Doping, condannato Ferrari

monorotula

Moderatur
Moderatur
13/11/03
25.183
259
53
Collegno (TO)
www.mtbcucuzzoli.it
Caro giampieromtb, mi pare di capire che, secondo la tua teoria, Pantani risulterebbe essere un mediocre a cui hanno detto "da domani stai calmo che hai avuto abbastanza", e lui non è stato calmo, mentre ad Armstrong non dicono nulla perchè è troppo forte ed è libero di vincere utilizzando qualsiasi mezzo. Sei sicuro che siamo noi a doverci sintonizzare su radio maria?
 

 

giampieromtb

Biker popularis
10/8/04
67
0
figline valdarno FI
carissimi sono sempre contento di sollevare il vespaio . . . anche a costo di essere additato , il mio è un caratteraccio sono polemico di natura ma non temo le critiche che di solito mi aiutano a migliorarmi e a capire dove sbaglio . . .
Non toccatemi il Pirata !!! io stravedevo per Pantani , la sera di San Valentino è stata uno dei momenti più bui dello sport italiano e quella sera nonostante una bella serata in discoteca più volte ho pensato a Marco e alla tristezza la disperazione e la solitudine che poteva averlo spinto a fare un gesto cosi , per tifarlo ero andato sulle Dolomiti ed in francia dove ho avuto la fortuna di vederli insieme , Pantani ed Armstrong e il Pirata è stato messo alla gogna in una maniera non molto diversa dall'altro .
Pantani ne è uscito distrutto per fortuna l'altro c'è ancora ma è un po' più forte di quanto lo fosse stato Marco . . . . pensate che a Marco avevano trovato soltanto l'ematocrito alto . . . .
In questi due casi abbiamo fatto di due grandi ciclisti una bandiera al negativo mi arrabbio per questo soltanto , non riuscivo a sopportare il tono da inquisitore usato a suo tempo per il Pirata figuriamoci se stò zitto ora . . .
Quando hanno dato la notizia del Ferrari al TG5 è stato evidenziato come il preparatore di Armstrong , per amore di polemica avrei voluto sapere chi erano tutti gli altri suoi clienti e non soltanto Armstrong almeno saprei chi sono gli altri potenziali bombati ed avrei potuto metterli alla gogna anche loro , mi sono spiegato adesso !
lo capite che l'unica cosa che mi fa salire il cipollino è questa !!
che l'ambiente sia pieno di flebo è fuori discussione e personalmente non lo condivido ma questo non è il modo di combattere il doping .
avete vista Striscia stasera il dottore che dava tranquillamente gli anabolizzanti al calciatore e neanche di serie A o B o C ma di eccellenza . . . . . allora vogliamo combattere il Doping o insultare una persona ?
discuto su tutto e , come vedete cerco di tenere i toni pacati ma vedo poche persone che ammettono di avere una opinione che può essere viziata alla sua base o di avere esagerato ,la mia opinione su Lance è viziata da una adorazione sportiva ed anche per il Pirata erà così . . . poi aggiungo che di mio esagero e ieri sera ho esagerato con Radio Maria e con il tono scusatemi ma sono fatto così ( del resto sono uno dei pochi del Forum che si firma con il prorio nome ) , sono pronto ad essere additato e criticato per quello che dico ma rimango fermamente convinto che nei confronti di una persona seria , professionale e determinata e per più di un verso da ammirare si faccia un atto di accusa esagerato .
a presto Giampiero
 

giampieromtb

Biker popularis
10/8/04
67
0
figline valdarno FI
Dimenticavo il titolo del libro è questo : Lance Armostrong ; vincitore del tour de france , sopravvissuto al cancro , marito , padre , figlio , essere umano . . . Non solo ciclismo , il mio ritorno alla vita .
edito da " Libreria dello Sport"

sugerisco anche " Io non mi fermo " di Fabrizio Macchi sempre della Libreria dello Sport

due letture molto belle intense e dettate da storie di vita difficile , combattuta contro le avversità e la sfortuna e vinta con costanza determinazione e tanto tanto sacrificio . . . . Buonanotte a presto
 

monorotula

Moderatur
Moderatur
13/11/03
25.183
259
53
Collegno (TO)
www.mtbcucuzzoli.it
giampieromtb ha scritto:
..la mia opinione su Lance è viziata da una adorazione sportiva ed anche per il Pirata erà così..
Immagino siamo tutti d'accordo sul vergognoso atteggiamento dei media e dei funzionari nei casi di doping rilevato: bastonate sul malcapitato, gli altri son tutti santi.
Tuttavia hai un concetto di "sportivo" radicalmente diverso dal mio.
 
giampieromtb ha scritto:
...
In questi due casi abbiamo fatto di due grandi ciclisti una bandiera al negativo mi arrabbio per questo soltanto , non riuscivo a sopportare il tono da inquisitore usato a suo tempo per il Pirata figuriamoci se stò zitto ora
. . .
Pantani ed Armstrong non sono due ciclisti qualsiasi. Il fatto che siano due vincenti li pone su un piano diverso rispetto agli altri. Costituiscono un esempio per gli appassionati e per i tifosi. Come tali hanno delle responsabilità superiori all'atleta di secondo piano. Sono gli oneri di chi campa con i soldi degli appassionati (gli sponsor che pagano i campioni vendono i loro prodotti ai ciclisti della domenica).
Se non rispettano le regole del gioco vengono meno alla fiducia che sponsor, appassionati e tifosi gli hanno dato. Quindi se uno di loro bara è un truffatore. E il fatto che tutti truffino non è una scusante, anzi.

Ma tutto questo sono ahimè solo chiacchiere. Il vero problema del doping nello sport è che c'è chi come te giustifica, sia pure in maniera indiretta e con tutti i distinguo del caso, gli atleti che si dopano. La cultura del "tanto lo fanno tutti" è ormai radicatissima ed è una piaga difficilissima da estirpare. Non ci si scandalizza più per il doping in sè, si rimane male solo perchè hanno beccato il proprio bebiamino e non il suo antagonista.
Quando anche i tifosi sono dopati, allo sport rimane ben poco spazio...
bummi
 

muldox

Diretur onorario
30/10/02
26.103
481
Valtellina
Bike
Cube Stereo 29
Sottoscrivo quanto detto da Bummi al 100% o-o Per assurdo mi auguro che il doping venga totalmente legalizzato, almeno ci risparmieremo ridicole ipocrisie e in un certo senso tutti giocheranno a "carte scoperte". E' triste essere arrivati a questi punti, ma la realtà delle cose è sotto gli occhi di tutti :-( .
 
muldox ha scritto:
Sottoscrivo quanto detto da Bummi al 100% o-o Per assurdo mi auguro che il doping venga totalmente legalizzato, almeno ci risparmieremo ridicole ipocrisie e in un certo senso tutti giocheranno a "carte scoperte". E' triste essere arrivati a questi punti, ma la realtà delle cose è sotto gli occhi di tutti :-( .
Guardando la cosa da un punto di vista esclusivamente sportivo potrei anche essere d'accordo con te. Se consideriamo il doping solo come un mezzo, alla stessa stregua di un certo tipo di pneumatici o di ammortizzatori, può anche essere una soluzione quella di legalizzarlo.

Ma il doping non è assimilabile ad un pneumatico più grosso o ad una forcella più performante. Al di là del fatto che faccia male alla salute, il doping snatura l'aspetto fondamentale per il quale si fa sport che è quello di fare qualcosa che fa stare bene.
"Mens sana in corpore sano" dicevano i romani. Sarebbe schizzofrenico se venisse legalizzato il principio per il quale per fare un'attività che dovrebbe farmi solo del bene posso prendere dei medicinali che di solito vengono somministrati a dei malati. Non ti pare?
bummi
 

muldox

Diretur onorario
30/10/02
26.103
481
Valtellina
Bike
Cube Stereo 29
bummi ha scritto:
Guardando la cosa.....Non ti pare?
Da un punto di vista filosofico il tuo ragionamento non fa una piega. All'atto pratico, se l'obiettivo deve essere quello del "corpore sano", credo che neppure gli allenamenti ultra-intensi o le sollecitazioni che attività come la mtb comportano sull'organismo siano il massimo. Qui ci vorrebbe chiaramente il parere di un medico, ma a quanto ne so l'ideale da quel punto di vista sarebbe un'attività non esasperata e non eccessivamente traumatica. Poi, come in tutte le cose, si tratta di mettere dei paletti... :-o
 

monorotula

Moderatur
Moderatur
13/11/03
25.183
259
53
Collegno (TO)
www.mtbcucuzzoli.it
Penso anch'io che sia ora di abbandonare l'idea dello sport come veicolo di principi "sani", come lealtà, rispetto, salute psicofisica etc. Lo hanno voluto trasformare in uno spettacolo per macinare quattrini, bisogna tenerselo così.
 
monorotula ha scritto:
Penso anch'io che sia ora di abbandonare l'idea dello sport come veicolo di principi "sani", come lealtà, rispetto, salute psicofisica etc. Lo hanno voluto trasformare in uno spettacolo per macinare quattrini, bisogna tenerselo così.
Che se lo tengano loro.
Per me il rispetto delle regole del gioco è ancora più importante del gioco stesso.
bummi
 

enry_mega_drop

Biker assatanatus
monorotula ha scritto:
Penso anch'io che sia ora di abbandonare l'idea dello sport come veicolo di principi "sani", come lealtà, rispetto, salute psicofisica etc. Lo hanno voluto trasformare in uno spettacolo per macinare quattrini, bisogna tenerselo così.
Non sono d'accordo. Forse è una lotta senza speranza ma io non mi abbasserò mai a gareggiare in modo antisportivo e vitupererò sempre quelli che lo fanno.

Vi racconto cosa mi è successo alla Bardonecchia mountain classic 2004:
verso fine gara i percorsi di gara cicloturistica e agonistica si separavano per riunirsi in un punto dove gli agonisti venivano giù da una discesa pauuuuura. Lì i commissari mi hanno fermato per lasciar transitare gli agonisti senza che ci scontrassimo e mentre ero fermo (almeno 30 secondi) un simpaticone :twisted: dietro di me ha pensato bene di arrivare in velocità e superarmi mentre io stavo ripartendo mangiandomi una posizione.
Vi sembra un comportamento corretto? solo perché lo sport è ormai uno spettacolo per macinare quattrini è giusto comportarsi in questo modo (tra l'altro correvamo la cicloturistica... cosa te ne frega di una posizione in più?)?

Lo sport ce lo terremo così finche ci sarà gente disfattista che pensa che non si può fare più niente.
 

monorotula

Moderatur
Moderatur
13/11/03
25.183
259
53
Collegno (TO)
www.mtbcucuzzoli.it
enry_mega_drop ha scritto:
monorotula ha scritto:
Penso anch'io che sia ora di abbandonare l'idea dello sport come veicolo di principi "sani", come lealtà, rispetto, salute psicofisica etc. Lo hanno voluto trasformare in uno spettacolo per macinare quattrini, bisogna tenerselo così.
Non sono d'accordo. Forse è una lotta senza speranza ma io non mi abbasserò mai a gareggiare in modo antisportivo e vitupererò sempre quelli che lo fanno.

Vi racconto cosa mi è successo alla Bardonecchia mountain classic 2004:
verso fine gara i percorsi di gara cicloturistica e agonistica si separavano per riunirsi in un punto dove gli agonisti venivano giù da una discesa pauuuuura. Lì i commissari mi hanno fermato per lasciar transitare gli agonisti senza che ci scontrassimo e mentre ero fermo (almeno 30 secondi) un simpaticone :twisted: dietro di me ha pensato bene di arrivare in velocità e superarmi mentre io stavo ripartendo mangiandomi una posizione.
Vi sembra un comportamento corretto? solo perché lo sport è ormai uno spettacolo per macinare quattrini è giusto comportarsi in questo modo (tra l'altro correvamo la cicloturistica... cosa te ne frega di una posizione in più?)?

Lo sport ce lo terremo così finche ci sarà gente disfattista che pensa che non si può fare più niente.
Fai bene a non arrenderti, tuttavia la scena che hai descritto è la norma anche nelle cicloturistiche.
 

giampieromtb

Biker popularis
10/8/04
67
0
figline valdarno FI
partecipo da 5 anni a gran fondo e raduni a scopo cicloturistico e anche se navigo nella zona tranquilla della classifica qualcosa di analogo a quello che ha descritto monorotula l'ho subito a Bibbona proprio nella turistica e a Moena alla fine della Rampilonga ( ed ero tra gli ultimi insieme ad altri amici più lenti ) pertanto sopportiamo perchè purtroppo ci sono anche le persone così . . .
p.s. io non sono e non sarò mai favorevole al doping in nessun modo per nessun motivo e senza giustificazioni questo vorrei chiarirlo . . . . sono un tifoso di Armstrong e lo ero del Pirata quello sì . . . ciao ciao a presto Giampiero