Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Motosega

Discussione in 'Manutenzione dei sentieri, ambiente' iniziata da yayayaya, 23/1/19.

  1. yayayaya

    yayayaya Biker grossissimus

    Registrato:
    23/5/04
    Messaggi:
    5.746
    non l’ho mai usata e forse senza richiedere le necessaria autorizzazione non la userò mai.
    Per tagliare piante e rami max 10cm che negli anni hanno invaso i sentieri, immagino che con la motosega sia un attimo, ma in casi di rovi e liane taglia o si potrebbe incastrare? Tagliando a filo terreno se tocco la terra-sabbia la scava semplice te o rischio di ritrovarmi come una fettina panata....di terra?
    Ci sarebbero due alberi diametro 40-50cm che sono caduti lungo un sentiero a circa 50cm da terra quindi impossibile scavare sotto per passarci o fare una passerella sopra, con la motosega si tagliano in quanti minuti?
    Mi spaventa il fatto che il pezzo tagliato cadendo potrebbe schiacciarmi o il rimanente tronco non avere più l’appoggio è spostarsi in modo pericoloso.
    Motosega...forse perché ancora mi fanno male le braccia dal seghetto!!
     
  2. ottomilainsu

    ottomilainsu Biker velocissimus

    Registrato:
    15/12/09
    Messaggi:
    2.510
    Lo hai detto all'inizio: per operare su terreni non tuoi serve il necessario permesso e se questo deve essere dato da un ente pubblico, senza patentino di abilitazione all'uso della motosega non lo puoi fare perché è indispensabile per il rilascio delle autorizzazioni.
    Si, ovviamente si fa prima, rispetto al taglio a mano, ma non è detto che sia sempre agevole.
    Liane e simili forse è meglio tagliarli con la roncola e toglierli d'impiccio.
    Se la lama tocca terra non è mai un bene, la catena si danneggia e può tirar su sassi e proiettarli in giro; insomma, non deve mai toccare terra.
    Piante di traverso sono pericolose da tagliare, a maggior ragione se non completamente a terra, visto che potrebbero cadere, fare effetto catapulta o potresti trovarti con la motosega incastrata; serve una tecnica adeguata da applicare caso per caso.
    Te lo dice uno che la motosega la usa poco, ne ha timore reverenziale, per essere a posto ha conseguito il patentino e che in questo periodo ha fatto un bel po' di pratica per rimuovere gli alberi abbattutti dalla tempesta del 29 ottobre scorso.
    Tra una cosa e l'altra, piante secolari e ramaglia, in questi due mesi ho tagliato su qualcosa come 200 quintali circa di legname, e non ho ancora finito, ho almeno altrettanta roba da tirar via.
    Questa quercia ha circa 200 anni, 60 cm di diametro (crescono lentissimamente) e già il taglio di sramatura ha creato non pochi fastidi perché era mezza appoggiata in mezzo ad altra roba, i rami erano in tensione e appena li toccavi saltavano come molle.
    Adesso tocca al tronco e so che non appena taglierò la ceppaia questa cercherà di raddrizzarsi e il tronco rotolerà da qualche parte, e a stima qui siamo su una tonnellata e mezza di peso.

    2018_10_30_oltrerai_casa_paltegne_danni_vento_alluvione_0160.jpg

    quercia_roncos4.JPG
     
    • Mi piace Mi piace x 6
  3. kaprazozza

    kaprazozza Biker serius

    Registrato:
    2/4/15
    Messaggi:
    110
    Bike:
    stumpjumper fsr 29 , gravel monstercross
    esistono anche seghetti buoni che manualmente con un po di pazienza senza fare casino e dare nel occhio consentono di dare una pulitura al sentiero...con segaccio black e decker ho tagliato pini morti da 50 cm abbondanti , con segacci pieghevoli si tagliano al volo rami da 10 15 cm ,con roncola e guanti di pelle si tolgono montagne di rovi...ci vuole solo tempo e pazienza. Senza rumore e naturalmente attenzione nel caso di alberi inclinati o potenzialmente rotolanti...io nel dubbio una motosega la lascio a chi la usa per lavoro
     
  4. kaprazozza

    kaprazozza Biker serius

    Registrato:
    2/4/15
    Messaggi:
    110
    Bike:
    stumpjumper fsr 29 , gravel monstercross
    poi se ci fossero degli amici che con altri occhi e braccia ti aiutassero sarebbe sicuramente meglio
     
  5. Boro

    Boro Biker celestialis

    Registrato:
    25/8/04
    Messaggi:
    7.057
  6. Boro

    Boro Biker celestialis

    Registrato:
    25/8/04
    Messaggi:
    7.057
    Condivito tutto del tuo intervento a parte la stima dell'eta' della quercia, 200 anni sono troppi. Ne avra' una cinquantina se le dimensioni del troco sono quelle che dici.
     
  7. bikerlento

    bikerlento Biker grossissimus

    Registrato:
    19/6/11
    Messaggi:
    5.431
    Bike:
    Wilier 501XN 29" custom
    Se non hai mai usato una motosega ti consiglio di continuare a non farlo, farsi male è un attimo per uno inesperto, magari inizia con guardare qualcuno che la sa utilizzare.
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  8. Fabio94

    Fabio94 Biker superis

    Registrato:
    8/9/11
    Messaggi:
    428
    Bike:
    giant trance ltd 1.5 2017
    per tagliare alberi di quel diametro con un seghetto te ne serve uno di buona qualita e comunque la fatica e' assicurata.. inoltre se la pianta e' adagiata in modo tale che se ti metti a tagliarla ne comprometti gli equilibri motosega o no devi prima capirne le dinamiche perche' rischi comunque che ti colpisca o che ti cada addosso. la motosega e' un pericolo aggiunto perche' e' di per se molto pericolosa dato la lama non protetta e per le forze inaspettate che sprigiona se usata in modo inconsapevole. spesso sono piu rognose le piante che cadendo da sole si sono appunto adagiate contro altre piante, che hanno parti in tensione o parti in equilibrio precario. mai fare questi lavori da soli se possibile.
     
  9. gizzo72

    gizzo72 Biker superioris

    Registrato:
    27/7/15
    Messaggi:
    862
    Bike:
    Vitus Sentier , Ragley Piglet 2013
    Concordo, ci vuole un po' di esperienza. Si inizia con il tagliare rami piccoli da quelle già tagliate e poi si continua....
    Tagliare tronchi da 40 cm di diametro anche se a terra bisogna sapere come fare ( capire dove tagliare e come si dividerá il tronco). Non improvvisarti
     
  10. FABRILOC

    FABRILOC Biker serius

    Registrato:
    30/8/13
    Messaggi:
    258
    Bike:
    non ci sta l'elenco
    Ciao.
    Come dicono i boscaioli "la motosega vive della carne dei coglxxxxni" e quindi lascia perdere; senza contare i danni a te o alle cose che un albero abbattuto male può causare.
    Piuttosto ricordati che per sramare o tagliare (abbattere) alberi in zone boschive (talvolta anche in giardini privati) occorre specifica autorizzazione della Forestale; attenzione perchè le multe sono salate.
     
  11. muldox

    muldox Diretur onorario
    Membro dello Staff

    Registrato:
    30/10/02
    Messaggi:
    26.008
    Bike:
    quel che capita
    Mi accodo alla lista di chi ti suggerisce prudenza. Non tanto per possibili conseguenze legali (solo un demente ti potrebbe fare storie per aver rimosso dal sentiero una pianta già caduta), quanto per la pericolosità nell'andare a tagliare rami o tronchi che potrebbero essere in tensione. Non saresti il primo a farsi molto male o addirittura a lasciarci le rusche per una cosa del genere.
     
  12. ottomilainsu

    ottomilainsu Biker velocissimus

    Registrato:
    15/12/09
    Messaggi:
    2.510
    Purtroppo ti devo smentire.
    A pochi metri di distanza da questa ne è caduta un'altra, da poco più di 20 centimetri di diametro.
    Quando la ho tagliata a pezzi ho contato gli anelli alla base, dove il diametro è di 24 centimetri.
    Ne è uscita la rispettabile età di 80 anni. Queste piante sono cresciute su un suolo arido e sassoso, la loro crescita è lentissima.
    Un frassino (orniello) di 10 centimetri di diametro ha più di vent'anni (ne sono stati tirati giù parecchi dalla caduta delle querce), e in quel bosco ho ancora tre querce da 60 - 80 centimetri di diametro e un gigantesco frassino alto almeno 25 metri anch'esso dal tronco di circa 80 centimetri di diametro, per fortuna rimasti in piedi.
    Non si possono fare generalizzazioni, la crescita di una pianta è in funzione del suolo e del clima, variabilissima da zona a zona.
    Ecco la foto, in primo piano la "piantina" da 20 cm di diametro, dietro c'è l'altra.

    quercia_roncos2.JPG
    quercia_roncos.JPG

    Quest'altra pianta non sembra poi così gigantesca, almeno finché non la si guarda da lontano e la si vede sovrastare tutte le altre, non si direbbe che potrebbe avere 300 anni. Ma adesso che so a che velocità crescono le piante su questo terreno, la stima potrebbe avere molto senso. Quelle cadute erano a circa 20 - 30 metri di distanza.

    quercia_roncos5.JPG
     
    • Mi piace Mi piace x 3
  13. ottomilainsu

    ottomilainsu Biker velocissimus

    Registrato:
    15/12/09
    Messaggi:
    2.510
    Le fanno, eccome, le storie.
    Subito dopo la tempesta di fine ottobre dei volontari del CAI si erano messi a liberare la strada di accesso a un importante rifugio, il Dal Piaz sulle Vette Feltrine. Sono stati fermati dalla Forestale con l'accusa di danno erariale perché le piante venivano tagliate a pezzi e quindi perdevano di valore...
    Poi la cosa è stata fatta rientrare con tante scuse perché era palese che la Forestale si era messa a pisciare fuori dal vaso, quando c'erano ancora paesi isolati e senza acqua ed energia elettrica e il clima generale era a un passo dalla rivolta.
    Faccio notare che sulle Dolomiti l'ammontare stimato dgli alberi caduti è di circa 15 milioni di metri cubi, il prezzo del legname è crollato da 150 euro a metro cubo (legno di abete) a 20-30 se si trova chi è disposto a darli.
    Le cronache di queste settimane hanno riportato casi di morti, solo dalle mie parti almeno tre boscaioli, anche professionisti, hanno perso la vita.
    Una delle situazioni più pericolose è proprio quella della pianta abbattuta ma ancora in tensione, e per tagliarla ci vuole una tecnica tutta particolare.
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  14. Nig

    Nig Biker velocissimus

    Registrato:
    23/4/09
    Messaggi:
    2.362
    Bike:
    Assolutamente nera!
    Quoto tutto quello riportato da @ottomilainsu ( anche il discorso della crescita delle piante) ma aggiungerei pure anche il discorso di adottare i DPI corretti per questa pratica i quali spesso sono snobbati...vedi pantaloni -giacca-guanti antitaglio.
    @ottomilainsu qua dove sono io(pianura padana) ci vogliono i permessi per il taglio ma per quanto riguarda il patentino della motosega è la prima volta che lo sento(ho gente che conosco che fa legna in aree golenali con regolari permessi ma non mi hanno mai parlato del patentino).
     
  15. Boro

    Boro Biker celestialis

    Registrato:
    25/8/04
    Messaggi:
    7.057
    Interessante, e' che mi pareva un cerro e i cerri non sono poi cosi' lenti a crescere.
    200 anni mi paio cmq tanti, certo terreno, esposizione e disponibilita' idrica incidono molto, ma anche il tipo di specie.
    Belle piante le querce, qui quelle che hanno 200 anni sono molto piu' grosse.
     
  16. Nig

    Nig Biker velocissimus

    Registrato:
    23/4/09
    Messaggi:
    2.362
    Bike:
    Assolutamente nera!
    Tipo quella a Scandiano vicino alle Tre croci!?!
     
  17. Boro

    Boro Biker celestialis

    Registrato:
    25/8/04
    Messaggi:
    7.057
    Beh, quella e' un peso massimo e forse ne ha anche 400 ed e' una roverella, quindi cresce piano. Avra' un diametro di oltre 1 metro e mezzo.
    Da noi ci sono un sacco di cerri, quelli che non tagliano a bosco ceduo, crescono parecchio anche senza aspettare tanto tempo.
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  18. ottomilainsu

    ottomilainsu Biker velocissimus

    Registrato:
    15/12/09
    Messaggi:
    2.510
    Certo, almeno pantaloni e scarponi adatti, oltre a casco con visiera e cuffie. E ovviamente una motosega in regola con le dotazioni di sicurezza obbligatorie (freno catena, perno d'arresto in caso di rottura della catena, blocco dell'acceleratore, pulsante di spegnimento azionabile senza muovere la mano dall'impugnatura, pedana di appoggio a terra per la messa in moto, eccetera eccetera).
    Conservo una vecchia motosega, una Pioneer 610 del 1959, una bestia canadese con motore da 103 cc pesante 15 kg, roba da abbattimento pesante, che non ha la benché minima dotazione di sicurezza sopra menzionata.
    Mi fa paura solo a guardarla da spenta.

    (non è la mia, ma è quella)



    Il permesso serve ovunque, il patentino è richiesto per operare, come appaltatore e anche come volontario alla pulizia di aree pubbliche, e da quanto riferito al corso lo è pure per il privato che deve fare lavori di una certa importanza.
    Per dire, se ti inventi di aiutare il vicino a tirar via una pianta dal giardino, e la fai cadere nel posto sbagliato, fai danni o peggio fai male a qualcuno, e non sei abilitato all'uso della motosega, scattano numerose aggravanti nell'eventuale processo penale.
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  19. kaprazozza

    kaprazozza Biker serius

    Registrato:
    2/4/15
    Messaggi:
    110
    Bike:
    stumpjumper fsr 29 , gravel monstercross
    non finirò mai di stupirmi di come possano essere stupide le istituzioni in un paese mafioso che sta andando a pezzi, dove volontari che si mettono a fare qualcosa possano essere accusati di far perdere valore alla pezzatura del legname.....tutto intorno a te è devastato..e tu ti metti a fare le pulci su un sentiero a gente del Cai.....come li manderei in miniera
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  20. kaprazozza

    kaprazozza Biker serius

    Registrato:
    2/4/15
    Messaggi:
    110
    Bike:
    stumpjumper fsr 29 , gravel monstercross
    Chissà quanto perderebbe in valore se il Cai lo tagliasse in tre?
     

    Files Allegati:

Sto caricando...

Condividi questa Pagina