,
  1. Traccia, mappa e info nella descrizione del video. Abbonati gratuitamente al nostro canale Trailguide, clicca qui.

    Chiudi

[Made in Taiwan] Visita a Giant

Discussione in 'Report' iniziata da marco, 22/1/12.

  1. eventhepopesmokesdope

    eventhepopesmokesdope Biker grossissimus

    Registrato:
    10/1/07
    Messaggi:
    5.950
    In effetti ho allargato stereotipicamente l'idea di Shangai a quella della Cina. Qui hai ragione. Ma vedi, è del sistema che parlo, non di quest o quella metropoli. Nessuno allaga la Basilicata per farne un bacino idrico (una regione a caso, non me ne vogliano il Lucani!). Shangai è in Cina, il sistema alla base della ricchezza cinese è inumano, in quanto negazione dei diritti umani. Questo lo dicono gli innumerevoli report ad esempio di Amnesty. I report sono fatti con indagini, non attraverso stereotipi.

    L'occidente è seduto su un sistema di diritti acquisiti, che tu chiami benessere, io chiamo diritti umani. Sono il primo a dire che l'oriente supera l'occidente perché lì non hanno le limitazioni che abbiamo noi. Ma tali limitazioni ci hanno garantito uno stile di vita umano, non di benessere, ma umano, che lì non hanno.

    Il tuo sarcasmo riguardo all'aeroporto mi pare disveli una certa ammirazione verso il sistema orientale. Una ammirazione perfettamente fondata se il termine di paragone è solo l'efficacia economica. Posso benissimo aver malinteso le tue frasi, ma mi pare che qui si continui a negare che la Cina sia uno dei luoghi dove più pervicacemente vengano negati i diritti fondamentali dell'individuo.

    L'Inghilterra del 19esimo secolo era la maggior potenza mondiale. La sua predominanza era basata sulla riduzione allo stato pressoché animale dei lavoratori di distretti industriali come quelli di Preston, Liverpool, Manchester. Cosa ci guadagnò l'Inghilterra? Il predominio mondiale. Fu un bene? economicamente sicuramente sì. Era uno stato umano? No. Legislatori lungimiranti furono però capaci di introdurre lentamente riforme che modificarono in positivo, nell'arco di 100 anni, le condizioni lavorative (oltre alle condizioni delle colonie). Guarda caso, in corrispondenza di tale miglioramento, la predominanza dell'Inghilterra cessò. Ora, ridurre questo alle riforme, è limitativo e storicamente falso, ma certo i margini per le industrie e per il commercio si ridussero.

    In cosa guadagnò l'Inghilterra? In civiltà. Se a questa si vuol dare un valore economico, essa perse clamorosamente.
     
    • Mi piace Mi piace x 2
  2. marco

    marco Diretur
    Diretur

    Registrato:
    29/10/02
    Messaggi:
    30.667
    Bike:
    Diverse
    Non bisogna andare in Cina per trovare aeroporti aperti 24/24, basta andare negli USA, dove non mi sembra che i diritti umani siano calpestati. Quando pensi che decollino i jumbo di DHL, UPS & co.? Chiudi il traffico notturno a loro e poi vedrai che l'indotto della regione ne risente. Oppure sbatti tutto sui tir guidati da gente dell'est europa, sottopagata, e vediamo come è messa l'europa in quanto a sfruttamento del lavoratore e sensibilità all'inquinamento.
     
  3. panzer division

    panzer division Biker meravigliosus

    Registrato:
    28/7/03
    Messaggi:
    18.664
    a me ha colpito, ma tanto , questa frase
    "impiegando 1900 operai per un turno al giorno di 8 ore più qualche ora di straordinario retribuito. Fino a qualche anno fa si facevano 2 turni, poi la dirigenza decise di fermarsi ad uno solo, per permettere agli operai di avere una vita normale."

    ecco questo a taiwan non me lo sarei mai e poi mai aspettato.
    se provi a chiedere ad una qualunque dirigenza in italia di ridurre i turni da 3 a 2 (da 2 a 1 è fantascienza pura) come minimo ti ridono in faccia.

    i dirigenti di Giant forse vedono un po più in la del loro naso, ed hanno capito che migliori condizioni di vita degli operai = resa maggiore , qualità maggiore
    mandiamoci Marchionne a prendere un paio di ripetizioni va....

    in ogni caso altro bel report marco, forse quello più atteso per il nome storico del marchio che hai visitato.

    purtroppo ho visto ancora reparti di smerigliatura o levigatura del carbonio (speri di aver detto giusto) con misure di sicurezza scarse, come negli altri report....
     
  4. marco

    marco Diretur
    Diretur

    Registrato:
    29/10/02
    Messaggi:
    30.667
    Bike:
    Diverse
    L'impressione che ho avuto parlando con i vari manager, fra cui il fondatore di Topeak che prima lavorava per Giant, è che questi abbiano le idee ben chiare e seguano molto il modello giapponese (Toyota fra tutti) nelle loro fabbriche. Quello che mi sembra chiaro che venga fuori dal report é che sia le fabbriche visitate in Cina che quelle a Taiwan siano ben lontane dalla fantasia comune italiana che in Cina ci siano gli operai con l'anello al naso e il capofabbrica con lo scudiscio in mano.

    Per la lavorazione del carbonio: si, non usano maschere speciali, purtroppo.
     
  5. burdenbike

    burdenbike Biker immensus

    Registrato:
    2/5/08
    Messaggi:
    8.310
    • Mi piace Mi piace x 1
  6. panzer division

    panzer division Biker meravigliosus

    Registrato:
    28/7/03
    Messaggi:
    18.664
    il metodo Toyota, detto anche Toyotismo, non è che sia tutto rose e fiori
    http://it.wikipedia.org/wiki/Toyota_Production_System
    è stato analizzato in lungo ed in largo... ed ha portato spesso ad aberrazioni della vita dell'operaio nell'azienda, rendolo di fatto operativo al 100% per tutti i 60sec di ogni minuto, per 8 ore al giorno, riuscendo a non sprecare nemmeno 1 secondo
    se cercate in rete ci sono numerose analisi di come i 60 sec vengano tutti effettivamente impiegati in modo redditizzio .

    hai ragione, dai report ho visto una realtà diversa da quello che immaginavo. in alcuni casi in meglio, in altri in peggio.
    cmq è importante conoscere, quindi questi report sono veramente interessanti e meritevoli, come le discussioni che ne sono uscite
     
  7. marco

    marco Diretur
    Diretur

    Registrato:
    29/10/02
    Messaggi:
    30.667
    Bike:
    Diverse
    Scusami, ma cosa cambia rispetto a noi?

    Continua l’ormai inarrestabile ondata di scioperi in Cina. Questa mattina più di mille operai di una fabbrica di Shanghai, la Hi-P, con il quartier generale a Singapore e che lavora in subappalto per Apple e Hewlett Packard, sono entrati in sciopero per protestare contro l’annuncio di un maxi licenziamento di un migliaio di dipendenti a fronte della scelta aziendale di spostare gli stabilimenti in un’altra città.
     
  8. burdenbike

    burdenbike Biker immensus

    Registrato:
    2/5/08
    Messaggi:
    8.310
    nulla cambia...gli scioperi ci sono, di qua e di là...
    e quello citato dice proprio che si "lamentano" per lo spostamento della sede...
    insomma, anche in Cina, quando gli operai prendono coscienza del loro "impiego" e di come viene valutato, cominciano ad "occidentalizzarsi"...
    la Cina ha conosciuto uno sviluppo che ha cambiato di fatto la mentalità delle persone, dimostrato se possibile dalla enorme richiesta di energia, auto e quant'altro qui da noi è da sempre considerato come "normale"...
     
  9. R0b1

    R0b1 Biker novus

    Registrato:
    4/1/11
    Messaggi:
    32
    Purtroppo non è come dici. Diciamo che la filosofia giapponese afferma come dictat zero sprechi, zero guasti, zero difetti, zero rilavorazioni (sono stato sintetico). E' ovvio che gli sprechi di manodopera sono uno degli aspetti che si combattono, e che si cerca di aumentare la produttività, ma non ho mai visto grosse aberrazioni. Sono 4 anni che è diventato il mio mestiere e non ho mai frustato o spinto al suicidio qualcuno.
    Spreco vuol dire anche non avere magazzini, non avere sovraproduzione (quindi logica pull)...tutte cose che i cinesi, a quanto vedo dalle foto, fanno benissimo.
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  10. Tc70

    Tc70 Biker delirius tremens

    Registrato:
    20/4/11
    Messaggi:
    11.422
    Bike:
    Picola ma carattarastica...
    ...E noi dovremmo competere con questi qua....ci hanno strasepolto.....qualità impeccabile,pulizia e ordine e in catena nessuno si lamenta....provate ad andare in certe catene italiane a dire di aumentare un pochettino il ritmo,(ciò implica sacrificio,ma se il risultato è una vita normale)....risultato...sciopero....non è che voglia tener la parte agli industriali....mi sa che però molti operai italiani qualcosa da questi la debbono imparare....e questi operai taiwanesi non saranno neanche sottopagati,ma avranno uno stipendio consono a dare a loro una vita più che dignitosa....
    meditate gente meditate....
    Chiuso l'OT, faccio i mei complimenti per dei reportage cosi belli e molto esaurienti...bravi
     
Bozza salvata Bozza eliminata
Sto caricando...
Topic simili - Made Taiwan Visita
  1. Marco Toniolo
    Risposte:
    2
    Visite:
    121
  2. Ian Collins
    Risposte:
    5
    Visite:
    94
  3. Ser pecora
    Risposte:
    12
    Visite:
    260

Condividi questa Pagina