non da soli non in notturna

 

Hot

Biker spectacularis
30/9/12
21.569
6.634
MI
Bike
Varie
Esco sempre da solo. In genere comunico a qualcuno la zona dove vado. Rientro in una categoria troppo dotata per girare coi principianti assoluti e troppo scarsa per non essere da zavorra ai biker capaci, ergo mi è difficile trovare compagni, non che ne abbia mai realmente cercati.
In più mi piace avere la mia organizzazione, prendermi i miei tempi, fermarmi quando voglio fermarmi, ascoltare i miei pensieri mentre pedalo e così via, per me la bici a volte diventa quasi un esperienza meditativa/contemplativa, ergo il cerchio si restringe ancora di più.
Per anni sono uscito da solo.
Le poche volte che sono uscito in gruppo non mi sono sentito a mio agio per diverse ragioni, alcune ben riassunte sopra.

Da alcuni anni, con l'età che pedala più veloce di me, mi sono imposto di cambiare e la fortuna mi è venuta incontro. Un amico di vecchia data ha scoperto la MTB e a poco a poco ci siamo portati sugli stessi ritmi.
Siamo simili sotto molti aspetti e quindi non ci sono mai forzature per nessuno dei due.
Confesso di sentirmi un poco più sicuro e di permettermi di osare qualcosina di più. Mentre se capita di uscire da solo ogni tanto sono decisamente più cauto.
Solitamente ci troviamo a un paio di km da casa sua. Io arrivo in auto e lui percorre quella breve distanza...

La sfiga è sempre in agguato, però...
Un paio di mesi fa, poco dopo esserci lasciati, il mio compare di pedale cadendo si è fatto abbastanza male. Io sono venuto a saperlo soltanto quando mi ha chiamato dal pronto soccorso. :-(
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: frenco

tettabeta

Biker dantescus
5/9/03
4.935
13
56
Oleggio
Trovare compagni di merende e' un esercizio difficile.
Esistono i missili antipatici, i paracarri da osteria: il difficile e' trovare un giusto mix di umanità e ciclabilità.

Personalmente mi ci sono voluti 2-3 anni per trovare compagni fidati di avventura.
Col passare degli anni, queste scelte diventano importanti: aspettarsi in salita o in discesa, non avere troppi paletti col tempo, meno appuntamenti "istituzionali" tipo cresime e matrimoni, la predisposizione a provare sentieri nuovi.... tutto pian piano si incastra.

La mia esperienza mi fa dire: da soli SOLO per giri brevi, XC, dove il cellulare prende sempre. Tutto il resto: la sfiga e' sempre li che ti guarda e aspetta il momento giusto per colpire.

Salute
(o )Beta
 

Pietro.68

...estiqaatsi...
14/9/10
10.570
3.689
nel medio Brenta
mercatino.mtb-mag.com
Bike
una...
Per trovare il gruppo dipende anche dallo spirito con cui si va in bici. Noi siamo sempre i soliti 5 o 6 a cui a volte si aggiunge qualche altro. Anche tra noi c'è chi esce 3 volte la settimana e chi può farlo solo la domenica. Quindi livelli di allenamento diversi. Però quando si esce assieme non è una gara. Si sale aspettando anche gli ultimi. E lo stesso vale in discesa. I più veloci fanno delle soste intermedie per aspettare quelli più lenti e compattare il gruppo.
Non ci vuole tanto se la volontà è quella di uscire e stare in compagnia. Diverso se invece la volontà è quella di mettersi in mostra...
 

valerio_vanni

Biker infernalis
5/12/14
1.922
48
Per trovare il gruppo dipende anche dallo spirito con cui si va in bici. Noi siamo sempre i soliti 5 o 6 a cui a volte si aggiunge qualche altro. Anche tra noi c'è chi esce 3 volte la settimana e chi può farlo solo la domenica. Quindi livelli di allenamento diversi. Però quando si esce assieme non è una gara. Si sale aspettando anche gli ultimi.
Poi si riparte freschi, e quelli che sono arrivati lenti tengono il passo ancora meno perché non si sono riposati ;-)
 

Discussioni simili

Risposte
1
Visite
209
tostarello
T
Risposte
4
Visite
390
italian
I
Risposte
0
Visite
266
pierlo8961
P
Risposte
71
Visite
1K
Coyote irrequieto
C
Risposte
2
Visite
284
Teo66
T