qual'è il miglior sistema di sospensione posteriore?

Qual'è il miglior tipo di sospensione?

  • mono pivot

    Voti: 0 0,0%
  • quadrilatero non horst

    Voti: 0 0,0%
  • altro

    Voti: 0 0,0%

  • Votanti
    3

 

Ryu80

Biker assatanatus
Feedback: 4 / 0 / 0
3/8/05
3.175
11
39
Biella e dintorni
Bike
YT Jeffsy 27'
Many thanks. Leggevo che qualche forumendolo usa software (linkage?) per disegnare modelli e studiare l'andamento della curva di compressione, sono utili per capirci qualcosa?
 

lele 71

Biker poeticus
Feedback: 15 / 0 / 0
23/6/05
3.995
3
48
Varese
lele71.blogspot.com
Hei bello..:°°(: E' un topic tecnico, senza discorsi da piccoli fans.. Io ho avuto e provato parecchie bici e alla fine ho comprato (anzi, ricomprato) un monocross perchè secondo mè è valido in tutte le situazioni, funzionale, semplice, robusto e necessita di poca manutenzione..
Ma fin'ora non hai mai contestualizzato ad esempio l'utilizzo che ne fai.
Il monocross migliore (o comunque preferibile agli altri) in tutto?
Non mi pare proprio. Anche il monocross e' un compromesso, come il VPP l'horst ed il resto, dipende dall'uso e da cosa cerchi in una bici.

Io di monocross ne ho avuti 2, ora ho un VPP e sono contento della scelta perche' mi ha fatto tornare la voglia di fare uscite lunghe con tanti km e tanto dislivello, per il semplice fatto che si pedala bene.

La prossima bici sara' ancora un VPP? Dipende dalla bici, se sostituira' la blur probabilmente sara' ancora un VPP o similare, se la affianchera' potrebbe trattarsi di altro, magari un pullshock ad escursione medio/lunga e destinato ad un utilizzo diverso...
 

Top Notch Bikes

Aziende
Feedback: 22 / 2 / 0
29/3/06
3.717
0
Sassari
inanzitutto:


poi l'accozzaglia di tifo si creerebbe anche se avessi messo una voce per ogni modello per ogni disciplina con ogni tipo di ammo(aria molla) con ogni tipo di rapporto di compressione.
bene o male i vpp si comportano in un modo i monopivot in un altro gli horst in un altro e via dicendo.
ovvio che i sistemi dello stesso tipo non sono tutti identici,ma sono fatti tutti per lavorare in un determinato modo diverso da altri sistemi
il tifo non puo crearsi quando invece di publicità si postano dati rilevati con software e quindi path reali e curve di compressione invece che accozzaglie di balle per ignoranti...

non e vero che tutti i vp si comportano in modo simile

Non e vero che tutti i monocross si comportano in modo simile...

le sospensioni hanno delle caratteristiche ben precise... e vanno giudicate per quelle, le caratteristiche nn sono sigle o discorsi o teorie,di cui le più importanti sono, percorsi ruota e curve di compressione

a me vista cosi sembra una discussione per chi ancora non ha capito come valutare una sospensione....cmq liberi di continuare... io cercavo di dare un contributo..
 

Hero

Biker grossissimus
Feedback: 96 / 0 / 0
30/9/07
5.110
0
Genova
a me vista cosi sembra una discussione per chi ancora non ha capito come valutare una sospensione....cmq liberi di continuare... io cercavo di dare un contributo..
e come?dicendo che tutti quelli che hanno risposto non se ne intendono?
scusa,ma io ho capito questo dal tuo intervento
 

Top Notch Bikes

Aziende
Feedback: 22 / 2 / 0
29/3/06
3.717
0
Sassari
no ma impostando la discussione nel modo più concreto possibile.. sicome di banalità si tratta..non siamo ingegneri (non io per lo meno) ma esistono software semplici come linkage per esempio, solidworks, che aiutano ad intuire le caratteristiche delle sospensioni, bhe si può osservare prima che caratteristiche abbia una sospensione prima di sparare a zero... perchè di errate convinzioni e pieno, e non capisco che senso abbia alimentarle... dovrebbe essere un topic per chiarire non per confondere....o no?
la mia opinione cmq... non scaldarti ;-)
 

Ryu80

Biker assatanatus
Feedback: 4 / 0 / 0
3/8/05
3.175
11
39
Biella e dintorni
Bike
YT Jeffsy 27'
...esistono software semplici come linkage per esempio, solidworks, che aiutano ad intuire le caratteristiche delle sospensioni...
Grazie (indirettamente) per la info. Quale dei prodotti solidworks, tra i diversi elencati nel sito, è utile per provare a fare "o professuri"? CosmosXpress forse?
 

Top Notch Bikes

Aziende
Feedback: 22 / 2 / 0
29/3/06
3.717
0
Sassari
con solidworks a meno che tu non abbia in mano i progetti ti tocca disegnarli ed è un lavoraccio... ti conviene usare linkage purche il progetto sia riportato in modo preciso, riesci cmq a farti un idea delle caratteristiche del carro, il path e la curva di compressione, e ad avere un piccolo aiuto per la taratura della sospensione
 

lele 71

Biker poeticus
Feedback: 15 / 0 / 0
23/6/05
3.995
3
48
Varese
lele71.blogspot.com
le sospensioni hanno delle caratteristiche ben precise... e vanno giudicate per quelle, le caratteristiche nn sono sigle o discorsi o teorie,di cui le più importanti sono, percorsi ruota e curve di compressione
Il tuo discorso non fa' una grinza, anche se dagli schemi di sospensione si passa alla sospensione di ogni singola bici, quindi un discorso molto, molto specifico marca/modello.

Al di la' di quelli che potrebbero essere i dati oggettivi di una sospensione che lavora bene o male, c'e' comunque da considerare una grossa parte soggettiva data dai gusti, dalla guida e dai percorsi del biker, insomma, non so' se alla fine riusciremo davvero ad arrivare da qualche parte, pero' provarci potrebbe essere comunque interessante.

Visto che hai parlato di percorso ruota e curva di compressione, come dovrebbero essere secondo te queste due cose per definire un progetto valido?
Questo progetto e' valido per quali destinazioni d'uso, sempre secondo te?
 

Hero

Biker grossissimus
Feedback: 96 / 0 / 0
30/9/07
5.110
0
Genova
Al di la' di quelli che potrebbero essere i dati oggettivi di una sospensione che lavora bene o male, c'e' comunque da considerare una grossa parte soggettiva data dai gusti, dalla guida e dai percorsi del biker, insomma, non so' se alla fine riusciremo davvero ad arrivare da qualche parte,
non ho apero il sondaggio per arrivare da qualche parte,anche perché è impossibile.
ognuno si trova bene con la bici che ha dopo aver fatto varie prove.
la sensazione va al oltre il preciso funzionamento della sospensione.
(se non fosse così,molte bici sarebbero scomparse visto che sono tanti i sistemi che rendono effettivamente meno di altri).

il sondaggio serve solo per curiosità verso i gusti degli altri
 

Top Notch Bikes

Aziende
Feedback: 22 / 2 / 0
29/3/06
3.717
0
Sassari
Il tuo discorso non fa' una grinza, anche se dagli schemi di sospensione si passa alla sospensione di ogni singola bici, quindi un discorso molto, molto specifico marca/modello.

Al di la' di quelli che potrebbero essere i dati oggettivi di una sospensione che lavora bene o male, c'e' comunque da considerare una grossa parte soggettiva data dai gusti, dalla guida e dai percorsi del biker, insomma, non so' se alla fine riusciremo davvero ad arrivare da qualche parte, pero' provarci potrebbe essere comunque interessante.

Visto che hai parlato di percorso ruota e curva di compressione, come dovrebbero essere secondo te queste due cose per definire un progetto valido?
Questo progetto e' valido per quali destinazioni d'uso, sempre secondo te?
secondo me...e magari mi sbaglio.. questo discorso si potrebbe affrontare quando già si conosco nei dettagli le vare soluzioni... cmq per rispondere alla tua domanda e non stare sul vago..e sopratutto cercando di riassumere perche senno ci vorrebbero decine di pagine...e parlando delle discipline che conosco...e parlando di linee di massima...

un carro che accorcia in compressione come alcuni monocross e per esempio l'horst risulterà sicuramente agile in curva, perche specie quelle con sponda, dove il carro entra in compressione, l'interasse della bici sterza nelle curve strette più velocemente, come contro sulle pietraie, accorciandosi in compressione, e quidi in prossimità degli ostacoli l'assorbimento degli stessi non è paragonabile ad un carro che si allunga in compressione, specie con gli ostacoli a sezione quadra...per esempio pietre cattive o alcuni tipi di buche e radici, in quel caso questi carri tendono a saltellare di più e la bici tende a perdere maggior velocità rispetto ai carri che si estendono molto come alcuni monocross e per esempio il VPP e richiedono una maggiore cura nella scelta della linea
questo detto in breve e molto a grandi linee...ci son dei path che sembrano fatti a posta per ingoiare :D
aggiungici poi che i sistemi a 4 bracci corti come bazooka DW link VPP etcc per ragioni strutturali tendono ad avere un carro più lungo... che al dilà del path rende la bici meno agile...
cmq guardando il path bisogna calcolare il sag della bici e la curva di compressione nella zona relativa al sag... che sono altre componenti da valutare per l'assorbimento della bici...
Ora che ho visto il rotec mi sto accorgendo che guardavo troppo superficialmente alcuni aspetti della sospensione... mi spiace non avere ulteriore tempo da dedicare a queste cose perchè sono veramente intriganti...e sto aprofittando della cordialità di alcuni produttori per farmi spiegare alcune cosette

per quanto riguarda la curva... io uso ammo a molla... e gli ammo che uso sono molto progressivi... a parte alcuni casi come dirt/slope a me non piacciono i carri troppo progressivi, specie quando la progressione parte da subito perchè non lasciano sfruttare la loro corsa...

essendo tutto un compromesso per me non c'è un sistema migliore... quando vedo una bici sulla carta guardo geometrie e path, curva di compressione... le soluzioni adottate.. se c'è una coerenza generale con la destinazione di utilizzo la bici mi piace a primo impatto.. poi se mi capita di provarla mi capita di averci visto giusto come a volte mi capita di sorprendermi... e li cerco di capire...

di sistemi validi per mettere su una sospensione ce ne sono tanti..il difficile in questo mare di buone bici e beccare la bici con le caratteristiche che andiamo ricercando..

cmq il carro che mi ha scioccato maggiormente è il lawwill concentrico..parlando di DH/FR massiccio imho e quasi una soluzione perfetta

p.s. da tenere presente che prima di andare a verificare queste cose bisognerebbe avere una bici con la giusta pressione nei copertoni e delle sospensioni tarate come si deve :D
pronto a discutere le mie affermazioni
 
  • Like
Reactions: koffo

Metanolo

Biker paradisiacus
Feedback: 4 / 0 / 0
13/8/05
6.949
0
GE
Quale' l'incubo di tutti i biker???Trovarsi il carro una biella o un cuscinetto o un rinvio criccato o partito!!Ho votato mono-pivot funge uguale e da molti meno problemi.........
 

skeleton

Biker celestialis
Feedback: 0 / 0 / 0
4/11/06
7.344
0
47
Cassino FR
www.mtbikecassino.it
Non sono un "tecnico", e non ho provato tutti i maggiori sistemi in commercio. Tra diversi provati, ho scelto per un'uso AM il Maestro e mi trovo benissimo, tant'è che fra pochi mesi passerò alla Reign '08, più leggera e più performante con 50% di escursione in +.
 

skeleton

Biker celestialis
Feedback: 0 / 0 / 0
4/11/06
7.344
0
47
Cassino FR
www.mtbikecassino.it
secondo me...e magari mi sbaglio.. questo discorso si potrebbe affrontare quando già si conosco nei dettagli le vare soluzioni... cmq per rispondere alla tua domanda e non stare sul vago..e sopratutto cercando di riassumere perche senno ci vorrebbero decine di pagine...e parlando delle discipline che conosco...e parlando di linee di massima...

un carro che accorcia in compressione come alcuni monocross e per esempio l'horst risulterà sicuramente agile in curva, perche specie quelle con sponda, dove il carro entra in compressione, l'interasse della bici sterza nelle curve strette più velocemente, come contro sulle pietraie, accorciandosi in compressione, e quidi in prossimità degli ostacoli l'assorbimento degli stessi non è paragonabile ad un carro che si allunga in compressione, specie con gli ostacoli a sezione quadra...per esempio pietre cattive o alcuni tipi di buche e radici, in quel caso questi carri tendono a saltellare di più e la bici tende a perdere maggior velocità rispetto ai carri che si estendono molto come alcuni monocross e per esempio il VPP e richiedono una maggiore cura nella scelta della linea
questo detto in breve e molto a grandi linee...ci son dei path che sembrano fatti a posta per ingoiare :D
aggiungici poi che i sistemi a 4 bracci corti come bazooka DW link VPP etcc per ragioni strutturali tendono ad avere un carro più lungo... che al dilà del path rende la bici meno agile...
cmq guardando il path bisogna calcolare il sag della bici e la curva di compressione nella zona relativa al sag... che sono altre componenti da valutare per l'assorbimento della bici...
Ora che ho visto il rotec mi sto accorgendo che guardavo troppo superficialmente alcuni aspetti della sospensione... mi spiace non avere ulteriore tempo da dedicare a queste cose perchè sono veramente intriganti...e sto aprofittando della cordialità di alcuni produttori per farmi spiegare alcune cosette

per quanto riguarda la curva... io uso ammo a molla... e gli ammo che uso sono molto progressivi... a parte alcuni casi come dirt/slope a me non piacciono i carri troppo progressivi, specie quando la progressione parte da subito perchè non lasciano sfruttare la loro corsa...

essendo tutto un compromesso per me non c'è un sistema migliore... quando vedo una bici sulla carta guardo geometrie e path, curva di compressione... le soluzioni adottate.. se c'è una coerenza generale con la destinazione di utilizzo la bici mi piace a primo impatto.. poi se mi capita di provarla mi capita di averci visto giusto come a volte mi capita di sorprendermi... e li cerco di capire...

di sistemi validi per mettere su una sospensione ce ne sono tanti..il difficile in questo mare di buone bici e beccare la bici con le caratteristiche che andiamo ricercando..

cmq il carro che mi ha scioccato maggiormente è il lawwill concentrico..parlando di DH/FR massiccio imho e quasi una soluzione perfetta

p.s. da tenere presente che prima di andare a verificare queste cose bisognerebbe avere una bici con la giusta pressione nei copertoni e delle sospensioni tarate come si deve :D
pronto a discutere le mie affermazioni
Interessante e didattico quello che dici.
 

Cattivik

Negotius
Feedback: 195 / 2 / 0
Beh, non ho letto tutti i messaggi, però alla fine mi pare che, al solito, si vada a finire nel "è meglio questo, io ce l'ho ed è perfetto".
Per questo ho risposto "altro", perchè credo che le bici siano "buone" o "non buone" a prescindere dallo schema...nel senso che possono esserci ottimi monopivot, pessimi monopivot, ottimi VPP, pessimi VPP etc...
Dalla mia posso dire che pedalo una bici con quadrilatero "bastardo", cioè col giunto sui foderi alti, quindi in tutto e per tutto un monopivot...e per l'uso che ne faccio mi piace tanto, è sofficiosa, è sensibile, si muove poco quando pedalo e in discesa mi piace da matti, però da lì a dire che questo schema va sempre e comunque bene, secondo me, ce ne passa.
L'analisi con linkage che suggerisce ivan è sicuramente un ottimo punto di partenza, anche se spesso i modelli non sono proprio accurati, e come molti avranno notato basta spostare di pochissimo le posizioni dei fulcri per avere comportamenti sensibilmente diversi della sospensione.
E poi, per analizzare, bisogna saper tradurre quello che si legge in "sensazioni"...si è parlato addirittura di ingegneri...io volendo lo sarei anche, però non credo che basti :smile:
Concludendo, secondo me niente è meglio di nient'altro a prescindere, ma è la realizzazione che conta...come ho già scritto una volta, porsche ha fatto una grande auto partendo da uno schema assurdo (il motore posteriore a sbalzo) e utilizzando una sospensione anteriore tutt'altro che nobile come il cmpherson...però si direbbe che i risultati ci siano :)