Questo sito contribuisce alla audience de

metterla in galera,buttare la chiave

Andrea321

Biker assatanatus
1/10/07
3.335
276
Cesena
la ragazza sembra che molte ore dopo l'incidente avesse ancora un tasso di 1,11 g/l nel sangue (se gli articoli online riportano dati corretti vorrebbe dire che era ben maggiore al momento dell'incidente) e sembra anche che il ragazzo sia morto sul colpo come confermato dall'autopsia (e non lasciato agonizzante per ore sull'asfalto come riportato da molti articoli). Ovviamente sono solo macabri dettagli, la sostanza non cambia.
 
Ultima modifica:

giosimario

Biker popularis
4/7/19
85
20
45
Frosinone
Bike
da comprare
non mi pare che abbia sostenuto di non essersi accorta del fatto.
era a casa in stato di shock, tanto che il padre ha chiamato i carabinieri... il motivo lo saprà bene.
che abbia trascinato a bici per qualche decina di metri mi sembra plausibile, poi se si sia fermata o no per liberarla non lo sappiamo ma sembra di no.
il padre (patrigno, perché i giornalisti hanno subito specificato i gradi di parentela... -nota di sarcasmo-) avrà visto il danno alla macchina, che non deve essere per niente lieve, avrà visto la ciucca della figlia ed ha pensato bene di mandarla dai caramba almeno a costituirsi (cosa che dovrebbe dare delle attenuanti rispetto ai 12 anni di carcere di pena massima previsti in questi casi). Sempre meglio costituirsi che aspettare che il vicino di casa indirizzi i carabinieri verso la macchina distrutta...

tra le varie cose lette e viste/sentite c'è il "non si è accorta per la musica molto alta".
 

giosimario

Biker popularis
4/7/19
85
20
45
Frosinone
Bike
da comprare
la ragazza sembra che molte ore dopo l'incidente avesse ancora un tasso di 1,11 g/l nel sangue (se gli articoli online riportano dati corretti vorrebbe dire che era ben maggiore al momento dell'incidente) e sembra anche che il ragazzo sia morto sul colpo come confermato dall'autopsia (e non lasciato agonizzante per ore sull'asfalto come riportato da molti articoli). Ovviamente sono solo macabri dettagli, la sostanza non cambia.
sono dettagli che influiscono sul processo.
così è omicidio stradale, nell'altro caso ci sarebbe stata anche l'omissione di soccorso. Non sono un giurista, ma credo che la seconda accusa verrà a decadere dopo gli accertamenti.
 

Chinaski033

Biker individuationis
17/4/18
1.111
280
33
Reggio Emilia
Bike
Specialized fsr xc comp
Mi intrometto anche io che, ho letto un po' alla rinfusa le pagine di questo thread e mi pare che abbiate toccato molti argomenti.
La domanda che volevo fare a chi ne sa di normative e assicurazioni è : le tanto acclamate dash cam sono realmente riconosciute come prove dalle assicurazioni ed eventualmente in tribunale? Cioè, è legalmente sensato averne una per tutelarsi?
 

sembola

Moderatur cartesiano
Membro dello Staff
Moderatur
27/2/03
47.050
3.290
52
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
sono dettagli che influiscono sul processo.
così è omicidio stradale, nell'altro caso ci sarebbe stata anche l'omissione di soccorso. Non sono un giurista, ma credo che la seconda accusa verrà a decadere dopo gli accertamenti.
L' omissione di soccorso prescinde dall'entità delle lesioni riportate...
 

sembola

Moderatur cartesiano
Membro dello Staff
Moderatur
27/2/03
47.050
3.290
52
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Mi intrometto anche io che, ho letto un po' alla rinfusa le pagine di questo thread e mi pare che abbiate toccato molti argomenti.
La domanda che volevo fare a chi ne sa di normative e assicurazioni è : le tanto acclamate dash cam sono realmente riconosciute come prove dalle assicurazioni ed eventualmente in tribunale? Cioè, è legalmente sensato averne una per tutelarsi?
A quanto ne so le riprese di una dashcam possono essere prese in considerazione in un procedimento legale così come tutte le prove diverse da perizie e testimonianze, ma che non c'è alcun automatismo nella loro ammissione e valutazione. Per come la vedo io non è una cattiva idea.
 
  • Like
Reactions: Hot and Chinaski033

sembola

Moderatur cartesiano
Membro dello Staff
Moderatur
27/2/03
47.050
3.290
52
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure

Cimpy_Babbano

Mascotte da cavalletto
3/8/18
1.139
540
Web
Bike
Rockrider 340 come prima MTB. Per sbaglio Riverside 900 e ora RR520+RR560
non so...
i segni di "strusciata" della bici sull'asfalto ci sono, il corpo è a qualche metro dal punto di impatto, il solco sull'asfalto continua ancora per parecchio... uno un'idea della dinamica se la fa (...)
Pensaci: sei una ragazza bevuta. Hai una bici incastrata sotto la macchina. Scendi e... Come la togli? Sollevi la macchina con una mano mentre la togli da sotto con l'altra?

È più probabile, al limite, che ci sia passata sopra, senza né fermarsi né scendere.
 

Cimpy_Babbano

Mascotte da cavalletto
3/8/18
1.139
540
Web
Bike
Rockrider 340 come prima MTB. Per sbaglio Riverside 900 e ora RR520+RR560
non mi pare che abbia sostenuto di non essersi accorta del fatto.
era a casa in stato di shock, tanto che il padre ha chiamato i carabinieri... (...)
È sempre il racconto (romanzato, per quanto possa sembrare ragionevole) di un giornalista: come stesse la ragazza, se il padre avrebbe davvero chiamato i carabinieri o se questi abbiano bussato alla porta, magari lasciando il padre di sasso, non lo sappiamo
 

Chinaski033

Biker individuationis
17/4/18
1.111
280
33
Reggio Emilia
Bike
Specialized fsr xc comp
Non so a che punto della discussione si sia arrivati e non vorrei andare troppo OT ma, oggi, in via Emilia, con a lato una ciclabile larga tre metri, una bella famigliola composta da genitori e due bimbi piccoli (con le loro bicivlettine), invece di usarla, la ciclabile, stavano sulla strada. Il bambino ha barcollato un po' con la bici e io mi sono cagato addosso perché temevo mi sarebbe caduto sotto.
Due settimane fa stessa storia su un'altra strada: ciclabile bellissima, larga e pulita, ma il ciclista con la borsa della spesa nel porta pacchi se ne pedalava bello beato in strada tanto che (essendo la strada stretta), io ho dovuto rallentare perché stava arrivando una macchina dal senso opposto e in tre non ci saremmo stati.
Poi, per caso li tocchi e li metti sotto... "oddio poverino, andava in bici quindi per forza l'automobilista è un cattivone".
Certe persone rimangono teste di cazzo al di là del mezzo che utilizzano con la loro mentalità del "è tutto mio, faccio quello che voglio".
Il mio commento non è in relazione a qualcosa che è già stato scritto e non sto giustificando nessuno o condannando qualcun altro. Mi sembrava solo il posto giusto dove scriverlo.
 
  • Like
Reactions: orso2016

Cimpy_Babbano

Mascotte da cavalletto
3/8/18
1.139
540
Web
Bike
Rockrider 340 come prima MTB. Per sbaglio Riverside 900 e ora RR520+RR560
Non so a che punto della discussione si sia arrivati e non vorrei andare troppo OT ma, oggi, in via Emilia, con a lato una ciclabile larga tre metri, una bella famigliola composta da genitori e due bimbi piccoli (con le loro bicivlettine), invece di usarla, la ciclabile, stavano sulla strada. Il bambino ha barcollato un po' con la bici e io mi sono cagato addosso perché temevo mi sarebbe caduto sotto.
Due settimane fa stessa storia su un'altra strada: ciclabile bellissima, larga e pulita, ma il ciclista con la borsa della spesa nel porta pacchi se ne pedalava bello beato in strada tanto che (essendo la strada stretta), io ho dovuto rallentare perché stava arrivando una macchina dal senso opposto e in tre non ci saremmo stati.
Poi, per caso li tocchi e li metti sotto... "oddio poverino, andava in bici quindi per forza l'automobilista è un cattivone".
Certe persone rimangono teste di cazzo al di là del mezzo che utilizzano con la loro mentalità del "è tutto mio, faccio quello che voglio".
Il mio commento non è in relazione a qualcosa che è già stato scritto e non sto giustificando nessuno o condannando qualcun altro. Mi sembrava solo il posto giusto dove scriverlo.
Beh, è un fatto che testine di vitello è pieno, a prescindere dal mezzo usato. Credo non lo neghi nessuno.

Però nella vicenda in questione mi sa che la ciclabile proprio non c'era
 

Boro

Biker immensus
25/8/04
8.386
3.086
Reggio Emilia
Anche se il ciclista, il pedone, il cane, il gatto o chissà cosa non sta dove deve stare perché é poco accorto, é un soggetto debole e l'automobilista deve prendere opportune misure di prudenza. Invece tutti vanno sparati e guai a rallentare. Si sa che i bambini e gli animali sono imprevedibili, che i ciclisti ondeggiano e gli anziani barcollano. Basta poco per ammazzare qualcuno.
Capisco se si buttano sotto, ma se vanno lungo la strada basta rallentare e passare molto alla larga, se non c'è posto si aspetta che ci sia. Invece niente, tutti a canna, nelle strade strette dove si passa al pelo, ti fanno lo specchietto piuttosto che rallentare e prendere le misure. Non c'è rispetto, ne prudenza, in più tutti a guardare in basso lo smartphone e a chattare. Pure quelli coi macchinoni hanno il tel all'orecchio quando anche le utilitarie ormai hanno il vivavoce Bluetooth.
Ma nessuno che li fermi e li tosi delle patenti. Questo é il problema.
L'educazione funziona se stanghi chi sgarra.
 

Chinaski033

Biker individuationis
17/4/18
1.111
280
33
Reggio Emilia
Bike
Specialized fsr xc comp
Tutto vero quello che dici boro ma, a un certo punto, occorre anche che la gente inizi ad assumersi le proprie responsabilità (al di là di quella legale). L'automobilista avrà sempre torto, ok, ma chi ha una ciclabile a un metro e non la usa per me la disgrazia se l'é cercata. Io girando per Reggio vedo tanta Indisciplina tra gli automobilisti quanto tra i ciclisti. I ciclisti non sono esenti da rimproveri solo perché stanno salvando il mondo non emettendo gas di scarico. Come diceva qualcuno nelle prime pagine, la colpa è di chi ha la colpa. Legalmente non sarà così, ma moralmente si. Che il guidatore dell'auto andrà in carcere a prescindere non ridarà la vita a chi si sente tutelato dal fatto che, appunto, la responsabilità non è mai sua.
 

Tc70

Entomobiker
20/4/11
17.864
4.482
49
Provincia di Bs
Bike
Picola ma carattarastica...
Non so a che punto della discussione si sia arrivati e non vorrei andare troppo OT ma, oggi, in via Emilia, con a lato una ciclabile larga tre metri, una bella famigliola composta da genitori e due bimbi piccoli (con le loro bicivlettine), invece di usarla, la ciclabile, stavano sulla strada. Il bambino ha barcollato un po' con la bici e io mi sono cagato addosso perché temevo mi sarebbe caduto sotto.
Due settimane fa stessa storia su un'altra strada: ciclabile bellissima, larga e pulita, ma il ciclista con la borsa della spesa nel porta pacchi se ne pedalava bello beato in strada tanto che (essendo la strada stretta), io ho dovuto rallentare perché stava arrivando una macchina dal senso opposto e in tre non ci saremmo stati.
Poi, per caso li tocchi e li metti sotto... "oddio poverino, andava in bici quindi per forza l'automobilista è un cattivone".
Certe persone rimangono teste di cazzo al di là del mezzo che utilizzano con la loro mentalità del "è tutto mio, faccio quello che voglio".
Il mio commento non è in relazione a qualcosa che è già stato scritto e non sto giustificando nessuno o condannando qualcun altro. Mi sembrava solo il posto giusto dove scriverlo.

Hai ragione e sono daccordo,però bisogna vedere se è una vera ciclabile o una ciclopedonale,nel secondo caso il CDS dice che le vie promiscue i ciclisti non sono obbligati a percorrerle...convengo con te,naturalmente che è da incoscienti non circolarvi su dette strade,ma in caso tieni sempre 1 mt di distanza tra la tua auto e il ciclista,quando lo sorpassi metti la freccia,in modo che anche quelli dietro di te abbiamo modo di capire che stai facendo...l'auto la guidiamo tutti,cosi come andiamo in bici e certe cose dovremmo saperle a memoria e farci 'portatori' d'informazione,vero che in Italia mancano le strutture idone al solo traffico ciclabile,ma vero anche che esiste un CDS che tutti dovremmo leggere,almeno nella parte che ci interessa,io stesso ero nella totale ignoranza prima di saperle certe cose...;-)
 

Cimpy_Babbano

Mascotte da cavalletto
3/8/18
1.139
540
Web
Bike
Rockrider 340 come prima MTB. Per sbaglio Riverside 900 e ora RR520+RR560
Diceva un tale che la sicurezza in strada si fa in due. Niente di più vero. Poi è chiaro che se qualcuno si butta sotto, c'è poco da fare, ma che in generale sia pieno di gente che pensa che se uno barcolla si sia mel giusto a metterlo sotto, è piena la cronaca.

Poi, per la vicenda im questione, comtinuiamo a non sapere se il ciclista ha fatto errori, se davvero era (come pare) poco visibile e se questo, nelle circostanze specifiche, sia una valida scusante per metterlo sotto e andarsene...
(cioè, l'ultima mai, lo sappiamo
La penultima, molti dove giro io pensano di sì, ma non concordo con loro)
 

bonny92

Biker forumensus
6/7/16
2.188
822
27
Franciacorta, oddio un pò più in giù!
Bike
Cannondale F29 carbon team & Canyon ultimate cf sl dic 8.0
Anche se il ciclista, il pedone, il cane, il gatto o chissà cosa non sta dove deve stare perché é poco accorto, é un soggetto debole e l'automobilista deve prendere opportune misure di prudenza. Invece tutti vanno sparati e guai a rallentare. Si sa che i bambini e gli animali sono imprevedibili, che i ciclisti ondeggiano e gli anziani barcollano. Basta poco per ammazzare qualcuno.
Capisco se si buttano sotto, ma se vanno lungo la strada basta rallentare e passare molto alla larga, se non c'è posto si aspetta che ci sia. Invece niente, tutti a canna, nelle strade strette dove si passa al pelo, ti fanno lo specchietto piuttosto che rallentare e prendere le misure. Non c'è rispetto, ne prudenza, in più tutti a guardare in basso lo smartphone e a chattare. Pure quelli coi macchinoni hanno il tel all'orecchio quando anche le utilitarie ormai hanno il vivavoce Bluetooth.
Ma nessuno che li fermi e li tosi delle patenti. Questo é il problema.
L'educazione funziona se stanghi chi sgarra.
Assolutamente daccordo con te, qualche giorno fa' mi è capitato di vedere un cane piuttosto grosso vagare sul marciapiede zizzagando su di esso, è passata una tipa in macchina senza minimamente rallentare e il cane in quel momento ha tagliato la strada, per fortuna è stato colpito di striscio dal passaruota anteriore e non s'è fatto nulla, la tipa è scesa e ha mandato a cagare me che ero una ventina di metri dietro perchè pensava fossi il padrone del cane....quando gli ho fatto notare che non era mio il cane ma che poteva rallentare vedendo un cane slegato girare da solo mi ha risposto che lei guarda la strada, non quello che succede fuori da essa!!! sta pirla!!!
 
  • Angry
  • Like
Reactions: doghy and Boro

Chinaski033

Biker individuationis
17/4/18
1.111
280
33
Reggio Emilia
Bike
Specialized fsr xc comp
Due anni fa andavo tranquillo a lavoro su una strada principale ai 60 km/h.
All'improvviso, dalla colonna della parte opposta, spunta una donna in bici che mi viene letteralmente sotto (fuori dalle strisce pedonali) . Per SUA fortuna, ho avuto i riflessi di sterzare e non ucciderla, l'ho solo sfiorata con lo specchietto ed è caduta a terra. Io nel frattempo sono finito sul marciapiede sfasciando gomma, cerchio e paraurti.
Tutti gli automobilisti presenti si offrono di farmi da testimoni perché avevano visto come era andata. Chiamiamo i vigili, arrivano, fanno le constatazioni del caso e poi dico al vigile che mi aveva già dato ragione (a parole) come potessi fare per i danni. Lui mi risponde di mettermi d'accordo con la donna verbalmente e sperare che lei accettasse di risarcirmi perché non era obbligata a farlo. Io le parlo e subito sembra addirittura incazzata, ma alla fine accetta. Vado dal meccanico, faccio un preventivo e lo riporto alla donna. Lei mi risponde che mi dava la metà e che se non mi stava bene non avrei visto nemmeno quelli e che mi avrebbe denunciati perché LE BICI HANNO SEMPRE RAGIONE....