poi ovviamente la discesa e gli ultimi kilometri di piano (a occhio direi altri 10) li ho fatti molto più agilmente dei primi.
    Capisco la domanda strana ma mi chiedo come mai gli ultimi kilometri mi sentivo molto più forza nelle gambe rispetto i primi 10 che mi sentivo quasi di tornarmi a casa ! Più precisamente se è normale e se devo affrontare i primi kilometri in un altro modo
     
  2. crimas

    crimas Biker popularis

    Registrato:
    12/4/14
    Messaggi:
    72
    mi aggiungo anchio al problema riguardante il male alle articolazioni delle ginocchia, anchio ho riscontrato questo problema ultimamente, da quando ho radoppiato a 30km il mio giro... ho letto che è sicuramente un problema di posizione sulla bici, anche se sono consapevole di avere una taglia di bicicletta troppo piccola per la mia stazza, magari si può risolvere parzialmente il problema in altri modi?
     
  3. mmb

    mmb Biker popularis

    Registrato:
    10/7/14
    Messaggi:
    82
    Per quanto riguarda la taglia nel mio caso è giusta, magari ho abbassato io la sella qualche cm di troppo.. volevo giusto capire quanto questo può influire o se è il fatto che non ho i piedi ben saldi sui pedali in quanto sono coi flat in attesa degli sgancio rapido
     
  4. Bed

    Bed Biker poeticus

    Registrato:
    4/6/03
    Messaggi:
    3.502
    per i dolori alle ginocchia la prima cosa da verificare è la posizione delle piastrine SPD sugli scarpini.
     
  5. mmb

    mmb Biker popularis

    Registrato:
    10/7/14
    Messaggi:
    82
    uso i pedali normali...
     
  6. Bed

    Bed Biker poeticus

    Registrato:
    4/6/03
    Messaggi:
    3.502
    eh, allora probabilmente pedali in maniera scorretta (gli spd servono anche a quello) e/o non sei posizionato correttamente in sella: sella bassa e da arretrare. Consiglio visita dal biomecca
     
  7. crimas

    crimas Biker popularis

    Registrato:
    12/4/14
    Messaggi:
    72
    mi pare di aver capito che il problema principale è evitare assolutamente di pedalare con le gambe storte se no l'articolazione lavora male... in questi casi dovrebbe intervenire un biomeccanico per impostare correttamente la propria posizione in sella, per il fatto dei pedali per esempio nel mio caso è impensabile usare gli scarpini perchè bisogna essere sempre pronti a mettere il piede a terra in caso di necessità se non ci si vuol far male seriamente
     
  8. Bed

    Bed Biker poeticus

    Registrato:
    4/6/03
    Messaggi:
    3.502
    A meno che non si facciano tricks funambolesci o discese veramente toste gli spd sono insostituibili. Se li hai provati e non ti sono piaciuti peccato, devi fare di necessità virtu' ;-)
     
  9. crimas

    crimas Biker popularis

    Registrato:
    12/4/14
    Messaggi:
    72
    si però c'è sempre la discesa viscida di pietra dove magari poggi il piede continuamente per 10m, li non so come ci si trovi, io non li ho hai provati però avere il piede vincolato non mi pare il massimo in certe situazioni...
     
  10. Bed

    Bed Biker poeticus

    Registrato:
    4/6/03
    Messaggi:
    3.502
    Potrei dirti che, proprio in discesa, il controllo della biga è maggiore, che la pedalata migliora, che i fuorisella sono sicuri, che la stragrande maggioranza li utilizza e mica son tutti funamboli, e che... ma non volgio certo convertirti, devi solo provare e passarai al lato oscuro ;-)
     
  11. crimas

    crimas Biker popularis

    Registrato:
    12/4/14
    Messaggi:
    72
    ma dite che sia principalmente problema di pedale per cui il piede non essendo vincolato si muove scorrettamente? oppure può anche essere la distanza tra i pedali, cioè ti costringe a muovere le gambe troppo vicine tra loro rispetto a quello che dovrebbero?
     
  12. mmb

    mmb Biker popularis

    Registrato:
    10/7/14
    Messaggi:
    82
    Grazie a tutti dei consigli, la visita dal biomeccanico mi pare leggermente eccessiva sinceramente visto il livello a cui pratico questo sport.
    In ogni caso, provo ad alzare la sella un pochettino che forse è bassa e presto comprerò i pedali con sgncio rapido.
    In tantissimi mi hnno consigliato di iniziare ad utilizzarli e quando ho avuto l'occasione di farci qualche chilometro mi son trovato molto bene (Apparte essere caduto come un cretino un paio di volte da fermo haha ma era la storia della vita dello sgancio troppo dura)
     
  13. kailed

    kailed Biker paradisiacus

    Registrato:
    26/7/10
    Messaggi:
    6.042
    Bike:
    RR5.2
    No. in molti usano i pedali flat senza problemi. Io stesso, pur avendo qualche problemino alle ginocchia (condropatia) uso i flat. Da ricontrollare per bene altezza e arretramento sella. Passaggio fondamentale anche in caso di passaggio agli attacchi.

    A naso, viene da pensare alla sella troppo bassa ma va ricontrollato per bene tutto.
     
  14. crimas

    crimas Biker popularis

    Registrato:
    12/4/14
    Messaggi:
    72
    me per fare una verifica diciamo casalinga senza rivolgersi per forza a un biomeccanico c'è qualche indicazione per quanto riguarda l'arretramento della sella, relativa altezza, distanza da manubrio e tutte queste geometrie per stare bene in sella e pedalare senza dolori??
     
  15. crimas

    crimas Biker popularis

    Registrato:
    12/4/14
    Messaggi:
    72
    ho notato che sul palo della sella ci sono scritti dei numeri e delle tacche come pure sui supporti della sella e del manubrio ci sono delle tacche ma non ho idea di come vadano posizionate...
     
  16. kailed

    kailed Biker paradisiacus

    Registrato:
    26/7/10
    Messaggi:
    6.042
    Bike:
    RR5.2
    Trovi tutto qui: http://www.mtb-forum.it/community/forum/showthread.php?p=3928008
     
  17. KATARRUSO

    KATARRUSO Biker perfektus

    Registrato:
    9/9/06
    Messaggi:
    2.735
    Se brucia devi sapere cosa brucia.
    Vai dal dottore che ti farà fare un giro dal fisiatra.
    Che ne sai se e un tendine un muscolo una cosa.....
    Menischi apposto ci sono o li hai già giocati?
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  18. mmb

    mmb Biker popularis

    Registrato:
    10/7/14
    Messaggi:
    82
    No è tutto apposto per fortuna ! Il dolore non si presenta periodicamente ad ogni uscita, solo ogni tanto a dire il vero e questo avvalora la mia tesi che siano i piedi mal messi.
    Me ne sono accorto perchè buttando l'occhio li vedo, uno pi avanti e verso l'esterno e uno più indietro.. purtroppo anche quando cammino uno dei due tende a stare verso l'esterno.
    Inoltre, ora che ho ripensato, mi è venuto in mente che avevo fatto una partenza un po' sbruca e in curva sforando il ginocchio sinistro quindi magari questo ha dato il colpo di grazie ad un normale risentimento dovuto ad una mal regolazione della bici + pedali..
     
  19. KATARRUSO

    KATARRUSO Biker perfektus

    Registrato:
    9/9/06
    Messaggi:
    2.735
    Allora i piedi in fuori
    Potresti avere un po o molta pronanizione
    Che non è localizzata solo sui piedi
    Ma di tutti gli snodi che concorrono al movimento di propulsione
    Che sia passo o pedalata.
    Anca e femore
    Ginocchio e menischi
    Caviglia e i tendini intorno
    Con un semplice test di appoggio ( li fanno ai negozi di running)
    Capisci cosa hai.

    I sintomi li puoi vedere da solo.
    Pedali con le ginocchia aperte?
    I piedi guardano in fuori.
    Cammina un po e guardati i piedi.
    Vanno in fuori?
    Se ti guarda un altra persona vede come appoggi.

    Se ti guarda un professionista.
    Magari ortopedico...

    C'è gente che cammina davvero male e si ostina a usare scarpette molto striminzite che peggiorano solo... Ma sono alla moda :)

    Detto questo la maggiorparte di noi ha una lieve pronazione
    Qualcuno c'è l'ha accentuatissima a papera.
    Ma fare diagnosi a distanza non si fa e non sono un medico :)

    Il ginocchio destro ti fa male?
    E la tua gamba dominante?
     
  20. john deere power

    john deere power Biker ciceronis

    Registrato:
    19/1/13
    Messaggi:
    1.480
    Bike:
    cube elite scr 29"
    con i pedali flat,pedali come capita,purtroppo.inoltre lavori solo in spinta,qui possono nascere problemi di sovraccarico delle ginocchia naturalmente...riguardo altezza sella,devi controllare altezza e arretramento.se hai male al ginocchio é possibile che sia bassa,troppo avanzata o entrambi
     
Sto caricando...

Condividi questa Pagina