Il manubrio della gravel

Marklenders

Fissatus Biker
25/11/16
1.500
373
Dal posto sbagliato
Bike
Qualcuna
Premesso che ho fatto copia e incolla di un mio post in un altro 3D ma non avendo nessun riscontro provo qui, a fine anno voglio cambiare la mia Gravel e la Canyon Grail in carbonio mi piace un sacco, aggiungo che ho già due Canyon quindi sono un po' di parte,ho pero un dubbio sull'effettiva utilità,o meglio della configurazione possibile con questo tipo di manubrio e relativo attacco,mi spiego,ho letto che non si puo modificare la lunghezza dell'attacco manubrio perché è standard(idem per il manubrio deduco) questo mi preoccupa un po' in caso volessi modificare la posizione in sella,il configuratore Canyon mi suggerisce una taglia precisa ma se poi una volta in sella ho senzazioni che mi inducano a voler fare delle modifiche?? questa sinergia chiusa tra manubrio e pipa non ha poco margine??
 
Ultima modifica:

Arwen

Biker superis
4/3/14
354
231
Lodi-Pavia
in realtà però sarebbe da cx più che da gravel, ha molto reach e una impostazione molto corsaiola, montandola bene si intende, io l'ho presa con l'idea già di tenerla più ruotata verso l'alto, con gli sti che quindi si allargano e la presa bassa leggermente inclinata, ma se avessi avuto una ernova in casa avrei messo quella pure io! tra l'altro il profilo laterale è abbastanza simile
avevo guardato anche la superghiaia, ma dalle foto non mi piace, non tanto esteticamente, ma proprio per come è disegnata, secondo me non può funzionare bene, tutta la curva è dritta come una stradale e poi apre tantissimo sul terminale, però così anche in presa bassa i pollici in sono stretti, alla fine in discesa le dita sono sui freni, se la piega non è larga in quel punto tanto vale una stradale, tu che l'hai provata come ti sei trovata?
io mi sono trovata molto bene, avendo le mani piccole con quella non ho avuto problemi a raggiungere i freni.
L'unico difetto che gli posso trovare è che esiste solo in due misure, 40 e 46, la 40 l'ho trovata un po' troppo stretta sui giri tecnici, io che sono piccola e su strada uso la piega da 40 nel gravel uso la 42 quindi non capisco come mai abbiano fatto la scelta di quelle due misure.
 
  • Like
Reactions: albasnake

Arizona106

Biker novus
8/10/19
5
0
47
Padova
Bike
Gt titanio
Io ho preso l’Easton Ec70 ax carbon da 42 e lo trovò perfetto, in questi giorni ho ordinato per curiosita’ il superghiaia da provare ma non sono ancora convinto, il cow è quello che mi piace di meno ma va valutato anche su che bici lo devi mettere e come la stai allestendo.
Scusa se riapro la discussione, sono nuovo e chiedo info per il manubrio Gravel. Mi piace l’easton Ec70 ax ma l’ho visto solo in foto e vorrei avere la vostra esperienza. Bello anche il superghiaia, non mi pare ci sia la misura 42, solo 40 oppure 44 e per le 2 misure sono parecchio diversi come piega. Cosa ne pensi per l’attacco thomson x4 in abbinata? Grazie
 

PaoloC3

Biker serius
23/6/13
182
80
Io adesso ho il Superghiaia da 44 e lo uso da un po'....nella gravel in generale meglio manubrio più largo, il 3T superghiaia lo trovo più comodo se appoggi i palmi sull'orizzontale essendo ovale quindi con una superficie di appoggio maggiore.
Il Thomson X4 lo uso sulle mtb lo avevo sulla gravel da 90 mm inclinato ma è rigidissimo adesso ho il niner Rdo sempre da 90
 

Arwen

Biker superis
4/3/14
354
231
Lodi-Pavia
Scusa se riapro la discussione, sono nuovo e chiedo info per il manubrio Gravel. Mi piace l’easton Ec70 ax ma l’ho visto solo in foto e vorrei avere la vostra esperienza. Bello anche il superghiaia, non mi pare ci sia la misura 42, solo 40 oppure 44 e per le 2 misure sono parecchio diversi come piega. Cosa ne pensi per l’attacco thomson x4 in abbinata? Grazie
Ciao, io ho provato il superghiaia da 40 e l'ho trovato un po' stretto nella parte alta, sono abituata a impugnare la piega per la maggior parte del tempo sui comandi e pur avendo le spalle abbastanza strette mi sentivo un po' costretta, di solito il 40 lo uso su strada ma su gravel lo preferisco un po' più abbondante, mentre l'ho trovato fantastico in presa bassa. Il 44 per me è enorme, quindi poi ho rinunciato all'acquisto.
Ho invece montato il 3T ergonova tema stelth da 42, abbinato all'attacco Thomson x4. Io mi sto trovando molto bene.
Stessa accoppiata 3T+Thomson, ma con piega da 40, anche sulla bici da corsa.
 

Arizona106

Biker novus
8/10/19
5
0
47
Padova
Bike
Gt titanio
Io adesso ho il Superghiaia da 44 e lo uso da un po'....nella gravel in generale meglio manubrio più largo, il 3T superghiaia lo trovo più comodo se appoggi i palmi sull'orizzontale essendo ovale quindi con una superficie di appoggio maggiore.
Il Thomson X4 lo uso sulle mtb lo avevo sulla gravel da 90 mm inclinato ma è rigidissimo adesso ho il niner Rdo sempre da 90
Mi pare corretto se l’attacco è rigido, al contrario lo troverei un problema se flettesse. Cosa ne pensi?
 

Arizona106

Biker novus
8/10/19
5
0
47
Padova
Bike
Gt titanio
Ciao, io ho provato il superghiaia da 40 e l'ho trovato un po' stretto nella parte alta, sono abituata a impugnare la piega per la maggior parte del tempo sui comandi e pur avendo le spalle abbastanza strette mi sentivo un po' costretta, di solito il 40 lo uso su strada ma su gravel lo preferisco un po' più abbondante, mentre l'ho trovato fantastico in presa bassa. Il 44 per me è enorme, quindi poi ho rinunciato all'acquisto.
Ho invece montato il 3T ergonova tema stelth da 42, abbinato all'attacco Thomson x4. Io mi sto trovando molto bene.
Stessa accoppiata 3T+Thomson, ma con piega da 40, anche sulla bici da corsa.
Ciao, interessante l’ergonova, praticamente dovrebbe sostituire il precedente Ergoterra, da quanto ho letto anche questo è specifico per ciclocross. Che tipo di percorsi fai di solito?
Mi interessa capire a livello estetico l’abbinata al thomson x4, come lo trovi?
 

Arizona106

Biker novus
8/10/19
5
0
47
Padova
Bike
Gt titanio
Il Niner non flette ma assorbe di piu le vibrazioni....il thomson e’ un macigno....poi come tutti gli oggetti thomson bellissimi
Si thomson famoso per qualità e affidabilità, sicuramente uno dei più adatti al mtb. Difatti mi chiedo se troppo strong (anche a livello estetico) per il gravel, o meglio, adatto a gravel più off road ma meno adatto a un gravel “soft”
 

sembola

Moderatur cartesiano
Membro dello Staff
Moderatur
27/2/03
47.101
3.324
52
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Io recentemente ho provato a montare un FSA Adventure molto simile nella forma e nelle misure ad un cowbell (12°). L'ho trovato molto comodo sia nell' uso "gravel" che su strada (ho una Backroad con due coppie di ruote), anzi proporzionalmente ho trovato più miglioramento nel comfort su bitume. Per un uso gravel esclusivo , specie se impegnativo, credo che una piega da 24° tipo venturemax sia ancora meglio.
Semmai va valutata bene la misura, districandosi tra misure nominali ed effettive.
 

Arwen

Biker superis
4/3/14
354
231
Lodi-Pavia
Ciao, interessante l’ergonova, praticamente dovrebbe sostituire il precedente Ergoterra, da quanto ho letto anche questo è specifico per ciclocross. Che tipo di percorsi fai di solito?
Mi interessa capire a livello estetico l’abbinata al thomson x4, come lo trovi?
Ciao, l'ergonova va a sostituire l'ernova, in pratica è uguale ma gli hanno cambiato nome.
L'ergonova/ernova hanno la sezione della presa alta ovale mentre l'ergoterra è tondo.
Al momento non trovo nessuna foto della mia gravel dove si veda bene la zona manubrio/attacco manubrio, te ne metto un paio della bdc che comunque è uguale, ho gli stessi componenti.
A me personalmente il risultato piace molto, altrimenti non l'avrei messo su due bici diverse.
Io di solito faccio percorsi misti, da argini di fiumi con drittoni infiniti a single track nei boschi.
Sulle gravel, anche esteticamente, non mi piacciono i manubri con angoli di apertura esagerati, preferisco manubri più stradali, da qui la mia scelta.
 

Allegati

Arizona106

Biker novus
8/10/19
5
0
47
Padova
Bike
Gt titanio
Io recentemente ho provato a montare un FSA Adventure molto simile nella forma e nelle misure ad un cowbell (12°). L'ho trovato molto comodo sia nell' uso "gravel" che su strada (ho una Backroad con due coppie di ruote), anzi proporzionalmente ho trovato più miglioramento nel comfort su bitume. Per un uso gravel esclusivo , specie se impegnativo, credo che una piega da 24° tipo venturemax sia ancora meglio.
Semmai va valutata bene la misura, districandosi tra misure nominali ed effettive.
Riguardo alla misura, intendi la larghezza “classica” da tener conto come in bdc oppure fai riferimento alla larghezza della parte terminale dei manubri specifici Gravel (piu o meno aperto)?
Ciao, l'ergonova va a sostituire l'ernova, in pratica è uguale ma gli hanno cambiato nome.
L'ergonova/ernova hanno la sezione della presa alta ovale mentre l'ergoterra è tondo.
Al momento non trovo nessuna foto della mia gravel dove si veda bene la zona manubrio/attacco manubrio, te ne metto un paio della bdc che comunque è uguale, ho gli stessi componenti.
A me personalmente il risultato piace molto, altrimenti non l'avrei messo su due bici diverse.
Io di solito faccio percorsi misti, da argini di fiumi con drittoni infiniti a single track nei boschi.
Sulle gravel, anche esteticamente, non mi piacciono i manubri con angoli di apertura esagerati, preferisco manubri più stradali, da qui la mia scelta.
Ciao, si ok, la forma dei manubri è uguale, cambia come dici la forma del tubo sulla presa alta, l’apertura (presa bassa) è la stessa.
Ti volevo chiedere se hai provato anche altre pieghe, più aperte, è un fatto soggettivo ma dalle varie recensioni sembrano più specifiche per l’offroad, per comodità e maggior controllo
Riguardo all’abbinamento, attacco thomson/piega 3t, penso di provare anch’io questa abbinata. In mtb la regola è di avere un attacco super affidabile e trovo sensato trasferire la stessa cosa anche sul Gravel. Nel caso riscontrassi eccessiva rigidita’ penso di poter compensare con la pressione della gomma. Inoltre, alivello di assorbimento vibrazioni, la forcella e la piega in carbonio dovrebbero fare la loro parte
 

Arwen

Biker superis
4/3/14
354
231
Lodi-Pavia
Ti volevo chiedere se hai provato anche altre pieghe, più aperte, è un fatto soggettivo ma dalle varie recensioni sembrano più specifiche per l’offroad, per comodità e maggior controllo
Riguardo all’abbinamento, attacco thomson/piega 3t, penso di provare anch’io questa abbinata. In mtb la regola è di avere un attacco super affidabile e trovo sensato trasferire la stessa cosa anche sul Gravel. Nel caso riscontrassi eccessiva rigidita’ penso di poter compensare con la pressione della gomma. Inoltre, alivello di assorbimento vibrazioni, la forcella e la piega in carbonio dovrebbero fare la loro parte
Sull'altra mia gravel ho montato un attacco Deda zero e piega in alluminio Deda Gravel 100 con apertura di 12°, anche questa non eccessiva dato che come scrivevo in precedenza non mi piacciono le curve con flare esagerato.
Tra i 6° di flare del 3T e i 12° del Deda non noto differenze in guidabilità.
Mi trovi pienamente d'accordo sul cercare di utilizzare componenti affidabili, sia che si parli di gravel, mtb o strada.
Io con Thomson mi sto trovando veramente bene, come mi sono trovata bene con Deda.
 

sembola

Moderatur cartesiano
Membro dello Staff
Moderatur
27/2/03
47.101
3.324
52
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Riguardo alla misura, intendi la larghezza “classica” da tener conto come in bdc oppure fai riferimento alla larghezza della parte terminale dei manubri specifici Gravel (piu o meno aperto)?
Mi riferivo al fatto che le misure nominali e quelle effettive possono essere diverse, con il rischio di grossa confusione. Per dire, la FSA Adventure in misura "42" è larga 42 cm centro/centro nel punto di montaggio delle leve, la FSA compact stradale in misura 42 misurata nel solito punto è larga 40 cm. Insomma conviene controllare bene manuali e misure...
 

kind of blue

Biker popularis
30/10/13
82
38
ferrara provincia
proprio ora mi è arrivata la piega che monterò sulla bici in allestimento , essendo la mia prima gravel ho optato per un manubrio di media gamma pro discover in alluminio ma con notevole flare di 30° e molto compatta come drop e reach per avvertire bene la differenza con una normale piega da strada,la larghezza nominale è la stessa che uso sulla piega da strada(42 cm) esteticamente mi piace, a breve (speriamo) le impressioni di guida......