Questo sito contribuisce alla audience de

Punt Fino ai confini della Regione e oltre

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
Come sempre, BRAVI TUTTI
VI leggo sempre molto volentieri
Grazie Franz. :prost:

Come sempre ottimo report, bravo Loris
Grazie Paolino, il merito è anche degli interpreti. :-?:

Gran bella compagnia, bei posti e bel report. :prost:

....veramente brava Alice, scende con una disinvoltura da veterana su sentieri non proprio ...scorrevoli :!:
Grazie Claudio, dovresti vederla in azione dal vivo, per essere una "dolce donzella" ha una sicurezza e una tecnica di guida invidiabile. :beautifu:

Ho scoperto solo ora questo stupendo post e me lo sono letto tutto d'un fiato ;-)
Che dire: splendidi posti, itinerari magnifici e report da sbavo: veramente tanti complimenti a tutti !
@cer-mtb : posso chiederti che cosa usi per fare le foto ? Sono davvero da togliere il fiato, complimenti
Grazie, anch'io uso una semplice compatta della Panasonic e poi una ritoccatina leggera per dare un attimo di brillantezza alle foto più belle.:prost:

non ho parole ragazzi...i posti, il giro, le foto una più bella dell'altra ...meraviglioso!
complimentissimi a tutti e...invidia!
Grazie @jake blues.:prost:
 
  • Like
Reactions: franz_quattro

devo.d

Biker serius
3/5/11
222
20
fvg
Bike
se può va in discesa
Mi associo, grandissimi, ottimi report e posti fantastici, i miei preferiti.
................la ragazza ha del carattere..............da vendere, ma anche voi non siete da meno, grande invidia.:}}}:
 
  • Like
Reactions: SID65

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
MONTE CASTELBERTO - 111 (Altopiano della Lessinia - Veneto)
Domenica 09 Dicembre (37 km - 1710 m)

Classico giro invernale anche se siamo ancora in autunno, fine autunno...dura da dirsi ma è la verità...la neve stenta ad arrivare per cui decidiamo finchè è possibile di stare in quota anche se il freddo inizia a farsi sentire.

La scelta cade sull'Altopiano della Lessinia...non ho mai fatto il segnavia 111 che scende ad Ala e allora @cer-mtb decide di portarmi a visionarlo.

Partiamo dal parcheggio della stazione ferroviaria di Ala insieme a @ossario e a @SOTO sempre più presenti in questo finale di stagione.

Dopo un veloce caffè nel centro storico raggiungiamo la località Sdruzzinà dove ha inizio la lunga risalita asfaltata per la Lessinia.

A tratti la pendenza si fa sentire eccome, ma il bitume agevola la scorrevolezza e una volta guadagnato il pianoro di Sega di Ala tiriamo il fiato salendo con meno sforzo fino a Passo delle Fittanze.

Image00001.jpg


Un bel vin brulè e via per Monte Castelberto sempre su bitume lungo la provinciale n°14.

Particolare il passaggio lungo i tornanti con le caratteristiche murature e paracarri in pietra.

Image00002.jpg

Image00003.jpg

Image00004.jpg

Image00005.jpg

Image00006.jpg

Image00007.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00008.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00009.jpg

Più avanti seguiamo le indicazioni per Malga Lessinia passando su comodo sterrato...bello il contrasto fra il sottile velo di neve e il suolo inerbato.

Image00010.jpg

Image00011.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00012.jpg
(foto di @ossario)

Image00013.jpg

Image00014.jpg

Image00015.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00016.jpg

Stiamo per raggiungere il culmine dell'itinerario quando all'improvviso sbuca il massiccio innevato del Carega.

Image00017.jpg

Rifugio Castelberto - 1765 m

Image00018.jpg

Dopo un buon piatto caldo ripartiamo per andare ad innestarci sul tratto finale in discesa...ben 1500 metri di dislivello negativo.

Image00019.jpg

Image00020.jpg
(foto di @ossario)

Bello e tecnico il 111 che scende fino ad Ala...alcuni passaggi sono tosti e difficili da chiudere ma non per Carlo @ossario che se li "beve" praticamente tutti. :volo:

Relive: https://www.relive.cc/view/2020416800

:}}}:
 

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
A dir la verità due foto ci sono della discesa ma non dicono molto...Emil ha detto bene, il sentiero è bello scorrevole con qualche singolo passaggio più o meno tecnico per cui ce la siamo goduta scendendo con pochissime soste.

Questo il passaggio più tecnico, la foto non rende, con un muro roccioso e un approccio indeciso e pauroso...:paur:

Image00021.jpg
(foto di @ossario)

e questa in uscita sulla forestale.

Image00023.jpg

:}}}:
 

ossario

Biker novus
9/9/15
35
12
Trento, Villazzano
Bike
Scott Genius 910
MONTE CASTELBERTO - 111 (Altopiano della Lessinia - Veneto)
Domenica 09 Dicembre (37 km - 1710 m)

Classico giro invernale anche se siamo ancora in autunno, fine autunno...dura da dirsi ma è la verità...la neve stenta ad arrivare per cui decidiamo finchè è possibile di stare in quota anche se il freddo inizia a farsi sentire.

La scelta cade sull'Altopiano della Lessinia...non ho mai fatto il segnavia 111 che scende ad Ala e allora @cer-mtb decide di portarmi a visionarlo.

Partiamo dal parcheggio della stazione ferroviaria di Ala insieme a @ossario e a @SOTO sempre più presenti in questo finale di stagione.

Dopo un veloce caffè nel centro storico raggiungiamo la località Sdruzzinà dove ha inizio la lunga risalita asfaltata per la Lessinia.

A tratti la pendenza si fa sentire eccome, ma il bitume agevola la scorrevolezza e una volta guadagnato il pianoro di Sega di Ala tiriamo il fiato salendo con meno sforzo fino a Passo delle Fittanze.

Vedi l'allegato 265767


Un bel vin brulè e via per Monte Castelberto sempre su bitume lungo la provinciale n°14.

Particolare il passaggio lungo i tornanti con le caratteristiche murature e paracarri in pietra.

Vedi l'allegato 265769

Vedi l'allegato 265770

Vedi l'allegato 265771

Vedi l'allegato 265772

Vedi l'allegato 265773

Vedi l'allegato 265774
(foto di @cer-mtb)

Vedi l'allegato 265775
(foto di @cer-mtb)

Vedi l'allegato 265776

Più avanti seguiamo le indicazioni per Malga Lessinia passando su comodo sterrato...bello il contrasto fra il sottile velo di neve e il suolo inerbato.

Vedi l'allegato 265777

Vedi l'allegato 265778
(foto di @cer-mtb)

Vedi l'allegato 265779
(foto di @ossario)

Vedi l'allegato 265780

Vedi l'allegato 265781

Vedi l'allegato 265782
(foto di @cer-mtb)

Vedi l'allegato 265783

Stiamo per raggiungere il culmine dell'itinerario quando all'improvviso sbuca il massiccio innevato del Carega.

Vedi l'allegato 265784

Rifugio Castelberto - 1765 m

Vedi l'allegato 265786

Dopo un buon piatto caldo ripartiamo per andare ad innestarci sul tratto finale in discesa...ben 1500 metri di dislivello negativo.

Vedi l'allegato 265787

Vedi l'allegato 265788
(foto di @ossario)

Bello e tecnico il 111 che scende fino ad Ala...alcuni passaggi sono tosti e difficili da chiudere ma non per Carlo @ossario che se li "beve" praticamente tutti. :volo:
Relive: https://www.relive.cc/view/2020416800

:}}}:
No beh, diciamola tutta... mi sono bevuto pure una caduta sulle rocce che mi ha regalato un bel ematoma sul fianco destro. Ormai conto le "stigmate", una per giro...
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: SID65

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
MOSCAL - LA ROCCA - LUPPIA (Garda Veronese)
Domenica 06 Gennaio (53 km - 1780 m)

Si ricomincia...stagione 2019...e chi ha mai smesso a dir la verità.

Anche se la neve tarda ad arrivare iniziamo con un giro a bassa quota, vicino agli amici veronesi che durante l'anno si sobbarcano chilometri e ore di trasferimenti per poter percorrere trail in Trentino e in Alto Adige.

La mèta proposta è, come sempre, incentrata alla ricerca di soluzioni nuove o tratti mai fatti ed è quindi l'occasione per fare una puntatina sui colli del Garda Veronese, in primis Monte Moscal sopra Bardolino mai perlustrato, La Rocca sopra Garda con un nuovo sentiero, Monte Bandiera, Monte Lenzino e per finire col più famoso Monte Luppia.

Partenza dal paese di Affi insieme a @cer-mtb e Gianni "bomba". C'è parecchio vento e fa freddo ma una volta raggiunte le pendici del Moscal la musica cambia, siamo riparati e guadagnato il borgo di Incaffi scendiamo dal bel percorso filante e selvaggio della Val Sorda.

Dal versante sud-ovest raggiungiamo poi velocemente la cima e il "tricolore" del Moscal a 427 m di quota.

Image00002.jpg
(foto di @cer-mtb)

Ampio e spettacolare il panorama sul lago ma non solo.

Image00003.jpg

Anche la discesa su sentierino tecnico sul versante opposto, seppur non lunghissima, non è niente male.

Stesso discorso vale per la salita e la discesa dalla Rocca di Garda che nonostante sia più bassa del Moscal (283 m) è più vicina al lago e regala vedute significative prima sull'abitato di Garda...

Image00004.jpg

...e poi su quello di Bardolino.

Image00005.jpg
(foto di @cer-mtb)

Di seguito fra Garda e Costermano non potevamo farci mancare la classica e bellissima salita in Val dei Molini.
Dopo un tratto faticoso in salita guadagniamo il crinale fra il Monte Bandiera (460 m) e il Monte Lenzino (479 m)...Cima Coppi del giro...:smile:

Image00006.jpg
(foto di @cer-mtb)

Dopo un'altra bella discesina in direzione di Albisano ci aspetta l'ultimo Gran premio della Montagna di giornata...la terribile ascesa al Luppia (413 m)...:smile:

Anche qui la vista è veramente speciale, ripercorriamo visivamente il tragitto fin qui fatto col Moscal e La Rocca che risaltano dal pianoro.

Image00007.jpg
(foto di @cer-mtb)


Un successivo tratto in discesa, in direzione di Punta S.Vigilio, risulta davvero impegnativo con il classico fondo sassoso smosso del Garda .

Rientro lunghissimo dal lungolago al tramontar del sole, prima da Garda...

Image00008.jpg

...poi da Bardolino...

Image00009.jpg


Image00010.jpg

e dall'entroterra finale di Cavaion Veronese.

Relive: https://www.relive.cc/view/2061486032

Traccia: http://tc.mtb-mag.com/traccia.php?id=489709


:}}}:
 
Ultima modifica:

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
PASSO CROCETTA - PASSO DEL CASELLO - PASSO CERBIOLO
Domenica 13 Gennaio (39 km - 1790 m)

Bellissimo giro in Vallagarina sul versante est della catena del Monte Baldo al confine fra il veronese e il territorio trentino.

Allo start da Belluno Veronese i "soliti" tre di questo inizio stagione, @cer-mtb, Gianni "radio scaligera" e @SID65.

Su ciclabile e in direzione sud ci dirigiamo al vicino abitato di Brentino Belluno da dove ha inizio la temibile salita verso il primo valico di giornata...Passo Crocetta a 990 m di quota...il Santuario della Madonna della Corona ci accompagna nel primo tratto dell'ascesa.

Image00001.jpg
(foto di @cer-mtb)

La salita cementata mette a dura prova i nostri muscoli...verso i 600 m di quota però per fortuna una tregua con l'amena località di Pian di Festa.

Image00002.jpg
(foto di @cer-mtb)

Subito dopo dobbiamo comunque tornare a soffrire fino a Passo Crocetta.

Poco più avanti c'innestiamo su di un tornante alla Provinciale del Monte Baldo, poco sopra il paese di Ferrara.

A Passo del Casello, 1055 m, lasciamo il bitume per "puntare" il bel percorso fra ampi prati e la valletta per Passo Cerbiolo.

Image00003.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00004.jpg

Image00005.jpg
(foto di Gianni)

Interessante anche l'ottimo traverso che ci permette di rimanere in quota per Passo Cerbiolo.

Image00006.jpg

Image00007.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00008.jpg
(foto di Gianni)

Passo Cerbiolo 1379 m...è fatta.

Image00009.jpg

Image00010.jpg
(foto di Gianni)

Scolliniamo e in direzione nord scendiamo alla vicina Malga Fassole e verso Malga Pian della Cenere.

Image00011.jpg

Image00012.jpg

Sempre sul versante in ombra andiamo ad imboccare quindi, al di sotto della Chiesa della Madonna della Neve, il segnavia biancorosso 652 entrando nella spettacolare forra solcata dal Torrente Aviana.

Image00013.jpg

Image00014.jpg

Image00015.jpg

Image00016.jpg

Image00017.jpg

Image00018.jpg

Image00019.jpg
(foto di @cer-mtb)

Dopo una lunga e suggestiva discesa, a tratti anche tecnica, sbuchiamo sulla provinciale 208 della Valle dei Molini che da Avio porta a S. Valentino.

Scesi verso valle di qualche centinaio di metri lineari lasciamo la carrozzabile asfaltata per iniziare a risalire a sinistra lungo la panoramica e quasi interminabile forestale Preeri che taglia il versante est del Monte Cerbiolo con mirabili vedute sulla sottostante Vallagarina.

Image00020.jpg
(foto di @cer-mtb)

Non ci resta, a questo punto, che fiondarci sul sentierino finale per Belluno Veronese segnalato al suo inizio pure come percorso per mtb. Peccato volle che poco più sotto diversi schianti ci abbiano parzialmente rovinato la discesa e fatto perdere parecchio tempo per superarli.

Relive: https://www.relive.cc/view/2077865374

:}}}:
 
Ultima modifica:

CINCEN

Biker superioris
4/6/05
955
54
47
Verona provincia
Bike
EPIC 18+NOMAD 09+TRACER 275 15
Bel giro anche questo, tu pensa che in questo modo non l'ho mai fatto manche se sono local,
non si finisce mai di imparare
 
  • Like
Reactions: SID65

cer-mtb

Biker serius
1/8/14
298
467
45
verona
Bike
basta che sia mtb...
no no, non dicevo solo questo..:-)
alla fine, che sia un giro bello o uno meno bello, ci divertiamo sempre lo stesso;-)
:bum-bum-:
 
  • Like
Reactions: SID65

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
Solo questo?!?
A me sembrano tutti grandiosi, spettacolari
Grazie Franz, molti tratti nuovi in questo giro e per fortuna concatenati perfettamente.
:artista:

Bel giro anche questo, tu pensa che in questo modo non l'ho mai fatto manche se sono local,
non si finisce mai di imparare
Infatti Paolo, molte volte ci "fissiamo" con i giri classici, sempre belli logicamente, e a volte non ci accorgiamo di altri tratti vicini e meno "battuti" ma ugualmente divertenti.
:prost:
 
  • Like
Reactions: cer-mtb

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
MONTE BIAENA
Domenica 20 Gennaio (24 km - 1580 m)

Terzo giro di fine settimana dell'anno nuovo, il gruppo inizia a "lievitare"...oltre ai tre stacanovisti @cer-mtb, Gianni "ciacola" e @SID65, completano il quintetto odierno i rientranti @Scrat59 e @giannig.

Mèta odierna il Monte Biaena che con i suoi 1618 m si staglia fra la Valle dell'Adige e la Val di Gresta ad ovest di Rovereto.

Partiamo da Manzano già in quota sperando di riuscire a pedalare il più possibile verso la cima. Transitiamo al vicino abitato di Nomesino, alla cappella votiva di S. Rocco e alla bella chiesetta di Corniano.

Image00001.jpg
(foto di Gianni)

Image00002.jpg
(foto di @cer-mtb)

Le pendenze si fanno sentire, prima su fondo cementato e poi su bitume fino alla chiesetta di S. Bernardo. Su bel falsopiano guadagniamo la rilassante località di Soresana. E' qui che inizia un tratto explo sulla traccia di un sentiero inesistente inserito sulle mappe OSM...in qualche modo ci districhiamo fino a calare sulla sottostante strada forestale Nomeson e sul panoramico percorso a stretto contatto con le pareti rocciose del crinale del Biaena.

Image00003.jpg

Scendiamo fin poco sopra Valle San Felice fino ad invertire rotta e salire dal versante ovest del Biaena fra le campagne...

Image00005.jpg
(foto di @giannig)

...e la superba vista del Monte Stivo.

Image00004.jpg
(foto di @cer-mtb)

Sopra Ronzo Chienis iniziamo ad arrampicare decisamente su strappi importanti resi ancor più ardui dalla presenza della neve che via via, con l'aumentare della quota, ci costringe a salire spingendo.

Image00006.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00007.jpg
(foto di @cer-mtb)

Ultime pedalate, siamo quasi in cima.

Image00008.jpg
(foto di Gianni)

Ecco la croce.

Image00009.jpg

Il breve crinale pedalabile e la sommità del monte sono di una panoramicità invidiabile.

Image00010.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00011.jpg
(foto di @cer-mtb)


Image00012.jpg
(foto di @giannig)

Dopo una bella sosta e la foto in vetta...

Image00013.jpg
(foto di @giannig)

...iniziamo a scendere a favore di luce...

Image00015.jpg
(foto di @cer-mtb)

...e in controluce.

Image00014.jpg
(foto di Gianni)

Image00016.jpg
(foto di Gianni)

La nostra volata prosegue inizialmente lungo il segnavia 608, prima e dopo Baita Biaena, continuando sul favoloso singletrack con una miriade di tornantini e una primissima breve parte ostica che costringe a scendere dalla bike.

Più sotto ci ricongiungiamo al segmento fatto all'andata e per motivi "temporali" decidiamo di rientrare più velocemente concludendo con un altro nuovo e interessante sentiero tecnico.

Relive: https://video.relive.cc/5579897112_strava_1549065762371.mp4?x-ref=site

:}}}:
 

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
VESIO TREMOSINE - MURAVALLE - CIMA DELLA SELVA
Sabato 26 Gennaio (34 km - 1740 m)

Sei interpreti, location classica, giro inedito nell'ultimo weekend di Gennaio in quel di Vesio a Tremosine.

@Scrat59 - @cer-mtb - @giannig - @SID65 - Gianni e Alice partono dal solito Piazzale Angelini di Vesio lungo la salita della ex militare della Corna Vecchia.

Sempre singolari i passaggi nelle gallerie.

Image00001.jpg

Image00002.jpg

Image00003.jpg

E' una bella giornata di sole, saliamo fino all'imbocco col sentiero di Muravalle.

Image00004.jpg
(foto di @giannig)

Il segnavia biancorosso 217 scende deciso con alcuni passaggi tecnici e nella parte finale dove spiana diventa ancora più tosto.

Image00005.jpg

Image00006.jpg
(foto di @giannig)

Image00007.jpg
(foto di @cer-mtb)

Confluiti in Val di Bondo...

Image00008.jpg
(foto di @giannig)

...saliamo sulla carrabile asfaltata per Passo Nota.

Image00009.jpg
(foto di @giannig)

Al Rifugio Alpini del passo troviamo ancora un buon manto di neve.

Image00010.jpg
(foto di @cer-mtb)

Dopo la sosta pranzo ripartiamo in direzione della Corna Vecchia fino all'incrocio con la mulattiera che sale verso Punta della Brosa.

Image00011.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00012.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00013.jpg
(foto di @giannig)

All'ultimo tornante a circa 1230 m di quota è ora di “spallare”...si va in explo...quindici minuti di paura lungo il ripidissimo versante nord di Cima della Selva.

Panorama strabiliante col Lago di Garda e la catena del Baldo in primo piano (1281 m).

Image00014.jpg
(foto di Gianni)

Tiriamo il fiato e raggiungiamo la vicina Cima Sospiri (1266 m).

Bellissima la successiva discesa a tornantini rovinata purtroppo da diversi schianti.

Image00015.jpg
(foto di @giannig)

Rientrati per l'ennesima volta sulla forestale della Corna Vecchia...

Image00016.jpg

...risaliamo fino all'innesto col sentiero della Val Tregadone Grande per chiudere con una bella serie di tornantini e un buon traverso fino in Val di Bondo con finale davvero super tecnico.

Image00017.jpg
(foto di @cer-mtb)

Image00018.jpg
(foto di @giannig)

Relive: https://www.relive.cc/view/2156921720


Video by Alice:


:}}}:
 

CINCEN

Biker superioris
4/6/05
955
54
47
Verona provincia
Bike
EPIC 18+NOMAD 09+TRACER 275 15
E' sempre un piacere leggere i tuoi report, bravo Loris e bravi tutti, dai che tra un po' si torna a girare insieme
 
  • Like
Reactions: SID65

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
Domani, sabato, uscita sul Monte Fausior con partenza da Spormaggiore e salita al punto panoramico della Croce di Fai, discesa in paese, un buon piatto caldo se il tempo lo consente, risalita alla Croce di Mezzolombardo e gran finale col percorso enduro del Monte Corno.
:}}}: