Punt Fino ai confini della Regione e oltre

SID65

Biker infernalis
Feedback: 0 / 0 / 0
1/11/11
1.923
1.651
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
Visti gli ormai innumerevoli tour "oltre porta" compiuti in questi ultimi anni, specialmente dopo aver conosciuto l'amico @cer-mtb che nei fine settimana si sobbarca km e ore di trasferta, volevo condividere con questa discussione le nostre escursioni in ambito regionale e oltre, dalle spiccate finalità esplorative spesso fuori dagli schemi tradizionali con tratti anche a spinta o in portage.
Non mancheranno sicuramente anche giri già collaudati e conosciuti che solitamente regalano molte soddisfazioni. L'importante è avere lo spirito giusto del puro divertimento in compagnia e in totale amicizia. Questi tour saranno sempre o quasi da giornata piena senza patemi di orario e, per quanto possibile, effettuati con almeno una sosta ristoratrice per l'ora di pranzo e da un non meno apprezzato "terzo tempo" a fine giro.

:}}}:
 
Ultima modifica:

 

cer-mtb

Biker superis
Feedback: 0 / 0 / 0
1/8/14
311
528
46
verona
Bike
basta che sia mtb...
Come già discusso fra di noi, per quel che mi riguarda, muoversi e vedere luoghi nuovi merita sempre...ovviamente nei limiti del possibile; dipende da tanti fattori, ma alla fine penso che tutto è in funzione di quanto ciascuno di noi sia disposto a sbattersi. Nello specifico, se io badassi a trasferte/km/auto.....non avrei potuto vedere i tanti magnifici luoghi che ci circondano.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: crisanti and SID65

SID65

Biker infernalis
Feedback: 0 / 0 / 0
1/11/11
1.923
1.651
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
PASSO VALLES - FANE ALM - LAGO SELVAGGIO (MONTI DI FUNDRES)
Sabato 30 Giugno (35 km - 2270 m)

Oggi siamo in forza minima, solamente io e @cer-mtb, decidiamo quindi di optare per un giro esplorativo in Alto Adige ormai sempre più gettonato...l'idea è quella di salire a Passo Valles da Mules, raggiungere il bel gruppo di baite alpine di Fane Alm dal traverso in quota con segnavia n. 9 e quindi salire al Lago Selvaggio e rientrare alla partenza dal Passo di Trens.

A monte dell'abitato di Mules parcheggiamo di fronte al campo da calcio del paese e saliamo prima su bitume e poi su buon sterrato fino al Passo di Valles a 1920 m di quota con un ultimo breve tratto a spinta.

Quindi su bel traverso con segnavia 9, quasi completamente ciclabile, guadagniamo la Rotensteinalm.

Image00001.jpg

Dalla malga in poi il sentiero s'incattivisce non poco e la percentuale di ciclabilità si abbassa progressivamente col nostro procedere.

Image00002.jpg
(foto di @cer-mtb)

Il traverso comunque ci regala visuali fantastiche e alcuni passaggi da fare con cautela.

Image00003.jpg

Image00004.jpg
(foto di @cer-mtb)

La discesa verso il caratteristico paesino di baite di Fane Alm è abbastanza tecnica, in diversi passaggi si scende dalla bike ma il divertimento è assicurato.

Image00005.jpg

Image00006.jpg
(foto di @cer-mtb)

Fane Alm

Image00007.jpg

Dopo l'ormai consueta pausa pranzo, potendo non ce la facciamo di certo scappare, iniziamo a salire prima su ripida carrareccia alla Labesebenalm e poi sul sentiero 18 verso il Lago Selvaggio (Wilder See).

La primissima parte si lascia pedalare...

Image00008.jpg

Image00009.jpg
(foto di @cer-mtb)

...ma più ci si alza di quota e più si scende dalla bike.

Si riesce a far girare un pochetto i pedali a metà salita e verso la fine in ambiente straordinario di alta montagna.

Image00010.jpg

Image00011.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00012.jpg


L'apoteosi si ha alla vista del Lago Selvaggio in una giornata limpidissima difficilmente eguagliabile a ben 2530 m di quota.

Image00013.jpg

Image00014.jpg

Nuovo ma breve tratto spallato e siamo al Giogo di Senges (2660 m) ancora con qualche chiazza di neve.

Image00015.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00016.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00017.jpg

Siamo sull'Alta Via di Fundres, la discesa è bella godibile in ambiente rilassante e dal passo al rifugio Simile Mahdalm non incontriamo anima viva...qualche tratto a spinta non pregiudica di certo la discesa e il successivo traverso finale per il rifugio.

Image00018.jpg

Image00019.jpg

Image00020.jpg

Raggiunto il rifugio decidiamo di "tagliare" l'ultima salita a Passo di Trens tenendocela buona per un giro futuro...ci rilassiamo di fronte ad una bella "bionda" fresca per scendere, per una volta, troppo comodamente...:smile:...dalla forestale con segnavia 2 che ci regala nel finale un bel taglio su sentiero tecnico e divertente.

Itinerario esplorativo che nonostante diversi e lunghi tratti a spinta o portage è stato davvero molto appagante per l'ambiente attraversato con la "chicca" dell'azzurrissimo Lago Selvaggio.

Relive: https://www.relive.cc/view/1673423168

:}}}:

 
Ultima modifica:

zorro77

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
27/7/11
1.111
14
waoooo che belle foto, mi hai fatto voglia di provare questo giro!!! non conosco per nulla la zona, si può avere il gpx?

ti lascio la mail se puoi mandarmelo grazie in anticipo!! [email protected]
 
  • Like
Reactions: SID65

SID65

Biker infernalis
Feedback: 0 / 0 / 0
1/11/11
1.923
1.651
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2

SID65

Biker infernalis
Feedback: 0 / 0 / 0
1/11/11
1.923
1.651
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
RIFUGIO PONTE DI GHIACCIO - LAGO DI NEVES (MONTI DI FUNDRES)
Domenica 08 Luglio (73 km - 1640 m)

Una settimana dopo il favoloso Lago Selvaggio bissiamo con un altro giro su "pei bei" Monti di Fundres...stavolta ci spostiamo un attimino verso est incuneandoci proprio in Val di Fundres...l'input del giro parte da una bella idea di @cer-mtb che ci propone un menù davvero intrigante...Lago e Rifugio Ponte di Ghiaccio e Lago del Passo.

Partiamo dall'abitato di Fundres dove riusciamo a rimediare un caffè "amaro" per la "gentilezza" della signora del locale.

Siamo in quattro al via, io, @cer-mtb, @Scrat59 e @ossario ormai reintegratosi stabilmente nel gruppo.

Subito in salita avanziamo prima su bitume fino a quota 1570 m circa dove passiamo su un buon sterrato.

Image00001.jpg

Transitiamo da Malga Gampiel

Image00002.jpg

e subito dopo entriamo nella fantastica Valle di Ponte di Ghiaccio.

Image00003.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00004.jpg
(foto di @Scrat59)

Image00005.jpg

Image00006.jpg

Alla invitante Malga Ponte di Ghiaccio a quota 2154 m tiriamo il fiato...scherzando.

Image00007.jpg

...ci aspetta adesso una bella scarpinata fino al Rifugio Ponte di Ghiaccio.

Image00008.jpg

Si sale in modo regolare, la pendenza non è mai eccessiva e qualche pianoro invita anche a dare qualche colpo di pedale.

Image00009.jpg

L'ambiente ripaga di ogni sforzo pur non essendo una giornata tersa e limpida...200 metri di spinta e siamo nella conca del bel Lago Ponte di Ghiaccio.

Image00010.jpg

Image00011.jpg
(foto di @cer-mtb)

Lago Ponte di Ghiaccio (2351 m)

Image00012.jpg
(foto di @cer-mtb)

Un comodo sentiero ci porta, sempre con la bike in spalla, al soprastante rifugio Ponte di Ghiaccio a 2545 m ricostruito nel 2016.

Image00013.jpg

Image00014.jpg

Dopo una rapida sosta decidiamo di scendere per andare a consumare il pranzo più in basso...il rifugio è invaso dagli escursionisti.

La discesa verso il Lago di Neves lungo il segnavia 26 è spettacolare per chi predilige i trail con pietraie dalle grandi dimensioni abilmente incastonate per facilitare il passaggio.

Image00015.jpg
(foto di @ossario)

Image00016.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00017.jpg

Image00018.jpg

Image00019.jpg
(foto di @cer-mtb)

Su questo tratto mi succede l'irreparabile o quasi...una pietra s'incastra fra il cambio e la ruota posteriore e il gioco è fatto...cambio tristemente accartocciato fra i raggi...che visione racapricciante...ripariamo al meglio quello che si può dire "era il cambio"...ora almeno sul piano posso pedalare col rapporto più duro.

La seconda metà della discesa è invece su un trail flow nel bel mezzo dei pratoni che scendono a valle col lago artificiale di Neves a fare da mirabile sfondo.

Image00020.jpg
(foto di @cer-mtb)

Dopo il pranzo in un locale presso Lappago la solidarietà prende il sopravvento...visto l'inconveniente tecnico decidiamo di rientrare dal bitume, prima dalla Valle di Selva dei Molini, quindi dalla Val di Tures e da Brunico lungo la ciclabile della Val Pusteria fino a Vandoies di Sotto dove un'anima pia riporta @Scrat59 a recuperare la macchina a Fundres.

Un grazie infine ai compagneros di viaggio che hanno dovuto subire un cambio di programma...la progettata seconda parte che prevedeva la risalita al Lago del Passo e relativa discesa sfuma malinconicamente...per questa volta dobbiamo accontentarci ma vi assicuro che il percorso fin sotto il Lago di Neves è memorabile...meno il lunghissimo e "palloso" rientro dal bitume e dalle ciclabili.

Relive: https://video.relive.cc/0660060961_strava_1531127818123.mp4?x-ref=site

:}}}:
 

SID65

Biker infernalis
Feedback: 0 / 0 / 0
1/11/11
1.923
1.651
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
E bravo Loris, sempre effervescente, e trovi pure chi ti accompagna :prost:

Emil
:smile::smile::smile:a dir la verità questi due giri postati sono opera ed ingegno di @cer-mtb che quando pensa a inizio settimana dove potremo andare il prossimo weekend inizio già a preoccuparmi...a dir la verità ci confrontiamo sempre a vicenda e vedo che nascono sempre buone idee.
:prost:
 
  • Like
Reactions: cer-mtb and EmilG

SID65

Biker infernalis
Feedback: 0 / 0 / 0
1/11/11
1.923
1.651
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
MOSO IN PASSIRIA - SEEBER SEE
Domenica 29 Luglio (35 km - 1510 m)

Buona la partecipazione a questo giro tratto dal vademecum di @nonnocarb...in Val Passiria ci ritroviamo in sei, io, @cer-mtb, @dcorradini col "fratellino" Luca, il rientrante @VigBuck con la figlia Alice.

Premetto che le foto sono incentrate sullo spettacolare tratto della Seeber Tal per cui ho tralasciato volutamente la prima parte lungo il sentiero E5, parallelo al fiume Passirio, e il rientro con la spallata e la favolosa discesa finale dal segnavia 43.

Partenza da Moso per l'appunto lungo il sentiero E5 in direzione nord attraverso un bel sentiero con la forra iniziale sul Passirio e un percorso godibile fino alla strada per Corvara.

Poco più a monte del paese passiamo su sterrato fino alla località Belprato dove con breve tratto a spinta guadagniamo la statale per Passo Rombo.

Seguitala a sx in salita pedaliamo su bitume fino a quota 2050 m circa all'imbocco della Seeber Tal.

Dopo una bella pausa con ristoro alla Oberglanegg Alm inizia un traverso parzialmente pedalabile fino a quota 2175 m.

Image00001.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00002.jpg
(foto di @cer-mtb)


Image00003.jpg
(foto di @cer-mtb)


Di seguito la spianata della Seeber Tal con adagiato l'omonimo lago è un trail a dir poco spettacolare.

Image00004.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00005.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00006.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00007.jpg

Image00008.jpg
(foto di @cer-mtb)


Siamo accolti da un anfiteatro di cime che superano agevolmente i 3000 metri tra le quali spicca la mole di Monte Principe.

Image00009.jpg

Image00010.jpg

Image00011.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00012.jpg

Image00013.jpg

La vallata è stupenda...è talmente bella che aggiriamo anche il lago per rimanerci il più possibile.

Image00014.jpg
(foto di @dcorradini)

Image00015.jpg

Image00016.jpg

Dopo una discesa tecnica raggiungiamo un altro punto di ristoro...la Seeber Alm.

Image00017.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00018.jpg

Image00019.jpg
(foto di @cer-mtb)

Ci aspetta ora, però, la parte meno ciclabile del giro...la lunga spallata attraverso il versante del Karrenberg, non tanto per il dislivello, circa 150 m, ma per la difficoltà, anche una volta in quota, di riuscire a far girare le ruote...un continuo su e giù poco pedalabile.

Guadagnati i prati della Rabensteiner Alm notiamo che il sentiero è sbarrato...un'ordinanza del comune informa che il sentiero è franato e chiuso per lavori in corso...niente di preoccupante, il "nonno" ci aveva avvisati che potevamo incorrere in uno stop per franamenti.

Image00020.jpg

Poco male, prima della malga un chiaro segno di deviazione ci porta lungo il sentiero di "riserva" sempre con segnavia 43 che ci regala una discesa veramente emozionante, tecnica, con parecchi gradonamenti anche in curva, non mappata su OSM prima del nostro passaggio.

Sbuchiamo a circa metà strada fra Belprato e Corvara sulla forestale di andata.

Nello scendere ci "spariamo" alcuni tagli della forestale rientrando in fine sul percorso dell'andata fino a Moso dopo un gran bel giro di 35 km e 1550 m in ottima e allegra compagnia in una bella giornata di sole.

Relive: https://www.relive.cc/view/1738745865

:}}}:


 
Ultima modifica:

nonnocarb

Redazione
Feedback: 0 / 0 / 0
11/11/03
14.371
182
60
Merano
www.meranobike.it
Grande come al solito, dovrò farmi anche io il nuovo sentiero!
Il ponte di ghiaccio, invece, sono vari anni che me lo sono segnato, ma non sono ancora riuscito a farlo. Per una volta farò io un tuo itinerario! Riesci a mandarmi la traccia, compresa la parte che non hai fatto, per vedere se è la stessa che mi sono segnato io? :prost:
 
  • Like
Reactions: SID65

SID65

Biker infernalis
Feedback: 0 / 0 / 0
1/11/11
1.923
1.651
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
Grande come al solito, dovrò farmi anche io il nuovo sentiero!
Il ponte di ghiaccio, invece, sono vari anni che me lo sono segnato, ma non sono ancora riuscito a farlo. Per una volta farò io un tuo itinerario! Riesci a mandarmi la traccia, compresa la parte che non hai fatto, per vedere se è la stessa che mi sono segnato io? :prost:
Grazie Maurizio, anche voi...ho visto le foto di Cima Piatta...spettacolari.
Questa la traccia del Ponte di Ghiaccio ideata da @cer-mtb e purtroppo "allungata"...:smile:per noie meccaniche.

https://m.gpsies.com/map.do?fileId=uimocqdivjuwjdon :prost:
 

cer-mtb

Biker superis
Feedback: 0 / 0 / 0
1/8/14
311
528
46
verona
Bike
basta che sia mtb...
Grande come al solito, dovrò farmi anche io il nuovo sentiero!
Il ponte di ghiaccio, invece, sono vari anni che me lo sono segnato, ma non sono ancora riuscito a farlo. Per una volta farò io un tuo itinerario! Riesci a mandarmi la traccia, compresa la parte che non hai fatto, per vedere se è la stessa che mi sono segnato io? :prost:
Ci sarebbe anche un altra salita, quwlla da Dun, che forse è ancora più bella e si ricongiunge al lago...
https://m.gpsies.com/map.do;jsessionid=E6ADBAC8AA2F27153C4EEF1056E965B3.fe3?fileId=dkbhwzvvpjrspazz
Se vai, fa un fischio, nn si sa mai;-)
 
  • Like
Reactions: nonnocarb and SID65

DIRT RIDER

Biker serius
Feedback: 2 / 1 / 1
21/8/07
265
16
Bozen
grandi, non conoscevo questo sentiero...ci vado subito questo fine settimana!
grazie mille della dritta!

sulla traccia di Maurizio però vedo che lui al ritorno da corvara prosegue la discesa sul 43, mentre voi siete tornati sul E5, o sbaglio? c'è una ragione?
 
Ultima modifica: