..
  1. Abbonati gratuitamente al nostro canale Youtube, clicca qui.

    Chiudi
Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

La pazzia dei 30 anni...da Milano a Roma in mtb.

Discussione in 'Bikepacking e cicloturismo' iniziata da Waxmeat, 16/5/18.

  1. Waxmeat

    Waxmeat Biker novus

    Registrato:
    11/8/17
    Messaggi:
    33
    Bike:
    Piton sk29 alu
    ciao a tutti,
    Scrivo questo post per rendervi partecipi dell’ennesima avventura che mi accingo a fare.

    Per le vacanze 2018 ho deciso di inforcare le due ruote e arrivare a Roma, partendo da Milano.

    Il percorso seguirà all’80/90% il tracciato della Via Francigena.

    Ho disegnato 10 tappe da 75/90km massimo, eccetto la prima tappa da Milano a Piacenza (110km circa in piano) la tappa di riposo a Siena (35km) e la tappa finale (35km) a Roma.

    - TAPPA 1 (MILANO-PIACENZA)
    110km / +46mt / -100mt

    -TAPPA 2 (PIACENZA - FORNOVO) 80km / +407mt / -323 mt

    -TAPPA 3 (FORNOVO - AULLA) 85km / +1650mt / -1733 mt

    - TAPPA 4 (AULLA - LUCCA) 99km / +1043mt / -1079 mt

    - TAPPA 5 (LUCCA – S. GIMIGNANO) 88km / +1027mt / -720 mt

    - TAPPA 6 (S. GIMIGNANO - SIENA) 43km / +687mt / -676 mt

    - TAPPA 7 (SIENA - RADICOFANI) 88km / +1354mt / -905 mt

    - TAPPA 8 (RADICOFANI - VITERBO) 87km / +1058mt / -1516 mt

    - TAPPA 9 (VITERBO - FORMELLO) 72km / +1033mt / -1127 mt

    -
    TAPPA 10 (FORMELLO - ROMA) 34km / +180mt / -379 mt


    La bici sarà la mia fedele frontina da xc, che agghinderò all’occorrenza con borse e ammennicoli vari ().
    Gamba ne ho abbastanza (attualmente reggo comodamente dislivelli da 1500mt a uscita in 40/50km) contando che comunque le tappe sono lunghe e non ho bisogno di tenere ritmi eccessivi.

    Oltre che qualche suggerimento vi chiedo magari qualche info sui principali dubbi che ho:

    Coperture: (ora monto le vittoria barzo che uso per le mi classiche uscite)...vanno bene o sono troppo “estreme” contando che devo percorrere parecchi tratti asfaltati soprattutto all’inizio.

    Borse e portapacchi: eviterei (visti i 10gg) uno zaino a spalla, benché sarebbe il modo di lasciare la viga quanto più leggera possibile....consigli su particolari accessori??( non vorrei investire un capitale ma nemmeno avere qualcosa che mi si sbriciola al primo dosso)

    Pernottamenti: ho visto diversi ostelli...conviene prenotare prima o andare a colpo diretto ogni giorno???

    È una bella sfida, ma diciamo che è un bel regalo che ch voglio farmi per il 30 anni.

    Vi terrò aggiornati!!!

    Gio.

    Ps: se qualcuno volesse unirsi potrebbe venirne fuori una cosa divertente le date sono la seconda settimana di settembre e la terza.

    Pps: se qualcuno avesse bisogno dei tracciati gps delle tappe basta chiedere!!!
     
    • Mi piace Mi piace x 5
  2. sembola

    sembola Moderatur cartesiano
    Membro dello Staff Moderatur

    Registrato:
    27/2/03
    Messaggi:
    45.945
    Bike:
    una nera e l'altra pure
    Per il tutto tratto che coincide con la Via Francigena puoi cercare di pernottare negli ostelli dei pellegrini, che costano poco e vanno benissimo. Ti serve però la credenziale ed è meglio prenotare (e spesso non basta).

    Gomme: se intendi seguire il percorso giubilare una gomma da fuoristrada, anche se non tassellatissima, è consigliabile. Se invece vuoi seguire il percorso cicloturistico e quindi solo sterrati e strade secondarie puoi usare anche qualcosa di più scorrevole. Io ho percorso la Via Francigena "pedonale" da Siena a Roma due anni fa ed ho usato le gomme da fuoristrada XC, RaceKing dietro e Rocket Ron davanti.

    Bagagli: se fai il percorso cicloturistico ok le borse, altrimenti meglio un assetto da bikepacking. Zaino lo escluderei.
     
  3. philippo

    philippo Biker popularis

    Registrato:
    15/2/18
    Messaggi:
    68
    Bike:
    trek
    Penso che l'utente @Black Devil abbia da poco percorso l'intera via Francigena, a giudicare dai percorsi e video caricati... magari ti può consigliare lui.
     
  4. Waxmeat

    Waxmeat Biker novus

    Registrato:
    11/8/17
    Messaggi:
    33
    Bike:
    Piton sk29 alu
    E l’idea di usare la combi zaino da arrampicata (che già ho) quindi molto contenuto, poco ingombrante e abbastanza capiente, con il portapacchi?!? Fissandolo con le cinghie....

    Altrimenti credo che la soluzione da bikepacking (manubrio+triangolo+borsa sottosella 18lt) potrebbe essere valida.

    Tenendo conto che io sono già abituato a viaggiare con la camelback sulla schiena...

    Per le gomme allora opterò per una coppia di saguaro che ho già in casa, dovrebbero essere il giusto compromesso tra aderenza e scorrevolezza...
     
  5. avalonice

    avalonice Biker superis

    Registrato:
    2/4/09
    Messaggi:
    383
    Sembola ha ragione se vuoi dormine negli ostelli la prenotazione è d'obbligo ma se proprio vuoi fare la pazzia puoi fregartene e se trovi dormi e ti lavi altrimenti ti accontenti di un prato con il sacco a pelo ....
    Una alternativa interessante è questa https://www.warmshowers.org/ pensata proprio per cicloturisti mai provata personalmente ma ho letto vari post di cicloviaggiatori e tutti ne hanno parlato bene
     
  6. sembola

    sembola Moderatur cartesiano
    Membro dello Staff Moderatur

    Registrato:
    27/2/03
    Messaggi:
    45.945
    Bike:
    una nera e l'altra pure
    Lo ripeto, secondo me è il tipo di percorso a dettare la soluzione di trasporto. Se fai strade sterrate e asfaltate (percorso cicloturistico) portapacchi e borse vanno benissimo, ed a quel punto due borse ti bastano, al limite aggiungi una borsa a manubrio per tenere a portata di mano telefono, cellulare, il panino, etc. Se invece vuoi fare il percorso pedonale che, per quanto scorrevole, è comunque da "mtb vera", le borse te le sconsiglio.

    Non è proprio la stessa cosa... anch'io da aprile a ottobre uso sempre lo zaino per via della sacca idrica, ma una cosa è tenere 3 o 4 kg per una giornata ed un'altra tenere 10-12 kg per dieci giorni. Poi tutto si fa, ci mancherebbe.
     
  7. andre77

    andre77 Biker perfektus

    Registrato:
    12/2/08
    Messaggi:
    2.970
    Bike:
    santa cruz hightower; ss spritz..
    @Tc70 mi pare che l'abbia fatta da Brescia
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  8. sembola

    sembola Moderatur cartesiano
    Membro dello Staff Moderatur

    Registrato:
    27/2/03
    Messaggi:
    45.945
    Bike:
    una nera e l'altra pure
    La modalità panchina ve la lascio volentieri ;-)

    Battute a parte, anche questo è un elemento da valutare. Se si parte in modalità "alla ventura" va messo nel conto un bagaglio maggiore, perlomeno il sacco a pelo devi portartelo, ma anche il minimo per mangiare la sera perchè i prati dove "accontentarsi" difficilmente sono in prossimità di luoghi adatti... per contro si ha un'elasticità diversa, puoi scorciare ed allungare le tappe in funzione di meteo, stanchezza, bellezza dei posti etc.
     
  9. Waxmeat

    Waxmeat Biker novus

    Registrato:
    11/8/17
    Messaggi:
    33
    Bike:
    Piton sk29 alu
    Su questo sono d’accordo anche io!!

    Escludiamo la “panchina mood” e, onestamente, escluderei anche l’aspetto più o meno “religioso della cosa” quindi non trascurerei anche la soluzione Airbnb, che mi consentirebbe per pochi € di dormire in tranquillità.

    Per quanto riguarda il discorso bagaglio, sicuramente NON intendo mettermi lo zaino in spalla, stavo solo valutando di optare una soluzione “ibrida” cioè unire la praticità del portapacchi unita alla comodità dello zaino.
    Avrei quindi un solo bagaglio da trasportare (senza vari ammennicoli appesi alla bici) ma solo con la mia bella sacca idrica addosso e amen!!

    Noto con piacere che nessuno mi ha ancora dato del folle per il percorso
     
  10. sembola

    sembola Moderatur cartesiano
    Membro dello Staff Moderatur

    Registrato:
    27/2/03
    Messaggi:
    45.945
    Bike:
    una nera e l'altra pure
    A parte la credenziale che costa pochi spiccioli, gli ostelli sono comunque abbastanza confortevoli e decisamente convenienti. E poi l'incontro con gli altri "viandanti" ha un suo valore... ;-)

    Io tra venti giorni parto per un Monaco-Venezia, per cui... :mrgreen:
     
  11. Waxmeat

    Waxmeat Biker novus

    Registrato:
    11/8/17
    Messaggi:
    33
    Bike:
    Piton sk29 alu

    Beh...allora ne avremo da raccontare...

    Sugli incontri beh certo che sì che ha il suo valore, e so benissimo che la credenziale costa pochi (è a offerta) euro...
    Il mio timore è quello di non trovare posto (giustissimamente hanno la precedenza quelli che questa pazzia se la fanno a piedi).

    Ora proverò ad informarmi con i vari ostelli....

    Sulla scelta delle tappe/altimetrie che dite???sono stato troppo fiducioso????
     
  12. sembola

    sembola Moderatur cartesiano
    Membro dello Staff Moderatur

    Registrato:
    27/2/03
    Messaggi:
    45.945
    Bike:
    una nera e l'altra pure
    Settembre non dovrebbe essere troppo "alta stagione". In questi giorni c'è un sacco di gente in giro sulla Francigena...

    Secondo me sono distanze fattibili, io feci 90 km per tre giorni di fila più una trentina per entrare a Roma *
    Ad ogni modo, come suggerito sopra da @philippo dai un'occhiata alle tracce e soprattutto alle descrizioni del viaggio che ha fatto Black devil (https://itinerari.mtb-mag.com/tours/user/111749), per evitare tratti poco ciclabili o poco interessanti. Sono interessanti anche i video.

    *per entrare a Roma, come dice anche lo stesso Black Devil, meglio fare delle varianti. Io presi spunto da questo giro qua di Paola e Gino http://www.paolaegino.it/MTB/descrizioni/068des.htm
     
  13. Tc70

    Tc70 Biker meravigliosus

    Registrato:
    20/4/11
    Messaggi:
    15.330
    Bike:
    Picola ma carattarastica...
    La feci nel 2015 (e di anni ne avevo 45...;-) ) partendo da Bs in 6gg...molto utili sono gli ostelli religiosi,ma obbligatorio avvisare in tempo per pernottamento e non è detto che ci sia sempre posto,in un paio d'occasioni mi dovetti appoggiare ad agriturismi...gli ostelli religiosi hanno dalla loro,l'economicità,ma anche l'inconvenienza,di trovarsi in troppi nello stesso salone per dormire e c'è quello che russa,quello che ha sempre la tosse per confondere l'aria che gli esce dal [email protected] e c'è veramente chi scoreggia proprio senza ritegno,poi c'è chi prega,da sembrare una vecchietta in chiesa,col suo sottile bisbiglìo,poi c'è chi s'incazza perchè qualcuno parla dopo un certo orario,insomma pellegrini si,ma alcuni poco consoni alla vita di gruppo tra sconosciuti,c'è pure da dire che si alloggia in strutture religiose,dove pulizia e igiene spetta a chi ne usufruisce,non crediamo ci sia la novizia,che ci pulisce la doccia...l'arte dell'arrangiarsi,come lavarsi il vestiario in modo che sia sempre pulito e in questo consiglio il ricambio ma da tenere sempre pulito,una notte all'aria si asciuga,spesso sono strutture ad offerta,alcune a pagamento,ma sempre cifre poco onerose.

    Ci sono pezzi di sterrato o pavè,molto belli ed è più consono a mio avviso usare copertoni con un pò di grip,da Buonconvento a Roma è una goduria unica...ma anche alcuni pezzi del senese,li feci con una vintage '26 rigida,montata front e rear con Kenda Karma 2.0...usato 3 borsoni,2 laterali sul portapacchi posteriore e uno al centro (online ci sono vari modelli,i miei sono impermeabili e molto resistenti,non ricordo la marca,perchè li ho prestati ad un amico,so solo che costavano sugli 80/90 eur),davanti attaccato al manubrio,una borsa,e ci tenevo un libretto della Francigena,documenti vari con qualche gel e barrette (non dimenticate mai di aver acqua sempre in più),non ho usato nessun gps,non ci si perde nemmeno a volerlo...d'altronde tutte le strade portano a Roma...

    Super consigliato,prenotare prima di partire,il treno per il ritorno,vi costa meno che farlo in loco a Termini e fare in modo con un telo plastico,smontando le ruote attacandole con fascette al tubo obbliquo,svitando lo stem,in maniera tale la bici possa essere chiusa (con strisce velcrate,cucite prima o del semplice cordino) a mo di busta e tenerla poi come un bagaglio,i borsoni devono essere con fettucce,per esser poi tenuti in spalla.

    Non dimenticarsi mai le luci,un piccolo kit Ps e un piccolo kit per le riparazioni del caso,anche se lungo il tragitto in caso di evenienza,non mancano negozi e meccanici biciclette.
    Un carica batterie per il cellulare e una microsid vuota...perchè la riemperete di fotografie.

    Altra cosa,io son partito con una carta prepagata e caricata,contante in tasca non ne serve molto,giusto un panino o acqua e se mi serviva di più mi fermavo in un qualsiasi sportello bancomat...le strutture religiose,consigliano dove andare a mangiare con trattorie a loro convezionate,si mangia molto bene e si spende decisamente poco.

    Fermarsi il più possibile a visitare,perchè [email protected] l'Italia (e gli italiani,che son molto disponibili,in caso di richiesta informazioni) è talmente bella che appena finito,avrete una nostalgia tale,da voler ripartire e rifare tutto!!!

    Ultima cosa,prendetevi in cartoleria un tubo,porta fogli,perchè piegare la pergamena del Testimonium che vi consegneranno in Vaticano sarebbe un peccato,purtroppo si farà coda e tanta,la bici potete lasciarla vicino alla guardiola delle guardie svizzere,che una volta fatto l'iter di controllo,vi faranno entrare verso S.Pietro...è un emozione,poche banane,anche per chi,come me,crede alla sua maniera...;-)

    Buone pedalate!!!

    http://www.viefrancigene.org/it/ospitalita-turistica/
     
    #13 Tc70, 16/5/18
    Ultima modifica: 16/5/18
  14. Waxmeat

    Waxmeat Biker novus

    Registrato:
    11/8/17
    Messaggi:
    33
    Bike:
    Piton sk29 alu
    Beh che dire...se già ero emozionato all’inizio ora lo sono ancor di più!!!

    Io sono ancora scettico sulle borse, non per altro ma, da un lato, voglio evitare di caricarmi come un mulo, dall’altro vorrei avere un po’ di libertà in più per lanciare la biga giù dalla cisa a 50kmh (scherzo).

    Quindi direi,
    borsa da backpack da 15lt Sottosella.
    Borsa manubrio
    Eventuale borsa sotto il tubo orizzontale (ma ho il problema che il mio è abbastanza inclinato) per i ricambi/attrezzi.
    Sacca idrica con dentro il minimo necessario.

    Dovrei cavarmela contando che non avrò cene di gala

    Direi che posso benissimo sfruttare gli ostelli della Francigena, magari cominciando ad informarmi da subito...

    Schede sd ne ho 4 (ho la GoPro nuova di zecca da collaudare).

    Vi tengo aggiornati!!!

    G.
     
  15. sembola

    sembola Moderatur cartesiano
    Membro dello Staff Moderatur

    Registrato:
    27/2/03
    Messaggi:
    45.945
    Bike:
    una nera e l'altra pure
    Riguardo agli ostelli, giusto quello che ha sottolineato @Tc70 : si tratta di una tipologia di pernottamento "comunitaria", in cui non tutti possono trovarsi a loro agio, ricorda molto quello che sono i rifugi di montagna. In genere ci sono camerate da 6-10 letti per cui è inevitabile un po' di spirito di adattamento... io sono stato soprannominato a suo tempo "la cara salma" per la capacità di dormire immediatamente ed in qualsiasi situazione, per cui non faccio un granchè testo :mrgreen: , ma comunque un paio di tappi per le orecchie ed una mascherina per la luce fanno miracoli ;-)


    Anche più grande, se non ce l'hai già.
    Fai conto che nella mia, da 17 litri, entra un ricambio completo da bici, un paio di pantaloni leggeri, due magliette (una per la sera ed una per dormire), un paio di mutande, un paio di calzini, un asciugamano in microfibra e il sacco lenzuolo più una felpina di pile. Qualcosa di leggero lo si fissa sopra, ma non c'entra altro.
     
    #15 sembola, 17/5/18
    Ultima modifica: 17/5/18
  16. Waxmeat

    Waxmeat Biker novus

    Registrato:
    11/8/17
    Messaggi:
    33
    Bike:
    Piton sk29 alu
    No no, questo lo so, sono abituato a dormire nei rifugi in montagna anche per trekking di piu giorni.


    Io ho fatto il conto di avere 20lt circa dietro e 20lt davanti. l'attrezzatura la tengo nella borsa da telaio e gli accessori da viaggio nel borsello sullo stem.

    penso potrebbero bastare, tanto quando ho i ricambi minimi, il resto lo lavo in viaggio (o non lo lavo :-?::-?::omertà::omertà:)
     
Sto caricando...

Condividi questa Pagina