Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

La preparazione mentale per superare se stessi

Discussione in 'Allenamento, alimentazione e riabilitazione' iniziata da Davide Mamo, 12/11/12.

  1. MT

    MT Biker ciceronis

    Registrato:
    28/10/05
    Messaggi:
    1.458
    Aumentare la mia resilienza è un mio obbiettivo da molto tempo. Spero serva questa rubrica. Ho letto molto su questo argomento, per ora nelle gare i risultati sono - nel mio piccolo - buoni, ma nella vita l'obbiettivo è ancora lontano. Lo so, chi conosce l'argomento mi dirà che è solo una questione di atteggiamento nei confronti della vita e di ciò che ci accade...
     
  2. yoda76

    yoda76 Redazione

    Registrato:
    30/7/06
    Messaggi:
    4.664
    la "testa" la si allena solo se vogliamo raggiungere a tutti i costi i nostri obiettivi.
    se il nostro obiettivo sarà soddisfare le "esigenze" di sponsor, familiari, amici o chissà chi, prima o poi crolleremo, inesorabilmente.
    se invece lavoriamo per noi stessi sarà molto più probabile riuscire a portare a termine le nostre sfide.

    io sono partito 4 anni fa con una 6 ore endurance, in singlespeed... a ottobre 2012 (poco più di un mese fa) ho vinto alla mia prima esperienza, la mia prima gara di ultracycling, percorrendo 465km e 13'500m di dislivello positivo, in poco più di 39 ore, senza mai fermarmi per dormire.

    nella mia testa "malata" mentre pedalavo pensavo continuamente che quello era solo un assaggio, che non sarebbe stato nulla in confronto alla mia prossima sfida...
    e infatti a giugno prenderò il via del great tour divide, questa volta punto l'asticella al limite più alto possibile: 4'500 x 61'000 non stop, one stage, self supported.

    la mia resilienza (che sarebbe la capacità di trarre forza dalle difficoltà per continuare ad andare avanti) è al mio top di sempre. non vado per soddisfare gli sponsor, ma per togliermi la voglia di provare a capire dove possa arrivare il mio corpo!
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  3. nottide

    nottide Biker novus

    Registrato:
    7/9/07
    Messaggi:
    8
    grande sara' un piacere leggere la tua visione della motivazione per migliorare . ciao
     
  4. ymarti

    ymarti Biker celestialis

    Registrato:
    16/9/03
    Messaggi:
    7.751
    interessante.....è una scienza che mi ha sempre appassionato! alla fine è l'animo umano e la mente che fa la differenza, o sbaglio?
     
  5. Lucky86

    Lucky86 Biker velocissimus

    Registrato:
    6/10/09
    Messaggi:
    2.444
    si preannuncia una bellissima rubrica, per un argomento fondamentale!! è vero come dici tu che prima c'è la testa e poi il fisico e nello sport che pratico al di fuori della bici è ancora più importante!!
    seguirò con interesse
    ciao e benvenuto
     
  6. kayo1963

    kayo1963 Biker superis

    Registrato:
    13/11/04
    Messaggi:
    402
    Grande iniziativa, complimenti a te ed al forum che diventa sempre più una fonte di preziose informazioni, specialmente per chi, come me, è costretto a seguire una giovane atleta (mia figlia) nelle gare di DH. Nonostante la conosca molto bene, riuscire a fornirle motivazioni per affrontare piste difficili, allenamenti duri e noiosi, gare impegnative con la luna storta è impresa veramente difficile. Ben vengano quindi consigli in questo campo sconosciuto ai più.......
     
  7. drmale

    drmale Biker ciceronis

    Registrato:
    17/7/09
    Messaggi:
    1.571
    Bike:
    RMElement, RM Altitude, StbCubeAttain, GaryFisherProcaliber1991, BMWr65Scrambler
    [MENTION=1481]Davide[/MENTION] M.
    Condivido nella forma l'articolo e credo che all'origine di buone prestazioni ci stia proprio la testa, il resto è allenamento.

    Ora quello che risulta più difficile è riuscire a far parlare l'istanza che domanda: ancora? ancora di prestazioni, ancora di allenamento, ancora di risultato.
    Se l'autore è realmente in grado di far questo, il suo lavoro vale molto, e forse molto di più persino di un buon trainer. Ma la mia scarsa considerazione nel sapere accademico delle scienze della psiche mi spinge a pensare che la preparazione mentale dell'articolo, sia un altro tentativo di un'umanità priva di appetito, di mettere in scena il proprio desiderio; messa in scena che al limite flocula in capriccio... e battere i piedi, anche se forte, non significa pedalare forte.

    Ovviamente non solo sono aperto all'esserlo, ma sono desideroso d'essere smentito.
     
  8. Davide Mamo

    Davide Mamo Biker novus

    Registrato:
    12/11/12
    Messaggi:
    12
    buongiorno drmale. Sai una cosa? hai ragione: Prestazioni, risultati...ancora? non sono dei fini. Ricordo un atleta che un giorno disse "Domani non sarò felice se vinco. Vinco perchè sono felice."
    Spero di riuscire a farti ricredere sull'importanza di quello che ho scritto e scriverò nelle prossime settimane. Io so che serve, nello sport come nella vita di tutti i giorni, in famiglia, sul lavoro...

    non cè una ricetta pronta all'uso per vincere la paura. occorre affrontare un percorso che ti aiuti a sciogliere questo tuo freno. sempre che tu lo voglia: è la motivazione a fare che è il primo punto da cui partire.

    @tutti gli altri. Grazie, avete toccato con le vostre richieste molti degli argomenti che mi ero ripromesso di trattare.

    come dicono... stay tuned!

    ps per la cronaca...l'atleta di qui sopra, il giorno successivo ha vinto.
     
  9. Deko79

    Deko79 Biker serius

    Registrato:
    25/9/11
    Messaggi:
    144
    ha me è succsso quest'anno di avere problemi di testa...... praticamente nonostante fossi allenato sentivo che non c'è la facevo, la testa mi diceva basta basta basta, torna indietro.
    Dopo circa 8 mesi sto riuscendo ad uscirne, ma è dura e ci vuole molto autocontrollo e fiducia in se stessi.
    Una delle frasi che mi ripeto spesso quando in quota mi sento in difficoltà è: io non sono nessuno.
    Continuo a ripetermelo, sembra una cavolata, ma vi assicuro che funziona, arrivo sempre sulla cima.
     
  10. drmale

    drmale Biker ciceronis

    Registrato:
    17/7/09
    Messaggi:
    1.571
    Bike:
    RMElement, RM Altitude, StbCubeAttain, GaryFisherProcaliber1991, BMWr65Scrambler
    Non ho bisogno di ricredermi sull'importanza... come ti ho anticipato condivido nella forma, e credo che quanto dici "valga" moltissimo. C'è però il problema dell'efficacia degli strumenti che utilizzerai.
    Leggerò attentamente i tuoi articoli, sperando che possano davvero rivelare il μεταξύ necessario a compiere la difficile impresa che ti sei prefissato.

    Però vorrei chiedere, prima di chiudere il becco e quietarmi, a quel tuo atleta, se era letteralmente felice, oppure se la sua sensazione era piuttosto "l'euforia". Son cose diverse, entrambe legate a sensazioni positive, ma la prima è associata a pienezza, e difficilmente ti smuove dal letto, che è stato poco prima a pieno ritmo. Mentre la seconda è collegata alla scoperta che di li a poco quel letto sarà, se rinunci alla paura, a pieno ritmo.


    In bocca al lupo, per la tua interessante iniziativa.
     
  11. Mirco_83

    Mirco_83 Biker cesareus

    Registrato:
    9/9/10
    Messaggi:
    1.637
    Siete favolosi. E' un argomento che avrei sempre desiderato approfondire.
    Credo che nessun altro sport italiano abbia a disposizione un forum così completo. Una sezione che prevedo interessantissima!
     
  12. uomoragno.org

    uomoragno.org Biker superis

    Registrato:
    24/8/11
    Messaggi:
    306
    molto interessante!
     
  13. QuintEX23

    QuintEX23 Biker serius

    Registrato:
    11/8/08
    Messaggi:
    288
    Scusate l'OT, ma che marca sono quei rulli che ho visto usare in coppa del mondo dove la bike non è vincolata? Grazie!
     
  14. Davide Mamo

    Davide Mamo Biker novus

    Registrato:
    12/11/12
    Messaggi:
    12
    la citazione dell'avverbio greco mi fa pensare ai tuoi studi classici dove avrai appreso l'importanza della mente sull'agire dell'uomo ;-) e come la τέχη sia importante ma senza la επιστήμη inutile: un lavoro senza la tecnica sarà sempre velleitario e senza scienza sarà sempre non eccellente.
    Circa i metodi e gli strumenti sono utili in modo comprovato e sarò felice di passarveli con le delucidazioni e attenzioni del caso così da poter convincere anche il più scettico.

    L'atleta citato era felice. La sua felicità non era però euforia , bensì consapevolezza e self efficacy, durezza mentale e consapevolezza di un percorso fatto in vista di un evento agonistico.

    e adesso mi quieto anche io e crepi il lupo ;-) in questa nostra divertente diatriba!

    buona serata! ;-)

    sono rulli Elite :-)
    http://www.elite-it.com/it/
     
  15. BlacK2 Baron

    BlacK2 Baron Biker tremendus

    Registrato:
    12/3/04
    Messaggi:
    1.018
    Visto che si parla di rulli e se ne vedono molti nelle foto inserite nell'articolo, la domanda può sorgere spontanea: facile motivarsi su un bel sentiero alpino, ma come si fa a motivarsi su un rullo, magari nell proprio scantinato, in una serata buia d'inverno, da soli?

    Vedo tutti con la musica nelle orecchie ma secondo me è un paliativo per abbattere la noia. Il pensiero su quei rulli dev'essere ben altro. Il pensiero concentrato all'obiettivo o la mente totalmente libera e rilassata a sè stessa?

    Solo uno spunto per gli articoli futuri, sono convinto ne avresti comunque parlato...
     
  16. gattopower

    gattopower Biker superis

    Registrato:
    19/10/09
    Messaggi:
    340
  17. pipponatra

    pipponatra Biker novus

    Registrato:
    15/4/11
    Messaggi:
    7
  18. thehouseofbike1

    thehouseofbike1 Biker novus

    Registrato:
    15/11/12
    Messaggi:
    1
    articolo molto interessante
     
  19. garret

    garret Biker tremendus

    Registrato:
    26/9/09
    Messaggi:
    1.382
    interessante!!
    vorrei esporre il mio problema:
    di solito mi alleno e comunque quando faccio gare(xc e marathon) le faccio solo se mi sento pronto (premetto che ho 24 anni).
    il problema è che non mi sento "cattivo" quando comincia la gara! nel senso che anche se ero partito con un obiettivo alla fine per me diventa come una passeggiata!
    a fine gara non sono mai deluso del risultato ma so che potrei dare molto di più!!
     
  20. Marmuz

    Marmuz Biker immensus

    Registrato:
    15/5/07
    Messaggi:
    8.620
    Forse, dico forse, è sempre meglio del contrario.. se ti agiti troppo perdi la concentrazione e fai sicuramente peggio.. se gareggi principalmente per divertirti, direi che sei comunque sulla strada giusta..
     
Sto caricando...

Condividi questa Pagina