Geometrie ideali

crips

Biker perfektus
Feedback: 3 / 0 / 0
20/5/05
2.875
0
48
Roma Sud-Est
Concordo su tutte le misure dette, sulla mia Enduro quello che ho rilevato molto fastidioso (e per il quale sto addirittura pensando di cambiare la bici) è la lunghezza del tubo orizzontale virtuale che è pari a 587 mm per la taglia M (sono alto 1,76m), la bici la trovo molto lunga e fatico ad arretrare in fuorisella nonostante ho sostituito la pipa con la più corta in commercio (30mm). Pensate che un mio amico che ha il modello precedente taglia XL sulla mia si è trovato benissimo :zapalott: . Non so se sono l'unico con l'enduro che ha riscontrato questo problema
 

 

GPA

Biker dantescus
Feedback: 36 / 0 / 0
24/1/06
4.538
16
Vado Ligure
Concordo su tutte le misure dette, sulla mia Enduro quello che ho rilevato molto fastidioso (e per il quale sto addirittura pensando di cambiare la bici) è la lunghezza del tubo orizzontale virtuale che è pari a 587 mm per la taglia M (sono alto 1,76m), la bici la trovo molto lunga e fatico ad arretrare in fuorisella nonostante ho sostituito la pipa con la più corta in commercio (30mm). Pensate che un mio amico che ha il modello precedente taglia XL sulla mia si è trovato benissimo :zapalott: . Non so se sono l'unico con l'enduro che ha riscontrato questo problema
Hai perfettamente ragione. Non si capisce come da un lato le case spingano verso sempre maggiori escursioni,quasi fosse impossibile fare del tecnico se non hai almeno una full da 140,ma, a fronte dell'aumento delle escursioni,con il quale ti aspetteresti telai più compatti,c'è un allungamento quasi da parte di tutti dell'orizzontale,anche sulle bici FR e DH. Sul tuo peraltro ottimo telaio come,solo per fare un altro esempio illustre,sul Prophet,che dichiara ben 600 mm per la M, ma non sono da meno,per restare in tema di AM top, Intense e Santa con 6.6 e Nomad,per non parlare dei crucchi,tipo Canyon,KTM ecc.Sembra proprio che ai piccoletti non vogliano dare mezzi adeguati come dimensioni. Il problema è ancora più sentito per quanto riguarda i bambini che vogliano fare mtb sul serio e che devono comunque,femo restando il raggiungimento di una statura verso i 150 cm,scendere a compromessi. Ciao
 

30x26

Biker assatanatus
Feedback: 0 / 0 / 0
23/1/03
3.081
267
Torino
Concordo su tutte le misure dette, sulla mia Enduro quello che ho rilevato molto fastidioso (e per il quale sto addirittura pensando di cambiare la bici) è la lunghezza del tubo orizzontale virtuale che è pari a 587 mm per la taglia M (sono alto 1,76m), la bici la trovo molto lunga e fatico ad arretrare in fuorisella nonostante ho sostituito la pipa con la più corta in commercio (30mm).
mi sembra un po strano, sei sicuro di non avere la sella completamente fuori posizione? e' ovvio che con una posizione comoda per la pedalata diventa difficile andare in discesa (lo vedi facilmente sulle bici da xc). se vuoi fare al meglio entrambe le cose l'unica soluzione e' abbassare prima delle discese o comprare un reggisella abbassabile in movimento.
personalmente sono 1.71 ed ho un orizzontale di 580 con 10.5 di attacco, ci pedalo bene ed abbassando la sella (anche solo pochi cm) non ho nessun problema in discesa. tu sei piu' alto e parli di circa 7cm in meno, una enormita' !
e' vero che troppo peso sull'anteriore puo' portare all'impuntata ma troppo poco ti toglie direzionalita'; se ci aggiungi uno sterzo molto diretto per via dell'attacco nano da 3cm hai pronta una bici che non si impunta ma che va dove le pare alla prima sconnessione o "agitazione" del pilota
 

mikebiker

Biker assatanatus
Feedback: 2 / 0 / 0
7/2/03
3.465
4
Modena
www.aws.it
forse dipende dalla lunghezza delle braccia e dall'abitudine a certe misure ... io sono 1,76 busto lungho e 58cm di di orizzontale non li vorrei mai ... meglio 56,5 certo con 58 in discesa andrei molto meglio ...
 

crips

Biker perfektus
Feedback: 3 / 0 / 0
20/5/05
2.875
0
48
Roma Sud-Est
mi sembra un po strano, sei sicuro di non avere la sella completamente fuori posizione? e' ovvio che con una posizione comoda per la pedalata diventa difficile andare in discesa (lo vedi facilmente sulle bici da xc). se vuoi fare al meglio entrambe le cose l'unica soluzione e' abbassare prima delle discese o comprare un reggisella abbassabile in movimento.
personalmente sono 1.71 ed ho un orizzontale di 580 con 10.5 di attacco, ci pedalo bene ed abbassando la sella (anche solo pochi cm) non ho nessun problema in discesa. tu sei piu' alto e parli di circa 7cm in meno, una enormita' !
e' vero che troppo peso sull'anteriore puo' portare all'impuntata ma troppo poco ti toglie direzionalita'; se ci aggiungi uno sterzo molto diretto per via dell'attacco nano da 3cm hai pronta una bici che non si impunta ma che va dove le pare alla prima sconnessione o "agitazione" del pilota
Ovviamente il problema lo ho con la sella in posizione di pedalata, in questa posizione riesco ad arretrare dietro di essa che però mi intralcia non poco. In ogni caso prima di discese lunghe e anche molto tecniche/ripide la sella la abbasso tutta, il problema è quando faccio percorsi molto variegati con continui saliscendi in cui fermarsi ad alzare/abbassare la sella troppo spesso proprio non mi va a genio. Pensavo fosse un problema della sola Enduro invece vedo che è una cosa generalizzata, provo a fare una ricerca tra i modelli che prima o poi vorrei comprare per vedere le misure
 

crips

Biker perfektus
Feedback: 3 / 0 / 0
20/5/05
2.875
0
48
Roma Sud-Est
forse dipende dalla lunghezza delle braccia e dall'abitudine a certe misure ... io sono 1,76 busto lungho e 58cm di di orizzontale non li vorrei mai ... meglio 56,5 certo con 58 in discesa andrei molto meglio ...
In discesa ed in velocità la bici è sicuramente più stabile, è nel tecnico che mi "dà più noia"
 

crips

Biker perfektus
Feedback: 3 / 0 / 0
20/5/05
2.875
0
48
Roma Sud-Est
Pensavo fosse un problema della sola Enduro invece vedo che è una cosa generalizzata, provo a fare una ricerca tra i modelli che prima o poi vorrei comprare per vedere le misure
Allora, aggiungendo anche come seconda misura l'altezza del movimento centrale:

Specy Enduro 05: 58,7 cm - 35 cm
FOES FXR 2:1: 58.42 cm - 35 cm
Intense 5.5: 58.42 cm - 33,6 cm
Intense 6.6: 57,9 cm - 34,9 cm
Yeti 575: 59,4 cm - 34,9 cm
Ellsworth Moment: 59,7 cm - 35 cm
Ellsworth Epiphany: 59,7 cm - 34,8 cm
SC Blur LT: 57,15 cm - 33,8 cm
Specy Enduro 07: 59,1 cm - (34,5-36,7 cm)

In conclusione sono tutte così, o mi abituo o devo prendere una small!
 

tostarello

Moderatur ologrammaticus
Feedback: 0 / 0 / 0
15/11/05
37.280
1.902
63
roma
...
PS costa comunque meno che cambiare la mia bici con una Small
ciao Cri', se senti te la bici grande pensa io....:mrgreen:

p.s. sai che da bike-store c'è un telaio enduro (nero) small usato in vendita?

o-o
 

crips

Biker perfektus
Feedback: 3 / 0 / 0
20/5/05
2.875
0
48
Roma Sud-Est
ciao Cri', se senti te la bici grande pensa io....:mrgreen:

p.s. sai che da bike-store c'è un telaio enduro (nero) small usato in vendita?

o-o
certo che lo sò, so anche di chi è! Infatti ci facevo quasi un pensierino ma non vorrei fare una caxxata dato che vedo tutte le taglie M hanno quelle dimensioni, non è quindi un problema delle enduro ma mio che mi ci devo abituare :-((
 

mikebiker

Biker assatanatus
Feedback: 2 / 0 / 0
7/2/03
3.465
4
Modena
www.aws.it
se cerki il movimento centrale basso ... dai 1 okkiata la catalogo ironhorse , non te lo dico solo xkè ne posseggo una . Ma la loro caratteristica peculiare è proprio l'altezza del mc + contenuta rispetto al resto .... non guardare i modelli fr 7point , ma alla 6 oppure alle MKIII . Al dilà della quota l'ammo in posizione molto baricentrica e il dw-link di danno una sensazione distabilità molto bella . Adesso con gli ammo fox è migliorata anke la pedalabilità io ho il 5th air ed è1 ciofeca
 

poppo

Biker poeticus
Feedback: 10 / 0 / 0
16/2/06
3.577
0
pisa
certo che nel range di misure date da GPA la stump ci si avvicina molto....!!!!!o-o , vedi misure sito specy...io sono alto 1,85 ed ho preso una L.
 

crips

Biker perfektus
Feedback: 3 / 0 / 0
20/5/05
2.875
0
48
Roma Sud-Est
se cerki il movimento centrale basso ... dai 1 okkiata la catalogo ironhorse , non te lo dico solo xkè ne posseggo una . Ma la loro caratteristica peculiare è proprio l'altezza del mc + contenuta rispetto al resto .... non guardare i modelli fr 7point , ma alla 6 oppure alle MKIII . Al dilà della quota l'ammo in posizione molto baricentrica e il dw-link di danno una sensazione distabilità molto bella . Adesso con gli ammo fox è migliorata anke la pedalabilità io ho il 5th air ed è1 ciofeca
D'altra parte con MC basso è più facile toccare in percorsi molto rocciosi! Generalmente le bici da DH hanno questa caratteristica per migliorare la proprio la stabilità.
Riguardo all'ammo ho il tuo stesso problema (5th:zapalott: )
 

iurifrenk

Biker extra
Feedback: 11 / 0 / 0
12/5/06
753
1
Colico
Quoto totalmente quello che hai scritto!o-o . Già in altre occasioni ho risposto a chi identificava le bici solo in base all'escursione, di tener presente, anche e forse di più, la geometria della bici nel suo complesso. Io dico la mia : angolo sterzo 67°-69°(la prima più discesistica,la seconda più arrampicatrice); angolo sella 71°-73°(stessa distinzione di prima anche se molto meno importante); altezza del movimento centrale 330-340, di più non direi perchè poi si comincia a sentire il baricentro alto;orizzontale virtuale più corto che in XC, ad esempio 56-58 per statura di 1.80; attacco manubrio il più corto possibile che permetta di salire tenendo la ruota anteriore attaccata a terra. Per quanto riguarda la lunghezza del carro,mi trovo in difficoltà a dire la lunghezza ideale,perchè ho provato bici di stampo freeride-dh, con carro lungo, e non ho avuto i problemi che tanti dicono di avere in salita,riscontrando per contro una buona stabilità in discesa. Se proprio devo dare una misura,comunque,direi intorno ai 430 e non oltre i 440. Ciao

Rispolvero questa discussione per cercare aiuto nel capire qualcosa sulla geometria....

Leggendo qua e la i vari post dedicati, credo di aver capito che il tubo sella, vuoi per ragioni bio-meccaniche e di centratura del peso, deve essere attorno ai 73°/74° (taglie M), mentre per quanto riguarda lo sterzo, si trovano pareri più discordi che raggruppandoli indicano una variabilità da 66,5° a 69°.
Sempre leggendo si dice che l'angolo chiuso rispecchi un'impostazione più di discesa, mentre al contrario quello più aperto favorisca la salita.

Ecco dunque la mia domanda:
Ma perchè questa variazione di angolo sterzo incide così tanto (tralasciamo poi le altre variabili tipo MC, carro posteriore, ecc, ecc.)?, come e perché influisce così tanto sulla salita e sulla discesa?.

Ho provato a ragionarci sopra per cercare di capirne un po' di più (ma senza grandi risultati...:mrgreen:), e mi sono fatto l'idea che in una salita lineare (senza troppi ostacoli, tipo strada sterrata) la differenza di angolatura non sia determinante più di tanto, se non su sentieri dove è più facile impattare contro degli ostacoli, di contro l'angolo +/- aperto incide di più in quanto aprendolo o chiudendolo si viene a creare il presupposto di un impatto +/- perpendicolare e perciò più favorevole all'ottimizzazione del lavoro della sospensione?.


Spero di essere stato chiaro......

o-o
 

kikhit

Biker incredibilis
Feedback: 1 / 0 / 0
9/12/03
12.158
107
Torino
www.thegroupmtb.it
Quoto totalmente quello che hai scritto!o-o . Già in altre occasioni ho risposto a chi identificava le bici solo in base all'escursione, di tener presente, anche e forse di più, la geometria della bici nel suo complesso. Io dico la mia : angolo sterzo 67°-69°(la prima più discesistica,la seconda più arrampicatrice); angolo sella 71°-73°(stessa distinzione di prima anche se molto meno importante); altezza del movimento centrale 330-340, di più non direi perchè poi si comincia a sentire il baricentro alto;orizzontale virtuale più corto che in XC, ad esempio 56-58 per statura di 1.80; attacco manubrio il più corto possibile che permetta di salire tenendo la ruota anteriore attaccata a terra. Per quanto riguarda la lunghezza del carro,mi trovo in difficoltà a dire la lunghezza ideale,perchè ho provato bici di stampo freeride-dh, con carro lungo, e non ho avuto i problemi che tanti dicono di avere in salita,riscontrando per contro una buona stabilità in discesa. Se proprio devo dare una misura,comunque,direi intorno ai 430 e non oltre i 440. Ciao

1. sono d'accordo con te, infatti la bici che ho in mente di prendere tra non molto ha un angolo sterzo di 67'5°, sella di 72°, orizzontale virtuale di 59cm.

2.unica cosa su cui dissento un po' è sull'altezza del movimento centrale, che secondo i miei gusti e percorsi che amo di più (molto tecnici) lo preferisco sui 350mm.

3.purtroppo anche io noto con disappunto che le bici vengono classificate per tipologie considerando peso ed escursione, senza guardare le geometrie, cosa secondo me essenziale quando si deve scegliere la bici, ecosa troppo spesso trascurata dall'acquirente.
 

kiko5

Biker paradisiacus
Feedback: 10 / 0 / 0
10/3/04
6.125
94
44
toscana
mentre per quanto riguarda lo sterzo, si trovano pareri più discordi che raggruppandoli indicano una variabilità da 66,5° a 69°.

Sempre leggendo si dice che l'angolo chiuso rispecchi un'impostazione più di discesa, mentre al contrario quello più aperto favorisca la salita. [/quote
...un angolo chiuso 70°-71° favorisce la salita....mentre un angolo aperto favorisce la discesa, nelle all-mountain siamo intorno ai 68°!!!!Con l'angolo aperto la bici diminuisce la tendenza al ribaltamento sul tecnico, in genere si pedala con il busto più eretto.Aprendo l'angolo la forka impatta l'ostacolo con una inclinazione differente.....che la fa lavorare meglio......!!!!!!
 

sembola

Moderatur cartesiano
Feedback: 77 / 0 / 0
27/2/03
47.263
3.488
52
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Ma perchè questa variazione di angolo sterzo incide così tanto ?, come e perché influisce così tanto sulla salita e sulla discesa?.
L'angolo di sterzo influisce profondamente sulla stabilità della bici: un angolo più verticale (tipico nelle XC) consente di avere una bici nervosa, che risponde con prontezza agli input del pilota: cosa desiderabile in salita sul tecnico ma un po' meno in discesa. Al contrario un angolo meno verticale provoca una maggiore pigrizia nei cambi di direzione ma contemporaneamente una maggiore stabilità in discesa.

Ho provato a ragionarci sopra per cercare di capirne un po' di più (ma senza grandi risultati...:mrgreen:), e mi sono fatto l'idea che in una salita lineare (senza troppi ostacoli, tipo strada sterrata) la differenza di angolatura non sia determinante più di tanto...
Ah, se è per questo su un percorso liscio non è rilevante nemmeno la presenza delle sospensioni ! :mrgreen:
Seriamente, queste considerazioni vanno calate nell'utilizzo reale della bici. In un ambiente "ideale" senza perturbazioni al moto della bicicletta non ci sono differenze, ma se nel mondo reale vieni giù a 40 all'ora su uno stradello con il fondo irregolare un angolo rilassato ti aiuta a stare in strada...
 

iurifrenk

Biker extra
Feedback: 11 / 0 / 0
12/5/06
753
1
Colico
Seriamente, queste considerazioni vanno calate nell'utilizzo reale della bici. In un ambiente "ideale" senza perturbazioni al moto della bicicletta non ci sono differenze, ma se nel mondo reale vieni giù a 40 all'ora su uno stradello con il fondo irregolare un angolo rilassato ti aiuta a stare in strada[
sono d'accordissimo con te per quanto riguarda la discesa ma, per l'appunto, io chiedevo se queste differenze di angolazioni influissero o meno in salita su fondi lisci (a me capita anche di fare asfalto in avvicinamento) o sconnessi.

In poche parole se percorro 1500/2000 m. di dislivello questi benedetti angoli influiscono o no sullo sforzo per portare su la bici?
 

superman

Biker perfektus
Feedback: 117 / 0 / 0
29/12/05
2.831
1
in mezzo al cemento
Leggendo qua e la i vari post dedicati, credo di aver capito che il tubo sella, vuoi per ragioni bio-meccaniche e di centratura del peso, deve essere attorno ai 73°/74° (taglie M), mentre per quanto riguarda lo sterzo, si trovano pareri più discordi che raggruppandoli indicano una variabilità da 66,5° a 69°.
Sempre leggendo si dice che l'angolo chiuso rispecchi un'impostazione più di discesa, mentre al contrario quello più aperto favorisca la salita.

L'angolo di sella determina la posizione del biker rispetto al telaio: un angolo di sella più verticale (tipo 72°) ti mette al centro della bici mentre uno meno verticale (tipo 70°) ti sbilancia all'indietro. Ciò non solo quando pedali in salita, ma anche quando scendi poichè tutto il telaio è disegnato di conseguenza; quindi un angolo più verticale comporta una posizione del biker più centrale che governa meglio la bici sia in salita (rispetto a un angolo di sella di 70° il biker sarà più in avanti quindi avrà una posizione biomeccanica migliore rispetto alla guarnitura e "terrà giù" meglio l'avantreno) sia in discesa (una posizione centrale è neutra e quindi permette di influire grandemente con leggeri spostamenti del corpo sulla dinamica della bici).
 

Discussioni simili

Risposte
22
Visite
4K
M-Phoenix
M
Risposte
6
Visite
1K
calegaro
C
Risposte
57
Visite
3K
denta
D
Risposte
0
Visite
478
Stefanuccio
S
Risposte
3
Visite
274
pollo94
P