Opinione La democratizzazione dei sentieri

emmellevu

FAT-Biker meravigliosus
Feedback: 15 / 0 / 0
17/12/13
19.228
2.608
Monza e Brianza
Bike
Salsa Bucksaw, Specialized Diverge
In montagna senza turismo o senza sovvenzioni ci sarrebbero ben pochi montanari. I sogni e la realtà sono due cose diverse.
A sentire alcuni parrebbe che i turisti siano degli usurpatori, a me pare invece tutto sia ben organizzato per tosarli come pecore o incanalarli tutti verso la tonnara.
A beneficio dei poveri montanari che qualche seccatura dovranno pure accollarsela.
Come dice un mio amico che abita in una località di mare: “per i locali ... i turisti sono simpatici a aprile quando versano l’acconto per la vacanza estiva ... poi però ad agosto quando arrivano obiettivamente rompono un po’ i coxglioni”.
 
  • Haha
Reactions: Hot

 

Boro

Biker augustus
Feedback: 2 / 0 / 0
25/8/04
9.075
3.638
Reggio Emilia
Come dice un mio amico che abita in una località di mare: “per i locali ... i turisti sono simpatici a aprile quando versano l’acconto per la vacanza estiva ... poi però ad agosto quando arrivano obiettivamente rompono un po’ i coxglioni”.
Volendo cmq se ne può fare a meno. Qui dalle mie parti ne abbiamo fatto così a meno, che salvo piccole realtà localizzate con qualche struttura, i sentieri da un anno all'altro non si sa nemmeno se ci sono e quali sono agibili. Per non parlare della quasi nulla capacità ricettiva e della viabilità rimasta agli anni 70 ma con manutenzione a zero.
Il livello di spopolamento é spaventoso ma i posti sono rimasti vergini o ci sono ritornati perché quando la gente se ne va il bosco avanza rapidamente.
 
  • Like
Reactions: oliver65

mtbilly

Biker infernalis
Feedback: 4 / 0 / 1
16/10/06
1.892
3
59
south-west Sardegna
Bike
scott Scale
Personalmente credo che questo genere di interventi debbano essere riservati solo a quei bike park ricavati su piattoni...mai e poi mai si dovrebbe intervenire sui sentieri per modificarli.
Se non è possibile fare un passaggio su un tratto scendo dalla bici scavalco e rimonto in sella.... modificare il sentiero mi sa tanto di perdere l'essenza della MTB
 

marco

Баба Яга
Feedback: 24 / 0 / 0
29/10/02
34.687
4.524
47
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
Guarda, conosco benissimo la zona e li il ciccione in infradito con l'ebike, dopo essere stato in capanna ad ingozzarsi non ci passa.
Ci passo io che sono si ciccione con ebike ma in capanna non mi fermo, il passaggio difficile lo faccio a piedi (che sono pochi metri), come mi capita di farlo in altri posti (che di sentieri scassati ne trovi quanti vuoi).
L'intervento di cui parla Marco rientra in un progetto di rendere fruibile ad una larga fetta di utenza alcuni sentieri (dei molti che ci sono). Progetto di sviluppo turistico che fa capo alla capanna (appena rinnovata).
Se si esce dall'idea "la montagna è mia" (non sui miei sentieri) lo si accetta senza problemi, vengono "spianati" 4-5 sentieri e gli altri restano come sono.
Aumentano le scelte, facile, meno facile, difficile, ecc.
Basta non avere l'arroganza di essere proprietario esclusivo di un bene che invece è di tutti (quelli che pagano le tasse), decidendo chi può e chi non può, chi merita, ecc.
Quello che invece andrebbe fatto è segnalare all'inizio dei sentieri la difficoltà per evitare che qualcuno, inconsapevolmente, lo percorra.
Sempre nella zona, ad es., mi è capitato di incrociare madre e figlia in mtb (non ebike) che percorrevano un tratto un pò esposto con in faccia dipinto un certo panico. Alle loro domande le ho rassicurate che il sentiero era quello giusto e che dopo un centinaio di metri tornava facile e non esposto.
A mio avviso questo è un problema che va affrontato, non basta mettere un cartello giallo con sopra una mtb, bisogna "categorizzare" i sentieri in modo che ognuno possa scegliere consapevolmente.

Ma esordire con "Probabilmente qualche merendero in ebike... " è proprio un po' da troll:-)
Di alternative ce ne sono senza andare a spianare sentieri. Anche perché chi non sa andare in mtb spinge già dei tratti dal crocione a Davrosio, soprattutto dopo i temporali di mercoledì.
 

Offroad93

Biker urlandum
Feedback: 5 / 0 / 0
19/3/17
525
237
26
Novara
Bike
Dartmoor Primal e canyon strive
La storia dei Watt è molto semplice:
- in pianura conta prevalentemente la potenza che si riesce ad erogare
- in salita conta il rapporto tra la potenza che si genera ed il peso; se si hanno almeno 3 Watt/kg ... si inizia a divertirsi;
- in discesa conta il manico

un principiante in sovrappeso che inizia magari ha 150 Watt per 100 kg e soffre a stare a ruota del gruppo nel trasferimento, soffre come un cane ad ogni cavalcavia (figuriamoci sulle salite vere), poi se la fa in mano in discesa. Così non è certo divertente.

In questo casi la ebike può essere un toccasana.
A parte che io la trovo utilissima anche in altre situazioni, per esempio per alternare uscite impegnative a uscite defatiganti: ad una certa età 2 uscite dure consecutive sono controproducenti; quindi nel weekend io trovo perfetto fare un giorno di uscita dura (solitamente in bdc) ed un giorno defatigante con la emtb.

Meditate gente, meditate !!!
Ed è una regola fissa questa dei watt? No perché io non li ho mai misurati, sicuro sono molto pochi, però quando esco mi diverto sempre come un bimbo.

Sarò strano io.
 

tettabeta

Biker dantescus
Feedback: 0 / 0 / 0
5/9/03
4.935
13
56
Oleggio
Once again, frirraid rulez.
Pochi ma buoni, lontano dalla pazza folla e dalle ruspette.
Tollero solo due concessioni alla modernità: il carbonio e le motoseghe elettriche (per togliere le piante dal sentiero)
Altrimenti tra qualche lustro scenderemo coi roller e gli skate.

(o )Beta
 

ANDREAMASE

Biker fantasticus
Feedback: 4 / 0 / 1
9/10/03
14.249
3.829
53
vicenza
Bike
una da strada e una no!
Once again, frirraid rulez.
Pochi ma buoni, lontano dalla pazza folla e dalle ruspette.
Tollero solo due concessioni alla modernità: il carbonio e le motoseghe elettriche (per togliere le piante dal sentiero)
Altrimenti tra qualche lustro scenderemo coi roller e gli skate.

(o )Beta
Bentornato!
 
  • Like
Reactions: tettabeta

Olerbiker

Biker novus
Feedback: 2 / 0 / 0
13/2/10
30
4
Malnate
Bike
Orbea Occam AM30
Farò un paragone con l'arrampicata: se in una falesia il grado va dal 7a in su ed io arrampico sul 6b non pretendo che scavino le vie, semplicemente non ci vado e mi godo un posto dove posso arrivare in catena divertendomi
 
  • Like
Reactions: Waxmeat

Burìk

Biker prudens
Feedback: 0 / 0 / 0
29/7/15
1.473
633
Oxenfurt
Bike
Carrarmato a pedali
In montagna senza turismo o senza sovvenzioni ci sarrebbero ben pochi montanari. I sogni e la realtà sono due cose diverse.
A sentire alcuni parrebbe che i turisti siano degli usurpatori, a me pare invece tutto sia ben organizzato per tosarli come pecore o incanalarli tutti verso la tonnara.
A beneficio dei poveri montanari che qualche seccatura dovranno pure accollarsela.
Quoto te, ma nulla di personale. Sulle montagne che conosco io c'è gente con mucche, pecore, capre, maiali, arnie di api, vigne, orti, alberi da frutto, vanno a funghi, frutti di bosco, castagne, cicorie ed erbe medicinali, tagliano la legna, ricavano dalle rocce le lose per i tetti e le murature per stalle e sentieri, producono latte, formaggi, salumi, miele, conserve, marmellate, liquori, vendono a macellerie, ristoranti, negozi alimentari, erboristerie, con il bestiame salgono sugli alpeggi col caldo e scendono col freddo.. e se gli rimane ancora tempo tengono in ordine i sentieri. Gente che non trae nessun beneficio da noi che passiamo in bici.

Poi c'è chi gestisce i bar, gli alberghi, i rifugi, gli impianti di risalita, i negozi sportivi e più in generale chi vive del turismo, gente che, sì, trae beneficio anche da noi biker.

Ma le due realtà di cui sopra vivono insieme e il turista che va in montagna, a piedi o a pedali, dovrebbe rendersi conto che si ha a che fare con un ambiente condiviso fra chi della montagna sfrutta le risorse e chi ne sfrutta i frequentatori. L'essere spennati da una funivia non garantisce il diritto di fare quel che ci pare in discesa perché tanto abbiam pagato, e più in generale non garantisce il diritto di mancare di rispetto alla montagna. Più nello specifico, il degnare la montagna della nostra regale presenza non ci dà il diritto di trasformare un sentiero a nostro uso e consumo. Lo si può certamente adeguare, manutenere, migliorare, ma sempre pensando che ad eccezione dei bike park dedicati non siamo noi gli utilizzatori principali. Saremo anche su un forum di mtb ma il modo di pensare mtb-centrico sta a mio avviso diffondendosi un po' troppo.
 

lazyrecon

Biker ultra
Feedback: 3 / 0 / 0
20/5/11
615
32
trento
La bici elettrica sta lentamente uccidendo il nostro sport è un dato di fatto, la SAT è sul piede di guerra ed i sentieri stanno diventanto autostrade.
Anche i bike park (es paganella) stanno limando qua e la le difficoltà, e creano questi "flow trail" dove puoi scendere in infradito (non lo dico per scherzo 2 settimane fa willy wonka (che poi c... anche con sti nomi ovvio che uno non la prende sul serio) allegra famigliola babbo ciccio senza casco, mamma urlatrice in infradito e senza casco e figlio playstation dipendente almeno lui con il casco ). Vuoi xche il soccorso alpino ne ha pieno il c.... di tirare su gente smaltata vuoi xche il turista che si fa male al primo giorno non è una bella pubblicità resta il fatto che la situazione sta sfuggendo di mano
 

Teo66

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
30/6/10
1.233
566
53
Capanna Monte Bar
Bike
1 nera 1 elettrica
Di alternative ce ne sono senza andare a spianare sentieri. Anche perché chi non sa andare in mtb spinge già dei tratti dal crocione a Davrosio, soprattutto dopo i temporali di mercoledì.
Io credo che l'abbiano fatto per collegare la parte che hanno fatto l'anno scorso in modo da fare un anello abbastanza facile che parte da tesserete, capanna bar, piandanazzo, matro, davrosio, monti carnago, lopagno, tesserete.
Dal mio punto di vista ci può stare, abbinato alla traversata al S. Lucio.
Non credo vadano ma toccare altro (le discese da piandanazzo), o almeno lo spero.
Certo che quando ti toccano un sentiero che fai spesso le balle un po' girano, in un'ottica più ampia però per me è comprensibile.
 

emmellevu

FAT-Biker meravigliosus
Feedback: 15 / 0 / 0
17/12/13
19.228
2.608
Monza e Brianza
Bike
Salsa Bucksaw, Specialized Diverge
Ed è una regola fissa questa dei watt? No perché io non li ho mai misurati, sicuro sono molto pochi, però quando esco mi diverto sempre come un bimbo.

Sarò strano io.
Continua a pedalare così e non ti stressare se non ti va.
A me piacciono i numeri.
 

Tc70

Entomobiker
Feedback: 0 / 0 / 0
20/4/11
18.422
4.854
49
Provincia di Bs
Bike
Picola ma carattarastica...
A CAZZARIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
In giro si incontra più gente con delle "ENDURO" non assistite che sale solo furgonando o se sono in giornata al massimo azzardano una risalita su asfalto, che quando li vedi in discesa c'è gente che le li passa con la XC del DECA.
Adesso se in Italia una località per dare lavoro a persone del posto non può implementare alcune realtà incentivando il turismo, unico modo che ci rimane per finire totalmente con il culo per terra, dobbiamo affrettarci a diventare una colonia.
Il problema non sono le emtb ma le persone che parlano di cose fatte proprie per sentito dire senza cognizione di causa e non fanno nulla per cambiare perchè da paese di postmezzadri quali siamo "beata l'ignoranza, quando si sta bene di testa, di core e di panza"
E qui di ignoranza ne sto leggendo parecchia.....
Qui tutti leoni da tastiera ma dietro il manubrio chi lo sa.....

Perdonami se puoi,ma se per dare lavoro a delle persone si interviene con delle belle ruspe in montagna,namo bene...se proprio le persone volessero lavorare in montagna,non mancherebbe il lavoro...'da postmezzadri quali siamo', visto la sentita mancanza e l'allarmismo degli spopolamenti montani, si potrebbe tornare a far malgari,boari,pastori e la montagna ne guadagnerebbe, purtroppo son lavori che costano fatica,sacrificio e quasi una esclusività sociale,ben più difficili che affittar o andar in mtb...poi col resto del tuo discorso sono abbastanza in linea...;-)
 
  • Like
Reactions: Offroad93

marco

Баба Яга
Feedback: 24 / 0 / 0
29/10/02
34.687
4.524
47
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
Io credo che l'abbiano fatto per collegare la parte che hanno fatto l'anno scorso in modo da fare un anello abbastanza facile che parte da tesserete, capanna bar, piandanazzo, matro, davrosio, monti carnago, lopagno, tesserete.
Dal mio punto di vista ci può stare, abbinato alla traversata al S. Lucio.
Non credo vadano ma toccare altro (le discese da piandanazzo), o almeno lo spero.
Certo che quando ti toccano un sentiero che fai spesso le balle un po' girano, in un'ottica più ampia però per me è comprensibile.
Bastava farlo senza stravolgere tutto.
 
  • Like
Reactions: GigioPups

Boro

Biker augustus
Feedback: 2 / 0 / 0
25/8/04
9.075
3.638
Reggio Emilia
Quoto te, ma nulla di personale. Sulle montagne che conosco io c'è gente con mucche, pecore, capre, maiali, arnie di api, vigne, orti, alberi da frutto, vanno a funghi, frutti di bosco, castagne, cicorie ed erbe medicinali, tagliano la legna, ricavano dalle rocce le lose per i tetti e le murature per stalle e sentieri, producono latte, formaggi, salumi, miele, conserve, marmellate, liquori, vendono a macellerie, ristoranti, negozi alimentari, erboristerie, con il bestiame salgono sugli alpeggi col caldo e scendono col freddo.. e se gli rimane ancora tempo tengono in ordine i sentieri. Gente che non trae nessun beneficio da noi che passiamo in bici.

Poi c'è chi gestisce i bar, gli alberghi, i rifugi, gli impianti di risalita, i negozi sportivi e più in generale chi vive del turismo, gente che, sì, trae beneficio anche da noi biker.

Ma le due realtà di cui sopra vivono insieme e il turista che va in montagna, a piedi o a pedali, dovrebbe rendersi conto che si ha a che fare con un ambiente condiviso fra chi della montagna sfrutta le risorse e chi ne sfrutta i frequentatori. L'essere spennati da una funivia non garantisce il diritto di fare quel che ci pare in discesa perché tanto abbiam pagato, e più in generale non garantisce il diritto di mancare di rispetto alla montagna. Più nello specifico, il degnare la montagna della nostra regale presenza non ci dà il diritto di trasformare un sentiero a nostro uso e consumo. Lo si può certamente adeguare, manutenere, migliorare, ma sempre pensando che ad eccezione dei bike park dedicati non siamo noi gli utilizzatori principali. Saremo anche su un forum di mtb ma il modo di pensare mtb-centrico sta a mio avviso diffondendosi un po' troppo.
I due mondi sono interconnessi. Senza considerare gli agriturismo, gli agricoltori che rimangono attivi in montagna riescono a sostenersi solo perché una comunità ricca, in parte li sovvenziona, in parte fornisce infrastrutture, in parte ne riceve i prodotti che paga più cari del mercato.
L'economia di luoghi difficili come le montagne non si può reggere solo sull'agricoltura.
 

Olerbiker

Biker novus
Feedback: 2 / 0 / 0
13/2/10
30
4
Malnate
Bike
Orbea Occam AM30
se non ricordo male da Davrosio si può scendere per breve bitume a Gola di Lago e da li per sterrato arrivare a Capriasca ovvero quasi al posteggio, non poteva essere la soluzione?
 

AlexV

Biker tremendus
Feedback: 1 / 0 / 0
22/1/16
1.206
602
A mio avviso questo è un problema che va affrontato, non basta mettere un cartello giallo con sopra una mtb, bisogna "categorizzare" i sentieri in modo che ognuno possa scegliere consapevolmente.
Guarda proprio oggi ho fatto una foto all'inizio di un sentiero -e fra l'altro mi pare di capire si tratti dello stesso cantone-. Così nessuno può dire di non essere informato. 280943 20190809_150724.jpg
 

pk71

Biker ultra
Feedback: 9 / 0 / 0
15/12/08
684
184
Vicopisano
Bike
Nicolai G16
Colpa delle “richieste” di chi usa le bici elettriche? Sicuro!
Ma è anche colpa di quelle camionate di persone che vanno a raidare, andiamo a bomba, vai raga, e altri palle mosce del caso c’è non sono buoni a fare una salita.
Fatemi il piacere state nel pari.