Il topic di chi non legge gli interventi prima dei suoi

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

 

specialr

Biker superis
22/5/08
383
5
38
pavia
Bike
Specialized Enduro 29 Trek oclv 9700 (ventenne!!) Bianchi Oltre Specialized Secteur
si, se andava così bene la front chissà la full! ..poi magari succede il contrario, chi lo sà!

certo che se qualcuno investisse qualche lira e producesse una 29 full con assetto variabile tipo 90 120 150mm..sai che sballo?!

cmq nel modesto stand di titus e 29er coesistevano importatore straniero e italiano, e io ho potuto provare solo bici "italiane", quindi evidentemente c'è un livello commerciale che chi non è del settore fatica a comprendere o ad accettare.

p.s. ma r.i.p stà per riposa in pace?? :smile::smile:
 
Occhio che ti banna, guai a contraddire il grande Capo.......

la miglior guida per il garda -con tracciatura gps è teutonica...
un certo Hans Rey -con altri ragazzi- ha prodotto un video dal titolo "trailhunters gardasee"... in Italia una figura come Hans non esiste........
credo che le polemica abbia preso un verso un po' pesante ma:
1. a padova alla fiera l'anno scorso lo stand dsb -distributore di RM, Crank, mondrake- era grande come SOLO lo stand RM a Riva...
2. a padova l'anno scorso non c'era "folklore"... tutto molto impostato al corsaiolo, race, xc... a riva direi proprio di no... pure i corsaioli erano molto tranquilloni...

da eventi così noi italici dovremmo prendere solo esempio...

un esempio su tutti... una bimba di dieci anni in sella ad una full con freni a disco che si faceva scalinate i scioltezza........
 

pablo77

Biker forumensus
31/5/05
2.105
0
42
Limbiate (MI)
sabato sono stato al bike festival per la prima volta in vita mia, purtroppo solo di sfuggita , perchè dalle 10 alle 19 ho passato la giornata in sella pedalando su percorsi a tratti eccezionalmente belli.

Ho sentito e letto di sta diatriba su RM che non fa provare agli italiani. Non sapevo della questione imporatatore tedesco - imporatatore italiano. In quest'ottica sono d'accordo che abbiano ragione loro. Pago per esporre e faccio provare ai miei potenziali clienti, non a quelli della "concorrenza". Volendo fare i brillanti avrebbero potuto farle provare lo stesso a quei 4 italiani in croce che c'erano in giro, ma non posso certo biasimarli.

Tutte le polemiche sui tedeschi poi mi sembrano fuori luogo all'inverosimile, soprattutto perchè dubito che se non ci fossero loro il lago di garda avrebbe un equivalente turismo italiano.

Ad ogni modo so solo una cosa.

L'anno prossimo farò di tutto per tornarci.

Ho visto per la prima volta in vita mia una cosa che in italia sembra impensabile. Frotte di bikers aggrappati ai loro manubri su per sentieri e mulattiere, a sudare tutti insieme o da soli, in maniera civilissima e senza nessuno che pretendesse più spazio. Ho visto gente fermarsi in salita per dar spazio a chi scendeva e gente che faceva il contrario. E ho visto tante di quelle biciclette in giro per le strade da pensare di essere in un sogno.

Certo capisco che è una situazione anomala dovuta ad un evento particolare, tuttavia non posso fare a meno di pensare che quando sono in ferie, girando per 15-20 giorni sui sentieri mi capita di incrociare forse uno o due bikers.

Lì a riva, nonostante la cameriera (italiana) ci abbia servito il vino rosso parlando in tedesco, e nonostante non riuscissi a capire una parola di quel che sentivo, ho avuto la strana sensazione di sentirmi più a casa che a casa mia
 

livio

Biker serius
26/4/07
205
1
calice ligure
dire che questo intervento è da QUOTARE è poco.........
"loro" (i tedeschi) vengono giù, si sobbarcano mille costi, organizzano una cosa a dir poco assurda e buona parte del popolo italico cosa fa??? critica perchè non parlano l'italiano......... ma non attacchiamoci a delle stronzate... in tutti gli stand ho trovato max disponibilità... ok... so il tedesco e correvo in "soccorso" dei miei amici quando il discorso si faceva più serio o servivano cose più particolari, ma nessuno, e dico NESSUNO si è mai rifiutato agli stand di dare info...
andate alle fiere italiche... quanti degli espositori sanno l'inglese? il 10% se è tanto... forse sarebbe meglio prendere ciò che di buono manifestazioni così ci danno per migliorare le nostre...
forse -ma questo è totalmente un parere personale- in Italia faremmo meglio tutti a parlare molto molto molto meno e pedalare "free" molto molto molto di più... e in questo i tedeschi insegnano.........

l'esempio più lampante credo sia -come da molti sottolineato- la presenza a dir poco I M P R E S S I O N A N T E di patata in sella con casco zaino e biga sotto il culo e il fango in faccia..... le ragazze italiane se hanno terra in faccia è solo quella del trucco...........
Sul fatto della lingua non discuto, loro (i tedeschi di Bike) organizzano a proprie spese quindi è giusto che decidano liberamente se avvalersi o meno di personale che conosce la lingua italiana. Ciò nonostante, la cosa che più mi ha dato fastidio è sapere che ai ragazzi italiani, come me e come te, è stata negata la prova di alcune bici. Di certo non puoi dire che si sono comportati bene, penso che ciò sia umiliante e meritevole di biasimo. Poi ben venga la manifestazione (ce ne fossero!) ed i tedeschi, anche dalle mie parti, a Finale Ligure, ne girano parecchi e mai mi sono rifiutato di spiegare loro dove fare escursioni e discese, a volte li ho anche accompagnati... a gratis si intende. Però, pur pagando l'affitto dell'area esposistiva e dei servizi, credo che dovrebbero avere più rispetto per il paese che li ospita.
 

joetarna

Biker popularis
8/10/08
96
0
Riva del Garda
la miglior guida per il garda -con tracciatura gps è teutonica...
un certo Hans Rey -con altri ragazzi- ha prodotto un video dal titolo "trailhunters gardasee"... in Italia una figura come Hans non esiste........
credo che le polemica abbia preso un verso un po' pesante ma:
1. a padova alla fiera l'anno scorso lo stand dsb -distributore di RM, Crank, mondrake- era grande come SOLO lo stand RM a Riva...
2. a padova l'anno scorso non c'era "folklore"... tutto molto impostato al corsaiolo, race, xc... a riva direi proprio di no... pure i corsaioli erano molto tranquilloni...

da eventi così noi italici dovremmo prendere solo esempio...

un esempio su tutti... una bimba di dieci anni in sella ad una full con freni a disco che si faceva scalinate i scioltezza........


Io non discuto delle differenze tra una fiera o un'altra, tra una fiera tedesca od una italiana......
Il mio discorso era improntato su un fatto di rispetto di lingua (non ho detto, riprendendo qualche intervento precedente, che tutti gli stand se ne fregavano di noi italiani ma che mi è capitato di entrare in uno stand, chiedere se parlassero italiano, sentirmi rispondere nein e tornare a leggere la loro rivista), di un minimo di scelta in più tra le lingue proposte......
Poi, come sempre su codesto forum, subentrano i LeccaCulo che iniziano ad offendere e la conversazione, come è comprensibile, perde il suo argomento principale e diventa un botta e risposta squallido sulle offese ai vari territori e alle varie nazionalità......ma il mio intervento voleva essere solo un aiuto a migliorare un piccolissimo difetto delle manifestazione in oggetto che riscuote tanto successo sia in Germania che in Italia e stati limitrofi.....
Saluti
 

moris77

Biker tremendus
29/1/08
1.235
0
42
Riva Del Garda (TN)
resta il fato che se tu vai in germania sei al 99% obbligato a parlare il tedesco viceversa se i tedeschi vengono qui sei comunque obbligato a parlare il tedesco tu....Ti pare? A me no!!!!!!!
 

joetarna

Biker popularis
8/10/08
96
0
Riva del Garda
Sul fatto della lingua non discuto, loro (i tedeschi di Bike) organizzano a proprie spese quindi è giusto che decidano liberamente se avvalersi o meno di personale che conosce la lingua italiana. Ciò nonostante, la cosa che più mi ha dato fastidio è sapere che ai ragazzi italiani, come me e come te, è stata negata la prova di alcune bici. Di certo non puoi dire che si sono comportati bene, penso che ciò sia umiliante e meritevole di biasimo. Poi ben venga la manifestazione (ce ne fossero!) ed i tedeschi, anche dalle mie parti, a Finale Ligure, ne girano parecchi e mai mi sono rifiutato di spiegare loro dove fare escursioni e discese, a volte li ho anche accompagnati... a gratis si intende. Però, pur pagando l'affitto dell'area esposistiva e dei servizi, credo che dovrebbero avere più rispetto per il paese che li ospita.


Straquoto.......
 
[...]
Il mio discorso era improntato su un fatto di rispetto di lingua (non ho detto, riprendendo qualche intervento precedente, che tutti gli stand se ne fregavano di noi italiani ma che mi è capitato di entrare in uno stand, chiedere se parlassero italiano, sentirmi rispondere nein e tornare a leggere la loro rivista), di un minimo di scelta in più tra le lingue proposte......
[...]

il confronto con Padova l'ho fatto perchè è l'altra fiera cui sono stato e che ho come riferimento...
ok, vengono in Italia e "sarebbe" logico portassero dietro o cercassero almeno un collaboratore italico... però sono importatori e distributori tedeschi che vengono in un posto che i tedeschi "invadono" regolarmente a quintali in qualsiasi giorno dell'anno per vendere prodotti ai tedeschi... "prendono in prestito" Riva...
bazzico fiere di sport in genere da anni, molte delle quali pure da espositore... e purtroppo devo ammettere che in Italia non ci sono neanche persone agli stand stessi che sanno l'inglese... figuriamoci altre lingue...

quello che credo -imho- che certe polemiche andrebbero sotterrate e si dovrebbe sfruttare tutto quello che arriva e farsene un bagaglio di esperienze, tanto positive quanto negative...
 

zeromeno

Biker paradisiacus
31/5/04
6.392
3
Vicino a Padova
resta il fato che se tu vai in germania sei al 99% obbligato a parlare il tedesco viceversa se i tedeschi vengono qui sei comunque obbligato a parlare il tedesco tu....Ti pare? A me no!!!!!!!
sono stato in tedeskia diverse volte,non so una parola di tedesco e sono sopravvissuto....
a me sembra che all' estero-per quello che ho visto - sia esattamente come qui da noi (la gente CERCA di capirti)
...no?
 

moris77

Biker tremendus
29/1/08
1.235
0
42
Riva Del Garda (TN)
sono stato in tedeskia diverse volte,non so una parola di tedesco e sono sopravvissuto....
a me sembra che all' estero-per quello che ho visto - sia esattamente come qui da noi (la gente CERCA di capirti)
...no?
io parlo di esperienze vissute....a me non sembrano cosi coinvolti nel cercare di capirti
anzi...... un giorno in un bar volevo una birra dopo svariate volte che ho chiesto "una birra" ho dovuto chiedere "ein bier" altrimenti morivo de sete
viceversa quando i miei clienti tedeschi mi chiedono qualcosa non si preoccupano quasi mai di chiederti sprachen sie deutsch? e partono direttamente col parlare tedesco.....
tutto qui il mio pensiero ora basta però che per quanto mi riguarda sono gia andato troppe volte off topic e mi scuso vivamente
saluti
 
io parlo di esperienze vissute....a me non sembrano cosi coinvolti nel cercare di capirti
anzi...... un giorno in un bar volevo una birra dopo svariate volte che ho chiesto "una birra" ho dovuto chiedere "ein bier" altrimenti morivo de sete
viceversa quando i miei clienti tedeschi mi chiedono qualcosa non si preoccupano quasi mai di chiederti sprachen sie deutsch? e partono direttamente col parlare tedesco.....
tutto qui il mio pensiero ora basta però che per quanto mi riguarda sono gia andata troppe volte off topic e mi scuso vivamente
saluti

non potrebbe essere che magari lo fanno perchè si sentono a casa?:nunsacci:
perchè i trentini (riva/arco/torbole), i veneti (malcesine) e i lombardi (limone) li hanno sempre fatti sentire a casa loro?
ben voluti e ben accettati che quando arrivano pensano di essere in Germania?
è un'idea... sia chiaro...
cerco solo di vedere le cose da un altro punto di vista...
 

joetarna

Biker popularis
8/10/08
96
0
Riva del Garda
il confronto con Padova l'ho fatto perchè è l'altra fiera cui sono stato e che ho come riferimento...
ok, vengono in Italia e "sarebbe" logico portassero dietro o cercassero almeno un collaboratore italico... però sono importatori e distributori tedeschi che vengono in un posto che i tedeschi "invadono" regolarmente a quintali in qualsiasi giorno dell'anno per vendere prodotti ai tedeschi... "prendono in prestito" Riva...
bazzico fiere di sport in genere da anni, molte delle quali pure da espositore... e purtroppo devo ammettere che in Italia non ci sono neanche persone agli stand stessi che sanno l'inglese... figuriamoci altre lingue...

quello che credo -imho- che certe polemiche andrebbero sotterrate e si dovrebbe sfruttare tutto quello che arriva e farsene un bagaglio di esperienze, tanto positive quanto negative...



Io sono un ciclista come voi e sono contento che una fiera così importante in ambito ciclistico si svolga nella mia città, sembra di vivere una fiaba nel vedere la città invasa da migliaia di ciclisti.....Non discuto dell'utilità della fiera stessa, delle novità che espone e dell'interesse che suscita......
Non entro nel merito delle vostre esperienze in altre fiere ma ribadisco il mio desiderio descritto nei post precedenti!!
Poi quando altri forumendoli passano alle offese il discorso degenera e si perde compensibilmente il filo principale dell'intervento iniziale.....
Buona notte, saluti
 

Domingosh

MoD Endorfinico
9/6/03
17.869
13
50
Torino
Occhio che ti banna, guai a contraddire il grande Capo.......

mi spiace ma questa volta non ci siamo proprio
Le tue argomentazioni sono futili e la dimostrazione viene da tuoi colleghi forumendoli che ti hanno dato una disamina commerciale ben precisa
Il Grande Capo, come lo chiami tu, ha tutto il diritto di arrabbiarsi sentendo affermazioni tanto da bar (e alla fine il topic lì è finito) e poco costruttive
Siamo provinciali e pochi, maturi, interventi lo hanno messo a nudo
Ma vi rendete conto che state facendo tanto casino per non aver sentito parlar in lingua italiana? mi fa ridere la cosa.
La difesa arriva, non perchè siamo tutti iscritti all'accademia della crusca, ma perchè non conosciamo altra lingua....oltre il nostro dialetto...poi, magari, l'itaGLIano
Volete un po' d'orgoglio? chiedetevi perchè tanti Krukki lì. Chietede di più, per i biker, lì!
Chietevi quali altre opportuni per la mtb in Italia
Tra gli ultimi post, apprezzo quanto scritto da pablo e Dallas: rileggeteli
Insomma, se RM Krukkia compra un'area per poi cercar di vendere le sue bici ai magnatori di salsicce, è chiaro che vorrà farle provare a loro.
E a DSB gliene può fregar di meno di andare lì a far vedere le RM ai Krukki
DSB, se vorrà, sceglierà altre vie commerciali: sarà poi il mercato a dire se DSB fa bene..o chiude.
Nel caso(esempio, ma nel caso può anche toccarsi:smile:), qualcun'altro si farà avanti, se RM vorrà sempre vendere in Italia
Fortunatamente, di costruttori ce ne sono e di bici altrettanto belle e funzionali pure. E anche italiane!
peace & love....e tanto riding!con 24" - 26" e 29":celopiùg:
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Discussioni simili

Risposte
2
Visite
212
marco
M
Risposte
13
Visite
607
rovermtb
R