Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Le Mtb che hanno fatto la storia

Discussione in 'La Pecora sclera' iniziata da Ser pecora, 24/6/11.

  1. xtrncpb

    xtrncpb Biker imperialis

    Registrato:
    23/9/04
    Messaggi:
    10.512
    In commercio si trovano vari adattatori...

    [​IMG]

    [​IMG]

    [​IMG]

    [​IMG]
     
  2. Poliline

    Poliline Biker novus

    Registrato:
    28/3/08
    Messaggi:
    14
    Xtrncpb,

    Grazie per il "grandissimo" ma tu sei insuperabile.

    Che meraviglia quell'adattatore; neanche sapevo che esistesse.

    Chissá se sulle mie due SBIKE ...?
     
  3. EmilG

    EmilG Biker ultra

    Registrato:
    1/11/10
    Messaggi:
    683
    Le MTB che hanno fatto la storia sono interessantissime ma non dimentichiamoci dei componenti che hanno fatto la storia. Oggi ho fatto un po di ordine in garage e ho trovato due copertoni secondo me datati.
    Non sono sicurissimo ma mi sembra che questo Tioga Farmer John di sicuro risale ai anni 90 un vero copertone da trattore
    [​IMG]
    [​IMG]


    invece su questo ho dei forti dubbi non sono sicuro di quale periodo possa essere

    [​IMG]

    bei tempi, una biga rigida con gomme da 1,50 eravamo proprio dei fenomeni

    Emil
     
  4. xtrncpb

    xtrncpb Biker imperialis

    Registrato:
    23/9/04
    Messaggi:
    10.512
    [MENTION=71701]EmilG[/MENTION] : il Tioga Farmer John fu il primo pneumatico MTB della casa taiwanese. Se non sbaglio era il 1988.
    Era indicato come pneumatico per terreni duri o smossi, più indicato al posteriore (all'anteriore era consigliato il Farmer John's Cousin).

    [​IMG]

    Dal Farmer Jonh scaturì poi il Farmer John's Nephew, dalla tassellatura più aggressiva. Ma eravamo già ai primi anni 90...

    [​IMG]

    Invece lo Specialized Crossraods II risale al periodo 1994-96.
     
  5. EmilG

    EmilG Biker ultra

    Registrato:
    1/11/10
    Messaggi:
    683
    ahhha anche tu avevi tutta la famiglia del Farmer? Onestamente non me la so spiegare come mai mi è rimasto un esemplare poco usato probabilmente successivamente iniziavo a montarli più larghi, non so. Pero che il Crossroads fosse anche così vecchio non pensavo. Adesso ho un problema, a buttarli mi piange il cuore visto che fanno parte della storia ma ad appenderli come cimeli in soggiorno non penso che la mia anche se molto tollerante moglie sia contenta, qualcuno ha una idea? grazie

    Emil
     
  6. Makkio

    Makkio Biker marathonensis

    Registrato:
    30/6/10
    Messaggi:
    4.298
    Bike:
    Trek Superfly 8, Wilier Evasion
    ma come glieli davano i nomi alle gomme?
    erano dei geniacci! :D
     
  7. Poliline

    Poliline Biker novus

    Registrato:
    28/3/08
    Messaggi:
    14
    Chissà se sono ancora prodotte ma ricordo l'efficienza delle Panarecer Dart davanti e Smoke dietro che ho ancora sulla mia Sbike 909; uno spettacolo!
     

    Files Allegati:

  8. xtrncpb

    xtrncpb Biker imperialis

    Registrato:
    23/9/04
    Messaggi:
    10.512
    Le hanno rimesse in produzione un paio di anni fa, più che altro per i nostalgici. I grammomaniaci dell'ultima ora, infatti, storcono il naso. E poi non sono tubeless.
    Si trovano tranquillamente in tutti i negozi che commercializzano il marchio Panaracer.
     
  9. panzer division

    panzer division Biker meravigliosus

    Registrato:
    28/7/03
    Messaggi:
    18.668
    io ho ancora delle Panaracer Dart in garage :-)

    ricordo con piacere che nel 92 comprai un Ritchey 2.3,un l'Alphabyte Mondo.... da montare sulla mia XC :-) ...pagato qualcosa come 100.000 lire!!!!

    ricordo con orrore il Tioga Psycho, sia la versione grigia molto bubblegum, che la classicona arancione che usava Tomac..... montata davanti era il modo migliore per ammazzarsi....

    e vogliamo parlare della durata dello Specy Ummagumma?
    il buon Overend faceva del suo meglio per pubblicizzarla....ma a me è durata lo spazio di due week end!!!!
     
  10. xtrncpb

    xtrncpb Biker imperialis

    Registrato:
    23/9/04
    Messaggi:
    10.512
    [​IMG]

    Io invece ritengo le Psycho 1.95 come ottime gomme per la tenuta laterale le la trazione.
    Erano larghe 55 mm al tassello, l'impronta a terra era notevole. Con le forcelle rigide garantivano un buon assorbimento.
    La versione in kevlar pesava solo 550 grammi, niente male per una copertura così tassellata.

    [​IMG]

    Ho avuto anche una Specialized Ground Control Ummagumma 1.95, 47 mm al tassello, 570 grammi e una mescola simile alla gommapane. Ti ci potevi arrampicare sugli alberi, ma sull'asfalto eri incollato, come avere i freni tirati.
    Montata solo posteriormente (davanti non aveva neppure un minimo di direzionalità), si consumò nel breve volgere di poche centinaia di km.
     
  11. mountaindoctor

    mountaindoctor Biker superioris

    Registrato:
    4/6/10
    Messaggi:
    854
    Mitica l'Ummagumma!
    A metà anni novanta, la gomma più versatile che ricordi era però la Ritchey Z-Max da 2.1 (WCS solo davanti), leggera e bella rotonda. Le Psycho entravano bene in curva, poi però mollavano di colpo, e non erano scorrevolissime.
     
  12. Makkio

    Makkio Biker marathonensis

    Registrato:
    30/6/10
    Messaggi:
    4.298
    Bike:
    Trek Superfly 8, Wilier Evasion
    le z-max comunque le fanno ancora!
     
  13. xtrncpb

    xtrncpb Biker imperialis

    Registrato:
    23/9/04
    Messaggi:
    10.512
    Io all'anteriore ho sempre preferito le Tioga Psycho, mentre le Ritchey Z-Max le ho utilizzate esclusivamente al posteriore.
    Per me le Psycho restano tra le migliori in quanto a tenuta laterale e trazione. C'è da dire che io ho sempre viaggiato con pressioni decisamente basse, cosa che migliorava parecchio l'aderenza e il grip laterale.
    Certo, la scorrevolezza delle Psycho era una chimera... :roll: ...anche se le pompavi a 4 bar... :smile:
     
  14. eventhepopesmokesdope

    eventhepopesmokesdope Biker paradisiacus

    Registrato:
    10/1/07
    Messaggi:
    6.072
    Avevo esattamente lo stesso problema con la Psycho all'anteriore. Però erano leggere, e montate al contrario avevano una buona trazione al posteriore. Io preferivo le Zmax 1.9 alle 2,1... erano meno pastose e più dirette in curva. Per le gare più impervie, Dart da 2.1..
     
  15. mountaindoctor

    mountaindoctor Biker superioris

    Registrato:
    4/6/10
    Messaggi:
    854
    Non ho fatto confronti recentemente, però vista l'evoluzione delle gomme negli ultimi 20 anni vorrei tenere un buon ricordo delle Z-Max... Chissà, magari se tornassi a bici più marathon le riproverei.
     
  16. mountaindoctor

    mountaindoctor Biker superioris

    Registrato:
    4/6/10
    Messaggi:
    854
    . Oggi come allora, un'altra conferma che la gomma definitiva non esiste, ognuno ha la sua preferita :celopiùg:
    Io al tempo, ragazzino senza tanti guru in giro a dare consigli, viaggiavo sopra i 2,5 bar, probabilmente questo ha influito sulle sensazioni... In ogni caso, con le Psycho non ci siamo mai amati tanto :omertà:
     
  17. mountaindoctor

    mountaindoctor Biker superioris

    Registrato:
    4/6/10
    Messaggi:
    854
    Si, anche la versione più stretta funzionava bene, però ho sempre preferito un volume d'aria maggiore.
     
  18. xtrncpb

    xtrncpb Biker imperialis

    Registrato:
    23/9/04
    Messaggi:
    10.512
    Con 2.5 bar davanti, le Psycho raggiungevano ben presto il limite di piega, perchè il tassello laterale era decisamente squadrato.
    Appena superato l'angolo di tenuta... partivano per la tangente... :scassat:
    Ma tra 1.6 e fino a 1.8 bar tenevano veramente bene, la spalla si deformava nella misura desiderata per far aderire i tasselli laterali anche nella curve più esasperate e sui terreni più ostici.

    Al posteriore: mi è capitato spesso di salire in sella dove altri procedevano a piedi.
    Ricordo una pubblicità che raffigurava John Tomac in Coppa del Mondo mentre saliva su un'erta ripidissima, mentre gli avversari erano tutti indietro a spingere... :i-want-t:
     
  19. eventhepopesmokesdope

    eventhepopesmokesdope Biker paradisiacus

    Registrato:
    10/1/07
    Messaggi:
    6.072
    Si io Tomac l'ho davvero visto in un frnagente del genere, all'Elba, davvero tutti a piedi e lui in sella. Ripeto, a me la psycho dietro piaceva un sacco. Davanti no ma scusa tu come facevi a tenerla a 1.8 senza bucare? Io la tenevo a 3 e sono 65 kili...
     
  20. xtrncpb

    xtrncpb Biker imperialis

    Registrato:
    23/9/04
    Messaggi:
    10.512
    Si, all'Elba sulla Ciocca del Lupo, ma la pubblicità Tioga credo si riferisse alla prova di World Cup XC a Kirchzarten o Kaprun, doveva essere il 1993 o 1994.

    Io ancora adesso utilizzo pressioni molto basse, anche in bici da corsa. Peso 70 kg.
    Pensa che con il Nobby Nic 2.25 - sulla mia front - all'anteriore gonfio a non più di 1.6 bar, mentre dietro varia da 1.8 a 2.0 in base alle circostanze.
    Con pneumatici più stretti, ovviamente, la pressione aumenta, ma di poco.
    E uso le camere d'aria. Con il lattice, ma senza camera, aumento la pressione di 0.1 bar sia davanti che dietro, perchè lo pneumatico si deforma maggiormente e necessita di maggior sostegno interno.
     
Sto caricando...

Condividi questa Pagina