Tech Corner La regolazione del deragliatore

 

Pier88

Biker grossissimus
18/3/10
5.297
16
31
Cerveteri [RM]
spaziomontagna.blogspot.it
Bike
Trek Fuel EX 7
Penso che tutti gli articoli scritti precedentemente all'upgrade abbiano questo problema. È veramente un peccato perché costituivano una vera risorsa per il portale.
Forse esiste un archivio dove poter ritrovare i pezzi mancanti, sarebbe da chiedere agli amministratori.
 

scr1

Biker spectacularis
16/7/07
21.801
2.091
Fiorentino ai 100%
Bike
Scott Spark910, Canyon Lux CF 9.0
Peccato. Allora provo a chiedere un consiglio direttamente: per regolare il deragliatore anteriore, da che posizione devo partire?

Ad esempio, cavo scollegato, con la vite sul manubrio tutta avvitata, le viti L ed H svitate al massimo ecc.
Ciao. Al comando lascia sempre 3/4 scatti per poter gestire tanto non ci sono problemi. Parti a cavo staccato , allinea bene la gabbia alla corona grande, e in posizione Low o mid a seconda se hai doppia o tripla, regolane l'altezza , che deve essere a 1/3 mm dalla corona grande.
A questo punto monti la catena e vai a regolare i finecorsa, L a 0 /0,5 dall interno gabbia all'nterno catena, pignone + grande corona + piccola.
Poi si regola il finecorsa H, in pignone+ piccolo , corona + grande , porti la gabbia a 1/2 mm dalla parte esterna della gabbia.
Se hai la tripla, posiziona in mid , corna media e pignone + grande, in maniera da regolare l'interno gabbia a 0 / 0,5 mm dalla catena .
Questo lo fai con il registro al comando tensionando o detensionando il cavo
 

Alexander Supertramp

Biker novus
11/7/12
17
0
Sassuolo (MO)
Ciao. Al comando lascia sempre 3/4 scatti per poter gestire tanto non ci sono problemi. Parti a cavo staccato , allinea bene la gabbia alla corona grande, e in posizione Low o mid a seconda se hai doppia o tripla, regolane l'altezza , che deve essere a 1/3 mm dalla corona grande.
A questo punto monti la catena e vai a regolare i finecorsa, L a 0 /0,5 dall interno gabbia all'nterno catena, pignone + grande corona + piccola.
Poi si regola il finecorsa H, in pignone+ piccolo , corona + grande , porti la gabbia a 1/2 mm dalla parte esterna della gabbia.
Se hai la tripla, posiziona in mid , corna media e pignone + grande, in maniera da regolare l'interno gabbia a 0 / 0,5 mm dalla catena .
Questo lo fai con il registro al comando tensionando o detensionando il cavo
Parto a cavo smontato, ok. Quando lo fisso?
 

maicol61

Biker popularis
21/10/15
65
18
Padova
Bike
Cannondale Trail 4 2017
Apro una petizione per il ripristino delle foto del post #1 (non per forza quelle originali, anche sostituendole con altre purché siano descrittive degli elementi citati nel testo). :-):-):-)
 
  • Like
Reactions: maxpanda

rico81

Biker serius
24/1/14
143
8
roma est
Dopo avere affrontato la regolazione del cambio ci occuperemo in questo servizio del deragliatore, che mostra naturalmente un aspetto più semplice nella regolazione rispetto al cambio. A tale scopo abbiamo usato un deragliatore ultima generazione E Type , ma la regolazione è valida per ogni altro tipo.

Esistono diverse tipologie di deragliatore:

Tipo normale:
Deragliatore a fascetta alta,con azionamento del cavo dalla parte bassa del telaio, cioè passaggio cavo da sotto la bike,down swing down pull con gabbia sopra la fascetta.


Tipo Top route:
Deragliatore a fascetta alta, con azionamento del cavo dall’alto "top swing" low clamp(fissaggio basso),




Tipo E TYPE:
Deragliatore con ancoraggio diretto al movimento centrale(lato guarnitura) e azionamento cavo sempre dall’alto.

Staffa di ancoraggio al telaio,sistema E type:


Down swing High clamp, tiraggio dal basso fissaggio gabbia alta:



Direct mount , fissato direttamente al tubo piantone, molto rigido e immediato nella cambiata:



( per gentile segnalazione del forumendolo Cerrotorre)



Come possiamo osservare anche per il deragliatore vale la regola delle viti di taratura L ed H , che regolano distintamente :

Vite L corona da 22 denti,

Vite H corona da 44 denti
.



Vediamo anche in questo caso come funzionano in dettaglio le viti sopracitate , cioè come agiscono sul deragliatore e come provocano la regolazione dello stesso.

Il funzionamento della vite L :




La vite L opera sulla parte interna del pantografo di attuazione della gabbia che muove la catena del deragliatore e andando in battuta meccanica con l’aletta che osserviamo in foto regola e gestisce la corona da 22 T.
In tale maniera è possibile regolare la distanza tra la catena e la parte interna della gabbia del deragliatore,importantissima per evitare che, durante cambiate al limite,inserendo il rampichino,la catena non deragli sulla parte interna del telaio dove alloggia il movimento centrale. :

Il funzionamento della vite H:



La vite H opera analogamente alla vite L al fine della battuta , ma regola la distanza sulla corona esterna , quella da 44T, in modo che quando si spinge il deragliatore verso la sopracitata corona , la catena non tenda a fuoriuscire , anche in caso di cambiate al limite, con conseguente disagio per il biker e la possibilità di rovinare la guarnitura.

I PARAMETRI DI REGOLAZIONE:

Come per il cambio , anche nel deragliatore bisogna osservare dei parametri di regolazione che elenchiamo in cinque punti:

1: Regolazione vite L
2:
Regolazione vite H
3:
Regolazione distanza altezza corona 44 T
4:
Regolazione corona intermedia 32T
5:
Allinemento deragliatore.

Andiamo ad esaminarli uno ad uno:

Per un ottimale funzionamento il deragliatore và tarato in ogni suo punto o parametro , in maniera da sortire una cambiata rapida e precisa , cioè sfruttare al meglio il comando di deragliamento che consente alla catena di salire e scendere in maniera ottimale.Perchè questo succeda dobbiamo osservare , meticolosamente i cinque punti sopra citati in questo ordine:

1: Montare il deragliatore e allinearlo perfettamente alla corona da 44 T nella maniera che guardandolo dall'alto risulti perfettamente parallelo alla stessa, e posizionarlo ad una distanza , sempre riferita alla corona 44T di 2 /3 mm, tale misura la si rileva con deragliatore in posizione intermedia, (posto corona da 32 denti):



Chiaramente nelle versoni a fascetta la regolazione dell'altezza e dell'allineamento andrà eseguita , manualmente, mentre nella versione E Type essendo il der. avvitato alla staffa di sostegno che si innesta dietro la calotta del movimento centrale, queste regolazioni avvengono in automatico.
Tuttavia anche il deragliatore E TYPE può essere regolato in altezza ed in inclinazione verticale in una certa misura:


Attenzione, il deragliatore E Type abbisogna di una preparazione sul telaio , non basta l'ancoraggio al movimento centrale, ma occorre anche una vite che lo fissa al tubo piantone, quindi la scelta è obbligata per chi non possiede tale preparazione, sulle altre tipologie.



2: Dopo avere eseguito l'allineamento montato la catena e tarato l'altezza della gabbia, andiamo a regolare le viti di finecorsa iniziando con la vite L cosa che si può fare anche a cavo staccato , in maniera da dare la giusta tensione al cavo quando andremo poi a montarlo, naturalmente la catena sarà posizionata sulla corona da 22T ed il rapporto massimo posteriore:




Collegare ora il cavo alla camma di attuazione della gabbia , facendo attenzione intanto al passaggio obbligato che si presenta nella camma stessa:



osservando anche il giusto riposizionamento della vite di bloccaggio:



3: Preoccupiamoci di connettere il cavo e facendolo passare per le vie indicate sopra lo serreremo(max 5NM) con un gioco che consenta una freccia di flessione di 6 / 7 mm come in figura:

.

Questa operazione consente di evitare problemi successivi , di regolazione della corona intermedia 32T, che si tara con la vite posta sul manettino di attuazione.

4: Spingendo sul comando di attuazione portiamo la gabbia del deragliatore verso la corona da 44T e regoliamone,agendo sulla vite H, la distanza tra la parte esterna della gabbia e la catena a 0/ 0,5mm,posizionando sul pignone più piccolo della cassetta come in foto:




Queste due regolazioni si possono eseguire sia a catena montata che smontata.
Per chi preferisce farlo a catena smontata montare la catena e provare il sistema ed eseguire la sintonia fine , mentre per chi lo esegue a catena montata il sistema nelle due battute estreme dovrebbe essere già regolato alla perfezione.

5:
Siamo giunti a dover regolare la corona intermedia , cioè quella da 32T, operando sulla regolazione al manettino di attuazione. Facendo deragliare la catena sulla corona di mezzo portiamo , sempre con la catena posizionata sul rapporto massimo posteriore , la gabbia del deragliatore a 0 / 0,5 mm dalla sua parte interna rispetto alla catena come in foto:




Se avete osservato alla perfezione queste banali regole il vostro deragliatore funzionerà alla perfezione, con cambiate rapide e discese alttrettanto veloci anche sotto sforzo.

TECH:

UN CENNO ALLA TECNOLOGIA HYPERDRIVE.

A cosa serve l’Hyperdrive:

"Ciò che facilita il salto del sistema sulle corone senza strisciamenti e con una facilità impressionante è il sistema Hyperdrive che la Shimano ha messo a punto per facilitare la salita e la discesa della trasmissione."

Due punti fondamentali:

salire con la catena anche sotto sforzo , impedendo lo strisciamento della stessa sulla corona con consumi anomali e facilitare il salto del numero dei denti(nel caso del passaggio da corona da 32 denti a 44 denti il salto è di ben 12 denti ).
Discendere sfruttando il sistema a urto del deragliatore , che ha il compito di far precipitare la catena anche sotto sforzo , quando il ramo superiore è ben teso ed ha un carico notevole in trazione, cosa che nei vecchi sistemi ad attuazione tipo manettini alti o grip shift , non era così scontata, perché delle volte il sistema rimaneva in strisciamento fino a che , per il variare del carico di trazione sulla catena scendeva o saliva di posizione.
Ma vediamo come opera tale tecnologia:

All’interno di ogni corona troviamo dei piccoli dog che osserviamo in figura:



nella corona da 44T troviamo anche 4 pin posti a circa 15 20 ° dai dog:




Osservandoli notiamo che sono posizionati solo sulle corone da 32 T e da 44 T.



Partendo dalla corona da 22 T durante la rotazione delle corone impressa dalla forza motrice delle gambe , il sistema entra in movimento e da la possibilità , su guarniture a 3 corone di ben 27 combinazioni, per affrontare asperità di vario genere. Durante il deragliamento spiegato sopra, la catena compie un tragitto da corona 22 a 44 passando per la 32 e viceversa.
Naturalmente oltre la corona da 22 T non possiamo scendere quindi quet'ultima è priva di dog e pin.
La corona da 32 T invece , primo salto di 10 denti, possiede quattro dog che consento una dolce salita della catena come in figura:


Quando la catena viene spinta dalla gabbia del deragliatore viene catturata dal dog che l'accompagna sulla dentatura superiore:



Il sistema funziona anche quando scendiamo dalla corona superiore alla'inferiore.

La corona da 44T invece mostra anche 4 pin , perchè essendo il salto ancora maggiore 12 T , abbisogna di un'aiuto supplementare:
Il dog aggancia la catena:



Il pin ne coadiuva l'azione:



Ecco come sono state risolte le problematiche di cambiate al limite e sotto sforzo, con l'ausilio di studio e tecnologia applicata.
Naturalmente il mio consiglio è quello di evitare sempre , dove sia possibile, cambiate al limite , in tale maniera preseverete più a lungo la vostra trasmissione.

Come sempre vi saluto e se avete domande a riguardo sono a vostra completa disposizione.
Vi ricordo come per la regolazione del cambio , che le documentazioni fotografiche non rendono mai come le sensazioni sul campo operativo, ma aiutano molto a capire certi concetti.

SCR1
Una domanda per una risposta ... Si puo montare un deragliatore e-type su supporto al telaio a saldare ? E se uso il supporto che va montato sul movimento centrale devo comunque montare un supporto al telaio a saldare per stabilizzare la staffa ?