1. Abbonati gratuitamente al nostro canale Youtube, clicca qui.

    Chiudi
Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

QMapShack guida

Discussione in 'GPS e cartografia' iniziata da digt, 10/5/18.

  1. digt

    digt Biker novus

    Registrato:
    14/7/13
    Messaggi:
    34
    Ciao, spero di fare cosa gradita postando una breve guida di QMapShack

    Qmapshack è l’erede di QlandkarteGT ed è un’alternativa a basecamp per creare tracce da salvare sul gps. Ho creato questa breve guida seguendo le istruzioni presenti sul sito ufficiale:

    https://bitbucket.org/maproom/qmapshack/wiki/Home

    Per prima cosa occorre scaricare ed installare il software. Per Windows e MacOs potete trovare il necessario nella pagina dei download dal sito ufficiale. Per chi, come me, utilizza una distribuzione Linux potrà trovare il pacchetto nei repository ufficiali. Per questa guida ho installato Qmapshack 1.10.0 su Ubuntu 18.04.

    Una volta avviata l’applicazione ci troveremo di fronte ad una schermata come questa

    1-iniziale.png

    Ora dovremo configurare il tutto impostando le mappe, un modello digitale di elevazione (DEM) e i dati di routing di OSM per creare le tracce ( database Routino).

    Per prima cosa andiamo a cliccare su File→Setup Map Paths e indichiamo la cartella contenente l e mappe che vogliamo utilizzare. Queste possono essere vettoriali (.img) oppure mappe raster ( .vrt .jnx .rmap .gemf).

    Un’ottima fonte per scaricare mappe già pronte e aggiornate è freizeitkarte-osm.de . Oppure si possono utilizzare le ottime openmtbmap ovviamente dopo averle opportunamente convertite in file .img.

    Dalla finestra apposita andiamo ad attivare la mappa che ci serve cliccando con il tasto destro su di essa e selezionando Activate.

    2-mappaact.png

    Sistemata la mappa possiamo procedere con la configurazione del modello digitale di elevazione (DEM). I file necessari li possiamo trovare su viewfinderpanorama.org , dove selezioneremo la zona di nostro interesse e scaricheremo un file.zip.

    3-demdownload2.png


    Estraiamo il contenuto del file in una cartella creata in precedenza.
    Ora torniamo in QMapShack e selezioniamo Tool→VRTBuilder. Nella schermata che si aprirà andremo ad inserire uno o più file hgt estratti in precedenza (selezionandoli tutti verrà coperta l’intera area scelta), la destinazione del file vrt da creare, clicchiamo su Start e attendiamo la fine dell’elaborazione annunciata dal messaggio !!!done!!!.

    4-demfiledone.png
    Clicchiamo su File→Setup DEM Paths e selezioniamo la cartella dove risiede il file vrt creato.
    Come fatto per le mappe, andiamo ad attivare il file DEM (tasto destro → Activate). Ora in basso a destra in fianco alle coordinate potremo vedere anche i dati di elevazione e pendenza.
    5-Map_dem.png
    Infine possiamo aggiungere i dati di routing OSM per creare le tracce in modo più comodo e veloce.
    Scarichiamo il file pbf di nostro interesse dal sito geofabrik.de.
    Selezioniamo Tool→Create Routino Database, inseriamo il file pbf, la cartella e il prefisso del database che vogliamo creare e clicchiamo su Start;come prima attendiamo il messaggio !!!done!!!
    Nella finestra di routing selezioniamo Routino (offline) e le relative preferenze.
    6-routinook.png

    Ora siamo pronti per creare la nostra traccia.
    Sulla mappa clicchiamo col tasto destro sul punto di partenza e selezioniamo Add Track.
    7-addtrack.png

    Se vogliamo utilizzare l’auto routing dobbiamo selezionare l’opzione A.
    8-addtrackauto.png

    Ora selezioniamo un secondo punto sulla mappa e verrà creato il primo segmento di traccia che seguirà strade e sentieri; continuiamo così fini a completare la nostra traccia cliccando con il tasto destro. Se siamo soddisfatti clicchiamo su Save as new e salviamo la traccia in un nuovo progetto.

    9-track3.png

    Non ci resta che trasferire la traccia sul nostro navigatore. Per fare quetsto colleghiamo il navigatore al pc, click destro sul progetto e selezioniamo Send to Devices. Ora la nostra traccia sarà salvata sul navigatore.
    10-sendtodevice.png
    Tengo a precisare che la traccia creata nell’esempio è casuale e non so se sia percorribile o meno.


    FINE
     
    • Bel post Bel post x 2
    • Mi piace Mi piace x 1
  2. scratera

    scratera Biker spectacularis

    Registrato:
    30/6/07
    Messaggi:
    22.486
    Bike:
    ...solo full...rigide...
    ..quello che nonmi piace di questo programma è che a difefrenza di qlandkarte utilizza file.img già precompilati...invece che le classiche mottonelle.img contenute nelle mape...
     
  3. digt

    digt Biker novus

    Registrato:
    14/7/13
    Messaggi:
    34
    Se non si hanno particolari esigenze penso siano comodi anche i file.img precompilati; si trovano facilmente e poi si possono salvare così come sono anche nei garmin.
    Qlandkarte lo trovo ad un primo impatto un pò troppo macchinoso e poco intuitivo.



    Sent from my SM-A320FL using MTB-Forum mobile app
     
  4. thehobbit

    thehobbit Biker serius

    Registrato:
    27/8/13
    Messaggi:
    260
    Bike:
    YT Jeffsy CF Pro, Cannondale Jekyll 4
    Io invece mi sono trovato peggio con QMapShack, rispetto a QLandKarte, mi sembra meno chiaro e più macchinoso. Oltre che non mi sembra si possano più sovrapporre mappe online (es. Google Satellite) con quelle vettoriali (OpenMTBMap).
    Tant'è che l'ho disinstallato e continuo ad usare il vecchio.
     
  5. avalonice

    avalonice Biker serius

    Registrato:
    2/4/09
    Messaggi:
    242
    Sono d'accordo con te Qlandkarte mi sembra che abbia una interfaccia più coerente e intuitiva, inoltre lo trovato meno stabileQmapShack rispetto a Qlandkarte che cmq non è proprio stabilissimo (piattaforma Linux)
     
    #5 avalonice, 14/5/18
    Ultima modifica: 14/5/18
  6. ste97

    ste97 Biker tremendus

    Registrato:
    13/4/14
    Messaggi:
    1.060
    Bike:
    Thurman ( Uma 29" )
    scaricato tutto ma le istruzioni le trovo incomplete, come ca**o si fa ad esempio ad indicare la cartella nella quale sono contenute le mappe precedentemente scaricate? si clicca "file setup map paths"...ma dopo? ho già cancellato tutto, mi tengo base camp e map source con le openmtbmap. .
     
  7. digt

    digt Biker novus

    Registrato:
    14/7/13
    Messaggi:
    34
    Ho capito, sono l'unico utilizzatore di QMapshack:)))::)))::))):

    In realtà si può facilmente sovrapporre mappe online e vettoriali. Basta scaricare questo file da mtb-touring.net, scompattarlo e copiare i file delle mappe che ci interessano nella cartella mappe. Poi basta fare il reload della cartella (tasto destro dalla finestra mappe). Cliccando il + a fianco delle mappe si può impostare la trasparenza
    google.png

    questo è vero, però questa ultima versione l'ho trovata molto più stabile...spero che risolvano completamente questo problema

    Prima di tutto cerca di moderare i termini e stare calmo...io non sono qua a vendere un prodotto ne tantomeno mi hanno pagato per scrivere questa guida; l'ho fatto solo per cercare di contraccambiare per tutte le informazioni che ho trovato qua sul forum; magari a qualcuno con un pò più di pazienza queste due righe che ho scritto possono essere utili. Le critiche ben vengano, posso sicuramente portare delle migliorie a questa guida che comunque non vuole essere vangelo. Ho messo il link della guida ufficiale a inizio post.
    Detto questo poi ognuno utilizza quello che vuole in base alle proprie esigenze.
    Venendo al problema da te riscontrato (magari può essere utile a qualcun altro) , se le mappe non compaiono dopo aver indicato la cartella giusta dove queste sono state salvate, basta cliccare con il tasto destro sulla finestra delle mappe e cliccare Reload Maps
     
    #7 digt, 14/5/18
    Ultima modifica: 14/5/18
  8. Fenix17

    Fenix17 Biker popularis

    Registrato:
    5/7/17
    Messaggi:
    80
    Bike:
    Giant Trance 1 2018 - (precedentemente Scott Genius MC 30 26")
    Lo uso anche io su linux... è senz'altro un pò macchinoso/poco intuitivo però devo dire che mi funziona bene.
    Non vedo quale sia il problema che usi un singolo file .img... te li crei come ti pare unendo quelli che ti interessano in 10 secondi

    ...e dopo selezioni la cartella in cui Qmapshack deve cercare i file... dopo ti compaiono nella schermata principale ai lati.

    Al contrario io ho trovato Qmapshack ben più stabile di Qtlandkarte... magari dipende dalla distro linux
     
    #8 Fenix17, 14/5/18
    Ultima modifica: 14/5/18
  9. thehobbit

    thehobbit Biker serius

    Registrato:
    27/8/13
    Messaggi:
    260
    Bike:
    YT Jeffsy CF Pro, Cannondale Jekyll 4
    Puoi impostare la trasparenza, ma non sarà mai come QLandKarte che sopra alla Google Satellite disegna il vettoriale della OpenMTBMap:

    Cattura.JPG
     
  10. digt

    digt Biker novus

    Registrato:
    14/7/13
    Messaggi:
    34
    Sicuramente l'effetto visivo è migliore ed è sicuramente un punto a favore di qlandkarte, anche se il mio obiettivo iniziale non era certo quello di confrontare i vari software cartografici ;-); il fatto è che lo sviluppo di qlandkarte è stato abbandonato e quindi non so per quanto tempo sarà utilizzabile.
    Nel frattempo io continuerò ad utilizzare qmapshack e cercherò di riportare qua eventuali migliorie future. Ovviamente ogni consiglio o approfondimento sarà ben accetto:-)
     
Sto caricando...

Condividi questa Pagina