Frattura testa del femore

Discussione in 'Allenamento, alimentazione, infortuni, recupero' iniziata da McGrath, 17/9/14.

  1. McGrath

    McGrath Biker serius

    Registrato:
    12/9/11
    Messaggi:
    144
    Bike:
    Evil Undead
    Buongiorno,
    circa due mesi fa ho subito una frattura della testa del femore, la dicitura esatta è. "frattura sottocapitata femore sx ingranata in valgo (garden I).
    Atto operatorio: sintesi con 3 viti cannulate.

    Alla visita di pochi giorni fa mi è stato detto di iniziare il "carico parziale graduale tutelato con bastoni canadesi" dopo una settimana.
    Il dottore mi ha detto di caricare gradualmente fino a metà carico, per 40 giorni. Immagino che per "metà carico" si intenda metà del mio peso, giusto?
    Cioè, che posso stare fermo su due piedi distribuendo il mio peso a metà per ogni gamba, e che, camminando, debba "scaricare" metà del peso con le stampelle quando sono appoggiato solo sul piede sinistro.

    Un'altra cosa che mi sono dimenticato di chiarire è la profilassi anti-TVP.
    Il dottore, a voce, mi ha detto di sospenderla appena avessi ricominciato a caricare, ma sul foglio che mi ha consegnato leggo :"profilassi anti-TVP fino alla completa ripresa del carico".
    Cosa devo fare? Sospendo quando comincio col carico parziale o devo continuare almeno altri 40 giorni fino alla prossima visita?
    Premetto che mi muovo molto e ho cominciato ad appoggiare il piede caricando non più di metà peso, senza nessun tipo di dolore o di fastidio.

    Grazie!
     
  2. McGrath

    McGrath Biker serius

    Registrato:
    12/9/11
    Messaggi:
    144
    Bike:
    Evil Undead
    Aggiungo un'altra domanda: posso pedalare? Chiaramente stando sempre seduto in sella e mai in piedi...
     
  3. GPA

    GPA Biker dantescus

    Registrato:
    24/1/06
    Messaggi:
    4.512
    A parte il carico,che hai interpretato correttamente,per il resto le domande sono da porre a chi ti ha operato perchè ogni caso è a se stante e solo chi lo gestisce può dare l'indicazione che ritiene più opportuna
     
  4. McGrath

    McGrath Biker serius

    Registrato:
    12/9/11
    Messaggi:
    144
    Bike:
    Evil Undead
    E' passato tempo e il recupero procede.
    Smessa la profilassi anti-TVP e buttate le stampelle.
    Dolori praticamente inesistenti, è più un fastidio che un dolore che si sente in certi casi (quando carico un po' troppo o quando mi alzo dopo essere stato molto seduto).
    Il dottore dice che è tempo di pedalare, per rimettere in sesto i muscoli che un po' si sono "sgonfiati".
    Il prossimo controllo è tra poco più di due mesi, per verificare che non ci sia necrosi alla testa del femore.
    A questo punto procederò con la riabilitazione senza esagerare, cercando di "sentire" quello che succede (non è la prima frattura, ho un po' di esperienza).
    Una parte importante della riabilitazione sarà quella psicologica, convincermi a non mollare, ritrovare la motivazione, risalire sulla bici da DH il più presto possibile, cominciare a fare qualche discesa poco impegnativa, non aver paura... ho una certa età e il pericolo di finire per dar retta a chi mi dice "alla tua età sarebbe ora di smettere" è grande!
    Se ci fosse qualche consiglio sarebbe più che benvenuto.
     
  5. Maxvarese71

    Maxvarese71 Biker novus

    Registrato:
    9/11/16
    Messaggi:
    2
    Ciao, il 17 settembre cadendo in bicicletta mi sono procurato un a frattura come la tua( sottocapitata in valgo Garden 1 femore dx). Il giorno seguente mi hanno operato inserendomi 3 viti cannulate e dopo 2 giorni mi hanno dimesso con 30 gg di carico sfiorante. Al 30mo giorno lastre più visita ortopedica, dicono che tutto procede bene, mi danno un carico del 50% per 2 settimane per poi aumentare gratuitamente nelle 2 successive. Mi piacerebbe sapere come si è conclusa la tua avventura, hai avuto problemi di necrosi? Come stai a 3 anni dall’incidente? Riesci a pedalare ancora come prima? Ti ringrazio anticipatamente
    Max Bellati
     
  6. McGrath

    McGrath Biker serius

    Registrato:
    12/9/11
    Messaggi:
    144
    Bike:
    Evil Undead
    Ciao Max!
    Mi dispiace per l'infortunio, ma le notizie che ti posso dare sono buone: sono guarito del tutto e sono tornato a fare downhill (e vadopiù forte di prima!). Sono guarito talmente bene che ho pensato di testare la solidità delle tre viti cannulate facendo un gran volo e prendendo di nuovo una bella botta nella stessa zona.
    Risultato: male preoccupante che però è durato si e no un paio d'ore e tre vertebre e due costole fratturate. Test superato! :smile:
    A pate gli scherzi, a tre anni di distanza non mi ricordo quasi più della frattura, dico "quasi" perchè più o meno qualsiasi frattura lascia qualche "fastidio", ma si tratta solo di quello, un "fastidio" che senti solo ogni tanto, facendo un certo movimento, dormendo in una certa posizione...
    In bici assolutamente nessun problema!
    Considera che sono un vecchietto (molto vecchietto...) infatti per qualche ora i medici sono stati in dubbio se mettermi direttamente la protesi o no e poi (per fortuna) hanno deciso di operarmi (cosa che va fatta immediatamente).
    Ovviamente nessuna necrosi, e se non è venuta a me direi che ormai non verrà nemmeno a te, che molto probabilmente sei molto più giovane.
    Immagino che te lo avranno detto, un segno inequivocabile di una necrosi è un forte dolore inguinale, un dolore su cui non puoi avere dubbi, insomma, un dolore FORTE e COSTANTE, non relativo a un movimento.
    Stai attento col carico (la necrosi può iniziare per una compressione esagerata tra le parti, con conseguente diminuzione dell'irrorazione del sangue), non anticipare i tempi.

    C'è un altro utente del forum che ha avuto la stessa frattura e che mi ha chiesto notizie in privato, le ultime notizie che ho sono che dopo circa sei mesi aveva ricominciato a pedalare un po' e dopo poco più di un anno faceva gare marathon.
    Provo a scrivergli, magari ti racconta anche lui la sua esperienza.

    Vedrai che tornerai a posto, adesso devi solo avere pazienza.
    Fammi sapere!
    Rob
     
  7. Persy7124

    Persy7124 Biker novus

    Registrato:
    15/10/13
    Messaggi:
    1
    Ciao Max, sono Cristiano anch'io cadendo mi sono rotto il femore al collo però la mia era una frattura scomposta, operato subito con 3 viti da 12 con poche speranze di evitare una protesi, in realtà è andata meglio di quanto pensassi, operato il 31/12/2015, 3 mesi di sedia a rotelle senza nessun carico, poi 15 giorni di stampelle con carico progressivo e poi da Maggio di nuovo in sella. Adesso sento qualche fastidio ogni tanto ma è normale, le viti non le ho tolte e stanno li bene dove sono (faccio un controllo ogni tanto), il discorso della necrosi della testa del femore è sempre presente perché nel mio caso può intervenire anche dopo 2/3 anni, la tua frattura se era composta è molto diverso.
    Io sono stato fortunato perché ho trovato dei medici che puntavano molto sulla guarigione biologica (quindi no fisioterapia con carichi troppo prematuri) infatti per 3 mesi non ho mai appoggiato il piede a terra, ovvio solo esercizi nel letto per recuperare un pò la muscolatura.
    Calcola che per circa 1 mese dall'intervento non riuscivo nemmeno ad alzare la gamba da sdraiato.
    Ho visuuto momenti brutti, so cosa puoi pensare ma vedrai che tutto andrà bene, devi avere fiducia sono sicuro che tornerai anche tu a pedalare a breve tempo.
    La mia prima volta è stata sulla bici da passeggio di mia moglie, non ti dico la paura e il blocco psicologico, le prime volte che uscivo in MTB avevo comprato le protezioni che mettono quelli di Downhill e usavo quelle, ancora adesso quando faccio qualche Marathon un pò pericolosa li uso sempre non si sa mai.
    Anch'io come Rob sono ricaduto sempre sulla stessa gamba, tanta paura ma tutto OK le viti hanno tenuto bene.
    Se hai bisogno qualche info, chiedi pure.
    Vai tranquillo che tutto si risolverà per il meglio.
    Un caro saluto
    Cristiano
     
  8. Maxvarese71

    Maxvarese71 Biker novus

    Registrato:
    9/11/16
    Messaggi:
    2
    Ciao ragazzi, volevo ringraziare per le vs risposte anche se sono un po’ in ritardo, devo dire che la guarigione procede abbastanza bene, il 17 novembre mi hanno tolto le stampelle ma per ora zoppico vistosamente,soprattutto se resto per troppo tempo in piedi, ho ancora diversi fastidi anche se non tutti i giorni, spero che passino.Da metà novembre ho iniziato a fare un po’ di nuoto, solo stile ma per iniziare la tonificazione muscolare devo attendere fino a gennaio.La cosa che mi lascia un po’ perplesso, sono i pareri discordanti di 2 ortopedici riguardo la riabilitazione; chi mi dice che dopo 3 mesi posso iniziare a pedalare su cyclette chi dopo 4, chi mi dice di nuotare chi mi dice di no. Unico mio dubbio è sulla deambulazione non so se è meglio camminare il meno possibile o non c’e Problema, nessuno mi ha detto niente, a volte mi vengono mille dubbi.Spero di poter scrivere tra qualche mese che è tutto finito nel migliore dei modi. Ciao grazie ancora.
     
  9. McGrath

    McGrath Biker serius

    Registrato:
    12/9/11
    Messaggi:
    144
    Bike:
    Evil Undead
    Ciao,
    il fatto che tu zoppichi è assolutamente normale, però vedrai piccoli miglioramenti quasi giornalieri.
    Qualche piccolo fastidio potrebbe anche restare per anni, ma sono cose a cui fai l'abitudine e che non ti limitano per niente.
    Una cosa che mi sento di dirti riguardo al camminare (che mi è stata ovviamente detta dal medico) è che il piede è praticamente una pompa, ogni compressione della parte sotto del piede pompa il sangue nella gamba, anche fino alla zona della testa del femore, considerando che una cattiva irrorazione della testa del femore è una delle cause di necrosi, il consiglio che mi era stato dato è di usarla questa pompa!
    Magari non esagerare, non camminare troppo, non caricare troppo il peso, fai un passo corto, ma cammina!
     
Sto caricando...

Condividi questa Pagina