Questo sito contribuisce alla audience de

Punt Fino ai confini della Regione e oltre

franz_quattro

♾ mtb'er
28/12/15
9.869
4.706
Schio (VI)
Bike
Cannondale
Domani, sabato, uscita sul Monte Fausior con partenza da Spormaggiore e salita al punto panoramico della Croce di Fai, discesa in paese, un buon piatto caldo se il tempo lo consente, risalita alla Croce di Mezzolombardo e gran finale col percorso enduro del Monte Corno.
:}}}:
Bene Loris, allora buon giro! :-)
Non vedo l'ora di gustarmi foto e relive
 
  • Like
Reactions: SID65

gianluca1989

Biker superis
19/11/15
360
90
30
bolzano
Bike
Stumpjumper fsr comp 17
Domani, sabato, uscita sul Monte Fausior con partenza da Spormaggiore e salita al punto panoramico della Croce di Fai, discesa in paese, un buon piatto caldo se il tempo lo consente, risalita alla Croce di Mezzolombardo e gran finale col percorso enduro del Monte Corno.
:}}}:
Monte corno, discesa enduro??? Dov'è [emoji33][emoji33]???

Sent from my ANE-LX1 using MTB-Forum mobile app
 
  • Like
Reactions: SID65

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
Monte corno, discesa enduro??? Dov'è
???

Sent from my ANE-LX1 using MTB-Forum mobile app
Si sale dalla località Santel di Fai della Paganella. Il Monte Corno è la propaggine più a nord del Fausior, il monte racchiuso fra Spormaggiore, Passo Rocchetta e Fai. Il sentiero finale tabellato "enduro", l'ho letto da qualche parte, parte per l'appunto da Monte Corno e scende fino a Spormaggiore...speriamo sia bello, non l'ho mai fatto.
:prost:

E infatti, me lo stavo proprio chiedendo,
possibile che dal 26. gennaio non abbiano più fatto escursioni?
No dai non sono così indietro...:smile:
https://www.mtb-mag.com/forum/threads/riva-arco-dro-cercasi-compagni-e-consigli-parte-2.331336/page-80#post-8608865
:celopiùg:
 
Ultima modifica:

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
CROCE DI FAI - CROCE DI MEZZOLOMBARDO - MONTE CORNO (FAUSIOR - PAGANELLA)
Sabato 30 Marzo 2019 - (33 km - 1760 m)

Bel giro sul Monte Fausior nel gruppo montuoso della Paganella con anello partendo dall'abitato di Spormaggiore.
Buona la partecipazione con gli anzianotti @Scrat59 e @ossario :smile:trattorino @cer-mtb, madame @PESCA97 e bradipo @SID65.

Image00006.jpg

E' anche la "prima" con la nuova "creatura" di @Scrat59...subito battezzata (vedi video) :prega:

Image00011.jpg
(foto by @PESCA97)

Iniziamo a salire con bel percorso sotto le pareti rocciose che sostengono Castel Belfort...

Image00001.jpg

...e proseguire con bel panorama sul Piz Galin del Gruppo di Brenta.

Image00002.jpg
(foto by @PESCA97)

Guadagnata la località Santel di Fai saliamo dalle forestali del Monte Fausior accompagnati dallo sfondo ancora innevato della cima della Paganella con le sue antenne.

Image00003.jpg
(foto by @PESCA97)

Il primo obbiettivo di giornata alla panoramica Croce di Fai.

Image00004.jpg

Image00005.jpg

Sull'opposto punto panoramico della Croce di Mezzolombardo con bella vista sulla Piana Rotaliana.

Image00007.jpg

Iniziamo poi a scendere, prima nel bel pianoro di Baita dele Scialaze...

Image00008.jpg

...e quindi dal selvaggio e purtroppo "vietato" percorso del segnavia 603.

Image00009.jpg

Image00010.jpg
(foto by @PESCA97)

Image00012.jpg
(foto by @PESCA97)

Image00013.jpg

Image00014.jpg

Image00015.jpg
(foto by @cer-mtb)


Image00016.jpg
(foto by @ossario)

Giunti a Fai della Paganella, lungo il sentiero Ardito Alberto, ritorniamo alla località Santel e all'ultima salita della giornata per Monte Corno.

Image00017.jpg
(foto by @cer-mtb)

Distensivo l'ambiente all'alpeggio di Malga Val dei Brenzi.

Image00018.jpg
(foto by @PESCA97)

Molto panoramico anche il promontorio di Monte Corno.

Image00019.jpg

Mentre ci aspettavamo più divertimento lungo la discesa a Spormaggiore.

Image00020.jpg

...e per finire il bellissimo video di Alice.


:}}}:
 

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
CORNA ROSSA - MANDOAL (Lago d'Idro)
Domenica 12 Maggio (46 km - 2200 m)


Cospicua la presenza nella zona del Lago d'Idro per un giro in parte anche esplorativo e quindi pieno d'insidie in fatto di ciclabilità.
Gli schianti per di più e la scarsa manutenzione del sentiero per Turano hanno complicato non poco l'umore dei partecipanti che si sono in qualche modo ripresi con la discesa finale a tornantini del Monte Camisino.

Ma andiamo con ordine, a Vantone si presentano allo start i "cugini" veronensis @cer-mtb e Gianni, il longobardo @giannig promotore del giro, e noi polentoni, io, @Scrat59, @SOTO, la prima di @VigBuck e @PESCA97.


La classica salita dal sentiero lungo il Rio Vantone ci proietta sulla provinciale 58 per Capovalle. Poco sotto il Passo San Rocco, presso un tornante, prendiamo a dx la stradina per il Santuario della Madonna del Rio Secco.

Image00001.jpg

Al Passo del Cavallino della Fobbia proseguiamo lungo la bella sterrata per i "fienili" del Manos e del Carzen.

Image00002.jpg
(foto by @PESCA97)

Image00003.jpg

Sempre spettacolare il traverso sotto il Carzen per Passo Vesta.

Image00004.jpg
(foto by @cer-mtb)

Image00005.jpg
(foto by @PESCA97)

Image00006.jpg
(foto by @PESCA97)

Image00007.jpg
(foto by @cer-mtb)

Image00008.jpg
(foto by @giannig)

Image00009.jpg


Image00010.jpg

Dal Passo Vesta continuiamo il traverso verso il Monte Pallotto. Inizia qui il tratto explo per la Corna Rossa...bocciato, anche se...fa parte del gioco, come dice sempre in questi casi il nostro maestro @VigBuck.

Image00011.jpg
(foto by @PESCA97)
Anche se triboliamo non poco almeno una foto da far rosicare chi legge...:smile:

Image00012.jpg
(foto by @PESCA97)

Ritorniamo ad appoggiare il lato "B" alla sella in prossimità di un'amena radura con baita.

Image00013.jpg
(foto by @cer-mtb)

Siamo alle porte del solitario abitato di Bollone

Image00014.jpg
(foto by @giannig)

Image00015.jpg
(foto by @giannig)

Ci riprendiamo poi col divertentissimo sentiero della Val dei Molini.

Image00016.jpg
(foto by @PESCA97)

Image00017.jpg
(foto by @giannig)

Rientrati sulla provinciale 58 di Capovalle, scendiamo a dx in direzione di Mollino di Bollone ed è qui che imbocchiamo il sentiero "fantasma", ben pedalato qualche anno fa con gli amici BdB, ma che ora però è il peggior incubo per i bikers...fra schianti e sentiero mal manutentato fatichiamo non poco per sbucare a Turano.
Ormai esausti e col morale a terra decidiamo di "farla finita" proseguendo su bitume prima a Persone, quindi a Moerna e Capovalle.

Saliti in località Mandoal chiudiamo, per fortuna, con il bellissimo sentiero tecnico a tornantini del Monte Camisino che regala nuovamente e nonostante tutto, il sorriso sul volto di tutti noi.

Image00018.jpg

:}}}:
 

franz_quattro

♾ mtb'er
28/12/15
9.869
4.706
Schio (VI)
Bike
Cannondale
Loris, capisco benissimo che foste "esausti"
quello che non capisco è "il morale a terra"
specie con simili panorami e la buona compagnia

ottime foto e descrizione, come sempre!
 
  • Like
Reactions: cer-mtb and SID65

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
Loris, capisco benissimo che foste "esausti"
quello che non capisco è "il morale a terra"
specie con simili panorami e la buona compagnia

ottime foto e descrizione, come sempre!
Hai ragione franz, mi sono lasciato andare e ho esagerato ma quel tratto di sentiero ce lo ricorderemo per parecchio tempo.
Grazie, ciao al prossimo report.
:prost:
 

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
CIMA DI SASSALTO - ALTO ADIGE (Campo Tures)
Sabato 29 Giugno 2019 - (37 km - 1900 m)


Meraviglioso giro in Atesina, assemblaggio di due splendidi tour di @nonnocarb con partenza da Campo Tures...insieme a me, @cer-mtb - @Scrat59 - @ossario.

Dall'area sportiva lambiamo il centro della nota località turistica lungo il Torrente Aurino. Alla fine del paese saliamo a Castel Taufers e dopo un tratto sterrato abbastanza duro guadagniamo il bitume per Acereto.

Superato il bellissimo borgo ci alziamo ancora su asfalto con favolose viste sulla Val di Tures fino a circa 1700 m di quota.

Proseguiamo ora su buon fondo sterrato fino a quota 2120 m dove inizia un primo tratto a spinta...solo 130 m di dislivello.

In prossimità dello scollinamento a 2250 m riusciamo a dare qualche giro di pedale...siamo sul Col Piccolo con panorama da "urlo" sulle Vedrette di Ries.


Image00001.jpg

La successiva discesa in Val di Poia non ha bisogno di commenti, le foto parlano da sole...spettacolare!!!

Image00002.jpg


Image00003.jpg


Image00004.jpg
(foto by @cer-mtb)

Image00005.jpg


Image00006.jpg


Image00007.jpg
(foto by @cer-mtb)

Image00008.jpg


Image00009.jpg


Image00010.jpg


Siamo sull'Alta Via Cima Dura...passaggio sul rinfrescante Rio Poia.

Image00011.jpg

Inizia quindi la seconda "spallata" di giornata, un pò più lunga della precedente...da 2130 m a 2380 m, circa 250 m di dislivello.

Image00012.jpg

Siamo finalmente sul crinale di Cima di Sassalto, 2395 m...favoloso.

Image00015.jpg


Image00013.jpg
(foto by @cer-mtb)

Image00014.jpg


Image00016.jpg
(foto by @cer-mtb)

La discesa?...fantastica anche quella, tecnica al punto giusto in una spendida giornata di sole. Da segnalare anche la possibilità di ristoro sia alla Gruberalm che alla Niederhoferalm.

Image00017.jpg
(foto by @cer-mtb)

Image00018.jpg



Image00019.jpg
(foto by @cer-mtb)

Image00020.jpg

:}}}:
 

SID65

Biker infernalis
1/11/11
1.882
1.523
54
Vallelaghi (TN)
Bike
Mondraker Dune R - Rose Soul Fire 2
MONTE PASCOLO - RIFUGIO LATZFONS - FORCELLA SAN CASSIANO
Sabato 06 Luglio 2019 - (36 km - 2050 m)


I giri in Alto Adige sono i nostri preferiti se non si fosse ancora capito...questa volta la scelta ricade sui Monti Sarentini con salita però dal versante occidentale della Val d'Isarco.

A Schnauders poco sopra Chiusa siamo in cinque, io - @Scrat59 - @cer-mtb - @ghostbanner - @PESCA97.

Prima su bitume e poi su forestali sterrate pedaliamo fino a circa 2100 metri della Saltnerhutte...ora si spalla brevemente fino al Rifugio Lago Rodella a 2284 m.


Image00001.jpg
(foto by @cer-mtb)

Piatto caldo e ancora su a spalla lungo il crinale del Monte Pascolo con splendida vista anche sul Lago Rodella.

Image00002.jpg
(foto by @PESCA97)

Image00003.jpg
(foto by @PESCA97)

Il dislivello non è poi molto e si sale agevolmente fino alla vetta del Pascolo a 2436 m.

Image00004.jpg

Inizia ora l'esplorazione in discesa sul crinale opposto...speriamo in bene.

Image00005.jpg
(foto by @PESCA97)

Dorsale top ragazzi...incredibilmente fantastica.

Image00008.jpg

Super filante.

Image00006.jpg
(foto by @PESCA97)

Cavalli pazzi su praterie verdi.

Image00007.jpg
(foto by @PESCA97)


Image00010.jpg


Image00009.jpg


Image00011.jpg
(foto by @cer-mtb)

Image00012.jpg
(foto by @cer-mtb)

Image00013.jpg

(foto by @cer-mtb)

Image00014.jpg
(foto by @cer-mtb)

Image00015.jpg


Image00016.jpg


Image00017.jpg

(foto by @PESCA97)


Terminata la lunga e straordinaria cavalcata sbuchiamo sulla sterrata per il Rifugio Latzfons e la sua terribile [email protected] e @ghostbanner se la fanno praticamente tutta in sella...devono desistere solamente verso l'inizio scendendo per qualche metro...
...War Machines.

Birretta e via lungo il traverso per Forcella San Cassiano...solo parzialmente ciclabile e particolarmente esposto in qualche tratto...l'ambiente è comunque unico.


Image00019.jpg
(foto by @cer-mtb)

Image00018.jpg
(foto by @PESCA97)

Image00020.jpg
(foto by @PESCA97)


Il successivo traverso è un pò discontinuo con anche un tratto in salita a spinta ma che regala poi un ennesimo segmento fantastico e molto scorrevole.

Si è fatto tardi, il tempo inizia a fare capricci e ci condiziona un attimino il rientro progettato...dobbiamo "virare" su un percorso di rientro più veloce e perfetto per schivare un vero e autentico acquazzone.

Giro azzeccatissimo per chi naturalmente non disdegna diversi tratti a piedi...il crinale del Pascolo in discesa, vale, da solo, l'intera escursione.

Dateci un occhio, ne vale la pena...brava e fortunata Alice (by @PESCA97)


:}}}: