[Fotostory] Jerome Clementz vince la Megavalanche per la terza volta

 

cngracing

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
15/7/06
104
0
Fenis (AOSTA)
Da frequentatore dell'ambiente enduro, credo che la principale motivazione sia la paura: la Mega è una gara troppo estrema per quasi tutti quelli con cui ne parli, soprattutto per la partenza in massa dal ghiacciaio.
D'altronde 400 persone che scendono giù da un ghiacciaio, con i primi che superano i 100km/h non è proprio uno scherzo...

La "paura sta negli occhi di chi guarda" :)
la partenza in massa da quel ghiacciaio è una delle cose più adrenaliniche che esistano, ma la gara è molto di più!
ho avuto la fortuna di parteciparvi quando la partenza era in 500 (ma 300 o 500 cambia poco in mezzo a quella bolgia :i-want-t::i-want-t:
 

FabioBt

Biker marathonensis
Feedback: 45 / 0 / 0
7/9/06
4.063
39
Ascoli Piceno
Da frequentatore dell'ambiente enduro, credo che la principale motivazione sia la paura: la Mega è una gara troppo estrema per quasi tutti quelli con cui ne parli, soprattutto per la partenza in massa dal ghiacciaio.
D'altronde 400 persone che scendono giù da un ghiacciaio, con i primi che superano i 100km/h non è proprio uno scherzo...

E pensare che invece quando ci sei in mezzo, tutto acquista un senso e quello che da fuori sembra una cosa da pazzi, non appare neppure così pericolosa.


)
100 all'ora?:omertà:

Immagino poi che usino copertoni standard e non chiodati,ma come fanno?:nunsacci:
 

dangerousmav

Biker grossissimus
Feedback: 109 / 0 / 3
4/3/05
5.765
2
38
Pèrma...Milèn
Non capisco per quale motivo gli italiani non partecipino in massa a quella che è la gara di DHmarathon più bella del mondo!!
Perchè?
Perchè preferiscono andare nei park lisci come biliardi ad esibire i loro completi o le loro bici...all'Italia manca gente come te purtroppo...
E' lo stesso motivo per cui - per ora - il Superenduro ha abbandonato il format Supermountain...l'Italia non è ancora pronta, siamo troppo fifoni...
Ci sei questo week a Cervinia??...da spettatore immagino...
 

Danybiker88

Redazione
Feedback: 18 / 0 / 0
4/9/04
12.101
117
31
Torino
www.picasawebweb.com
100 all'ora?:omertà:

Immagino poi che usino copertoni standard e non chiodati,ma come fanno?:nunsacci:
Normali gomme da enduro... I top rider usano gomme molto scorrevoli al posteriore tipo Ardent, Larsen, Crossmark. Il segreto? Tanto manico e bravura, non toccare mai i freni, rallentare solo al fondo della pista da sci ed essere davanti, quando ancora non ci sono canaline e solchi...
 

Varne

Biker infernalis
Feedback: 12 / 0 / 0
1/4/08
1.848
4
Trieste
Perchè?
Perchè preferiscono andare nei park lisci come biliardi ad esibire i loro completi o le loro bici...all'Italia manca gente come te purtroppo...
E' lo stesso motivo per cui - per ora - il Superenduro ha abbandonato il format Supermountain...l'Italia non è ancora pronta, siamo troppo fifoni...
Ci sei questo week a Cervinia??...da spettatore immagino...
Magari non tutti sono disposti a rischiare seri infortuni perchè gli arriva in schiena un missile... seguito da altri cento o più. Devo ammettere che l'idea mi attira molto, l'evento trasuda epicità da tutti i pori e anche solo guadagnarsi un posto tra quei 300 (o quanti sono) e raggiungere il traguardo sarebbe una bellissima soddisfazione. Però il fattore rischio a mio avviso è molto elevato, di più che in una gara senza partenza in massa come le classiche superenduro. Nella mega il rischio non è dato soltanto da quanto osi tu personalmente, ma subentrano anche le altre persone che prese dalla foga agonistica di sicuro non badano tanto a chi gli sta attorno, soprattutto se li porta fuori linea.
Non ricordo in che report si citava l'infortunio di uno dei talenti italiani dell'enduro che in qualifiche era stato buttato fuori dal sentiero da un altro concorrente....
In ogni caso fa strano anche a me che i pro italiani non vi partecipino, visto anche l'eco mediatico di quest'evento.
 

Hero

Biker grossissimus
Feedback: 96 / 0 / 0
30/9/07
5.110
0
Genova
Da frequentatore dell'ambiente enduro, credo che la principale motivazione sia la paura: la Mega è una gara troppo estrema per quasi tutti quelli con cui ne parli, soprattutto per la partenza in massa dal ghiacciaio.
D'altronde 400 persone che scendono giù da un ghiacciaio, con i primi che superano i 100km/h non è proprio uno scherzo...

E pensare che invece quando ci sei in mezzo, tutto acquista un senso e quello che da fuori sembra una cosa da pazzi, non appare neppure così pericolosa.



Di solito ci sono 2 elicotteri per riprese video e foto alla mega...



Si, la Force PRO 2014 :spetteguless:



Io direi che ha vinto di nuovo Jerome Clementz, che quest'anno si dimostra essere in ottima forma. Il diametro ruote conta ben poco rispetto a bravura, allenamento e fortuna (eh si, perchè per vincere alla mega ci vuole anche un po' di fortuna!)
alla rassegna stampa è stato chiesto se gli era stato imposto di correre con ruote più grandi oppure se avevano avuto una scelta...specificando se realmente c'era un guadagno prestazionale dovuto al maggiore diametro....
attimi di silenzio imbarazzanti....
 

Hero

Biker grossissimus
Feedback: 96 / 0 / 0
30/9/07
5.110
0
Genova
Perchè?
Perchè preferiscono andare nei park lisci come biliardi ad esibire i loro completi o le loro bici...all'Italia manca gente come te purtroppo...
E' lo stesso motivo per cui - per ora - il Superenduro ha abbandonato il format Supermountain...l'Italia non è ancora pronta, siamo troppo fifoni...
Ci sei questo week a Cervinia??...da spettatore immagino...
secondo me il problema sta nel fatto che per essere competitivi su questi percorsi,anche se discretamente semplici, bisogna avere le palle quadrate, essere aggressivi ed essere concentrati per tutta la durata della gara, cosa che, purtroppo, gli italiani non sono capaci a fare considerando che per esserlo, hanno necessita di trasferirsi e provare il percorso per periodi di almeno 7 giorni.
basta vedere le due prove francesi dell'ews....percorsi da fare a vista,ma con tanto pelo....e giù schiaffi.
l'italiano è bravo solo a casa sua.
 

milo06

Biker novus
Feedback: 18 / 0 / 0
23/3/10
35
0
San Lazzaro (Bo)
Con questa è la terza Megà che faccio, ogni vota è più bella e adrenalinica dell'altra.
Quest'anno è sicuramente stata la più dura, al Pic Blanc c'era tanta neve che se non lasciavi correre la biga affondava fino ai mozzi, uscivi dalla neve e trovavi canali d'acqua e fanghiglia e pietre bagnate...aahh che goduria.
L'anno prox sarò nuovamente là, a sputare lamette per arrivare fino alla fine!!!!
FORZA E ONORE!!!!!!!!!!!!!!!!
 

righi 103

Biker novus
Feedback: 7 / 0 / 1
30/12/12
5
0
96'. Il livello era molto alto tra i primi 50 e comunque partire in ultima griglia non ti permette di fare tanto di più in una gara praticamente tutta single track! Sulla neve si trovano molti blocchi! Noi italiani potevamo stare nei 50 ma troppe rotture meccaniche.... Andrà meglio la prox ciao un grazie mille a Jerome, meccanico n1 di Karim Amour!!
 

giobiker

Biker superis
Feedback: 29 / 0 / 0
17/12/02
428
2
BdG
...Belle foto, che brividi, quanti bei ricordi su alcuni passaggi immortalati...
L'anno scorso me la sono fatta due volte durante le ferie, con calma (...beh non troppa calma...) e comunque ho dovuto "separarla" in due tranches da quanta fatica sia fisica sia mentale richiede...
...l'anno scorso non c'era purtroppo la neve di quest'anno ( e secondo me meglio con la neve che con il pastone di sassi taglienti e ghiaccio sciolto che ho trovato in agosto, e che nella maxi 2012 fece le sue vittime anche illustri...)...
Onore a chi la fa in gara, vista la bolgia, e vi assicuro che le foto non rendono l'idea della reale pendenza del primo tratto su neve/ghiacci e di alcuni simpatici "passaggi" ai piedi del ghiacciaio che se sbagli fai come i lemming sulla scogliera...
Poi a chi si è fatto l'errata idea che sia una lunga dh... sono 30 kilometri con continui saliscendi e rilanci, passaggi in contropendenza su ghiaioni, sentieri stretti, passaggi tecnico/trialistici, settori velocissimi, a metà una risalita che ti tronca letteralmente gambe e morale, e gli ultimi 15 kilometri di essenza enduro, su pratoni e su boschi, curvoni, toboga, radici, ancora rilanci... già da solo il secondo settore farebbe una intera gara superenduro...avendo come me la fortuna di starci una settimana e magari di beccare Lau in allenamento, diventa una goduria spingere il limite sempre un po' più in la...basta non trovarsi in PS a fare radiografie come me proprio l'ultimo giorno però ;-)



PS: fatta con minion dhf 2ply 2.35 sh 42 davanti, highroller 2.35 2ply sh 60 dietro. Con le velocità di galleggiamento sulla fanghiglia nevosa, che poi diventa ghiaia tagliente, poi polvere secca, poi radici anche umide... non dico che una gomma vale l'altra, ma quasi...
 

cngracing

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
15/7/06
104
0
Fenis (AOSTA)
Perchè?
Perchè preferiscono andare nei park lisci come biliardi ad esibire i loro completi o le loro bici...all'Italia manca gente come te purtroppo...
E' lo stesso motivo per cui - per ora - il Superenduro ha abbandonato il format Supermountain...l'Italia non è ancora pronta, siamo troppo fifoni...
Ci sei questo week a Cervinia??...da spettatore immagino...
Cervinia esclusivamente da spettatore! :medita:

Non credo che gli italiani siano fifoni, semplicemente credo non riescano ad interpretare questa formula di gara, come non penso che le DH marathon siano eccessivamente pericolose, la prova lo è il fatto che non ci sono molti infortuni. C'è molto fair play in questo tipo di gare, o almeno ai miei tempi era così!
Oltretutto la mega va interpretata quasi più come una gara di XC piuttosto che in una DH o enduro, lo sforzo fisico e mentale dura anche più di un'ora e ci va un'avvicinamento particolare sia a livello di preparazione atletica che psicologica.
ma cmq questi sono discorsi validi soprattutto per coloro che puntano alla classifica, mentre credo che la mega possa essere "vissuta" anche da chi ama mettersi in gioco con se stesso.
è un vero peccato che l'abbiano accorciata di ca. 15 minuti
 

dangerousmav

Biker grossissimus
Feedback: 109 / 0 / 3
4/3/05
5.765
2
38
Pèrma...Milèn
...Belle foto, che brividi, quanti bei ricordi su alcuni passaggi immortalati...
L'anno scorso me la sono fatta due volte durante le ferie, con calma (...beh non troppa calma...) e comunque ho dovuto "separarla" in due tranches da quanta fatica sia fisica sia mentale richiede...
...l'anno scorso non c'era purtroppo la neve di quest'anno ( e secondo me meglio con la neve che con il pastone di sassi taglienti e ghiaccio sciolto che ho trovato in agosto, e che nella maxi 2012 fece le sue vittime anche illustri...)...
Onore a chi la fa in gara, vista la bolgia, e vi assicuro che le foto non rendono l'idea della reale pendenza del primo tratto su neve/ghiacci e di alcuni simpatici "passaggi" ai piedi del ghiacciaio che se sbagli fai come i lemming sulla scogliera...
Poi a chi si è fatto l'errata idea che sia una lunga dh... sono 30 kilometri con continui saliscendi e rilanci, passaggi in contropendenza su ghiaioni, sentieri stretti, passaggi tecnico/trialistici, settori velocissimi, a metà una risalita che ti tronca letteralmente gambe e morale, e gli ultimi 15 kilometri di essenza enduro, su pratoni e su boschi, curvoni, toboga, radici, ancora rilanci... già da solo il secondo settore farebbe una intera gara superenduro...avendo come me la fortuna di starci una settimana e magari di beccare Lau in allenamento, diventa una goduria spingere il limite sempre un po' più in la...basta non trovarsi in PS a fare radiografie come me proprio l'ultimo giorno però ;-)



PS: fatta con minion dhf 2ply 2.35 sh 42 davanti, highroller 2.35 2ply sh 60 dietro. Con le velocità di galleggiamento sulla fanghiglia nevosa, che poi diventa ghiaia tagliente, poi polvere secca, poi radici anche umide... non dico che una gomma vale l'altra, ma quasi...
Mi risulta siano 18 km in tutto....
 

giobiker

Biker superis
Feedback: 29 / 0 / 0
17/12/02
428
2
BdG
Non so se il percorso segnalato come mega sia lo stesso della gara 2013 allora. Provo a rivedere le tracce e la mappa percorsi 2012.
 

giobiker

Biker superis
Feedback: 29 / 0 / 0
17/12/02
428
2
BdG
http://www.alpedhuez.com/fr/ete/velo-montagne/espace-vtt.html
...Da quanto ho capito, il percorso permanente (EN 1) chiamato Mega, nel secondo settore (dalla fine del Bike park dell'Alpe in poi) dovrebbe essere in parte diverso, deviato verso dx (verso vaujany) per poi rientrare nel percorso della Mega fino a allemond, ma non sono sicuro e io non uso né ciclocomputer, né memorizzo tracce con il cellulare per paura di restare senza batteria (come mi è successo più volte).
Secondo me cmq. la gara si svolge su circa 20km
... e può anche essere che i depliant dei percorsi "barino" sulla lunghezza complessiva per il noto vizietto della "grandeur" dei cugini...
Il succo comunque è che io non ce l'ho fatta a farla con buon ritmo tutta da cima a fondo nessuna delle due volte, certo sono un old-rider over 45...E se la maggior parte dei rider (certo ben più allenati di me) ci mettono sull'ora con tratti di rilancio ma anche altri da quasi 100km/h...l'è dura dura...