Il forum spiegato alle riviste

Discussione in 'La Pecora sclera' iniziata da Ser pecora, 14/11/10.

  1. paf

    paf Biker superis

    Registrato:
    22/4/09
    Messaggi:
    495
  2. heidi70

    heidi70 Biker serius

    Registrato:
    21/4/11
    Messaggi:
    208
    !!!grazie!!!!...grazie per un forum dove se ti iscrivi hai di diritto un'età media intorno ai 30 anni ed una cultura medio-superiore....dove ci trovi un SerPecora che se va in bici come scrive +++++...., e qualcuno che dà umilmente consigli di guida ad un bikernovus e poi scopri che scrive guide di cicloalpinismo con tanto di lat. e lon. (bikerkciuc...parlo di te!), dove, grazie sempre alla Pecora sclera non ti senti più in colpa ad usare i pedali flat (nonostante i rimproveri di un biker100%... e che quando inizierai a pedalare seriamente!)...rovinerei subito le tacchette con tutta la strada che faccio a piedi! e se non bastasse, posso giustificarmi adducendo il difetto neuronale nello sgancio (non ricordo di chi era la discussione...ma grazie anche a te!).
    Mi piace stare su qs forum...l'unico difetto è che mi viene subito voglia di uscire....è che se sono qui...é perchè NON POSSSO ARGH!!!!!!!!!!...ma grazzzzzzzie!
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  3. Andrea Bertu

    Andrea Bertu Biker extra

    Registrato:
    15/6/09
    Messaggi:
    744
    l'analogia con il Jazz ci stà proprio !:celopiùg:
    lunga vita a mtb-forum !
     
  4. vain

    vain Biker superis

    Registrato:
    14/8/10
    Messaggi:
    477
    grande serrrrrrrrrr..........
     
  5. Deroma

    Deroma Biker tremendus

    Registrato:
    12/6/07
    Messaggi:
    1.313
    grandissimo ser..... qui ci sarebbe seriamente da pensare ad un bel libro...dai non dirmi che non te lo hanno già proposto (o forse l'hai già fatto e me lo sono perso...)
    w il forum
     
  6. daloso

    daloso Biker novus

    Registrato:
    1/12/09
    Messaggi:
    44
    Bulo e vonde.....
     
  7. stefanob

    stefanob Biker serius

    Registrato:
    30/8/10
    Messaggi:
    256
    Interessante analisi ma occorre fare molta attenzione. Il problema dell'informazione su Internet ha un "vulnus" che, se non correttamente conosciuto e controllato, la inficia: l'autorevolezza di chi ci scrive. La tentazione, solitamente, è quella di affidarsi alla "selezione naturale" di chi interviene che significa, in soldoni, si io intervengo con una mia opinione e tutti mi danno contro, ho torto. E' evidente che non è così, se io sono un progettista aereospaziale e descrivo come un veicolo che ambisce a raggiungere marte debba essere equipaggiato con vele solari e vengo contraddetto da una miriade di forumisti che, non conoscendo le loro qualifiche, asseriscono che un motore ad elastici è, in realtà, la soluzione ideale, quale opinione si formerà un lettore "incompetente"? Quindi, tutto questo sproloquio è volto a porre l'attenzione che esiste una gerarchia delle fonti informative che dipende dall'autorevolezza di chi le esprime e, non sempre, questo è facilmente comprensibile nei forum o in internet in generale.
     
  8. sembola

    sembola Moderatur cartesiano
    Membro dello Staff Moderatur

    Registrato:
    27/2/03
    Messaggi:
    43.992
    Bike:
    una nera e l'altra pure
    Il problema dell' autorevolezza esiste in tutti i media, comprese le riviste cartacee. Chi garantisce che quello che scrive il giornalista sia autorevole? Non la tiratura o le vendite, per lo stesso motivo correttamente citato riguardo alla rete, e meno che mai il fatto che si parli di un giornalista professionista, visto che può darsi il caso che la rivista pubblichi solo o prevalentemente quello che fa piacere agli inserzionisti, che garantiscono la sopravvivenza della testata...
     
  9. stefanob

    stefanob Biker serius

    Registrato:
    30/8/10
    Messaggi:
    256
    Corretta l'osservazione che il problema riguarda "TUTTI I MEDIA", rispetto ad Internet, però, gli altri media hanno il fatto che chi scrive su un giornale o lavora in televisione "ci mette la faccia" e, se l'informazione viene fatta in modo corretto, viene messo a confronto con le opinioni di "suoi pari". In un Forum su internet esiste una sorta di "anonimato" che non permette di comprendere in anticipo con quale competenza e a quale titolo uno interviene (io compreso, naturalmente).
     
  10. sembola

    sembola Moderatur cartesiano
    Membro dello Staff Moderatur

    Registrato:
    27/2/03
    Messaggi:
    43.992
    Bike:
    una nera e l'altra pure
    A mio parere le differenze reali sono insignificanti tra i vari media. Firmare con nome e cognome i propri pezzi non impedisce di scrivere autentiche corbellerie, per non dire notizie volutamente distorte: con la differenza che i media tradizionali non consentono per loro stessa natura l'interattività, per cui la corbelleria scritta su un quotidiano (e peggio che mai quella detta in tv) non può essere discussa o contestata.

    Non sto dicendo che la rete sia la verità rivelata, tutt'altro: solo che il problema della valutazione dell' autorevolezza delle fonti è "il" problema dell' informazione, e che esiste per tutti i media, sebbene in forme differenti.
     
  11. tuccio81

    tuccio81 Biker tremendus

    Registrato:
    16/12/07
    Messaggi:
    1.353

    concordo assolutamente con Sembola... e dirò di più
    Su un forum se un utente sbaglia e dice una corbelleria un altro utente (sempre nei limiti dell'educazione) glielo fa presente e lo corregge e spesso e volentieri colui che ha sbagliato si scusa della distrazione e ne nasce un dibattito.
    Nel mondo dell'editoria se un giornale scrive una corbelleria difficilmente ci sono conseguenze o rettifiche, e se qualcuno ci prova scoppiano spesso casi di terrorismo mediatico per cui chi ha tirato in ballo l'errore viene perseguitato.
    Si vedono molte vite rovinate da sbagli o ripercussioni mediatiche.
    Senza contare il lettore che viene indotto a tenere determinati comportamenti o comprare determinati oggetti che a volte si possono rivelare seriamente dannosi, poichè dietro c'è un semplice reportage giornalistico "sulla carta" e non veri utenti che usano e provano quei prodotti scovandone pregi e difetti.

    il forum lo vedo come un luogo dove uno prende realmente coscienza di una realtà vista con gli occhi di altri utenti come lui.
    e proprio perchè ragionano in maniera differente possono parlare di diversi argomenti illustrandoli al 100% nella loro realtà.
     
  12. Ser pecora

    Ser pecora Diretur Heiliger Geist
    Membro dello Staff

    Registrato:
    16/6/03
    Messaggi:
    11.493
    E questo a parer mio è una grande cosa.
    Quante volte ci facciamo persuadere o condizionare da quello che dice il personaggio "autorevole"?
    Sui forum questo puo' accadere (ci sono personaggi autorevoli che si palesano come tali), ma normalmente non avviene.
    Ergo, devo discernere e per farlo devo imparare a discernere.
    Chiaramente posso sbagliare e ci sono diversi fattori che concorrono a sotto/sopravalutare quello che scrive l'anonimo di turno, ma il solo fatto di essere costretto a spremermi le meningi per capire o informarmi per valutare quello che leggo, per me, vale il prezzo del biglietto.
    Che, tra l'altro, è gratis ;-)

    ps
    poi quando voglio crogiolarmi nel caldo nido delle autorevoli sicurezze le occasioni non mancano. Perlomeno finchè "un'autorità" non ne contraddice un'altra...e siamo daccapo :smile:
     
  13. magickala

    magickala Biker perfektus

    Registrato:
    11/5/09
    Messaggi:
    2.669

    Ti dirò di più, se provi a "correggere" o controbattere quello che è stato scritto su una rivista questi iniziano a dirti che tu non hai capito perchè loro dall'alto della loro esperienza ne sanno più di te, e quindi tu hai distorto il loro discorso portandogli forse (addirittura) una pubblicità negativa.
    Questo è il livello delle riviste italiane.
    Bye
     
  14. tuccio81

    tuccio81 Biker tremendus

    Registrato:
    16/12/07
    Messaggi:
    1.353
    mi hai ricordato un evento accorso anni fa.
    quando sulla rivista ufficiale di una forza armata pubblicarono tra le famose "domande dei lettori" una risposta sbagliata in termini di detenzione di armi, una cosa seria insomma.
    Io gli telefonai non appena letta, non vi dico quello che mi hanno detto al telefono, che io non dovevo permettermi, che non dovevo insegnargli il loro lavoro, che la risposta l'aveva data un esperto veterano e bla bla bla.
    Insomma un buco nell'acqua con tanto di minacce legali contro di me che mi ero permesso di insultare il buon nome della forza armata ecc ecc.
    La cosa buffa è che il mese dopo c'era una rettifica alla risposta, con tanto di elogio al Comandante "Tal dei Tali" per essersene accorto e aver ordinato l'immediata rettifica.
    Ovvimente non ho potuto far altro che alzare il telefono, chiedere della stessa persona con cui parlai 1 mese prima e ringraziandolo dargli velatamente del "cagnolino al guinzaglio".
    Non sarà stata una vittoria, ma che goduria attaccargli il telefono in faccia mentre rosicava inveendo contro di me :rosik:
     
  15. marco

    marco Diretur
    Diretur

    Registrato:
    29/10/02
    Messaggi:
    31.067
    Bike:
    Diverse
    Fosse solo quello. Ormai tante riviste pubblicano contenuti gratis (o non pagano i collaboratori, come avvenuto a me con tuttomtb) presi da comunicati stampa o da eventi pubblicitari come redbull o urge cabo verde, copertina inclusa. Tanto per dire a che livello sono i loro contenuti.
     
Sto caricando...

Condividi questa Pagina