Percorso da gravel o no?

fitzcarraldo358

Biker augustus
Feedback: 71 / 0 / 1
13/11/08
9.919
1.080
Romagna
Bike
Canfield, Antidote, Singular
Concordo in pieno. C'è questa mania nelle BDC di fornirle di rapporti per chi ha le gambe di un ciclista professionista... poi vai in strada e vedi gente che pedala a cadenze bassissime, crepando di fatica su una salita al 9%, quando con una guarnitura un po' meno estrema:
1. si divertirebbero di più
2. si tirerebbero meno il collo
Invece...
Ho visto gente guardare con stupore la mia 46-30, come dire: oh, ma guarda, esiste anche una guarnitura umana allora! D'altra parte fino a ieri era praticamente impossibile trovarne su bici da corsa. La cosa assurda è che con una 46-30 + 11-34 hai il vantaggio degli ultimi 2 pignoni, in caso di salita assurda, ma basta scalare di 2 o 3 pignoni e sei nuovamente nel range di un 36-32, o 34-28, quindi stradale vecchio stile. Con il vantaggio, però, di poter scalare ulteriormente.
Me ne sono accorto sabato, con le gambe un po' stanche, mentre salivo il Fittanze: avessi avuto la vecchia combo 52-36 + 11-32, beh, avrei tribolato assai di più rispetto alla nuova 46-30 + 11-34. A quel punto ti chiedi: al di là delle salite assassine che trovi ogni tanto, non sarebbe meglio eliminare quei rapportoni da ciclismo anni ruggenti, e "rassegnarsi" a viverla meglio, potendo tenere una cadenza decente anche sulle salite più ostiche? Tanto fiato e gamba ti ci vogliono comunque...
siamo OT, ma... ci stiamo arrivando a quello che dici. il mondo mtb ha mezzi specifici per ogni tipo di utilizzo, invece il mondo bdc fino a pochissimo tempo fa aveva solo mezzi "da corsa"... che poi, in italiano, è insito nel nome. ma "bici da strada" può essere una categoria molto più ampia ed includere mezzi profondamente diversi... ancora tra una endurance ed una race le differenze sono molto limitate, ma credo che proprio grazie al mondo gravel (trasmissioni, freni a disco, ruote e copertoni) si apra una porta per una evoluzione del reparto bici da strada che a partire dalle geometrie insieme ai componenti diversifichi in modo significativo mezzi pensati per utilizzi che sono - all'atto pratico - piuttosto diversi.

io vado in bdc da venticinque anni ma non ho mai partecipato a competizioni e non ho mai girato in gruppo, e solo negli ultimi anni ho potuto rendermi conto che i mezzi in commercio sono pensati per fare tutt'altro rispetto a quello che faccio io. E penso che sia ora che il mercato riconosca questo vuoto e vada a riempirlo, mi sembra che la strada sia ormai intrapresa anche se ancora lunga.
 

 

Gianz

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
28/6/07
1.358
523
Valdagno (VI)
Bike
Gas29 Stambek + GT Grade Carbon
E penso che sia ora che il mercato riconosca questo vuoto e vada a riempirlo, mi sembra che la strada sia ormai intrapresa anche se ancora lunga.
Le persone sembrano ancora non aver capito che una bici da gara non è sempre la scelta migliore... per usare ed apprezzare una bici da gara devi avere l'allenamento di un atleta, altrimenti è patimenti e sofferenze. Inutile comprarsi una bici da 6kg, lasciandoci lì stipendi, se poi la usi una volta a settimana, se e quando va bene. A quel punto meglio sarebbe fare la pace con la presunta prestazione e abbassare il tiro... non è ammettere una sconfitta, ma rendersi conto che per il 90% degli utilizzatori una gravel sarebbe assai più divertente da usare rispetto ad un modello da competizione, senza per questo scomodare il ghiaino ed i percorsi scassati.
 

sembola

Moderatur cartesiano
Feedback: 77 / 0 / 0
27/2/03
47.261
3.485
52
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Quello che mi innervosisce è consigliare ad altri un percorso tecnico classificandolo come da gravel.
Anche questo è estremamente soggettivo.
Per anni ho organizzato escursioni per conto di un'associazione cicloambientalista, e nonostante scegliessi percorsi quanto più possibile facili e scorrevoli e li descrivessi nel modo più accurato possibile, c'era sempre chi li trovava troppo impegnativi.

siamo OT, ma... ci stiamo arrivando a quello che dici. il mondo mtb ha mezzi specifici per ogni tipo di utilizzo, invece il mondo bdc fino a pochissimo tempo fa aveva solo mezzi "da corsa"... che poi, in italiano, è insito nel nome. ma "bici da strada" può essere una categoria molto più ampia ed includere mezzi profondamente diversi... ancora tra una endurance ed una race le differenze sono molto limitate, ma credo che proprio grazie al mondo gravel (trasmissioni, freni a disco, ruote e copertoni) si apra una porta per una evoluzione del reparto bici da strada che a partire dalle geometrie insieme ai componenti diversifichi in modo significativo mezzi pensati per utilizzi che sono - all'atto pratico - piuttosto diversi.

io vado in bdc da venticinque anni ma non ho mai partecipato a competizioni e non ho mai girato in gruppo, e solo negli ultimi anni ho potuto rendermi conto che i mezzi in commercio sono pensati per fare tutt'altro rispetto a quello che faccio io. E penso che sia ora che il mercato riconosca questo vuoto e vada a riempirlo, mi sembra che la strada sia ormai intrapresa anche se ancora lunga.
Quotone. Al di là dell' aspetto della novità e della moda, si inizia a riconoscere che si può "andare in bdc" in modi diversi e che non necessariamente lo stesso mezzo va bene per tutti questi modi.

Concordo in pieno. C'è questa mania nelle BDC di fornirle di rapporti per chi ha le gambe di un ciclista professionista... poi vai in strada e vedi gente che pedala a cadenze bassissime, crepando di fatica su una salita al 9%, quando con una guarnitura un po' meno estrema:
1. si divertirebbero di più
2. si tirerebbero meno il collo
Invece...
Stai attento, rischi che ti rispondano come a me: "se non hai gamba resta nel Chianti e non andare in montagna" :ueh: che poi nel Chianti hai voglia a rampe assassine, non è proprio la pianura Padana...
 

Boro

Biker augustus
Feedback: 2 / 0 / 0
25/8/04
9.044
3.595
Reggio Emilia
Sempre OT, c'e' molto machismo nel mondo del ciclismo (scusate la rima :smile: :smile: ).
Quando ero ragazzino e giravo con mio padre, chi montava una ruota libera col pignone max da 28 veniva preso in giro come donnetta. Si doveva girare col 24. E davanti c'era la 52/42 quindi era cmq un rapporto durissimo anche il 28.
Tutte scemenze da ignoranti.
Come in certi gruppi da mtb, dove su asfalto, con le vecchie triple xc anni 90, era "vietato" usare il 22 anteriore. Tutte le salite stradali andavano fatte max sulla corona centrale pena sfotto'.
Forme di mentalità da poco normali. Pieno di gente così.
Ma diversi che conosco vanno a pescare i grupponi per accodarsi e misurarsi col coltello fra i denti, vivono la bici solo per la competizione.
Non potessero "gareggiare" forse non farebbero ciclismo.
Chi viene dalla mtb ha un'ottica diversa.
 
  • Like
  • Haha
Reactions: katanaman and Gianz

Gianz

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
28/6/07
1.358
523
Valdagno (VI)
Bike
Gas29 Stambek + GT Grade Carbon
c'era sempre chi li trovava troppo impegnativi.
Ricordo la reazione di un partecipante ad una escursione in ebike, su percorso tutto sommato fattibile. "Ma questo percorso è difficilissimo!!!", "Faccio da ANNI MTB, e mi reputo esperto, ma qui siamo oltre le normali difficoltà"... e bla bla bla bla... andò avanti per una mezz'ora di lagne & lamenti, il sedicente Maestro di MTB. Su un percorso nemmeno quanto difficile, che io, al tempo, percorrevo tranquillamente con la mia front tradizionale, senza mettere il piede a terra.
Questo per capire che tutte le definizioni, da "tecnico" a "facile", sono troppo soggettive.
Altre esempio: la salita fatta sabato era indicata 5 stelle su 5, come difficoltà... ma io prima di lei avevo già 80 km sulle gambe e 1800 metri di dislivello positivo, e dopo di lei altri 1200 di dislivello e altri 70 km... a quel punto avrei dovuto aumentare la gradazione di difficoltà? O considerarla inferiore? E' tutto rapportato al contesto, a chi fa qualcosa e come lo fa...
 

fitzcarraldo358

Biker augustus
Feedback: 71 / 0 / 1
13/11/08
9.919
1.080
Romagna
Bike
Canfield, Antidote, Singular
Le persone sembrano ancora non aver capito che una bici da gara non è sempre la scelta migliore...
certo ci vuole tempo a cambiare gli schemi mentali soprattutto quando le persone si riconoscono in un gruppo, in una categoria (gli "stradisti") e quando il mercato per decenni ha offerto solo mezzi da gara, per cui chi andava in bdc prendeva una bici da gara (tutti usano quelle, soprattutto i più fighi, e in buona sostanza non ci sono alternative).

Credo che debbano essere i produttori ad offrire bici di alta gamma che non siano da gara, credo che inizino a farlo e che il futuro ci riservi una grossa evoluzione.

Il mondo gravel, il mondo del bikepacking, delle randonnee ecc... stanno dando linfa a questa evoluzione.

Io, per completare il discorso fatto sopra, ho iniziato ad accorgermi che la bdc non era un mezzo adatto a quello che IO faccio su strada quando ho iniziato a scoprire ed usare mezzi diversi, le mtb, le gravel, le bici da triathlon...
 

andry-96

Biker infernalis
Feedback: 0 / 0 / 0
16/5/17
1.944
766
23
Brescia
Bike
Giant anthem advanced pro
Anche questo è estremamente soggettivo.
Per anni ho organizzato escursioni per conto di un'associazione cicloambientalista, e nonostante scegliessi percorsi quanto più possibile facili e scorrevoli e li descrivessi nel modo più accurato possibile, c'era sempre chi li trovava troppo impegnativi.


Quotone. Al di là dell' aspetto della novità e della moda, si inizia a riconoscere che si può "andare in bdc" in modi diversi e che non necessariamente lo stesso mezzo va bene per tutti questi modi.


Stai attento, rischi che ti rispondano come a me: "se non hai gamba resta nel Chianti e non andare in montagna" :ueh: che poi nel Chianti hai voglia a rampe assassine, non è proprio la pianura Padana...
Due settimane fa arrivo in cima a San Michele( saputella ridicola) e vedo un signore sulla sessantina salire agonizzando a 50 rpm su una ultimate di alta gamma, lo saluto come faccio con tutti e mi guarda allucinato sulla mia b Twin a 85 rpm senza salutare, scendo e torno verso casa dalla strada più lunga e sulla salita dei tormini( altra salita pressoché ridicola) lo vedo agonizzante che sale forse a 40rpm e lo passo a velocità doppia e cadenza più che doppia, lo saluto e stavolta saluta pure lui praticamente senza fiato...
Gli volevo dire di scalare marcia ma penso l’avrebbe presa male :pirletto:
 
  • Haha
Reactions: Gianz

Gianz

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
28/6/07
1.358
523
Valdagno (VI)
Bike
Gas29 Stambek + GT Grade Carbon
Io, per completare il discorso fatto sopra, ho iniziato ad accorgermi che la bdc non era un mezzo adatto a quello che IO faccio su strada quando ho iniziato a scoprire ed usare mezzi diversi, le mtb, le gravel, le bici da triathlon...
Ho dovuto aspettare le gravel per avvicinarmi al mondo strada... prima era praticamente assurdo praticarlo. Spesso scambio chiacchiere con altri ciclisti che incrocio per strada: Ma come ti trovi con la gravel? E con i freni a disco? E' tanto più comoda?
Insomma: vedi e ascolti gente che sta soffrendo in sella ad uno strumento di tortura, dai discorsi che fa. Gente che a 55 anni gira con un mezzo da gara, senza aver mai provato a farne una.
Quindi, ben vengano le gravel, anche senza una precisa determinazione delle caratteristiche.
 

andry-96

Biker infernalis
Feedback: 0 / 0 / 0
16/5/17
1.944
766
23
Brescia
Bike
Giant anthem advanced pro
Ho dovuto aspettare le gravel per avvicinarmi al mondo strada... prima era praticamente assurdo praticarlo. Spesso scambio chiacchiere con altri ciclisti che incrocio per strada: Ma come ti trovi con la gravel? E con i freni a disco? E' tanto più comoda?
Insomma: vedi e ascolti gente che sta soffrendo in sella ad uno strumento di tortura, dai discorsi che fa. Gente che a 55 anni gira con un mezzo da gara, senza aver mai provato a farne una.
Quindi, ben vengano le gravel, anche senza una precisa determinazione delle caratteristiche.
Idem, specialmente il signore che mi ha fermato a chiacchierare sullo sterrato del crocedomini con entrambe le misere gomme da 25 buche e una sola camera d’Aria
 
  • Like
  • Haha
Reactions: katanaman and Gianz

Gianz

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
28/6/07
1.358
523
Valdagno (VI)
Bike
Gas29 Stambek + GT Grade Carbon
Idem, specialmente il signore che mi ha fermato a chiacchierare sullo sterrato del crocedomini con entrambe le misere gomme da 25 buche e una sola camera d’Aria
Ricordo ancora un episodio...
Ero in MTB, con la vecchia 26, e vengo superato da ciclista su BDC fighissima... le strade, da queste parti, non sono propriamente un biliardo. Mi sorpassa e fila via.
Dopo 10 minuti scarsi lo trovo a bordo strada con una ruota bucata... Mi fermo a chiedere se serve una mano, e in quello stesso istante scoppia anche l'altra. Non aveva i ricambi: sono dovuti venirlo a prendere.
Mi immagino se mi dovesse succedere una cosa del genere a 70 km da casa... chi potrei chiamare? :pirletto:
 

scratera

Biker spectacularis
Feedback: 0 / 0 / 0
30/6/07
24.029
1.221
rovereto TN
Bike
...solo full...rigide...
..sulla questione tassellatura del copertone avrei i miei dubbi dopo aver provato questa f1 gravel


..copertoni senza nessunissima tassellatura eppure era un piacere girare fuori dall'asfalto...unico neo erano i rapporti che in questo caso avevo trovato relativamente duri ma su una bici test ci possono benissimo stare e comunque conoscendo bene i posti che vado a frequentare riesci a capire benissimo se è un percorso in cui mi posso divertire o no...oltretutto non ho mai amato la velocità in discesa ma ho sempre preferito il gusto tecnico del singolo passagio :prost:
.. @sembola questa l'hai provata anche te se non erro
 
  • Like
Reactions: 75Cri and Gianz

sembola

Moderatur cartesiano
Feedback: 77 / 0 / 0
27/2/03
47.261
3.485
52
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
..sulla questione tassellatura del copertone avrei i miei dubbi dopo aver provato questa f1 gravel


..copertoni senza nessunissima tassellatura eppure era un piacere girare fuori dall'asfalto...unico neo erano i rapporti che in questo caso avevo trovato relativamente duri ma su una bici test ci possono benissimo stare e comunque conoscendo bene i posti che vado a frequentare riesci a capire benissimo se è un percorso in cui mi posso divertire o no...oltretutto non ho mai amato la velocità in discesa ma ho sempre preferito il gusto tecnico del singolo passagio :prost:
.. @sembola questa l'hai provata anche te se non erro
l'ho provata ma per come la vedo io le gomme lisce vanno bene sull'asfalto, e certo non con quella larghezza.

Naturalmente per come la vedo io, per quella che è la mia capacità tanica ed atletica, le mia abitudini e la m i a esperienza
 
  • Like
Reactions: andry-96

mxl

Biker perfektus
Feedback: 1 / 0 / 0
9/6/06
2.686
73
44
Siena
Bike
Smuggler, Exploro
l'ho provata ma per come la vedo io le gomme lisce vanno bene sull'asfalto, e certo non con quella larghezza.

Naturalmente per come la vedo io, per quella che è la mia capacità tanica ed atletica, le mia abitudini e la m i a esperienza
E io le ho appena montate di nuovo! :spetteguless:
 

sembola

Moderatur cartesiano
Feedback: 77 / 0 / 0
27/2/03
47.261
3.485
52
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
E io le ho appena montate di nuovo! :spetteguless:
Altra dimostrazione di come non ci sia un solo modo di vedere le cose :prost:

classificare percorsi in base alle difficoltà tecniche oggettive (esempio https://wiki.openstreetmap.org/wiki/IT:Key:mtb:scale)
fine delle dispute e delle filosofie
Si e no.
Si, perchè una scala oggettiva descrive in modo univoco il percorso.
No, perchè per me il limite potrebbe essere un mtb:scale=0 e per @scratera un mtb:scale=2, per cui potrebbe legittimamente ancora dire "si può fare in gravel"...
 

mirc0

Biker extra
Feedback: 3 / 0 / 0
26/9/09
771
348
BG
Bike
.
...vuol dire tutto e niente anche perché resta sempre una scelta soggettiva di chi ha mappato quel particolare...
non direi... se i criteri sono chiari e inequivocabili al limite si tratta di un errore di chi mappa, non di una scelta soggettiva.
Il limite della classificazione è eventualmente sui percorsi molto eterogenei
 

mirc0

Biker extra
Feedback: 3 / 0 / 0
26/9/09
771
348
BG
Bike
.
Si e no.
Si, perchè una scala oggettiva descrive in modo univoco il percorso.
No, perchè per me il limite potrebbe essere un mtb:scale=0 e per @scratera un mtb:scale=2, per cui potrebbe legittimamente ancora dire "si può fare in gravel"...
appunto... si classifica in modo oggettivo (con conoscenza dei criteri) e poi uno sceglie in base alle sue capacità soggettive.
 

scratera

Biker spectacularis
Feedback: 0 / 0 / 0
30/6/07
24.029
1.221
rovereto TN
Bike
...solo full...rigide...
...io quel dato difficilmente lo metto in mappa proprio perché troppo soggettivo...ho trovati ancora sentieri mappati grado 3 che per me potevano essere tranquillamente 1...ecco dove sta il parere personale del mappatore....ed è un dato che non tengo in considerazione....preferisco guardate le linee di dislivello...
 
  • Like
Reactions: Gianz and motobimbo

motobimbo

Biker nirvanensus
Feedback: 28 / 0 / 0
30/9/08
28.841
1.884
Cimino
Bike
reputazioni ricevute vecchio forum: 11.988
...io quel dato difficilmente lo metto in mappa proprio perché troppo soggettivo...ho trovati ancora sentieri mappati grado 3 che per me potevano essere tranquillamente 1...ecco dove sta il parere personale del mappatore....ed è un dato che non tengo in considerazione....preferisco guardate le linee di dislivello...
hai ragione! io ad esempio mi sono fatto la black snake perchè un certo Loic Bruni l'aveva mappata 1 e sono morto! :smile: