[FOTO] in azione delle nostre enduro/AM, parte quinta

cer-mtb

Biker superis
1/8/14
305
516
45
verona
Bike
basta che sia mtb...
TETE DE LA FREMA (UBAYE) FR - 3151 MT

Oggi escursione alla scoperta del primo 3000 dell'anno in terra transalpina.
La Tete de la Frema con i suoi 3151 mt si trova nelle Alpi Cozie sullo spartiacque tra Italia e Francia e divide la Val Maira (CN) dalla Valle dell'Ubaye.
Partiamo di buonora causa i soliti siti meteo che prevedono temporali nel pomeriggio ed alle 7:30 siamo in sella al paesino di Foillouse (mt 1900).

Percorriamo inizialmente un sentiero tra i pascoli:

anche noi fatta, da Chiappera in val Maira...stupenda
282908
282909

con @giannig e @PESCA97
foto di @PESCA97
 
Ultima modifica:

 

miciolo

Biker obiettivus
15/6/08
1.726
1.840
56
piacenza
Bike
.
GROSTE' (DOLOMITI DI BRENTA) TN -2550 MT

Per questo giro ci siamo sciroppati quasi 3 ore di macchina, ma la voglia di montagna, quella vera, è tanta e così venerdì sera partiamo con destinazione Val Rendena per essere già sul posto stamattina.

La start è dagli 800 mt di Carisolo, dove su tranquille strade prima asfaltate e poi sterrate raggiungiamo in ordine S.Antonio di Mavignola, Madonna di Campiglio, Campo Carlo Magno da dove inizia la dura salita (per noi) verso il Rifugio Graffer.

Durante la risalita non eravamo soli; abbiamo raggiunto solo 5 mtb e siamo stati superati da orde di vocianti e-bikers; solamente durante il nostro passaggio una cinquantina li abbiamo visti e devo dire che ho provato tristezza nel vedere ventenni, trentenni e quarantenni pedalare questi mezzi.

Nella foto sotto un gruppo di quelli incontrati...



Vabbè noi continuiamo a pedalare le nostre vecchiette (ancora per poco :omertà:)





Non ci fermiamo al Rifugio Graffer a 2261 mt, superiamo anche il Rifugio Stoppani appena sopra e continuiamo verso il Grostè principalmente spingendo/portando le nostre bici:





ora siamo usciti dal vocìo dei Rifugi, ci godiamo il silenzio in un ambiente selvaggio, sui sentieri non c'è nessuno:







Raggiungiamo a 2.550 mt il punto più alto del giro ad un crocevia di sentieri dove noi rientriamo per il Rifugio Graffer:



la discesa non è agevole, si sta in sella ma si spalla anche ed occorre prestare attenzione alle fenditure nella roccia su cui mettiamo le nostre ruote:

















in un angolo nascosto questa meraviglia:



peccato per l'Adamello che si sta coprendo; si intravede parte del ghiacciaio.



in compenso Cima Grostè ci accompagna:



il meteo sta cambiando, le montagne che prima ci hanno fatto compagnia ora si nascondono nelle nuvole; decidiamo di rientrare al Rifugio Graffer per farci fuori giustappunto un paio di barrette:



Ora sotto di noi 1400 mt di single trail sotto la Corna Rossa, e poi giù in Vallesinella (questo trail è vietato!!).
Noi non abbiamo mai avuto problemi; logicamente non lo percorriamo in luglio e agosto e appena vediamo un escursionista scendiamo a piedi, dando la precedenza:





Una volta a Sant'Antonio di Mavignola non ci resta che raggiungere Carisolo per il bel sentiero che taglia la strada asfaltata.

Credo sia uno dei giri + belli che si possa fare in Val Rendena dove c'è veramente di tutto.
Fra questi deve esserci anche il meteo perfetto!!
 

miciolo

Biker obiettivus
15/6/08
1.726
1.840
56
piacenza
Bike
.
BOCCA DI FOBIA - PASSO NOTA - BOCCA DEI SOSPIRI (BS)

Dopo circa tre anni ritorniamo in zona Limone sul Garda per ripercorrere l'itinerario del titolo di questo post.

Itinerario sconsigliato a chi soffre di vertigini, di claustrofobia e a chi è allergico a spingere la bici (no portage).

Lo start dell'itinerario è da Vesio dove, per arrivarci in auto, consiglio di percorrere la strada della Forra; si impiegherà qualche minuto in più rispetto alla via tradizionale che sale da Limone ma è una strada veramente caratteristica!! :!:

La prima parte del percorso è su una bella sterrata/sentiero che ricalca la Tremalzo Bike fino alla Cocca dove prendiamo la traccia a sinistra.

Dopo essere saliti ancora qualche centinaio di mt di dislivello, inizia il panoramico ed esposto sentiero che passa per la Bocchetta di Nansesa e che ci porterà a Bocche di Fobia:













Il sentiero passa in zone remote, non c'è anima viva ad eccezione di una coppia di biker di Vicenza con cui condividiamo parte dell'itinerario.
Si passano anche diverse gallerie, alcune decisamente basse!!





Arrivati a Bocca di Fobia, alleggeriamo gli zaini dei nostri panini e iniziamo la bella discesa che tra tornantini e radici prima e parti esposte poi ci catapulta a Le Acque sulla strada che porta a Passo Nota:







Risalita prima su asfalto sino al Rifugio di Passo Nota e poi su sterrata con diverse gallerie scendiamo al bivio per la Bocca dei Sospiri:



dalla Bocca dei Sospiri breve tratto vista Lago:



e poi giù per il tecnico sentiero con il classico fondo gardesano di roccia sino a Fornaci:





Ora arrivare all'auto è un attimo.

Non è un attimo invece il rientro a casa dove troviamo sulla Gardesana le solite code dovute anche alla gran presenza di auto con targa tedesca (il 50% delle auto in circolazione). :-(
 
Ultima modifica:

superskinny

Biker forumensus
31/5/12
2.046
379
Bergamo
Bike
Transition Patrol Ponderosa Green
GROSTE' (DOLOMITI DI BRENTA) TN -2550 MT

Per questo giro ci siamo sciroppati quasi 3 ore di macchina, ma la voglia di montagna, quella vera, è tanta e così venerdì sera partiamo con destinazione Val Rendena per essere già sul posto stamattina.

La start è dagli 800 mt di Carisolo, dove su tranquille strade prima asfaltate e poi sterrate raggiungiamo in ordine S.Antonio di Mavignola, Madonna di Campiglio, Campo Carlo Magno da dove inizia la dura salita (per noi) verso il Rifugio Graffer.

Durante la risalita non eravamo soli; abbiamo raggiunto solo 5 mtb e siamo stati superati da orde di vocianti e-bikers; solamente durante il nostro passaggio una cinquantina li abbiamo visti e devo dire che ho provato tristezza nel vedere ventenni, trentenni e quarantenni pedalare questi mezzi.

Nella foto sotto un gruppo di quelli incontrati...



Vabbè noi continuiamo a pedalare le nostre vecchiette (ancora per poco :omertà:)





Non ci fermiamo al Rifugio Graffer a 2261 mt, superiamo anche il Rifugio Stoppani appena sopra e continuiamo verso il Grostè principalmente spingendo/portando le nostre bici:





ora siamo usciti dal vocìo dei Rifugi, ci godiamo il silenzio in un ambiente selvaggio, sui sentieri non c'è nessuno:







Raggiungiamo a 2.550 mt il punto più alto del giro ad un crocevia di sentieri dove noi rientriamo per il Rifugio Graffer:


la discesa non è agevole, si sta in sella ma si spalla anche ed occorre prestare attenzione alle fenditure nella roccia su cui mettiamo le nostre ruote:
peccato per l'Adamello che si sta coprendo; si intravede parte del ghiacciaio.



in compenso Cima Grostè ci accompagna:



il meteo sta cambiando, le montagne che prima ci hanno fatto compagnia ora si nascondono nelle nuvole; decidiamo di rientrare al Rifugio Graffer per farci fuori giustappunto un paio di barrette:



Ora sotto di noi 1400 mt di single trail sotto la Corna Rossa, e poi giù in Vallesinella (questo trail è vietato!!).
Noi non abbiamo mai avuto problemi; logicamente non lo percorriamo in luglio e agosto e appena vediamo un escursionista scendiamo a piedi, dando la precedenza:





Una volta a Sant'Antonio di Mavignola non ci resta che raggiungere Carisolo per il bel sentiero che taglia la strada asfaltata.

Credo sia uno dei giri + belli che si possa fare in Val Rendena dove c'è veramente di tutto.
Fra questi deve esserci anche il meteo perfetto!!
Noi abbiamo fatto da Sant'Antonio di Mavignola fino al Passo Grostè per poi andare al rifugio Tuckett e scendere in Vallesinella.
Stavo giusto chiedendo se fosse veramente vietato, cartelli non ne abbiamo visti.
 

diesel62

Biker superis
29/4/10
466
103
pontenure (pc)
Bike
specialized enduro comp
Noi abbiamo fatto da Sant'Antonio di Mavignola fino al Passo Grostè per poi andare al rifugio Tuckett e scendere in Vallesinella.
Stavo giusto chiedendo se fosse veramente vietato, cartelli non ne abbiamo visti.
Complimenti! Il traverso fino al Tuckett non è una passeggiata. Il cartello di divieto si trova quando parti dal rif. Graffer per scendere direttamente in Vallesinella. Forse sopra il Grostè non lo mettono perchè non pensano che qualche matto possa farselo in bici! :mrgreen:
 

superskinny

Biker forumensus
31/5/12
2.046
379
Bergamo
Bike
Transition Patrol Ponderosa Green
Complimenti! Il traverso fino al Tuckett non è una passeggiata. Il cartello di divieto si trova quando parti dal rif. Graffer per scendere direttamente in Vallesinella. Forse sopra il Grostè non lo mettono perchè non pensano che qualche matto possa farselo in bici! :mrgreen:
Eh sarà per quello :pirletto:
 

Discussioni simili

Risposte
5K
Visite
647K
tostarello
T
Risposte
5K
Visite
726K
tostarello
T
A
Risposte
5K
Visite
369K
Domingosh
D
A
Risposte
5K
Visite
461K
tostarello
T